Impianto elettrico della cucina
  • ccommoneccommone
    Posts: 403Member
    debbo desumere che non hai per niente letto il contratto telecom!
    ci sta scritto che se vengono per controllare non li fai entrare ti staccano la linea!
    ma come sono duri di testa sti compagni! Eppure basta prendere l'elenco telecom 2007 e leggere l'avantielenco e a pag. 7 trovano tutto!

    Carmine
  • aliusmodumaliusmodum
    Posts: 413Member
    quote:
    Per quanto riguarda i cavi di alimentazione io consiglierei MIT per il frigo e il forno e Transparent per la lavastoviglie (ci vengono meglio i bicchieri di cristallo, fa più del Finish).
    Mi unisco a chi mi ha preceduto riguardo al consiglio sullo spazio da lasciare per la seconda coppia di Klipschorn.imageimageimageimageimageimage

    [url="http://www.headphones.it"]Francesco "Pampa" Pampanoni
    [/url]
    www.videohifi.com


    Perchè, la prima coppia viene usata come cappa aspirante?... Direi che è un'ottima soluzione! Collegate in controfase e con i cavi direzionali invertiti dovrebbero avere una portata aspirante notevole...


    ciao! [ ...andrea riderelli... ]

    Der SkleRosenkavalier...


    Modificato da - aliusmodum il 11/04/2007 13:40:49
  • gpbgpb
    Posts: 11,738Member
    quote:
    leggetevi le condizioni generali dell'abbonamento, art 10 e 11, nelle pagine bianche del 2007! pagina 7!


    Carmine


    è una clausola impugnabilissima per palese contrasto con il diritto alla proprietà individuale
    non reggerebbe in nessun tribunale e se ti staccassero la linea li potresti anche citare per danni per interruzione di pubblico servizio

    ciao

    Gian Paolo

    www.rsf.org
    www.audioplay.it
    Ciao Gian Paolo
  • giogragiogra
    Posts: 1,632Member
    quote:
    Ciao ragazzi

    sto per rifare completamente la cucina, impianto elettrico compreso.

    Il punto è che mentre ho trovato in rete e nelle pubblicazioni del Genio Civile tutte le specifiche per gli impianti elettrici dei bagni (zone di rispetto, luci eccetera), non ho trovato nulla su quelli delle cucine.

    Sono quindi qui a domandare agli amici installatori ed elettricisti presenti sul Forum quali criteri vadano rispettati o siano consigliabili, al di là di quelli validi per qualsiasi ambiente della casa.

    Il lavoro me lo farà ovviamente un elettricista iscritto all’albo ma io voglio sapere per mio conto qual è la regola dell'arte in materia per stabilire il da farsi.

    Grazie e auguri


    Un'ultima cosina per quanto riguarda i dimensionamento dei conduttori.
    Nessuno considera che essi si riscaldano per effetto Joule,quindi per alimentare
    i carichi più importanti dell' impianto meglio utilizzare del filo unipolare
    da 4mm/quadri e disporlo comodamente nel corrugato,almno da 20.
    4 Ampere a mm /quadro è un buon paramerto di riferimento.
    Considera che soltanto il forno elettrico assorbe 12A.
    Il conduttore di terra deve avere la stessa sezione.

    Giovanni
    "il potere si conquista con le spade e coi cannoni, ma si conserva con le leggi e le menzogne" divulgate attraverso le televisioni
  • gpbgpb
    Posts: 11,738Member
    quote:
    quote:
    ma come sono duri di testa sti compagni!


    Vedo che il trattamento dell'altra volta non ti e' bastato. Devo chiedere all'Amministratore di ricominciare con le espulsioni a tempo, vediamo se capisci.

