Gentili Membri, le discussioni sono momentaneamente chiuse per esigenze legate alla migrazione al nuovo sito. Fanno eccezione le discussioni inerenti la migrazione stessa. ATTENZIONE! Dopo (e solo dopo) che sarà attivato il reindirizzamento, vale a dire quando scrivendo "videohifi" vi troverete da un'altra parte, se doveste riscontrare problemi di accesso, potete comunicare con noi usando il tasto CONTATTACI sulla nuova home page.
La nuova frontiera per la lotta alle vibrazioni......
  • BEST-GROOVEBEST-GROOVE
    Posts: 30,329Moderator
    ma è contemplata la possibilità di reso se non soddisfatti?
  • marino 29marino 29
    Posts: 1,540Member
    880€?!??!??!??? @-)
  • saperusasaperusa
    Posts: 4,986Industry

    Un po' empiricamente i salsiccini ce li si puo' fare acqistando il silicone da lavorare, ce ne' di diverse cedevolezze. Si uniscono le due parti, si mescola, si cola in un tubicino...



    Sergio, li ho presi anche io da Silvano oramai da tempo e stanno sotto la meccanica CD.
    Praticamente sono sovrapponibili alle molle moss ma senza i problemi legati alla continua messa in bolla.
    A mio parere per certi aspetti vanno anche meglio visto che all'ascolto hanno una dinamica maggiore con i piedoni di Silvano anche se la frequenza di risonanza delle molle Moss è estremamente bassa.
    Detto questo non sono assolutamente banali a cominciare dai due gusci con interposti i cilindri in gel di densita diversa che permettono anche di fare un fine tuning a seconda di come si posizionano ed a seconda di come il peso dell'elettronica è ripartito.
    Un bel prodotto ad un costo secondo me corretto, con uno studio dietro, non banale e che risolve elegantemente il problema delle vibrazione con l'utilizzo della legge di Joule ed alcune nozioni di meccanica razionale.

    S.
  • BEST-GROOVEBEST-GROOVE
    Posts: 30,329Moderator
    il  fine tuning si effettua  miscelando le 6 pasticche di silicone tra di loro oppure sono contemplate pasticche optional di diversa durezza?

    C'è una guida su come miscelare le pastiglie tra di loro o è random e a discrezione dell'utilizzatore?
  • saperusasaperusa
    Posts: 4,986Industry
    Ci sono delle istruzioni che ti da direttamente Pearl, non mi ricordo se erano riportate su un manuale di istruzioni che in ogni caso non ho letto.
    Ho avuto uno dei primi esemplari con inclusa base in cristallo, ripeto funziona molto bene...

    S.

  • GianGastoneGianGastone
    Posts: 37,362Member
    saperusa said:

    Un po' empiricamente i salsiccini ce li si puo' fare acqistando il silicone da lavorare, ce ne' di diverse cedevolezze. Si uniscono le due parti, si mescola, si cola in un tubicino...



    Sergio, li ho presi anche io da Silvano oramai da tempo e stanno sotto la meccanica CD.
    Praticamente sono sovrapponibili alle molle moss ma senza i problemi legati alla continua messa in bolla.
    A mio parere per certi aspetti vanno anche meglio visto che all'ascolto hanno una dinamica maggiore con i piedoni di Silvano anche se la frequenza di risonanza delle molle Moss è estremamente bassa.
    Detto questo non sono assolutamente banali a cominciare dai due gusci con interposti i cilindri in gel di densita diversa che permettono anche di fare un fine tuning a seconda di come si posizionano ed a seconda di come il peso dell'elettronica è ripartito.
    Un bel prodotto ad un costo secondo me corretto, con uno studio dietro, non banale e che risolve elegantemente il problema delle vibrazione con l'utilizzo della legge di Joule ed alcune nozioni di meccanica razionale.

    S.


    Assolutamente non dico siano banali, manco ci penso. Semplicemente mi piace farmi le cose...che magari non funzionano. E' gia un annno buono che ho negli osservati su Ebay le miscele di silicone, quando sara' il momento faccio ik piccolo chimico, quello che salta fuori non lo so.

