È da un po' ti tempo che medito....
  • TopHi-EndTopHi-End
    Posts: 4,311Member
    ....di tralasciare la parte più "precisina" di questo hobby e concentrarmi solo sulla musica.

    Ammettiamolo, noi audiofili siamo dei perfezionisti (o almeno io lo sono sicuramente), e nella ricerca continua della perfezione, tramite l'acquisto di altri prodotti e l'ottimizzazione di quelli che abbiamo, a volte perdiamo lo scopo più importante di questa passione, ovvero godere semplicemente della musica.

    Ripeto, parlo di me, ma non mi dite che anche voi non avete mai fatto un pensiero del genere durante le vostre prove e comparazioni varie.

    Sì, è vero... è importante far rendere al meglio il vostro impianto, ma a volte trascendiamo nell'esasperazione e nell'eccessivo perfezionismo, tanto che possiamo rischiare di estremizzare il nostro impianto verso il dettaglio estremo, tralasciando a volte le emozioni.

    Una volta un mio carissimo amico, tra l'altro recensore per una rivista e grande tecnico e audiofilo, mi disse: "un giorno la smania del cambiamento e della ricerca della perfezione ti passerà e inizierai ad ascoltare la musica".

    Beh... ammetto che, dopo grandi sacrifici per arrivare al risultato attuale, che reputo davvero di alto livello (eccelso se lo dovessi rapportare alle mie possibilità), è da un po' di tempo che sto meditando un downgrade dell'impianto.

    Da quando sto tentando di approcciare la liquida poi, ho capito che questa sensazione si sta accentuando di più.

    L'unico rammarico starebbe nel fatto che adesso ho le mie apparecchiature che ho sempre "sognato", e che tra l'altro suonano meravigliosamente, e sarebbe davvero dura separarsene.

    Vedremo se si tratta di qualcosa di passeggero, come già in passato è accaduto, o se sarà permanente... ma ditemi che a nessuno di voi certi pensieri non sono mai passati per la testa, e sono disposto a pagare una birra a tutti (quelli che mi verranno a trovare)! ;)
    Post edited by TopHi-End at 2017-10-06 10:40:21
    Nino
    Il suono "neutrale" è un concetto molto soggettivo per stabilirne uno standard di riferimento.
  • goodmaxgoodmax
    Posts: 37,962Member
    TopHi-End said:

    ....L'unico rammarico starebbe nel fatto che adesso ho le mie apparecchiature che ho sempre "sognato", e che tra l'altro suonano meravigliosamente, e sarebbe davvero dura separarsene..



    e perché dovresti separartene..
    l' importante è ascoltare la musica e non pensare all' impianto.



  • eccheqquaeccheqqua
    Posts: 1,090Member
    Concordo con Goodmax..
    Sei felice del risultato, hai raggiunto quello che alcuni non raggiungono mai insomma. Adesso ascolta quello che esce fuori dai diffusori.
    Downgrade? Ti costerá un sacco di soldi, vista la difficoltá di vendere.
    Lascia perdere, io per mio conto mi sono prefissato un budget ed un risultato. Fine, non ci metto piú mano. Certi giorni suona male, ma ho smesso di chiedermi perché.
    Vincent CD-S1.1 - Cayin 220CU - Kudos X2
    VHF-mos - Dt880 600ohm
  • cactus_atomocactus_atomo
    Posts: 51,244Administrator
    'unico motivo per un downgrade sarebbe il timore di ricadere nella spirale della ricerca e prova continua, ma temo che sarebbe un rimedio inutile, se ha la fissa di "migliorare" ti resta pure se passi ad una fonovaligia lesa
    Ascolta con il tuo impianto e aggiungo una sezione liquida, ma attento, da quel che leggo in computer audio, la liquida ha più varaboli di un analogico

    :D
    suono gradevole è quello che aggrada agli altri, suono realistico quello che aggrada a noi
  • Sfabr64Sfabr64
    Posts: 3,006Member
    goodmax said:

    TopHi-End said:

    ....L'unico rammarico starebbe nel fatto che adesso ho le mie apparecchiature che ho sempre "sognato", e che tra l'altro suonano meravigliosamente, e sarebbe davvero dura separarsene..



    e perché dovresti separartene..
    l' importante è ascoltare la musica e non pensare all' impianto.





