Gentili Membri, le discussioni sono momentaneamente chiuse per esigenze legate alla migrazione al nuovo sito. Fanno eccezione le discussioni inerenti la migrazione stessa.

martinogall

  • wavefront
    50-100-200-400-1000-2000-4000-hz e via dicendo..è ovvio che a ogni frequenza si avrà un valore di impedenza specifico e di conseguenza una pressione spl corrispondente..ma una misura del genere è alla portata anche di un amatore con un impedenzimetro e un mic di misura..i costruttori si attengono al set di misure minimo richiesto per commercializzare il prodotto..sia amatoriale che professionale..poi la discrepanza minima ci può stare anche in rapporto al tipo di prodotto.. spero sia sufficente.. edo
    December 2015
  • wavefront
    Martino..una volta per tutte ..senza polemica .. il rendimento di un trasduttore è il rapporto tra tensione d'ingresso applicata a i morsetti e pressione acustica generata... l'spl checchè se ne dica è in parte legato al rendimento..questo se ci riferisce alla sensibilità media in banda passante.. sensibilità che è un parametro standard sin credo dagli anni 60..vedasi altec.. quello che può essere variato come parametro come dici tù forse è la distanza alla quale è fatta la misura della sensibilità..e i volt in ingresso..ma già dagli anni 80 gli standard erano quasi dicop quasi tutti allineati a i 2.83 o 1watt...su quale carico??..ma cè bisogno di dirlo 8 ohm... questo semmai è il dato più importante da standardizzare x i costruttori... il fatto che non sia menzionato non significa che i costruttori si mettano a costruire bobine mobili da 5 ohm o da 6.5 ohm..questo per motivi ovvii.. poi può darsi che tù ti riferisca alla sensibilità specifica per frequenze no
    December 2015

Benvenuto!

Sembra tu sia nuovo qui. Se vuoi partecipare, clicca uno dei seguenti pulsanti!

Info

Username
martinogall
Iscritto
September 2012
Visite
66
Ultima visita
6. December
Ruolo
Member
Posts
2,391