Cosa vedere al cinema?
  • tigretigre
    Posts: 7,093Member
    E' da mo' che non vado al cinema.
    Cosa consigliate attualmente in programmazione?
    Non sto invecchiando, sto diventando vintage!
  • °Guru°°Guru°
    Posts: 18,514Member
    Non li ho ancora visti, ma andando a naso, e sono i film che vorrei vedere, ti consiglierei in primis "The Square" e come seconda scelta "Borg-McEnroe"
    Francesco. VHF Running Team.
  • ferdydurkeferdydurke
    Posts: 3,143Member
    Non vedo molto purtroppo ma scelgo attentamente...
    Luca
  • ordelleordelle
    Posts: 391Member
    BLADE RUNNER e muoviti xche tra un po' lo tolgono dalle sale !!!!
  • stereoplay28stereoplay28
    Posts: 828Member
    ordelle said:

    BLADE RUNNER e muoviti xche tra un po' lo tolgono dalle sale !!!!



    ... gia' fatto ... :((
  • ordelleordelle
    Posts: 391Member

    ordelle said:

    BLADE RUNNER e muoviti xche tra un po' lo tolgono dalle sale !!!!



    Beh allora aspetta DETROIT e HAPPY ENDING gli unici 2 film che val la pena andare a vedere..... usciranno a breve....entro fine mese..... in attesa puoi sempre bissare BladeRunner.

  • gbalegbale
    Posts: 6,239Member
    Bah uscito ieri Borg/quell'altro: un film incentrato troppo sul tennis, può risultare molto noioso a chi non è tennista. Le due caricature opposte sono al limite del grottesco. Insegna forse qualcosa agli sportivi, agli altri poco e niente. Insufficiente.
    Giovanni - Forte dei Marmi
  • Gabrilupo
    Posts: 3,410Member
    The Place. Il cinema italiano può essere diverso.
  • HironobuHironobu
    Posts: 1,224Member
    Assolutamente The Square. Scorretto, sarcastico, provocatorio.
    Post edited by Hironobu at 2017-11-13 11:30:13
  • kaukokauko
    Posts: 24,115Member
    Gabrilupo said:

    The Place. Il cinema italiano può essere diverso.



    peraltro sempre coi soliti attori.

    mi incuriosisce, penso di vederlo.

    Ciao, Aurelio
    VHF tartarunner
  • Gabrilupo
    Posts: 3,410Member
    kauko said:

    Gabrilupo said:

    The Place. Il cinema italiano può essere diverso.



    peraltro sempre coi soliti attori.

    mi incuriosisce, penso di vederlo.



    E' vero che debba molto a Perfetti sconosciuti ma per questa volta sono disposto a perdonarla a Veronesi. Spero non faccia tris... Mia menzione particolare per Giulia Lazzarini ma, in generale, bravi tutti.
  • analogico_09analogico_09
    Posts: 22,500Member
    Non ho capito se Perfetti sconosciuti sarebbe il film che farebbe la differenza nell'affannoso quando non asfittico panorama del cinema italiano...

    Da veder e al cinema, mi incuriosiscono il giallo inglese tratto da Agatha Christie "Mistero a Crooked House " e il thriller "La Ragazza nella nebbia"...inoltre BR 2049 che mi blocca un po' per via della durata e tiepida curiosità...
    Post edited by analogico_09 at 2017-11-14 13:24:46
    Peppe. - "Tradizione significa custodire il fuoco, non adorare le ceneri". Mahler
    - "Fare un film - cioè raccontare la storia di un uomo, di una donna, di due o più persone, in meno di due ore, o in almeno due ore - è un'impresa terrificante, che merita molto più dell'abilità tecnica di una prostituta." - John Cassavetes
  • Gabrilupo
    Posts: 3,410Member
    É solo il film che Veronesi ha girato prima di The Place.
  • analogico_09analogico_09
    Posts: 22,500Member
    Gabrilupo said:

    É solo il film che Veronesi ha girato prima di The Place.