    Giusto.
    Fabrizio
  • BEST-GROOVEBEST-GROOVE
    Posts: 29,802Moderator
    TopHi-End said:

    ....L'unico rammarico starebbe nel fatto che adesso ho le mie apparecchiature che ho sempre "sognato", e che tra l'altro suonano meravigliosamente, e sarebbe davvero dura separarsene..

    e perché dovresti separartene.. l' importante è ascoltare la musica e non pensare all' impianto.


    giusto......poi tra il dire ed il fare rimane ill fatto che è sempre bello giocare   http://www.orologiepassioni.com/listing/skin2/immagini/ass.gif





  • TopHi-EndTopHi-End
    Posts: 4,311Member

    'unico motivo per un downgrade sarebbe il timore di ricadere nella spirale della ricerca e prova continua, ma temo che sarebbe un rimedio inutile, se ha la fissa di "migliorare" ti resta pure se passi ad una fonovaligia lesa
    Ascolta con il tuo impianto e aggiungo una sezione liquida, ma attento, da quel che leggo in computer audio, la liquida ha più varaboli di un analogico

    :D


    Appunto. :D

    La fissa del migliorare è insita in me.

    Con la liquida mi perderei di casa. 8-}

    Non è che sto facendo un passo indietro, visto che la voglio provare, ma troppe (anche costose) variabili per i miei gusti.
    Post edited by TopHi-End at 2017-10-06 11:06:28
    Nino
    Il suono "neutrale" è un concetto molto soggettivo per stabilirne uno standard di riferimento.
  • camaro71camaro71
    Posts: 22,412Member
    goodmax said:

    TopHi-End said:

    ....L'unico rammarico starebbe nel fatto che adesso ho le mie apparecchiature che ho sempre "sognato", e che tra l'altro suonano meravigliosamente, e sarebbe davvero dura separarsene..



    e perché dovresti separartene..
    l' importante è ascoltare la musica e non pensare all' impianto.





    Quoto
    accuphase dp 77 - gryphon sonata - pass labs x250.5 - dufay "katja"
  • TopHi-EndTopHi-End
    Posts: 4,311Member
    goodmax said:

    TopHi-End said:

    ....L'unico rammarico starebbe nel fatto che adesso ho le mie apparecchiature che ho sempre "sognato", e che tra l'altro suonano meravigliosamente, e sarebbe davvero dura separarsene..



    e perché dovresti separartene..
    l' importante è ascoltare la musica e non pensare all' impianto.





    Voglio precisare: il discorso non è così semplice.

    Se dovessi continuare su questa strada, dovrei proseguire col "perfezionamento" quasi obbligatoriamente, e dovrei acquistare, visto che il mio impianto è un full Lector, anche la PSU7, che sarebbe la naturale evoluzione del mio impianto.

    Inoltre, se dovessi pensare anche alla liquida, non mi accontenterei di un pc qualsiasi, che rischierebbe di "castrare" a priori il suono, ma lo dovrei realizzare con componenti di buonissima qualità, altrettanto per i cavi USB e tutto l'occorrente.

    E il DAC???

    Ci starebbe alla perfezione un Lector Digicode 704, giusto?

    Fatevi due conti... ci vorrebbero altri 5.000€.

    Sì, tutto bellissimo... ma sinceramente non me la sento (e non posso) di spendere ancora.
    Nessuno mi obbliga, ma da "perfezionista"... ditemi voi come potrei resistere. :-)

