Anche secondo voi avere il supporto fisico dei propri artisti preferiti è tutt'altra emozione?
  • greenyellowcablegreenyellowcable
    Posts: 17Member
    Per me avere il supporto fisico (CD, vinile) dei miei artisti preferiti è tutt'altra emozione piuttosto che avere dei semplici MP3 nel computer. Infatti sto facendo di tutto per avere i CD della mia cantante preferita, Takako Ohta (è giapponese), di cui si fanno fatica a trovare i suoi dischi in quanto fuori catalogo. Grazie agli usati che vendono su amazon.co.jp sono riuscito tuttavia a comprarmi metà dei suoi album.
    Takako Ohta, I love you.
  • goodmaxgoodmax
    Posts: 37,911Member
    l'mp3 lo utilizzo solo in auto con le chiavette usb.
    la mia discoteca è tutta fisicamente ben piazzata.
    ;)
  • leoncinoleoncino
    Posts: 6,444Member
    Ascolto liquida ma di mp3 non ne ho manco uno
    Biko Franklin
  • Fabio CottatellucciFabio Cottatellucci
    Posts: 21,821Member
    Pensavo che per "supporto fisico" intendessi che si presentano sotto casa tua col pullman del World Tour e ti aiutano a portar su la spesa... :-D
    Post edited by Fabio Cottatellucci at 2017-11-04 09:11:04
    Quando il saggio indica la luna, l’audiofilo gli morde il dito.
  • Cano
    Posts: 23,223Member
    i vinile si
    il cd mi lascia indifferente
  • ciprino
    Posts: 4,671Member
    Ascolto tantissima musica liquida, con iTunes e Amazon Music

    La concepisco però come un comodo complemento ai vinili e ai cd,che rimangono per me Irrinunciabili!
    Post edited by ciprino at 2017-11-04 09:48:14
  • senek65senek65
    Posts: 4,404Member
    Il supporto fisico è mio e mi appartiene. Lo posso usare come e quando mi pare. Lo posso perfino distruggere se mi va.
    Un file su un server mi inquieta
    Sk
  • skunkskunk
    Posts: 1,693Member
    Ho circa 3000 cd, da parecchio ascolto solo TIDAL con piena soddisfazione. I cd sono a casa di mia mamma, gli lp venduti in blocco 20 anni fa a qualcuno che li apprezzava.
    MacBook Pro - Audirvana - Tidal - Supernait - Martin Logan Vantage
  • hinsubriahinsubria
    Posts: 847Member
    Vinile, CD, bobina o cassetta, file su NAS mi è indifferente, basta che la qualità sia soddisfacente.
    Tidal lo uso solo per esplorare nuova musica o per valutare se un certo album mi piace: in caso affermativo lo prendo, magari in formato liquido: in streaming la musica non la sento "mia"...
  • FabioSabbatini
    Posts: 1,459Member
    A parte il discorso mp3 che non mi interessa, se parliamo di risoluzione da cd in su la risposta è no...anzi a un certo punto impiccia tutta 'sta roba, meglio farne a meno
    Negazionista Cinico Internettiano
    I used to care, but things have changed
  • mozarteum
    Posts: 52,497Member
    Tidal what else? Sentito un disco (liquido) e' molto probabile che nel tempo rimanente di vita (40 anni speriamo) lo risenta altre 10 volte al massimo (lo scibile musicale e' infinito).
    A che serve possedere il supporto?
    Mi sono convinto io che ho oltre 13000 cd buona liquida a tutti
    O chiammano giuvann' c'a chitarra meglio di marinella
  • goodmaxgoodmax
    Posts: 37,911Member
    il supporto fisico è come una fotografia o un libro cartaceo.
    la bellezza delle copertine dei vinili sono un plus che la liquida non ha, idem per i libretti con i testi dei cd.
    insomma, io preferisco la "scomodità", perdere un minuto in più, l' invisibilità del supporto non mi interessa se non in automobile.