    Per il resto, ti ha risposto correttamente gpb. Anche perche' prima dovrebbero incenerire le aziende che vendono cablaggio come quello gia' menzionato in questo thread. Ci sono parti della Galassia che non si piegano ai voleri dell'Imperatore, evidentemente.

    saluti,
    Igor


    sai igor, la ragionevolezza ed il lume dell'intelletto tendono a spegnersi un po' troppo spesso......

    pensa cosa succederebbe se dicessi che le norme cei non sono legge.......e che si potrebbe fare un impianto senza rispettarle......(ma facciamo finta di non averlo detto, altrimenti qui ci può essere qualcuno che si fa male....veramente....)

    ciao

    Gian Paolo

    www.rsf.org
    www.audioplay.it

    Modificato da - gpb il 11/04/2007 15:28:19
    Ciao Gian Paolo
  • emix2001emix2001
    Posts: 14,269Moderator, Redazione
    Esatto. Me ne ero interessato a suo tempo per le ristrutturazioni di una casa di famiglia. Ma sai com'è, io di interazioni e campi magnetici non ne capisco niente ;-)

    Emiliano
  • ccommoneccommone
    Posts: 403Member
    resta il fatto che quando sottosrivi un abbonamento accetti anche quelle regole, non puoi poi andare in tribunale e chiedere che siano nulle? penso debba farlo immediatamente, a parte il fatto che ci vorrebbero 10 anni e non è detto che poi abbia ragione!
    quelle regole sono scritte in milioni di contratti, firmate da milioni di utenti, sono pubblicizzare nell'avanti elenco, telecom ha fior fiore di avvocati ed uffici legali...e voi mi venite a dire che sono illegali in quale corte di cassazione andate a lavorare al mattino?
    pensate anche al gas, ora prima di aprirvi il rubinetto vengono a casa e controllano, non volete la privacy violata? niente gas!

    una preghiera, cerchiamo di non infuocarci, io ho detto che le norme ci sono ed ho indicato dove andare a leggere, tu dici che non sono valide, e finchè non andrai in tribunale a farle cancellare ci sono!
    tutto il resto sono solo chiacchiere!
    ma poi perchè dovresti sospendermi? sono stato scorretto? nel post cui sono un pò andato sopra le righe era lasciato intendere che in casa mia la linea è mia e ci faccio quello che voglio, dimenticando che questo è il paese delle regole e regolette, qui non potete nemmeno cambiare la spina all'abat-jour, immaginiamoci se potete tirare cavi e cavetti sottotraccia......

    Carmine
  • emix2001emix2001
    Posts: 14,269Moderator, Redazione
    Guarda non alimentiamo il flame, tu hai travisato le mie parole e mi hai offeso, c'è poco da controbattere. Mi hai detto pure che non dovrei fare il moderatore in un forum di hifi, e ce lo hanno tutti sotto gli occhi. MI hai dato dell'incompetente, e questo è quanto, non sapendo nemmeno con chi hai a che fare.

    Emiliano
  • ccommoneccommone
    Posts: 403Member
    quote:
    Esatto. Me ne ero interessato a suo tempo per le ristrutturazioni di una casa di famiglia. Ma sai com'è, io di interazioni e campi magnetici non ne capisco niente ;-)

    Emiliano


    penso non sia peccato non conoscere tutto lo scibile, scusami ma non intendevo offenderti! tu stesso dici di non capire un tubo di campi magnetici, ed allora perchè non cominciare da informarsi?
    si dia il caso che l'hi-fi fa uso di campi magnetici ed interazioni. pensate solo ad un trasfo di uscita, ai loop dei cavi, alle impedenze...a me non pare possibile scrivere di hi fi senza conoscere l'intimo funzionamento di un se, di un pp, i circuiti elementari di pre ed ampli, sarebbe come se quelli di quattroruote non conoscessero il rendimento di un ciclo otto o diesel.....