    Ditemi se il ragionamento non fila. :D
    Post edited by TopHi-End at 2017-10-06 11:51:14
    Nino
    Il suono "neutrale" è un concetto molto soggettivo per stabilirne uno standard di riferimento.
  • eccheqquaeccheqqua
    Posts: 1,090Member
    La perfezione non é di questo mondo
    :D
    Vincent CD-S1.1 - Cayin 220CU - Kudos X2
    VHF-mos - Dt880 600ohm
  • goodmaxgoodmax
    Posts: 37,962Member
    chi cerca sempre la perfezione finirà i suoi giorni ancora nel ricercarla, è una paranoia che non porta a nulla.
  • damy79damy79
    Posts: 1,363Member
    Anch'io in questo periodo sto valutando qualche streamer con DAC per iniziare con la liquida e sono subito partito con mille ricerche sul miglior prodotto da acquistare per eguagliare  o addirittura superare le prestazioni del mio attuale lettore CD.
    Da qualche giorno però ho cambiato opinione e qualora comprassi qualcosa sarà sicuramente un componente entry level come un Aries Mini o un Bluesound Node 2 da sfruttare solamente per facilitare la modalità di ascolto di tutti i miei CD anche quelli che sono stipati in altre stanze e non proprio a portata di mano e che da anni non ascolto più. Nel frattempo inizierò ad ascoltare anche qualcosa ad alta risoluzione ma senza la spasmodica corsa alla qualità assoluta e senza fare mille confronti tra il mio Naim CDX2.2 e altri streamer.
    Post edited by damy79 at 2017-10-06 12:21:50
    Naim CDX2.2/TXPS - SN2/TCAP - Kudos C20
  • BEST-GROOVEBEST-GROOVE
    Posts: 29,802Moderator

    paranoia è un'eufemismo  :D


  • SuperciukSuperciuk
    Posts: 16,801Member
    La mia strategia era di arrivare con calma ad avere il massimo possibile che mi potessi permettere, per poi fermarmi e ascoltare musica. Adesso spendo soldi solo in nuovi LP.
    Aloha
    Mattia
    Sator arepo tenet opera rotas
  • cla71
    Posts: 980Member
    Superciuk said:

    La mia strategia era di arrivare con calma ad avere il massimo possibile che mi potessi permettere, per poi fermarmi e ascoltare musica. Adesso spendo soldi solo in nuovi LP.
    Aloha
    Mattia



  • cla71
    Posts: 980Member
    Superciuk said:

    La mia strategia era di arrivare con calma ad avere il massimo possibile che mi potessi permettere, per poi fermarmi e ascoltare musica. Adesso spendo soldi solo in nuovi LP.
    Aloha
    Mattia



    Idem.


    :D
    Ciao
    Cla
  • TopHi-EndTopHi-End
    Posts: 4,311Member


    paranoia è un'eufemismo  :D



    Beh... mica mi accontento di poco io... :-))

    Scherzi a parte, non voglio la perfezione, ma almeno la soddisfazione sì. :D

    Per questo non mi accontento di poco. ;-)
    Post edited by TopHi-End at 2017-10-06 13:06:58
    Nino
    Il suono "neutrale" è un concetto molto soggettivo per stabilirne uno standard di riferimento.
  • cactus_atomocactus_atomo
    Posts: 51,244Administrator
    se non ti accontenti di poco, a maggio ragione non smantellare nulla, la liquida è una sorgente, ma ampli e diffusori servono comunque. affianca al tuo sistema la loquida, così ti metti a giocare con la nuova sorgente e lasci in pace il resto :D
    suono gradevole è quello che aggrada agli altri, suono realistico quello che aggrada a noi
  • scubiscubi
    Posts: 2,862Member

    'unico motivo per un downgrade sarebbe il timore di ricadere nella spirale della ricerca e prova continua,



    ...oppure un bimbo che circola per casa :D :D
    Fabio
  • la432hzla432hz
    Posts: 645Member
    Mi comporto con l'audio come con le donne.
    Cerco l'amore ( musica) nel corpo (impianto) che più mi piace al momento.
    Io dissento :D
  • Mister66Mister66
    Posts: 2,212Member
    Io ci sono arrivato... ultimato l’impianto con il nuovo lettore ho chiuso il cerchio... e in 6 mesi ho già acquistato oltre 100 cd nuovi.
    Il piacere di ascoltare la musica invece che l’impianto è un grande traguardo!
    Ampli Luxman L590AX - Cdp/Dac Yamaha Cd-S3000 - Diff Wilson Benesch Vertex - Lettore di rete Bluesound Node2 - Project 2experience dc Acryl - Testina Ortofon Silver
  • jakob1965
    Posts: 3,099Member
    =D> =D>  =D>