    Sino ad ora una orribile cornice con sacco di di talco si e' rivelata la cosa migliore che ho fatto.
  • highbibiehighbibie
    Posts: 393Member
    Ci sono almeno due possibili strade Note e rivendicate ovvero :

    1) disaccoppiare/accoppiare

    2) quella di trasformare/armonizzare .

    La prima fa un uso pressoché esclusivo di materiali che tendono a cancellare ovvero disperdere in calore tramite i più svariati materiali ( silicone borotalco grafite piombo ecc ) un energia in eccesso

    La seconda che invece ha come obiettivo tramite altri materiali(legni armonici soprattutto) di riciclare L energia in eccesso riconvogliandola e non allontanandola acusticamente , in un “nuovo suono” che si somma armonicamente al suono originario .

    La prima strada generalmente si evidenzia con una chiarezza ed intelligibilità del suono , che sposa molto bene il concetto di moderna audiofilia legata ad immagini scolpite e trasparenze esasperate , innaturali a parer mio in una riproduzione dal vivo , ma che tanto piace a quanto riscontro .

    La seconda invece carica il suono di una intelligibilità superiore , con una ricchezza di armoniche sempre superiore a quanto percepito fino a quel momento con quel sistema , ma avvicinandosi un po’ di più di quanto non lo fosse prima ad una riproduzione dal vivo .
    È questo un approccio meno comune , che presuppone un impianto di alto livello , non solo costoso , perché non ricerca solo di migliorare la riproduzione sonora limitando i difetti dell’impianto , ma cerca pure di supportare l’impianto stesso trasformando prima ed immettendo poi energia positiva ( armonica ) al sistema .

    Detta così sembra una cosa piu teorica che pratica , ma se realmente approcciate con dei semplici ascolti , vi rendereste conto immediatamente .

    Con ciò non sto affermando che non ci siano ammennicoli accoppianti/disaccoppianti che non facciano il loro lavoro , e bene , ma che personalmente dopo aver provato gli uni e gli altri , quelli “armonizzanti” hanno realmente una marcia in più .

    Provate i piedini pearl a confronto con gli Harmonix tu666 Milion , toglietevi questo sfizio . I Pearl li venderete ed anche le molle di Moss e pure i predoni di grafite HD ecc ecc

    Non vendo né distribuisco prodotti Harmonix , ma in tema di piedini piedini ed ammencoli vari , sono i prodotti che più mi hanno entusiasmato negli ultimi 10 anni , forse gli unici .

    E ritenendo che la VERA ed UNICA HIFI si fonda sul confronto ......

    P.S.
    Gli Harmonix tu666M costano 1300 euro .
    Post edited by highbibie at 2017-11-11 01:06:48
  • flamenkoflamenko
    Posts: 3,603Member
    Parole sante!
    Quanto al prezzo dei pearl non capisco i segreti di Fatima che si fa qualcuno, sono sul mercato al loro prezzo se ti conviene compri sennò desisti. Qual è il problema?
  • Paolo_ANPaolo_AN
    Posts: 934Member
    Ragazzi, la mia esperienza porta altrove. Per questo chiedevo delle vostre, di esperienze, nel post 27. E tutte, perlomeno quelle riportate qui, indicano che in teoria la strada migliore nella lotta alle vibrazioni è il disaccoppiamento e/o, ultimi post, l'armonizzazione.
    Da me l'unico modo per far suonare bene le varie tipologie di gira che ho avuto (SL1200, RPM 9.1, GyroSE, Orbe e l'attuale SME Model 10) è stato sempre l'accoppiamento, solidale, al pavimento. Ho provato stand di vario tipo (legno, metallo con tubi riempiti, alluminio pieno), basi (legno, mdf, granito e combinazioni), punte e piedini di vario genere (acciaio, legno, gomma, plastica, feltro, sughero, materiali compositi) e base antisismica con sabbia.
    Qualsiasi tentativo di disaccoppiamento, seppur blando, restituisce un 'calore' di stampo antico (tipo come si sentivano suonare i gira di una volta :\"> ) che a me proprio non piace. E' chiaramente un'esagerazione ma giusto per capirsi. Non mi spiego il motivo di questa controtendenza... ma tant'è, da me funziona così.
  • BEST-GROOVEBEST-GROOVE
    Posts: 30,329Moderator
    flamenko said:

