Macchina per photoshop
  • GionziGionzi
    Posts: 16,967Member
    Non ho l'abitudine di ritoccare le mie fotografie, non possiedo neppure un computer adeguato per farlo, né un programma che non sia quello fornito da Canon, obiettivamente molto limitato.
    Avrei intenzione di abbonarmi a photoshop CC, il programma mi pare molto interessante; raccogliendo un po' di informazioni mi sono reso conto di avere un sacco di dubbi:
    • Spazio colore: sRGB o Adobe RGB? Il secondo sembrerebbe decisamente migliore, ovviamente necessita di una scheda grafica in grado di gestirlo e di un monitor adeguato.
    • Dimensione, risoluzione e altre caratteristiche del monitor
    • caratteristiche del computer: dove è meglio investire e quali sono i valori minimi di dotazione/performance della macchina?
    Se Adobe RGB è realmente meglio, potrei orientarmi su una soluzione comprendente un monitor EIZO 24" CG248-4K a 10 bit (costa caro, devo capire se abbia senso), una scheda grafica relativamente economica che possa gestire 4k e 10 bit, mi pare che una Nvidia 620 a meno di 200 euro possa fare al caso mio, un pc sugli 800 euro, ma non so se sia più indicato avere un chipset i3 e abbondare in ram e/o hd a stato solido o prendere un i5.

    Potete aiutarmi?
    Nessuno siamo perfetti, ognuno ci abbiamo i suoi difetti
  • Roberto MRoberto M
    Posts: 41,418Member
    Spazio colore :
    1) Per il master Prophopto, per il web Srgb;
    2) va benissimo un monitor full HD, non serve il retina. Meglio di tutti un Eizo CG (vanno bene tutti i modelli CG)
    3) io ho un macbookpro del 2012 e va piu' che bene, non servono macchine iper-perfotmanti.

  • GionziGionzi
    Posts: 16,967Member
    Vedo, Prophoto è ancora più esteso di Adobe. Certo, per il web bisogna passare a sRGB. 
    Per il monitor, in effetti, visualizzare un 4k in un 24" mi pare eccessivo; potrei prendere il leggermente più economico CG277BK, un 27" un pochino sopra il full hd, forse più equilibrato.
    Nessuno siamo perfetti, ognuno ci abbiamo i suoi difetti
  • acusticamenteacusticamente
    Posts: 197Member
    Le varie scelte sono legate al tuo utilizzo e finalità.
    Se vuoi pubblicare le tue foto sul web lo spazio sRGB va bene. Se vuoi stampare e magari affidare a qualche laboratorio esterno i tuoi file l’RGB è meglio . Il ProPhoto RGB è poi quello più esteso dei tre, cioè ti fa vedere più colori e sfumature. Però in questo spazio sarebbe meglio lavorare in 16 bit per evitare posterizzazioni e poi il 12% dei colori è teorico. Se lavori a 16 bit il peso per il computer diventa maggiore...
    In genere lo spazio colore delle digitali è più ampio ad esempio,dell’Adobe RGB ma la maggioranza scatta in 12 o 14 bit. Dovremmo,sempre,ricordare che da una parte c’ Il discorso teorico (16 bit e spazio colore più ampio) ma dall’altro la pratica quotidiana dove magari per il 95% dei casi l’otto bit e l’RGB sono sufficienti.
    Per fare un esempio pratico se voglio fare una sfumatura in transizione che sia il più possibile omogenea devo farla in 16 bit ma questo è un caso diverso da una foto che magari finisce sul web o viene stampata piccola su una stampante casalinga pur buona. Quindi se si vuole stare sicuri per ogni situazione si può scegliere il 16 e il ProPhoto altrimenti 8 e Adobe RGB, questo ovviamente in funzione delle spese che andremo a sostenere.
    Uno schermo esterno che abbia una buona profondità colore, anche per permetterti di visualizzare veramente lo spazio colore più esteso, sarebbe la scelta migliore. Meglio ancora con calibrazione tramite sonda.
    10 bit è il minimo sindacabile, 12 è meglio.
    Il monitor dei vari Macbook è troppo contrastato e scarsamente modificabile anche con la calibrazione quindi a mio parere non buono per avere un riferimento preciso. La vedi giusta di contrasto e poi quando la stampi si smoscia...
    Ovviamente se ci fai l’occhio puoi automaticamente compensare sapendo lo scarto ma questo è un’altro discorso.
  • acusticamenteacusticamente
    Posts: 197Member
    Mi ero dimenticato...  Per la velocità nelle varie operazioni di PS meglio avere un processore più performante.
    Se invece lavori su immagini con molti livelli e grandi meglio avere più RAM. 4 Giga sono più che sufficienti.
  • Roberto MRoberto M
    Posts: 41,418Member
    Condivido tutto quello che ha scritto acusticamente.
  • tomminnotomminno
    Posts: 8,219Member
    8Gb di ram sono il minimo, 4Gb con sistemi a 64bit finiscono in un attimo. Non sarebbero sufficienti per tenete aperti contemporaneamente PS e un browser. Oggi mentre elaboravo le foto del recente viaggio in Portogallo, Lightroom è arrivato a 3gb di ram mentre nel frattempo Firefox se ne prendeva un altro Gb, aggiungici tutto il resto e 6Gb di ram erano occupati. Ma non è un problema visto che oggi le macchine sono dotate di 16Gb.

    Per quanto riguarda i 10bit per fotoritocco servono necessariamente o Nvidia Quadro o Amd Radeon Pro, le schede mainstream (gtx e radeon) non gestiscono output a 10bit.