    Carmine
  • emix2001emix2001
    Posts: 14,269Moderator, Redazione
    Ancora non hai capito che io di campi magnetici, interazioni deboli, ecc ho detto di non capirne per ironia? Hai mai letto seriamente un mio intervento per ricavare che io sia ignorante in materia? So bene che la 220 mischiata a segnale (a proposito, un telefono arriva a 60 v, ma solo quando squilla) può dare risultati disastrosi. Peraltro, per assurdo, con i giusti isolamenti (e lo prevedono le stesse norme CEI) tutto è fattibile, altrimenti dovremmo bandire la 220 dalle nostre case.

    Emiliano
  • antovalvolaantovalvola
    Posts: 100Member
    quote:
    --------------------------------------------------------------------------------

    consigli:
    1)I colori dei conduttori devono essere: nero e/o marrone per il conduttore di fase, blu per il conduttore neutro e giallo verde per il conduttore di terra

    - la fase può essere anche di colore grigio
    -- hai ragione


    2)linea di forza che alimenta i grandi elettrodomestici della cucina ed alcune prese di potenza sparse per l'appartamento: occorre un interruttore magnetotermico di 16- 20 A (dipende dalle sezioni dei fili installati).

    - non può essere installato un interruttore da 20A se a valle non è presente uno o più m/t da 16A (o meno), perché non sarebbero protette le prese di utilizzazione (a meno che non si usino prese "industriali" che sopportano correnti maggiori). consideriamo poi che i cavi sono praticamente sempre protetti (un 1,5 mmq porta normalmente fino a 16A)

    --no! non sei a norma un 1,5mmq non va bene per per 16A
    Per L <= 30 minimo 2,5mmq per L >30m 4mmq ecc RIF: CEI-UNEL 35023-70 CEI-UNEL 35024-70 CENELEC R64.001


    3)1,5 mm^2 per cavi di linee protette con magnetotermico da 10 A
    2,5 mm^2 per cavi di linee protette con magnetotermico da 16 A
    4 mm^2 per i cavi che arrivano dal contatore

    - i cavi che arrivano al contatore devono essere dimensionati sulla potenza impegnata e non sono generallizzabili. 1,5 mmq può essere protetto anche da un interruttore da 16A-- manuale scame

    --? ...se si fa riferimento ai 3kw si

    4)Controllare che direttamente a monte del contatore sia presente un interruttore magnetotermico differenziale (salvavita) che protegga il montante fino al centralino d'appartamento.

    - a monte del contatore non c'è nessun interruttore. a valle del contatore viene installato dall'ente erogatore un interruttore m/t di caratteristiche adeguate alla potenza impegnata (16A per 3kW....e così via a salire) e non è necessario proteggere con differenziale la linea dal contatore al quadro elettrico di casa

    -- hai ragione ho usato monte anzichè valle

    riassumendo, per la domanda in questione:
    non è necessario che tutti gli elettrodomestici abbiano un interruttore magnetotermico sul quadro elettrico ( ma è molto comodo ed è consentito dalla norma )che per norma comunque ne deve avere almeno 2 uno da 10A e una da 16A

    - la norma non dice quanti interruttori bisogna installare

    -- appunto ne posso installare quanti ne voglio ad esempio se ho 26 lavatrici posso utilizzare 26 interruttori (e chiedere più potenza all'enel

    Per ogni elettrodomestico è necessaria una presa ( ciabatte e/o multiple non sono a norma

    - non è assolutamente vero che ciabatte o multiple non siano a norma, né in ambiente civile (casa di abitazione) né industriale/terziario----

    Le prese a ricettività multipla e gli adattatori ad uso domestico sono oggetto della norma CEI 23-16. Si osservi che la norma CEI 23-5 non ammette adattatori formati da una spina facente corpo unico con più prese, inoltre non ammette che gli adattatori siano di tipo multiplo vedi http://www.scame.com/it/infotec/manuale/tecni08m.asp o leggi le cei
    in campo industriale o cantieristico e solo per installazioni di tipo PROVVISORIO si fa riferimento alle cei 23-12 o al link http://www.scame.com/it/infotec/manuale/tecni09l.asp
    in ambito di realizzazioni di armadi rete dati o simili cambiano ancora le cei perchè attorno alle prese c'è un armadio di protezione chiuso a chiave e quindi la ciabatta è ammessa

    L'utilizzo di una presa da 16A IMPONE che sia installato anche un magnetotermico, adeguato ma non necessariamente sul quadro elettrico ( esempio su un modulo da 3 posti si installa una shuko + il magnetotermico)
    Le prese da 10A non richiedono questa protezione.

