Vi aspettiamo tutti sul nuovo sito https://melius.club Nelle prossime ore metteremo a punto i particolari e lanceremo il redirect automatico ma il buffet è già aperto :-)
La deriva dei quotidiani e dei periodici cartacei e online
  • mommom
    Posts: 8,190Member
    Anche per motivi di tempo ho praticamente smesso di leggere la stampa cartacea e mi limito ad acquistarla solo quando vedo che approfondisce argomenti che mi interessano. Ormai cerco le news sul web ma non necessariamente sui quotidiani online perché questi riportano spesso notizie molto di parte e preferiscono dare spazio a non notizie gossipare. Non faccio grandi distinzioni perché trovo che siano più o meno tutti allineati in questa sorta di sostanziale disinformazione. Per intenderci, il fatto che Noemi Letizia si separi o meno a me non interessa affatto e non capisco perché in questi giorni debba occupare tanto spazio così come notizie relative ai cani o gatti o ai riassunti sul Grande fratello o Striscia la notizia quando ci sarebbe ben altro su cui soffermarsi. Alcuni quotidiani poi, "democraticamente!" permettono di commentare solo alcune notizie (quelle meno important)i e le pubblicano solo dopo averne censurate una buona parte, per lo più quelle di lettori non allineati. Io credo che la stampa cartacea non riuscirà a conquistare i giovani ormai abituati a servirsi del web e quindi, a malincuore, questo mondo, una volta ricco di fascino, presto o tardi, è destinato a cessare. Ma, a mio avviso, la colpa non è solo dovuta a internet: il problema grave è che mancano i veri giornalisti in quanto, oggi, chiunque si improvvisa opinionista, cronista, esperto ,eccetera, senza avere sempre le dovute credenziali, (fatti salvo, ovviamente, certi articoli e occhielli di stimabili professionisti.)
    Voi, come vi tenete informati? Grazie per il vostro contributo con consigli e suggerimenti anche critici e discordanti dal mio pensiero. :)
    Per gli interessati: http://www.primaonline.it/wp-content/uploads/allegati/1229610244file1754438989023062.doc

  • xalessioxalessio
    Posts: 2,117Member
    Sono notizie che attirano click. Ergo più pubblicità "sparata" al lettore, che si traduce in lauti incassi per il giornale.
    E' tutto uno schifo.

  • mommom
    Posts: 8,190Member
    Sì, hai ragione, infatti la pubblicità va sempre avanti a tutto, ovunque. E' l'anima del commercio ma rovina sempre tutto...un vero schifo!
  • GianGastoneGianGastone
    Posts: 37,362Member
    Se fosse tuo mestiere non saresti tanto schifata. E' sempre questione di ruoli alla fine
    Se i giornali che si occupano di news contenessero solo quello di tuo interesse si risolverebbero in un paio di pagine. Se tu comprassi i quotidiani scopriresti che almeno alcuni nemmeno c'e' il tempo per leggerli per intero.

    Ma fortunatamente sono molto piu' democratici di te e danno quello che puo' interessare un po' a tutti e non solo la tua persona.
  • paolosancespaolosances
    Posts: 8,745Member
    Altro dramma è la qualità del giornalismo...quando un giornalista di una testata minore viene pagato in ragione di euro 2.50 al pezzo, cosa pretendere?
  • mommom
    Posts: 8,190Member
    @ GianGastone: sono più addentro di quanto tu non pensi...e le mie letture spaziano ben oltre i miei specifici interessi.
    Il thread in oggetto, infatti, tende a sentire l'opinione pubblica non solo per curiosità. :)
  • rebeccariccobonrebeccariccobon
    Posts: 1,771Member

    Se fosse tuo mestiere non saresti tanto schifata. E' sempre questione di ruoli alla fine
    Se i giornali che si occupano di news contenessero solo quello di tuo interesse si risolverebbero in un paio di pagine. Se tu comprassi i quotidiani scopriresti che almeno alcuni nemmeno c'e' il tempo per leggerli per intero.

    Ma fortunatamente sono molto piu' democratici di te e danno quello che puo' interessare un po' a tutti e non solo la tua persona.



    Esatto e semplicissimo da comprendere.
  • dufaydufay
    Posts: 62,754Member
    Noemi Letizia si separa?!?!?
  • mozarteum
    Posts: 52,768Member
    ma come fa di cognome?
  • dufaydufay
    Posts: 62,754Member
    Boh. Mai saputo.
  • crosby
    Posts: 9,296Member
    dufay said:

    Noemi Letizia si separa?!?!?



    sono notizie che gettano nello sconforto
  • mozarteum
    Posts: 52,768Member
    dufay said:

    Boh. Mai saputo.