    Post edited by goodmax at 2017-11-04 13:07:17
  • pinkflo2pinkflo2
    Posts: 923Member
    Se mi piace una musica devo averla, non sono ancora riuscito ad accettare il noleggio... però vivo benissimo senza supporto, basta che la qualità della musica e della riproduzione sia ottima.
    Rimane il problema delle visione delle copertine che non è ancora del tutto soddisfacente, anche se possibile in toto se si hanno rippato i dischi con lo scanner delle copertine (lavoretto che mi ha preso 1 anno per 2500 cd rivenduti in blocco ad un buon prezzo) e con l'applicazione giusta, ma adesso me li godo. Se sfruttata e implementata bene la liquida è di davvero troppo comoda, si può ascoltare a casa e fuori casa, inoltre si trovano i titoli in 1 secondo, per non parlare della libertà in eventuali traslochi e della possibilità di risparmiare per un appartamento più piccolo. 
    Post edited by pinkflo2 at 2017-11-04 12:56:21
    Saluti, Max
  • diego_gdiego_g
    Posts: 9,013Member
    Solo "solida", sorry.
    Diego - "Niemand ist mehr Sklave, als der sich fur frei halt, ohne es zu sein" Goethe
    VHF runner
  • bungalow bill
    Posts: 19,947Member
    Vinili , più coinvolgenti e cd più freddi .
  • goodmaxgoodmax
    Posts: 37,911Member
    non credo si parli di cosa suona meglio (che sarebbe l' ennesima diatriba..) ma se preferiamo la musica in formato liquido oppure solido.
  • greenyellowcablegreenyellowcable
    Posts: 17Member
    goodmax said:

    non credo si parli di cosa suona meglio (che sarebbe l' ennesima diatriba..) ma se preferiamo la musica in formato liquido oppure solido.



    Esatto.
    Takako Ohta, I love you.
  • bungalow bill
    Posts: 19,947Member
    goodmax said:

    non credo si parli di cosa suona meglio (che sarebbe l' ennesima diatriba..) ma se preferiamo la musica in formato liquido oppure solido.



    Quella musica non la conosco e non mi interssa . Conosco solo il vinile e i cd .
  • mozarteum
    Posts: 52,497Member
    goodmax said:

    non credo si parli di cosa suona meglio (che sarebbe l' ennesima diatriba..) ma se preferiamo la musica in formato liquido oppure solido.


    Si certo. E' indifferente per me. Radio, cd vinile liquida basta che si senta bene
    O chiammano giuvann' c'a chitarra meglio di marinella
  • JazzloverJazzlover
    Posts: 3,844Member
    A livello emotivo, non cambia nulla se ascolto da disco, da file o dalla rete.

    Quello che invece è cambiato profondamente da quando ascolto prevalentemete via streaming, è il totale disinteresse per l’impianto, ora c’e solo la musica, e ho notato che questa evoluzione del modo di ascoltare, è comune a tutti quelli che sono passati dal disco allo streaming. Senza contare l’arrichhimento culturale che il passaggio da supporto fisico allo streaming ha comportato.

    Jazz, what else?
    Gianni
  • mozarteum
    Posts: 52,497Member
    Completamente d'accordo.
    O chiammano giuvann' c'a chitarra meglio di marinella
  • ar3461ar3461
    Posts: 2,447Member
    Solo solida please......!!!!! :x
    Angelo
  • TetsuSanTetsuSan
    Posts: 2,307Member
    pinkflo2 said:

    Se mi piace una musica devo averla, non sono ancora riuscito ad accettare il noleggio... però vivo benissimo senza supporto, basta che la qualità della musica e della riproduzione sia ottima.

    Rimane il problema delle visione delle copertine che non è ancora del tutto soddisfacente, anche se possibile in toto se si hanno rippato i dischi con lo scanner delle copertine (lavoretto che mi ha preso 1 anno per 2500 cd rivenduti in blocco ad un buon prezzo) e con l'applicazione giusta, ma adesso me li godo. Se sfruttata e implementata bene la liquida è di davvero troppo comoda, si può ascoltare a casa e fuori casa, inoltre si trovano i titoli in 1 secondo, per non parlare della libertà in eventuali traslochi e della possibilità di risparmiare per un appartamento più piccolo. 