    Sapevo che fosse stato girato prima, ovviamente, la mia domanda era un'altra ma non importa.
    Mi rispondo da solo: Perfetti sconosciuti, che ho visto recentemente in DVD prestatomi da un amico che ha insistito perchè lo vedessi, è la conferma che il cinema italiano sia sempre, immutabilmente uguale a se stesso...con poche eccezioni: il trionfo dello stereotipo e del macchiettismo dei personaggi e relativi interpreti, solite tematiche psico-socio-onanistich ed autotomasturbatorie conservate sotto formalina. 
    Peppe. - "Tradizione significa custodire il fuoco, non adorare le ceneri". Mahler
    - "Fare un film - cioè raccontare la storia di un uomo, di una donna, di due o più persone, in meno di due ore, o in almeno due ore - è un'impresa terrificante, che merita molto più dell'abilità tecnica di una prostituta." - John Cassavetes
  • Gabrilupo
    Posts: 3,410Member
    Penso che ti saresti risposto da solo comunque, per questo non mi sono prestato al gioco. Veronesi non ha fatto altro che osservare una parte della realtà che gli sta attorno e "girarla". Che, poi, quasi tutto quello che passa sul video in Italia sia romanocentrico e macchiettistico è vero, forse perché molte vite vissute macchiettistiche lo sono per davvero. La finzione si ispira alla realtà o il contrario?
  • analogico_09analogico_09
    Posts: 22,500Member
    Avevi pensato (a) male Gabri... :) mentre il temuto gioco del tuo "sospetto" a cui avresti dovuto prestarti (mi rincresce e mi scuso di averti dato questa impressione come di una sfida, cosa a cui non avevo affatto pensato ) sarebbe coinciso con le consuete quattro chiacchiere che si fanno normalmente nel forum dato un argomento che sarebbe meglio, e vale in generale, non si esaurisse con la battuta.
    Ma no problem, non c'è obbligo di nulla, però visto che ora sei voluto "cadere nella mia trappola" :D (è una battuta... ma la tua risposta piccata mi ci ha aveva fatto un po' pensare) provo a rispondere alle tue osservazioni con due battute:


    ciò che fa un buon o cattivo film è come viene "girata" la realtà che circonda il regista (e tutti noi).



    Oscar Wilde sosteneva che La vita imita l'arte più di quanto l'arte non imiti la vita ....  solo riporto ciascuno trae le sue conclusionni... per Wilder il mondo era simile a un palcoscenico e gli uomini gli attori sulla scena...

    Ma non vale la pena scomodare l'aforisma di un genio per trattare certa paccottiglia cinematografica italiana...
    ;)
    Post edited by analogico_09 at 2017-11-15 14:34:04
    Peppe. - "Tradizione significa custodire il fuoco, non adorare le ceneri". Mahler
    - "Fare un film - cioè raccontare la storia di un uomo, di una donna, di due o più persone, in meno di due ore, o in almeno due ore - è un'impresa terrificante, che merita molto più dell'abilità tecnica di una prostituta." - John Cassavetes
  • Gabrilupo
    Posts: 3,410Member
    Non c'è alcun problema Peppe, anzi ti chiedo scusa io se ti ho dato l'impressione d'essermi infastidito. Nulla di tutto questo, solo ritmi particolarmente intensi che mi negano il piacere delle "quattro chiacchere e, d'altronde, non volevo lasciare il discorso in sospeso ;)
  • analogico_09analogico_09
    Posts: 22,500Member
    No problem anche per me Gabri, e le quattro chiacchiere ludiche sempre a quando si puote e si vuole, ovviamente, non c'è fretta, prima il "dovere"... :)
    Peppe. - "Tradizione significa custodire il fuoco, non adorare le ceneri". Mahler
    - "Fare un film - cioè raccontare la storia di un uomo, di una donna, di due o più persone, in meno di due ore, o in almeno due ore - è un'impresa terrificante, che merita molto più dell'abilità tecnica di una prostituta." - John Cassavetes