Base d'appoggio per finale di potenza
  • Paolo_ANPaolo_AN
    Posts: 886Member
    Un saluto a tutti!

    La posizione delle elettroniche nel mio ambiente è obbligata tra i diffusori, un po' un classico direi. Per vari motivi non amo i tavolini, ma se proprio li devo usare - senz'altro ad esempio col gira - li preferisco bassi, perché credo siano di minor impatto, trovandosi in uno dei punti cruciali per la formazione del suono.

    L'apparecchio che attualmente è più "rasoterra" è il finale stereo, circa 60kg di peso, posizionato esattamente al centro. Sto facendo varie prove con una base in granito, del tipo Nero Assoluto e vi elenco i risultati ottenuti:

    - base con feltrini, suono piuttosto equilibrato ma non estremamente a fuoco;
    - base con punte, suono lievemente troppo corposo, con tutto ciò che ne consegue;
    - base direttamente poggiata a terra, migliora un po' tutto, ma restano alcuni rinforzi in basso;
    - finale direttamente poggiato a terra coi suoi bei piedoni, sembra la miglior condizione, suono estremamente pulito e definito, a patto di abituarsi alla completa mancanza di colorazioni, a volte buone per aumentare la sensazione d'ambienza.

    Considerando che, in ogni caso, si sta parlando di piccole variazioni, preferirei comunque adottare l'ultima configurazione, ma desidererei capire se possono esserci controindicazioni importanti, la prima che mi viene in mente riguarda, ad esempio, la polvere.
    Mi piacerebbe condividere con voi esperienze ed opinioni al riguardo, grazie.
    Post edited by Paolo_AN at 2017-09-13 10:02:26
    SME Model 10+SME Series IV; Benz Micro Glider SL; Lehmann Black Cube+PWX; Rega Apollo; Audio Research Reference 6; Audio Analogue Class A SE; B&W 802 Diamond; stanza 6,5x9x2,7 con trattamento acustico.
  • RenzioRenzio
    Posts: 94Member
    Buona giornata Paolo sembra tu stia guardando la pagliuzza e non la trave.
    Appoggiare un finale a terra o su granito e non su un apposito tavolino lo fa suonare secco e si vanno a perdere quelle decisive informazioni che rendono timbrica e spazialità.
    Prova ad andare da qualcuno con un impianto ben settato e vedrai che tutto ciò ti verrà confermato e l'investimento anche se importante assolutamente necessario e decisivo
  • cactus_atomocactus_atomo
    Posts: 51,363Administrator
    in america usano mettere i finali grossi per terra, tanto è vero che le case hanno modificato l'interruttore di accensione rendendolo più robusto (ampli per terra ed accensione con i piedi è quasi automaico)
    Evidentemente negi states non si interessani della spazialità
    suono gradevole è quello che aggrada agli altri, suono realistico quello che aggrada a noi
  • enzo966enzo966
    Posts: 4,355Member
    Le elettroniche, secondo me, andrebbero sollevate da terra.
    Si sa mai che si rompa un tubo in casa.
    Ciao, Enzo
  • RenzioRenzio
    Posts: 94Member
    Buona giornata Enzo.
    È molto importante la tua osservazione.
  • Paolo_ANPaolo_AN
    Posts: 886Member
    Giusto Enzo. Oltre alla polvere potrebbe esserci anche quest'altra controindicazione. Per mia esperienza purtroppo il tavolino, di qualunque natura esso sia (a proposito @Renzio quale sarebbe "l'apposito tavolino"?), legno, acciaio, alluminio, ci mette del suo, se non altro per le vibrazioni che inevitabilmente intercetta. Il gira, il lettore cd, come dicevo, ne hanno per forza bisogno, ma dove posso evitare... tento di farlo. Grazie per le vostre osservazioni.
    Attendo anche le ragioni di chi, nonostante tutto, ha posizionato l'ingombrante finale a terra :)
    SME Model 10+SME Series IV; Benz Micro Glider SL; Lehmann Black Cube+PWX; Rega Apollo; Audio Research Reference 6; Audio Analogue Class A SE; B&W 802 Diamond; stanza 6,5x9x2,7 con trattamento acustico.
  • BEST-GROOVEBEST-GROOVE
    Posts: 28,692Moderator

    i miei finali sono a terra, per la polvere passo sotto la pancia dei finali un panno in microfibra asciutto un paio di volte alla settimana più che altro per evitare il formarsi di qualche tela di ragno, mentre  per la polvere che si deposita sopra uso della stoffa quando non sono in funzione.


