check diffusori vintage
  • musicarock
    Posts: 36Member
    Ho comprato una coppia di diffusori Canton Quinto 510 , credo risalgano
    agli anni '80, mi sono arrivati dalla Germania. Dalle prime prove di
    ascolto sono molto soddisfatto...però...mi aspettavo un tantino in più
    sui bassi, diciamo che non fanno tremare i muri. Mi chiedo se questa
    leggera carenza dei bassi è proprio un loro limite oppure se è dovuta ai
    non pochi anni di servizio ed in questo caso se possono migliorare
    sistemando qualcosa. Dunque, è possibile fare un check visivo e
    strumentale ? Voglio dire, che posso fare io con un tester, non un
    laboratorio.
    Le ho provate con un ampli Sony TA-FE 530R, ambiente di 25 mq ( ma non so se il posizionamento fosse ideale ) , musica: rock.
    Ringrazio per qualunque indicazione mi vorrete dare.
  • smilesmile
    Posts: 48,005Industry
    Scusa, ma non vedo in che modo un sistema con un woofer di quelle dimensioni (20 cm mi pare) potrebbe far tremare i muri.

    Immagine correlata
    Post edited by smile at 2017-10-04 11:02:59
    La croce portata dagli altri è sempre leggerissima.
  • musicarock
    Posts: 36Member
    Smile, il "far tremare i muri" era scherzoso; dici comunque che non potevo aspettarmi troppo? In realtà col volume non sono andato oltre ore 12 per motivi...condominali.
    Attendo suggerimenti, non so, forse testare i condensatori? altro?
  • martinogall
    Posts: 2,385Member
    Hai una stanza grande ed un diffusore di piccole dimensioni in cassa chiusa tipo monitor, l'amplificatore non è nemmeno niente di speciale. 
    Dovresti curare il posizionamento, magari in qualche libreria o vicino le pareti per aumentare la gamma bassa. 
    I condensatori non hanno colpe...
  • goodmaxgoodmax
    Posts: 37,913Member
    far tremare i muri
    :D
  • smilesmile
    Posts: 48,005Industry
    Ne box tedeschi spesso si trovano condensatori VISATON come questi che, fra gli elettrolitici, NON HANNO AVVERSARI... li testai anni fa per un articolo su CHF...

    Risultati immagini per condensatore visaton
    La croce portata dagli altri è sempre leggerissima.
  • musicarock
    Posts: 36Member
    forse i muri no, ma almeno i vetri !      ;)
  • stefaninostefanino
    Posts: 32,472Member
    il basso delle quinto non e' avaro, se proprio lo si vuole criticare si puo' dire che abbiano un po' troppo punch intorno a 80-160 hz

    ai tempi (e non solo) non era strano dare un po' di birra in quella zona per coprire qualce carenza nell'estremo basso

    a part  questo va valutato posizionamento della cassa e abitudine d'ascolto


    Post edited by stefanino at 2017-10-04 14:36:40
    Ciao. Stefanino
  • musicarock
    Posts: 36Member
    Posizionamento: in una libreria, baricentro a circa 40 cm da terra  , su una parete di 4 m, a 20 cm di distanza dal fondo, distanza tra le casse : 2 m , ad 1 m dalle pareti laterali. 

    Domanda relativa ai condensatori: per misurarli occorre dissaldarli?
  • stefaninostefanino
    Posts: 32,472Member

    prova ad addossarti alla parete di fondo e/o a quelle laterali (compatibilmente con la distanza d'ascolto e alla dimensione della libreria.)

    per misurare i condensatori  devi dissaldare almeno uno dei due capi e procedere a misura

    non vedo alte le probabilita' che il condensatore nel circuito del woofer  possa avere effetti nella parte bassa della gamma riprodotta dallo stesso

    cosa usavi prima di queste casse?




    Ciao. Stefanino
  • musicarock
    Posts: 36Member
    Prima usavo delle Castle Clifton, che sono un pò più piccole e che avevano ancora meno bassi
  • smilesmile
    Posts: 48,005Industry

      

    Domanda relativa ai condensatori: per misurarli occorre dissaldarli?



    Dipende dalla circuitazione in cui sono inseriti, tipicamente si...
    La croce portata dagli altri è sempre leggerissima.
  • smilesmile
    Posts: 48,005Industry

    Prima usavo delle Castle Clifton, che sono un pò più piccole e che avevano ancora meno bassi



    E invece di andarti a prendere un bel sistema con woofer da 30cm hai pensato di andarci per gradi... :D
    La croce portata dagli altri è sempre leggerissima.
  • musicarock
    Posts: 36Member
    Smile, hai proprio ragione! Ma queste sono state un'occasione.