    Pure questa moda di omettere i cognomi come se fossero tutti giocatori del Brasile
  • gianpgianp
    Posts: 5,609Member
    mozarteum said:

    dufay said:

    Boh. Mai saputo.


    Pure questa moda di omettere i cognomi come se fossero tutti giocatori del Brasile





    Io se leggo noemi letizia do per scontato che noemi sia il nome e letizia il cognome. A meno che i giornalisti non siano redattori dell'elenco telefonico che andava per cognome e nome e allora sarebbe letizia geom. noemi... :D

    Nel caso de quo, comunque, non escluderei che la ragazza avesse doti brasiliane...
    Post edited by gianp at 2017-09-26 13:59:03
  • stefaninostefanino
    Posts: 32,665Member
    senza pubblicita' un quotidiano su carta o tramite accesso internet costerebbe un patrimonio

    avremmo risolto il problema alla radice 

    il prezzo a copie costanti sarebbe proibitivo, le copie crollano il prezzo schizza ulteriormente in un loop che porta alla chiusura del quotidiano in sette millisecondi


    Post edited by stefanino at 2017-09-26 14:06:40
  • mommom
    Posts: 8,190Member
    La pubblicità è, come già detto, indispensabile alla vita delle testate: a mio avviso però, si trova anche prima di video molto tristi e, in quei casi, andrebbe evitata perché irrispettosa. Per questo credo andrebbe gestita con più riguardo al tema. La mia domanda però verteva a comprendere verso quali fonti preferite rivolgervi e se preferite messaggi sintetici o più discorsivi. Ancora grazie a chi ha voglia di rispondere nel merito. :)
  • mozarteum
    Posts: 52,768Member
    Ansa. Una riga e' poca due sono troppe.
    I contorni non mi interessano perche' sono farciture opinabili spesso opera di persone meno intelligenti di chi legge
  • kaukokauko
    Posts: 24,261Member
    dufay said:

    Noemi Letizia si separa?!?!?



    chi?
  • stefaninostefanino
    Posts: 32,665Member
    mom said:

    La pubblicità è, come già detto, indispensabile alla vita delle testate: a mio avviso però, si trova anche prima di video molto tristi e, in quei casi, andrebbe evitata perché irrispettosa. Per questo credo andrebbe gestita con più riguardo al tema. La mia domanda però verteva a comprendere verso quali fonti preferite rivolgervi e se preferite messaggi sintetici o più discorsivi. Ancora grazie a chi ha voglia di rispondere nel merito. :)




    vannno fatti (o cercati) vanno verificati i diritti, vanno caricati, vanno commentati dulcis in fundo la banda non e' gratis e l'editore ambisce ad avere un utile a fine anno

    non c'e' alternativa guardi le immagini del terremoto in messico e ti becchi la pubblicita' di ragazzotte sballonzolanti che dovrebbero persuaderti che la tua vita avra' una svolta se aderirai alla nuova tariffa telefonica 



    Post edited by stefanino at 2017-09-26 14:50:19
  • gianpgianp
    Posts: 5,609Member
    kauko said:

    dufay said:

    Noemi Letizia si separa?!?!?



    chi?





    Snob
  • Pasquale Santoiemma GiacoiaPasquale Santoiemma Giacoia
    Posts: 17,851Member, Redazione
    dufay said:

    Boh. Mai saputo.


    Pure questa moda di omettere i cognomi come se fossero tutti giocatori del Brasile


    Scusami, Mozartè, se colgo al volo questa tua frase-cross, questo tuo lancio in questa area di rigore per
    calciare io al volo una parola-pallone per me assai importante che mi stava giustappunto
    sulla punta della scarpa: disintermediazione.

    Poichè l'informazione, la richiesta e l'accesso a/di informazioni-notizie quotidiane, avviene sempre più (*) 
    negando-rinnegando l'utilizzo del mediatore (giornalista, stampa, quotidiano, televisione, conduttore tg, ecc ecc) ...
    ...ecco che se l'informazione arriva da "forme familiari" di comunicazione-news disintermediata anche i "soggetti"
    protagonisti della notizia assumono una qual forma di riconoscimento come familiare: quindi solo il nome,
    nessun cognome, casomai un soprannome di ruolo oppure irridente e/o esaltante qualche caratteristica fisica
    o caratteriale del (o della) senzacognome.

    ah già ...l'asterisco (*) dimenticavo, dati Censis 2016, in estrema sintesi:
    circa il 35% degli italiani si informa tramite feissbuch 
    circa il 65% rimanente: 
    il 47 tramite TG televisione, 
    il 18% per mezzo dei quotidiani (cartacei e non). 



  • stefaninostefanino
    Posts: 32,665Member
    la noemi di cui parlate era mica quella del berlusca?

    se ho indovinato vinco qualche cosa?