    - tutte le prese (che ormai nella stragrande maggioranza sono da 16A) sono protette dall'interruttore sul quadro che sarà normalmente da 16A. se installo volontariamente prese da 10A dovrò proteggerle con un interruttore da 10A: in ogni caso basta quello sul quadro, non è necessario nessun altro interruttore presso la presa, né in ambiente civile, né in ambiente industriale/terziario, a meno di particolari necessità di distacco locale della tensione

    --no. Appena ho un attimo ti trovo la normativa anche per questo. minimo 2 sono necessari uno da 10A e uno da 16A


    Per ulteriori sono quà




    --------------------------------------------------------------------------------


    ciao


  • antovalvolaantovalvola
    Posts: 100Member

    è una clausola impugnabilissima per palese contrasto con il diritto alla proprietà individuale
    non reggerebbe in nessun tribunale e se ti staccassero la linea li potresti anche citare per danni per interruzione di pubblico servizio

    ciao

    PENSA CHE CAUSA TI APPIOPPEREBBERO LORO SE PER CAUSE TUE GLI STACCASSI
    1000 UTENTIimage
  • antovalvolaantovalvola
    Posts: 100Member
    Ancora non hai capito che io di campi magnetici, interazioni deboli, ecc ho detto di non capirne per ironia? Hai mai letto seriamente un mio intervento per ricavare che io sia ignorante in materia? So bene che la 220 mischiata a segnale (a proposito, un telefono arriva a 60 v, ma solo quando squilla) può dare risultati disastrosi. Peraltro, per assurdo, con i giusti isolamenti (e lo prevedono le stesse norme CEI) tutto è fattibile, altrimenti dovremmo bandire la 220 dalle nostre case.

    Emiliano


    Appunto! con i giusti isolamenti! quindi con tubazioni separate o se preferisci con due tubazioni più piccole dentro una più grandeimage
  • antovalvolaantovalvola
    Posts: 100Member
    pensa cosa succederebbe se dicessi che le norme cei non sono legge.......e che si potrebbe fare un impianto senza rispettarle......(ma facciamo finta di non averlo detto, altrimenti qui ci può essere qualcuno che si fa male....veramente....)



    Non dirlo! la legge 46/90 ....che è una legge...guarda al capitolo 7 cosa recitaimage
  • antovalvolaantovalvola
    Posts: 100Member
    se ti staccassero la linea li potresti anche citare per danni per interruzione di pubblico servizio


    no! ai sensi della legge legge 28 marzo 1991, n. 109 capitolo 1 comma 1-2-3-4-5-6 lo possono fare
  • antovalvolaantovalvola
    Posts: 100Member

    Un'ultima cosina per quanto riguarda i dimensionamento dei conduttori.
    Nessuno considera che essi si riscaldano per effetto Joule,quindi per alimentare
    i carichi più importanti dell' impianto meglio utilizzare del filo unipolare
    da 4mm/quadri e disporlo comodamente nel corrugato,almno da 20.
    4 Ampere a mm /quadro è un buon paramerto di riferimento.
    Considera che soltanto il forno elettrico assorbe 12A.
    Il conduttore di terra deve avere la stessa sezione.