    Altri consigli per la manutenzione?
  • smilesmile
    Posts: 48,005Industry
    Mah... se sono in ottime condizioni l'unica è USARLE, GODERSELE, VIVERLE... :)
    La croce portata dagli altri è sempre leggerissima.
  • bungalow bill
    Posts: 19,954Member
    Se vuoi più bassi devi prendere le Canton Quinto 530 o 540 .
  • goodmaxgoodmax
    Posts: 37,913Member

    Se vuoi più bassi devi prendere le Canton Quinto 530 o 540 .



    e se vuoi più bassi delle 540 devi prendere le ct 1000
    :D
  • stefaninostefanino
    Posts: 32,472Member

    Prima usavo delle Castle Clifton, che sono un pò più piccole e che avevano ancora meno bassi




    viene da pensare che il problema sia molto nella aspettativa che avevi

    pero' quelle casse in basso  hanno una discreta enfasi che dovrebbe spingere gradevolmente

    sicuro che tutto il resto sia OK?


    Post edited by stefanino at 2017-10-05 17:51:00
    Ciao. Stefanino
  • musicarock
    Posts: 36Member
    stefanino said:



    sicuro che tutto il resto sia OK?




    Ecco, infatti quello che chiedevo era qualche consiglio per verificare lo stato ! può darsi che suonini esattamente come sono uscite dalla fabbrica, oppure, più probabilmente data l'età, che qualcosa non sia più al meglio. Dunque, ripropongo la domanda iniziale: con una lente d'ingradimento e con un tester (e qualche nozione di elettronica) cosa posso controllare?
    Grazie a tutti
    Nicola

  • martinogall
    Posts: 2,385Member
    Tranquillizzati i tuoi diffusori vanno bene, se avessi qualcosa di rotto avresti un suono poco chiaro o distorto. Per avere un migliore  risultato sulle basse frequenze (niente terremoto...) devi intervenire a 360 gradi sul tuo impianto, cavi, amplificatore, e base di appoggio dei diffusori. L'amplificatore deve pilotare bene le basse frequenze, altrimenti il suono perde di consistenza.
    I diffusori li hai disaccoppiati con la base di appoggio tramite un materiale tipo blu tac? 
    Quante cose si possono fare...

  • smilesmile
    Posts: 48,005Industry

     
    Quante cose si possono fare...



    ...per girare attorno al problema senza risolvere nulla.
    La croce portata dagli altri è sempre leggerissima.
  • musicarock
    Posts: 36Member
    Non conoscevo il blu tack; ma non attacca alle superfici? non vorrei lasciare segni sul legno nè del mobile nè della cassa. Se vi dico cosa ho usato per disaccoppiare faccio inorridire qualcuno. Vabbè, ve lo dico lo stesso: la spugnetta di cellulosa.
    OK, ho capito, su questo posso migliorare!

    imageimage

  • martinogall
    Posts: 2,385Member
    Cambia marca di spugna...  
    Post edited by martinogall at 2017-10-06 14:59:36
  • martinogall
    Posts: 2,385Member
    smile said:

     
    Quante cose si possono fare...



    ...per girare attorno al problema senza risolvere nulla.


    Ho visto molta gente cambiare opinione migliorando l'impianto, per il 15" c'è tempo...
  • smilesmile
    Posts: 48,005Industry
    Certo... se serve una variazione QUALITATIVA... ma se serve QUANTITATIVA col blu tak ti attacchi...
    La croce portata dagli altri è sempre leggerissima.
  • martinogall
    Posts: 2,385Member
    smile said:

    Certo... se serve una variazione QUALITATIVA... ma se serve QUANTITATIVA col blu tak ti attacchi...

    Con il Blu Tak o ti attacchi o lo attacchi. Lo propongo come motto audiofilo  :))
  • oscilloscopiooscilloscopio
    Posts: 2,122Member
    Ho le Canton GLE 40 che sono la serie precedente alle quinto e sono a due vie al posto di tre e ti posso dire che sono buoni diffusori equilibrati, ma sui bassi specialmente se ascolti rock, non possono fare miracoli con un woofer da 13 cm
    Non c'è peggior sordo di chi non vuole sentire.... noi non abbiamo questo problema!!!
    Tito
  • stefaninostefanino
    Posts: 32,472Member

    stefanino said:



    sicuro che tutto il resto sia OK?