    Parole sante!
    Quanto al prezzo dei pearl non capisco i segreti di Fatima che si fa qualcuno, sono sul mercato al loro prezzo se ti conviene compri sennò desisti. Qual è il problema?



    già.....manco si chiedesse che scontistica hanno avuto o se sono parenti oppure amici pagandoli un tozzo di pane  >:)

  • alexisalexis
    Posts: 18,647Member
    il prezzo distrae dal concetto, e in più è facilmente verificabile con una mail.
    Mi risulta che siamo nel 3000 dC non aC :-)
    Ripeto, saperusa escluso, qui non è ancora chiaro il principio di funzionamento e ripeto, non stiamo parlando di semplici salsiciotti vinilici smorzanti.

    Mi accodo con l'esperienza di luigi, li ho provati sia sul Emt 948 che sotto il Versa, con risultati notevoli, tanto da indurmi a mettere da parte i moss e tutti gli altri aggeggi da me posseduti. Mi piacciono anche perchè avendo una larga superficie di appoggio sullo stesso piano, hanno una funzione autocentrante e quasi autolivellante, anche con carichi asimmetrici come nei giradischi, nel mio caso pesanti oltre 30 kg.
    E inoltre.. sono fighi.. :-)

    Ps. non li ho però provati sotto le elettroniche, ma lo farò presto, dovrebbero funzionare assai bene con i valvolari, che non amano gli accoppiamenti rigidi, perchè tendono a far vibrare i filamenti.

    Post edited by alexis at 2017-11-11 13:09:45
  • saperusasaperusa
    Posts: 4,986Industry
    alexis said:

    il prezzo distrae dal concetto, e in più è facilmente verificabile con una mail.
    Mi risulta che siamo nel 3000 dC non aC :-)
    Ripeto, saperusa escluso, qui non è ancora chiaro il principio di funzionamento e ripeto, non stiamo parlando di semplici salsiciotti vinilici smorzanti.

    Mi accodo con l'esperienza di luigi, li ho provati sia sul Emt 948 che sotto il Versa, con risultati notevoli, tanto da indurmi a mettere da parte i moss e tutti gli altri aggeggi da me posseduti. Mi piacciono anche perchè avendo una larga superficie di appoggio sullo stesso piano, hanno una funzione autocentrante e quasi autolivellante, anche con carichi asimmetrici come nei giradischi, nel mio caso pesanti oltre 30 kg.
    E inoltre.. sono fighi.. :-)

    Ps. non li ho però provati sotto le elettroniche, ma lo farò presto, dovrebbero funzionare assai bene con i valvolari, che non amano gli accoppiamenti rigidi, perchè tendono a far vibrare i filamenti.



    vanno molto bene con i pre, anche a stato solido, infatti avevo detto a Silvano che ne volevo mettere un altro quartetto sotto al pass.

    S.
  • BEST-GROOVEBEST-GROOVE
    Posts: 30,329Moderator

    ma è contemplata la possibilità di reso se non soddisfatti?




    non è stato ancora risposto    :-\"

  • GianGastoneGianGastone
    Posts: 37,362Member
    E se non capiamo spiegate...mazza che due coglioni sto' non capite allora cosa volete capire. Piu' si espone cosi' e peggia si fa al prodotto.
  • luigi61luigi61
    Posts: 1,859Member

    E se non capiamo spiegate...mazza che due coglioni sto' non capite allora cosa volete capire. Piu' si espone cosi' e peggia si fa al prodotto.




    E se non capiamo spiegate...mazza che due coglioni sto' non capite allora cosa volete capire. Piu' si espone cosi' e peggia si fa al prodotto.





    Ma cosa dobbiamo spiegare ancora??
  • GianGastoneGianGastone
    Posts: 37,362Member
    Oh, Alexis dice che a parte lui e Sandro nessuno ha capito...