    Musica - musica -complice un piccolo malore sono a casa e mi godo la musica

    con questo : disco pazzesco

    Che parterre des rois!!

    image
    Sorgente: Mecc Cambridge CXC + Dac 851 -D - Rega Saturn ; ampli: Sugden A21 SE - BC Acoustique EX 362D - Parasound Halo ; Diffusori: Canton Reference 7K - S.F. Minima Vintage; Cavi: Vovox - Kimber cable 4TC - VdH - Nordost - Gold Note Arno
  • MAXXIMAXXI
    Posts: 20,097Member
    Speravo che arrivassi alla fine a questa considerazione dato che è più importante il lato artistico che la mera "perfezione " ( maddai......) di un impianto . E , se ricordi , quando sono intervenuto nei tuoi thread non ti ho mai consigliato componenti costosi e di non sicura e certa compatibilità con quello già in tuo possesso.
    nella mia lunga carriera audiofila ho sempre proceduto passo a passo, restando fedele per anni e anni ai componenti , se validi , e invece puntando sempre a supporti di provata validità artistica e realizzativa.

    Ampli e diffusori risalgono al 2006 e i miglioramenti all'UNICO SE sono costituiti da affinamenti delle valvole del pre ma rifuggendo da costose e non sicure NOS che ti vendono a peso del platino.....

    Anche sulla liquida , iniziata in sordina con l' OPPO 105 e files allocati su un HDD collegato ad una sua USB , sto andando con cautela con un DAC da 600 euro , consigliatomi da un amico fidato e distributore , che mi sta dando molta soddisfazione sia collegato alle uscite digitali dei miei player che ad un notebook HP su cui lavora benissimo Foobar 2000. Ecco , si può essere audiofili anche così , le prove di (non) necessori le faccio fare a chi ha tempo da perdere. basta vedere le follie di fine tuning.......... :D

    Però mi sa che sei poco affidabile su questo lodevole ripensamento........ auguri ;)
  • jakob1965
    Posts: 3,099Member
    Da audiofili dobbiamo diventare musicofili ...

    L'unione tra Arte e Tecnica ha un fascino unico però ... 
    Sorgente: Mecc Cambridge CXC + Dac 851 -D - Rega Saturn ; ampli: Sugden A21 SE - BC Acoustique EX 362D - Parasound Halo ; Diffusori: Canton Reference 7K - S.F. Minima Vintage; Cavi: Vovox - Kimber cable 4TC - VdH - Nordost - Gold Note Arno
  • danko57
    Posts: 492Member
    Per andare avanti bisogna tornare indietro... dopo lunghissimo percorso ho trovato quello che cercavo facendo anche un downgrade economico. Ascolto con Quad esl e Dahlquist dq10. Non pensò di aver bisogno d altro per ascoltare la musica.
  • MAXXIMAXXI
    Posts: 20,097Member
    Fare un downgrade di un buon impianto , magari raggiunto dopo tante fatiche ed esborsi economici , mi sembra come minimo un non sense a meno di motivate e imprescindibili situazioni di qualsiasi tipo , ma non per la balzana idea del momento.

    Insomma non è come uno che aliena un 4000 di cilindrata perché il bollo è catastrofico....... :D e non si può più nemmeno permettere la manutenzione altrettanto onerosa.
  • AudiohikerAudiohiker
    Posts: 752Member
    Il downgrade dell'impianto è una stronz......ta spiegami perché devi sentire peggio per ascoltare meglio.
    Prova a non cambiare niente per sei mesi togli dal mercatino gli annunci lascia perdere la musica liquida.
    Spegni l'impianto per una settimana e poi lo riaccendi solo quando vuoi ascoltare un determinato disco.

    tu devi uscire, và mmiezo 'a strada, tocca 'e femmene, va a arrubbà, fa chello che vuo' ....Massimo Troisi

    Saluti Stefano
  • TopHi-EndTopHi-End
    Posts: 4,311Member


    tu devi uscire, và mmiezo 'a strada, tocca 'e femmene, va a arrubbà, fa chello che vuo' ....Massimo Troisi



    Su questo non ci sono problemi. :D
    Nino
    Il suono "neutrale" è un concetto molto soggettivo per stabilirne uno standard di riferimento.
  • TopHi-EndTopHi-End
    Posts: 4,311Member
    Ragazzi, ok... il post voleva essere provocatorio, anche se personalmente un pensierino ce l'ho fatto.