    Ecco, infatti quello che chiedevo era qualche consiglio per verificare lo stato ! può darsi che suonini esattamente come sono uscite dalla fabbrica, oppure, più probabilmente data l'età, che qualcosa non sia più al meglio. Dunque, ripropongo la domanda iniziale: con una lente d'ingradimento e con un tester (e qualche nozione di elettronica) cosa posso controllare?
    Grazie a tutti
    Nicola




    per verificare che non ci siano problemi macroscopici con il basso potresti

    aprire e andare a misurare il condensatore a valle della bobina cui e' collegato il woofer

    anche se dubito che la carenza di bassi potrebbe venire influenzata (a meno di deviazioni quasi incredibili del valore del condensatore stesso)

    Con un PC usato come generatore e posto che il tuo multimetro gestisca misure in alternata almeno fino a 100Hz (molto probabile vada parecchio oltre) misurare la frequenza di risonanza del sistema e il valore che assume l'impedenza a quella frequenza (70hz, 13,5 ohm)


    Richiede il generatore (PC) , una resistenza da mettere in serie a uno dei due capi della cassa  e il tester

    Se sai come si fa OK

    altrimenti te lo spiego






    Ciao. Stefanino
  • musicarock
    Posts: 36Member
    Stefanino grazie dell'intervento. Devo dire che , a parte la misura del condensatore, non ho capito nulla, quindi ti sarei grato se me lo spiegassi. Un computer usato come generatore? come si fa?
    Inoltre, sono andato a controllare il tester, che non usavo da tanto, e ho trovato che misura solo tensione, corrente e resistenza. Cos'altro serve, oltre al capacimetro? un frequenzimetro? un impedenzimetro (se così si dice) ?  Mi voglio attrezzare, quindi mi puoi consigliare un multimetro più completo ( ovviamente al prezzo minore possibile) ? Grazie.
    Nicola
  • stefaninostefanino
    Posts: 32,472Member
    allora ti scarichi un programma sul PC  cerca "generatore di frequenze software"


    usi l'uscita audio del PC (cuffia o se preferisci una interfaccia USB audio) e lo clolleghi all'amplificatore sull'ingresso aux 

    colleghi in serie alla cassa una resistenza da 10 ohm  2 watt

    accendi l'amplificatore (volume a zero) generi 40Hz  e metti il tuo bravo multimetro  sulla uscita casse.
    Aumenti il volume  fino a trovare una tensione relativamente bassa esempio 3 volts.

    misuri quindi la tensione sui contatti della cassa e ne prendi nota

    aumenti la frequanza di 10Hz (50Hz) riconfermi che la tensione sui capi dell'ampli sia 3 volt e rimisuri tensione ai capi  dell'altoparlante

    prosegui sempre aumentando di 10Hz fino a 90 Hz


    Cerchi sulla tabella il valore massimo che hai sulla cassa. Poniamo sia a 70Hz

    ti posizioni a 65Hz e rifai la procedura e tabelli i valori

    stessa cosa a 70Hz (i valori li hai gia) e a 75Hz

    Cerchi il maggior valore di tensione ai capi altoparlante misurato tra 65 e 75 Hz

    poniamo sia 70Hz

    bene parti da 66 Hz e rifai la procedura salendo dii un hertz alla volta fino a 74.

    A quaesto punto hai una sola frequanza dove la tensione ai capi dell'altoparlante e' massima

    Quella e la frequanza di risonanza

    Per calcolare l'impedenza  usi la legge di ohm


    ai capi dell'ampli hai 3 volt 
    sull'altoparlante hai 1,8 Volt (misurati)
    sulla resistenza cadono 1,2 Volt (puoi misurarli ma a meno di errori dello strumento deve essere 1,2 volt)

    la corrente vale 1,2 Volts / 10 ohm = 0,12 ampere

    quindi l'altoparlante ha una impedenza (a quella frequneza) pari a 1,8 / 0,12= 15ohm


    Alcuni generatori da PC possono darti la possibilita' di modificare la frequanza in maniera continua (tipo potenziometro che fai ruotare con il mouse)

    Apparentemente e' meglio ma dato che per ognbi frequenza devi confermare che la tesnione ai capi dell'ampli (i 3 volt di base) di fatto la procedura non cambia



    Quindi hai bisogno di una resistenza da 10 ohm, 
    un tester che legga alternate con un errore basso nella gamma 50-100Hz
    (di norma anche i superscrausi fanno molto meglio)
    Il PC con il sw montato
    Un cavetto Jack 3,5mm > PIN RCA

    oltre a una decina di minuti di tempo


    Se ti doti di due multimetri fai solo un po' piu' velocemente

    Cambi le frequenze , regoli in modo che la tesìnsione sia sempre 3 volts e metti in tabella i valori che leggi sull'altoparlante con l'altro multimetro 


    Post edited by stefanino at 2017-10-13 12:53:46
    Ciao. Stefanino
  • stefaninostefanino
    Posts: 32,472Member
    dato che non devi fare una misura alla terza deciimale dei valori direi che un multimetro come questo puo' bastare 



    meglio questo (piu' comodo)



    tutti e due fanno misure di  tensione dc/ac, resistenza, frequenza, capacita', diodo 
    Ciao. Stefanino