  • duralex
    Posts: 4,222Member
    Vecchia questione, leggi della fisica contro le recchie che ascoltano. Più varianti casarecce, fai da te eccetera. Rimane il fatto che i pareri andrebbero emessi dopo sperimentazioni di più di un sistema, altrimenti l'effetto è quello di tifare per il proprio oggetto, e di schifezze in giro e a casa mia ne ho sentite tante.
    F
  • GianGastoneGianGastone
    Posts: 37,362Member
    Sino a ora talco e molle casareccie...altre cose molto da niente a mah...
    Proveremo queste...
  • saperusasaperusa
    Posts: 4,986Industry

    Oh, Alexis dice che a parte lui e Sandro nessuno ha capito...



    Sergio, i concetti secondo il quale questi piedoni funzionano sono abbastanza intuitivi.
    A seconda della densità dei cilindretti che separano le due scocche ( una a contatto con la superficie di appoggio,l'altra con l'elettronica) cambia la quantità di energia che vai a dissipare ma soprattutto cambia il range di frequenze sulle quali vai a lavorare.
    Evidentemente Cremonesi (Pearl Evo.) si è reso conto che utilizzando densità diverse riusciva ad aumentare la quantità di energia cinetica che veniva convertita in calore nel passaggio dei cilindretti.
    Questo ovviamente non ad orecchio ma con un banale accelerometro che andava a misurare l'energia cinetica che arrivava all'elettronica.
    La cosa non banale e sapere, PRIMA, densità e massa dei singoli cilindri per la frequenza sulla quale vuoi lavorare e massa totale per valutare la quantità di energia che decidi di dissipare ed è questo che non è banale.


    S.

  • duralex
    Posts: 4,222Member
    Secondo me, i risultati sono piuttosto casuali.
    Poi bisogna avere la fortuna di imbattersi con l'oggetto che fa al caso nostro. In quel caso, ce lo possiamo pure tenere.
    F
  • GianGastoneGianGastone
    Posts: 37,362Member
    saperusa said:

    Oh, Alexis dice che a parte lui e Sandro nessuno ha capito...



    Sergio, i concetti secondo il quale questi piedoni funzionano sono abbastanza intuitivi.
    A seconda della densità dei cilindretti che separano le due scocche ( una a contatto con la superficie di appoggio,l'altra con l'elettronica) cambia la quantità di energia che vai a dissipare ma soprattutto cambia il range di frequenze sulle quali vai a lavorare.
    Evidentemente Cremonesi (Pearl Evo.) si è reso conto che utilizzando densità diverse riusciva ad aumentare la quantità di energia cinetica che veniva convertita in calore nel passaggio dei cilindretti.
    Questo ovviamente non ad orecchio ma con un banale accelerometro che andava a misurare l'energia cinetica che arrivava all'elettronica.
    La cosa non banale e sapere, PRIMA, densità e massa dei singoli cilindri per la frequenza sulla quale vuoi lavorare e massa totale per valutare la quantità di energia che decidi di dissipare ed è questo che non è banale.


    S.



    Beh, come ti dicevo sara' un anno che ho nel carrello di Ebay le mescole, da acquistare quando sara' il momento, certo non avere un accelerometo mi frega, dovrei procurarmelo. L'idea mi e' venuta leggendo i cataloghi degli accessori industruali per le situazioni da smorzare dove lavoro. Anche le molle di Moss altro non sono che "sospensioni" utilizzate in edilizia da decenni e rese proporzionali nonche' meglio utilizzabili.
    Spesso ci facciamo meraviglia ma la gran parte dei nostri sistemi e' mutuata da esistenti nell' industria.