    Giovanni


    dai un'occhiata qui http://www.satrel.it/climatizzatori/normative/tabella_sezione_cavi.htm


  • emix2001emix2001
    Posts: 14,269Moderator, Redazione
    quote:
    Ancora non hai capito che io di campi magnetici, interazioni deboli, ecc ho detto di non capirne per ironia? Hai mai letto seriamente un mio intervento per ricavare che io sia ignorante in materia? So bene che la 220 mischiata a segnale (a proposito, un telefono arriva a 60 v, ma solo quando squilla) può dare risultati disastrosi. Peraltro, per assurdo, con i giusti isolamenti (e lo prevedono le stesse norme CEI) tutto è fattibile, altrimenti dovremmo bandire la 220 dalle nostre case.

    Emiliano


    Appunto! con i giusti isolamenti! quindi con tubazioni separate o se preferisci con due tubazioni più piccole dentro una più grandeimage


    Infatti, la 220 non c'entrava niente, si parlava di cablaggio strutturato e antenna + telefono.

    Emiliano
  • emix2001emix2001
    Posts: 14,269Moderator, Redazione
    quote:
    pensa cosa succederebbe se dicessi che le norme cei non sono legge.......e che si potrebbe fare un impianto senza rispettarle......(ma facciamo finta di non averlo detto, altrimenti qui ci può essere qualcuno che si fa male....veramente....)



    Non dirlo! la legge 46/90 ....che è una legge...guarda al capitolo 7 cosa recitaimage


    E' comunque superata dalla legge 23 novembre del 2000, dal punto di vista strettamente giuridico l'effetto è che l'impianto non è con sicurezza costruito a regola d'arte, ma non è illegale. Se vogliamo infognarci in una querelle legale. Ma non è il senso del post del povero Fabio che deve ristrutturare la cucina.

    Emiliano
  • gpbgpb
    Posts: 11,738Member
    quote:
    pensa cosa succederebbe se dicessi che le norme cei non sono legge.......e che si potrebbe fare un impianto senza rispettarle......(ma facciamo finta di non averlo detto, altrimenti qui ci può essere qualcuno che si fa male....veramente....)



    Non dirlo! la legge 46/90 ....che è una legge...guarda al capitolo 7 cosa recitaimage


    un impianto realizzato secondo le cei è a regola d'arte (anche se non necessariamente), ma può esserlo anche uno non realizzato secondo le cei ma adeguatamente progettato e motivato

    ciao

    Gian Paolo

    www.rsf.org
    www.audioplay.it
    Ciao Gian Paolo
  • gpbgpb
    Posts: 11,738Member
    quote:

    è una clausola impugnabilissima per palese contrasto con il diritto alla proprietà individuale
    non reggerebbe in nessun tribunale e se ti staccassero la linea li potresti anche citare per danni per interruzione di pubblico servizio

    ciao

    PENSA CHE CAUSA TI APPIOPPEREBBERO LORO SE PER CAUSE TUE GLI STACCASSI
    1000 UTENTIimage


    devono, appunto, prima andare in tribunale

    ciao

    Gian Paolo

    www.rsf.org
    www.audioplay.it
    Ciao Gian Paolo
  • emix2001emix2001
    Posts: 14,269Moderator, Redazione
    Comunque, questioni legali a parte, i suggerimenti elettrici erano ottimi.....

    Emiliano
  • Fabio CottatellucciFabio Cottatellucci
    Posts: 17,001Moderator, Redazione
    Infatti sto mettendo a sistema il tutto, siete preziosi come al solito... image
    Un audiofilo che si concentra sui cavi del suo stereo è come una coppia che va fuori tutte le sere: sembra che si divertano ma c'è qualcosa che non va nel rapporto.
  • ccommoneccommone
    Posts: 403Member
    comumnque il mio peccatuccio lo devo confessare.
    dopo un temporale anni fà ci rimisi il modem ed il telefono, allora comprai 2 varistor da 80 V e una presa spina telefonica passante.
    dentro la spina collegai ad ogni capo del doppino un reoforo del varistor e gli altri due insieme ad un filo che va a massa sul termosifone, più vicino e non volevo interconnessioni con la terra del condominio.
    da allora non ho più avuto problemi con i temporali!

    Carmine
This discussion has been closed.
Tutte le discussioni