    Post edited by stefanino at 2017-09-26 14:54:12
  • mommom
    Posts: 8,190Member
    Grazie, Pasquale! E' un interessante termometro.
  • stefaninostefanino
    Posts: 32,665Member
    mozarteum said:

    Ansa. Una riga e' poca due sono troppe.
    I contorni non mi interessano perche' sono farciture opinabili spesso opera di persone meno intelligenti di chi legge



    Moz vero ma purtroppo per il 99% degli italiani ansa e' uno stato psichico.





    Post edited by stefanino at 2017-09-26 15:00:59
  • kaukokauko
    Posts: 24,261Member
    stefanino said:

    la noemi di cui parlate era mica quella del berlusca?


    se ho indovinato vinco qualche cosa?


    ah, che mestizia, non è la figlia di donna letizia.
    Post edited by kauko at 2017-09-26 15:32:22
  • FrovaltaFrovalta
    Posts: 4,998Member
    Il quotidiano la mattina e irrinunciabile (quando sono in vacanza anche due), come lo e il settimanale d'informazione. Poi radio 24 in auto e, quando posso (purtroppo di rado), a casa il Tg della 7 e qualche occhiata a Sky o Rai News.

    Quotidiano on line no grazie, al 90% gira spazzatura abbondantemente filtrata e censurata. Eppoi raramente trovi un fondo o un approfondimento decente. Tutto leggero, superficiale, veloce, vagamente gossipparo...


    Un saluto. Frovalta.
  • maverickmaverick
    Posts: 11,408Member
    La qualità dei giornali va pari pari con quella dei giornalisti, che mediamente è altro che bassa.
    Basta essere un po' dentro a qualche questione commentata, per rilevare quanto generiche, disinformate e faziose sono la gran parte delle ricostruzioni.
    D'altra parte, come diceva paolosances, a parte i giornalisti "maggiori " (ma quanti sono? 50-100 ?) il resto è pagato una pipata di tabacco, a cottimo, ..e quindi non si può pretendere di più.
    Ma lo si deve sapere.
    Quelli on-line sono ancora più faziosi ..e innervosenti perché ad ogni notizia che cerchi si aprono venti banner pubblicitari, e se per caso cerchi un video prima te ne sorbisci tre di spot pubblicitari.
    Fortuna che c'è la Gazzetta che ti tira un po' su di morale ...
    Post edited by maverick at 2017-09-26 22:41:21
  • armanesh
    Posts: 6,930Member
    Sono abbastanza d' accordo con la riflessione di Mom, ultimamente ho notato anch'io un certo scadimento della carta stampata, in generale rilevo una maggiore superficialità su come vengono trattati i temi del giorno, oltretutto mi pare si  sia scelto di utilizzare un linguaggio più diretto, leggero, quasi a voler emulare l' informazione liquida della rete.
    Forse questo aspetto è da collegarsi  con il mancato ricambio generazionale  all' interno delle  grandi firme del giornalismo ( problema che non riguarda solo la stampa, ahimè);  tranne poche eccezioni mi sembra che le nuove leve manchino di competenza e capacità intellettuali, e questo non permette loro di  andare oltre il resoconto dei fatti, di costruire un discorso più articolato "sopra" la notizia.

    Fra tutti i quotidiani   solo il Corriere riesce ancora  a stupirmi, fra le sue pagine capita di leggere, non spesso, articoli ben scritti e degni di essere ricordati.
  • leicaclubleicaclub
    Posts: 8,038Member
    Ho GoogleNews nella barra dei preferiti di Chrome.
    Due/tre volte al giorno ci clicco su e mi informo sui fatti più importanti della giornata.
    Preferisco articoli sintetici, ma non troppo. 
    La pubblicità è un male necessario se vogliamo vivere bene come siamo abituati:
    serve a far lavorare tutti ed aumenterà..
  • senek65senek65
    Posts: 4,563Member
    Io non ho mai capito se sti disagi siano dovuti ad una reale decadenza o solo al fatto che sono vecchio
  • Martin
    Posts: 11,123Member
    senek65 said:

    Io non ho mai capito se sti disagi siano dovuti ad una reale decadenza o solo al fatto che sono vecchio



    +1

    (Per addolcire la pillola, al posto di "vecchio" io dico che sono "fuori target" per quei contenuti...) 
  • gpbgpb
    Posts: 24,190Member
    basta guardare all'estero, come contenuti e come forma
    guardian, nyt, wp, le monde ma anche, perché no (con tantissime molle...) RT
    la stessa pubblicità è meno fastidiosa

    mediamente lì trovi notizie, sui nostri gossip
    repubblica forse un po' meglio del corriere