    Comunque cio' non toglie che Pearl lo ha realizzato e reso esteticamente bello, poi dalle testimonianze funziona.
  • GianGastoneGianGastone
    Posts: 37,362Member
    duralex said:

    Secondo me, i risultati sono piuttosto casuali.
    Poi bisogna avere la fortuna di imbattersi con l'oggetto che fa al caso nostro. In quel caso, ce lo possiamo pure tenere.
    F



    Molto casuali, ogni macchina e' una macchina, ogni tavolino e' un tavolino, ogni costruzione e' una costruzione.
    Costi a parte l' ideale restano i banchetti per ottica e microscopi elettronici o simili in cui si possono regolare le pressioni.
    Costano un botto.
  • BEST-GROOVEBEST-GROOVE
    Posts: 30,329Moderator

    ma è contemplata la possibilità di reso se non soddisfatti?


    esiste la possiblità di reso se insofddisfatti  oppure no?


    vediamo se a caratteri cubitali si legge..... e arriva una risposta|


  • GianGastoneGianGastone
    Posts: 37,362Member
    Il sito Pearl non fa vendita on line, per cui solo se ci sono accordi precisi, penso...
  • BEST-GROOVEBEST-GROOVE
    Posts: 30,329Moderator
    chi li ha presi una possibilità di reso  l'avrà concordata o sono stati acquistati d'istinto e come va va? 

  • RiminiRimini
    Posts: 1,070Member
    @ Best-Groove
    Non posso essere sicuro sulla possibilità di reso, la cosa migliore è contattare direttamente la Pearl.
    Per certo ti posso dire che Silvano Cremonesi è persona estremamente disponibile.
  • saperusasaperusa
    Posts: 4,986Industry

    chi li ha presi una possibilità di reso  l'avrà concordata o sono stati acquistati d'istinto e come va va? 




    Penso che Cremonesi come tutte aziende che vendono prodotti online consenta di permettere la restituzione del prodotto se non dovesse soddisfare le aspettative entro un determinato termine (credo siano 15 giorni dal momento della ricezione del prodotto).
    Queste regole valgono per tutti, quindi anche per Pearl...

    S.
  • highbibiehighbibie
    Posts: 393Member
    saperusa said:

    Oh, Alexis dice che a parte lui e Sandro nessuno ha capito...



    Sergio, i concetti secondo il quale questi piedoni funzionano sono abbastanza intuitivi.
    A seconda della densità dei cilindretti che separano le due scocche ( una a contatto con la superficie di appoggio,l'altra con l'elettronica) cambia la quantità di energia che vai a dissipare ma soprattutto cambia il range di frequenze sulle quali vai a lavorare.
    Evidentemente Cremonesi (Pearl Evo.) si è reso conto che utilizzando densità diverse riusciva ad aumentare la quantità di energia cinetica che veniva convertita in calore nel passaggio dei cilindretti.
    Questo ovviamente non ad orecchio ma con un banale accelerometro che andava a misurare l'energia cinetica che arrivava all'elettronica.
    La cosa non banale e sapere, PRIMA, densità e massa dei singoli cilindri per la frequenza sulla quale vuoi lavorare e massa totale per valutare la quantità di energia che decidi di dissipare ed è questo che non è banale.


    S.






    Francamente non mi sembra neppure un’innovazione , piuttosto una banalità venduta meglio del solito .
    Le leggi della termodinamica sono lì a disposizione di tutti e non sono state scoperte ieri .

    Non è molto diverso che dire che se si appoggia un elettronica su cubetti di legno di ebano cocobolo o abete la dispersione in calore del sistema termodinamico sarà diverso in relazione alle diverse essenze dei legni .
    Nulla di nuovo insomma . Solo un materiale diverso dai soliti legni , grafite , piombo , borotalco , ma nessuna innovazione progettuale o teorica .
    Se avesse utilizzato sabbie tropicali , del mediterraneo dell’adriatico E di Bali avrebbe avuto anche in quel caso diverse dispersioni in calore . ....
  • highbibiehighbibie
    Posts: 393Member

    Il sito Pearl non fa vendita on line, per cui solo se ci sono accordi precisi, penso...






    Come dire che devo entrare in contatto con persone , farli entrare probabilmente a casa mia , dover dare spiegazioni se non mi convincono appieno ?

    Insomma le solite cose fatte all’italiana ?

    Altra cosa sarebbe riceverli per posta e poterli pagare o restituirli entro tempi prestabiliti , senza dover comunicare più di un indirizzo .
    Post edited by highbibie at 2017-11-11 23:15:16
  • flamenkoflamenko
    Posts: 3,603Member
    Maronn chere’ a dogana? @-)
This discussion has been closed.
Tutte le discussioni