    Technics SP 10 Mk2 restoration in progress..........
  • Paolo_ANPaolo_AN
    Posts: 886Member
    La tua è una scelta, diciamo, logistica o hai fatto prima delle prove con i supporti e a terra è risultato il suono migliore? Grazie ancora.
    SME Model 10+SME Series IV; Benz Micro Glider SL; Lehmann Black Cube+PWX; Rega Apollo; Audio Research Reference 6; Audio Analogue Class A SE; B&W 802 Diamond; stanza 6,5x9x2,7 con trattamento acustico.
  • cactus_atomocactus_atomo
    Posts: 51,363Administrator
    io lo tengo sul ripiano basso del tavolino porta elettroniche, ma il mio finale pesa solo 50 kg ed ha 4 maniglie, due avanti e due dietro per la movimentazione. Pesasse 120 khg non so se lo metterei su un tavolino
    suono gradevole è quello che aggrada agli altri, suono realistico quello che aggrada a noi
  • ar3461ar3461
    Posts: 2,188Member
    Da prove fatte da una famosa rivista sia finali che tutto il resto della ferraglia suona meglio se poggiata a terra ed il pavimento e molto solido ...prove effettuate su pavimento in cemento armato...
  • Paul78Paul78
    Posts: 953Member
    i finali mi piacciono a terra......dipende poi che tipo di pavimento si ha e che casse "picchiano" in ambiente...ovviamente non esiste una regola si deve provare
  • M.B.M.B.
    Posts: 11,412Member
    Quando avevo i finali mono AM Audio A-100 MKII Reference Plus, li tenevo posizionati in due tavolini SolidSteel 6.4 (all'epoca top di gamma). Da alcune prove che feci, notai che i finali gradivano non poco il posizionamento diretto sul pavimento (graniglia di marmo e cemento su solaio in cemento armato)! Volendo riassumere: maggior p.r.a.t... Per motivi "tecnici" dovetti rimetterli di nuovo all'interno dei mobiletti SolidSteel, ma se avessi potuto...
  • goldeyegoldeye
    Posts: 5,749Member
    Il mio finale l' ho sempre tenuto su una lastra spessa di granito direttamente a terra.Pavimento rigido di un ambiente dedicato pianterreno...L' ho provato su una basetta Audiocorner dotata di 3 punte, ma gradisco senza.
  • highbibiehighbibie
    Posts: 110Member
    Ciao. Highlander, l'immortale! "Ne resterà uno solo"
  • Paolo_ANPaolo_AN
    Posts: 886Member
    Grazie per i vostri contributi!
    Si conferma quindi l'importanza della superficie d'appoggio, anche nell'eventualità di un posizionamento a terra. Il pavimento rigido in cemento armato, dalle vostre esperienze, sembra quello più adatto. In effetti anche il mio pavimento è molto rigido ed i risultati sono in linea con quanto rilevato da Massimo (M.B.).

    @goldeye hai mai provato a togliere la base in granito e poggiare il finale direttamente a terra? Nel caso, ti andrebbe di fare la prova?
    SME Model 10+SME Series IV; Benz Micro Glider SL; Lehmann Black Cube+PWX; Rega Apollo; Audio Research Reference 6; Audio Analogue Class A SE; B&W 802 Diamond; stanza 6,5x9x2,7 con trattamento acustico.
  • HRHR
    Posts: 14,255Member
    Ciao & Enjoy the Music!
    “The highest level of sound reproduction has been achieved when one stops thinking about where it is coming from" D.B.
  • Paolo_ANPaolo_AN
    Posts: 886Member
    Rocco, sei indiscutibilmente per il tavolino, quindi? :-? :)
    SME Model 10+SME Series IV; Benz Micro Glider SL; Lehmann Black Cube+PWX; Rega Apollo; Audio Research Reference 6; Audio Analogue Class A SE; B&W 802 Diamond; stanza 6,5x9x2,7 con trattamento acustico.
  • HRHR
    Posts: 14,255Member
    Paolo, per i finali di grosse dimensioni sei obbligato ad utilizzare le basi e quei marchi che ho indicato sopra, anche se apportano tonalita' timbriche diverse, sono quanto di meglio da me sperimentato.... Invece se i finali di potenza sono gestibili in termini di dimensioni, preferisco un rack, sempre di quei brand menzionati.
    Personalmente ho un debole per il marchio Taoc. 
    Ciao & Enjoy the Music!
    “The highest level of sound reproduction has been achieved when one stops thinking about where it is coming from" D.B.
  • dca1960dca1960
    Posts: 1,531Member
    Io uso gli Isostatic flooramp della Music tools per i miei due mono da 35kg ciascuno.