    Ma poi, chi l'ha detto che più spendi più godi?

    I migliori ascolti, a livello qualitativo, li ho fatti sicuramente con l'impianto attuale, non ci sono dubbi.

    Ma i più emozionanti li ho fatti con molto meno.
    Nino
    Il suono "neutrale" è un concetto molto soggettivo per stabilirne uno standard di riferimento.
  • AudiohikerAudiohiker
    Posts: 752Member
    TopHi-End said:



    Ma i più emozionanti li ho fatti con molto meno.



    L'emozione è sempre legata a tanti fattori...anche anagrafici.
    Poi la goduria passeggera di un ascolto appagante...è sempre in agguato
    E menomale ;)
  • meridianmeridian
    Posts: 8,072Member
    TopHi-End said:

    goodmax said:

    TopHi-End said:

    ....L'unico rammarico starebbe nel fatto che adesso ho le mie apparecchiature che ho sempre "sognato", e che tra l'altro suonano meravigliosamente, e sarebbe davvero dura separarsene..



    e perché dovresti separartene..
    l' importante è ascoltare la musica e non pensare all' impianto.





    Voglio precisare: il discorso non è così semplice.

    Se dovessi continuare su questa strada, dovrei proseguire col "perfezionamento" quasi obbligatoriamente, e dovrei acquistare, visto che il mio impianto è un full Lector, anche la PSU7, che sarebbe la naturale evoluzione del mio impianto.

    Inoltre, se dovessi pensare anche alla liquida, non mi accontenterei di un pc qualsiasi, che rischierebbe di "castrare" a priori il suono, ma lo dovrei realizzare con componenti di buonissima qualità, altrettanto per i cavi USB e tutto l'occorrente.

    E il DAC???

    Ci starebbe alla perfezione un Lector Digicode 704, giusto?

    Fatevi due conti... ci vorrebbero altri 5.000€.

    Sì, tutto bellissimo... ma sinceramente non me la sento (e non posso) di spendere ancora.
    Nessuno mi obbliga, ma da "perfezionista"... ditemi voi come potrei resistere. :-)

    Ditemi se il ragionamento non fila. :D




    Ciao , mi paiono discorsi un po' contraddittori tra di loro. Da un lato hai raggiunto un risultato eccelso, ma vorresti ora fare down grade . Dall' altro pensi anche a incrementi futuri e all' introduzione della liquida. Ti definisci un perfezionista e di conseguenza ti muovi.
    Il mio punto d vista, se può esserti di utilità .
    Anche io ho lavorato per anni cercando un certo risultato, oggi mi sento abbastanza confidente di avere un discreto livello di appagamento musicale, MAI penserei, dopo tutto l' impegno e gli sforzi, di tornare indietro o fare down grade.
    Ho un' unica sorgente, un lettore CD e SACD, non mi passa per la testa di approcciare alla liquida o di inserire un gira, ma questo non vuol dire che magari tra 3 anni ci penserò . Nel frattempo, perché rovinarsi il presente e i buoni risultati ? Ascolta musica, goditi il tuo sistema e i suoni che ne escono, quando ti verrà voglia di provare altro, ci penserai. Se no rimani in uno stato continuo di tensione e sensazione che manchi qualcosa, mentre per ascoltare la musica, bene, ci vuole anche tranquillità e serenità di animo. Buona musica !!! >:D<

    Saluti , Dario
    Jazz : musica in cui la stessa nota può essere suonata ogni volta in modo diverso. Ornette Coleman