    In linea di principio, il tuo comportamento è illegale.


    I cd che hai rivenduto non potresti ascoltarli rippati, stai usando la copia privata di un prodotto ceduto a pagamento.

    Tony - Solo DSD senza olio di palma !!!
  • Lemmy80Lemmy80
    Posts: 2,158Member
    Io degli artisti che seguo,compro sempre il vinile ol cd.Primo perché considero copertina e artwork parte integrante del disco...secondo perché voglio che i miei artisti preferiti abbiano un ritorno economico per il loro lavoro,se no non fanno più dischi!logicamente parliamo di artisti di nicchia non mainstream. ..
  • analogico_09analogico_09
    Posts: 22,481Member
    Ricorro ai file
    Jazzlover said:

    A livello emotivo, non cambia nulla se ascolto da disco, da file o dalla rete.

    Quello che invece è cambiato profondamente da quando ascolto prevalentemete via streaming, è il totale disinteresse per l’impianto, ora c’e solo la musica, e ho notato che questa evoluzione del modo di ascoltare, è comune a tutti quelli che sono passati dal disco allo streaming. Senza contare l’arrichhimento culturale che il passaggio da supporto fisico allo streaming ha comportato.



    Personalmente, pur dovendo ovviamente ricorrere all'impianto hifi per poter ascoltare i miei CD, vinile, e prima anche i nastri,  non ho mai riservato allo stesso particolare interesse (se non un interesse d'altra natura, più effimero e pratico) che seguito invece a riservare (interesse di tipo più spirituale) interamente alla musica.

    Non mi ritrovo quindi in fase di "evoluzione" dal momento che non ho mai vissuto l'esperienza musicale in forma involuta.., nel senso che per me l'impianto era e resta (qualunque tipo di impianto, dove anche la musica liquida o streaming ha bisogno di un apparato per poter prendere corpo) lo strumento della riproduzione e non già il fine della fruizione musicale.

    Quale sarebbe secondo te l’arricchimento culturale, e non gà meramente di costume, di maggior praticità e facilità di riproduzione (da non confondere con fruizione) archiviazione, trasporto e scambio, ecc, che il passaggio dal supporto fisico allo streaming avrebbe comportato?

    Peppe. - "Tradizione significa custodire il fuoco, non adorare le ceneri". Mahler
    - "Fare un film - cioè raccontare la storia di un uomo, di una donna, di due o più persone, in meno di due ore, o in almeno due ore - è un'impresa terrificante, che merita molto più dell'abilità tecnica di una prostituta." - John Cassavetes
  • pinkflo2pinkflo2
    Posts: 923Member
    TetsuSan said:

    pinkflo2 said:

    Se mi piace una musica devo averla, non sono ancora riuscito ad accettare il noleggio... però vivo benissimo senza supporto, basta che la qualità della musica e della riproduzione sia ottima.

    Rimane il problema delle visione delle copertine che non è ancora del tutto soddisfacente, anche se possibile in toto se si hanno rippato i dischi con lo scanner delle copertine (lavoretto che mi ha preso 1 anno per 2500 cd rivenduti in blocco ad un buon prezzo) e con l'applicazione giusta, ma adesso me li godo. Se sfruttata e implementata bene la liquida è di davvero troppo comoda, si può ascoltare a casa e fuori casa, inoltre si trovano i titoli in 1 secondo, per non parlare della libertà in eventuali traslochi e della possibilità di risparmiare per un appartamento più piccolo. 

    In linea di principio, il tuo comportamento è illegale.


    I cd che hai rivenduto non potresti ascoltarli rippati, stai usando la copia privata di un prodotto ceduto a pagamento.



    Siamo su un terreno discutibile... come dire che se leggo un libro, nel frattempo lo fotocopio, poi lo rivendo è illegale. Mi sembra improbabile. Se inizialmente ho pagato per quel prodotto poi lo posso anche rivendere QUEL prodotto. Il supporto che rivendo è l'originale, quello che tengo una copia, che non è più la stessa cosa. Al limite se fosse clonato.
    Come dire se compro un quadro, nel frattempo me lo copio in qualche modo, e rivendo l'originale compio un reato. Mah.
    Saluti, Max
  • TetsuSanTetsuSan
    Posts: 2,307Member
    pinkflo2 said:


    TetsuSan said:


    pinkflo2 said:

    Se mi piace una musica devo averla, non sono ancora riuscito ad accettare il noleggio... però vivo benissimo senza supporto, basta che la qualità della musica e della riproduzione sia ottima.

    Rimane il problema delle visione delle copertine che non è ancora del tutto soddisfacente, anche se possibile in toto se si hanno rippato i dischi con lo scanner delle copertine (lavoretto che mi ha preso 1 anno per 2500 cd rivenduti in blocco ad un buon prezzo) e con l'applicazione giusta, ma adesso me li godo. Se sfruttata e implementata bene la liquida è di davvero troppo comoda, si può ascoltare a casa e fuori casa, inoltre si trovano i titoli in 1 secondo, per non parlare della libertà in eventuali traslochi e della possibilità di risparmiare per un appartamento più piccolo. 

    In linea di principio, il tuo comportamento è illegale.


    I cd che hai rivenduto non potresti ascoltarli rippati, stai usando la copia privata di un prodotto ceduto a pagamento.

    Siamo su un terreno discutibile... come dire che se leggo un libro, nel frattempo lo fotocopio, poi lo rivendo è illegale. Mi sembra improbabile. Se inizialmente ho pagato per quel prodotto poi lo posso anche rivendere QUEL prodotto. Il supporto che rivendo è l'originale, quello che tengo una copia, che non è più la stessa cosa. Al limite se fosse clonato.
    Come dire se compro un quadro, nel frattempo me lo copio in qualche modo, e rivendo l'originale compio un reato. Mah.

    Quando compri un cd, acquisti il diritto di fruizione, cioè di ascolto. La copia privata è consentita per fruirne in caso di danneggiamento dell'originale. Se l'originale viene venduto, vendi il diritto di fruizione.


    Questo dice la legge. L'esempio del quadro è completamente disgiunto dal caso in esame. Tu pagheresti per andare al Louvre a vedere una copia della Gioconda ?

    Tony - Solo DSD senza olio di palma !!!
  • GanimedeGanimede
    Posts: 8,001Member

    Per me avere il supporto fisico (CD, vinile) dei miei artisti preferiti è tutt'altra emozione piuttosto che avere dei semplici MP3 nel computer. Infatti sto facendo di tutto per avere i CD della mia cantante preferita, Takako Ohta (è giapponese), di cui si fanno fatica a trovare i suoi dischi in quanto fuori catalogo. Grazie agli usati che vendono su amazon.co.jp sono riuscito tuttavia a comprarmi metà dei suoi album.



    Dipende dall'artista, dal genere, ecc.
    G a n i m e d e
  • eduardoeduardo
    Posts: 7,765Member

    In linea di principio, il tuo comportamento è illegale.


    I cd che hai rivenduto non potresti ascoltarli rippati, stai usando la copia privata di un prodotto ceduto a pagamento.


    Immagino tu non abbia mai registrato una cassetta........
  • eduardoeduardo
    Posts: 7,765Member
    Anche volendo, non potrei darmi alla liquida perché dove ho l'impianto non arriva internet, e dovrei fare dei lavori abbastanza costosi.
    Mi tengo tutta la mia solida, e mi rileggo ogni volta le note di copertina.
    Prima di ogni nuovo acquisto consulto Spotify (ovviamente non collegato all'impianto).
  • lormar
    Posts: 1,814Member
    La scansione della copertina è la norma, ma da un tablet l’immagine è un po’ più piccola del CD. Su Qobuz ci sono sempre piu titoli di classica dove c’è la scansione di tutto il libretto. Il testo si legge molto meglio di quello del CD e così l’immagine di copertina.
    Saluti
    Marco