    [Genova] VPI Aries 3 - Sumiko Palo Santos - Lehmann Silver Cube - Esoteric K05-X - Oppo bdp95 - Mark Levinson 26 + 20 - B&W 802 Diamond - BlackNoise Extreme
  • Paolo_ANPaolo_AN
    Posts: 886Member
    Belli, molto belli i tavolini che avete presentato. Le vostre scelte sono dettate da un fattore tecnico-logistico e/o estetico, oppure da un comprovato miglioramento nel suono? Il confronto lo intendo sempre, a parità di sistema, con la posizione a terra dell'apparecchio, se ne avete avuto l'opportunità.
    SME Model 10+SME Series IV; Benz Micro Glider SL; Lehmann Black Cube+PWX; Rega Apollo; Audio Research Reference 6; Audio Analogue Class A SE; B&W 802 Diamond; stanza 6,5x9x2,7 con trattamento acustico.
  • HRHR
    Posts: 14,255Member
    Per me e' la qualita' del suono che viene prima di tutto.
    Post edited by HR at 2017-09-14 09:32:23
    Ciao & Enjoy the Music!
    “The highest level of sound reproduction has been achieved when one stops thinking about where it is coming from" D.B.
  • aldinaaldina
    Posts: 3,530Member
    Ottimi i TAOC che piacciono a Rocco/HR, ma la linea che vedo a catalogo mi sembra francamente che non comprenda più il vecchio top di gamma, che era davvero notevole (facemmo una prova una decina di anni fa dai fratelli Sopegno di Hi-fi Center quando li importavano loro).
    Mi sembra che la casa giapponese abbia ampliato l'offerta verso il basso, mah....

    Stranamente non ancora citati propongo il top di gamma della Solid-tech svedese; design minimalista e progetto interessante. La regolazione delle molle è un po' laboriosa ma efficace.

    http://www.solid-tech.net/products/rack-of-silence-models-4533597

    E se si hanno grossi budget possiamo esagerare sul serio con roba che è pensata non per l'audio ma per garantire stabilità assoluta ai microscopi elettronici; ne ha un paio un  mio conoscente negli States e so che non se ne separerebbe mai.
    questi:

    http://www.herzan.com/products/active-vibration-control/ts-series.html



    Marco
  • Paolo_ANPaolo_AN
    Posts: 886Member
    D'accordo ragazzi. Ci sono basi più o meno performanti, fino ai top di gamma e chiaramente esistono differenze tra i vari supporti. Ma sono state fatte esperienze riguardo magari proprio i top di gamma ed il confronto diretto col posizionamento a terra? Si parlava prima di riviste del settore, ma avrei piacere di ascoltare direttamente le vostre, di esperienze.

    Sempre che non parta dal presupposto sbagliato, ossia che il posizionamento a terra (su opportuna pavimentazione rigida) sia la miglior soluzione per il finale nella lotta alle vibrazioni...
    SME Model 10+SME Series IV; Benz Micro Glider SL; Lehmann Black Cube+PWX; Rega Apollo; Audio Research Reference 6; Audio Analogue Class A SE; B&W 802 Diamond; stanza 6,5x9x2,7 con trattamento acustico.
  • cactus_atomocactus_atomo
    Posts: 51,363Administrator
    è vero che siamo una mandria di fissati, io mai fatti prove con il mio finale da 50 kg (vecchio tavolo nuovo tavolo posizionamento a terra) sono 50 kg, fare una prova seria comporterebbe troppi spostamento, l'unico che insiste pechè faccia la prova è un neorochirurgo specialista in ernia del disco
    Fra le tre situazioni credo di avere avvertito differenze lievi, ma a memoria, quindi poc affidabili
    suono gradevole è quello che aggrada agli altri, suono realistico quello che aggrada a noi
  • goldeyegoldeye
    Posts: 5,749Member
    Paolo_AN said:

     @goldeye hai mai provato a togliere la base in granito e poggiare il finale direttamente a terra? Nel caso, ti andrebbe di fare la prova?



    No, perchè come puoi vedere ho una striscia di moquette nella zona dove c'è l'impianto.
    image
  • Paolo_ANPaolo_AN
    Posts: 886Member
    Ma, Enrico, la base d'appoggio è il fine tuning per eccellenza! :D
    Comunque è vero: ultimamente ho le spalle (con la esse davanti, eh!) provate...

    @goldeye certo, la tua situazione è chiara. Grazie!
    Post edited by Paolo_AN at 2017-09-14 11:24:10
    SME Model 10+SME Series IV; Benz Micro Glider SL; Lehmann Black Cube+PWX; Rega Apollo; Audio Research Reference 6; Audio Analogue Class A SE; B&W 802 Diamond; stanza 6,5x9x2,7 con trattamento acustico.
  • gigi60gigi60
    Posts: 967Member
    Io sto per ordinare Artesania,
    non essendo importati in Italia si riescono ad avere ad un buon prezzo
  • HRHR
    Posts: 14,255Member
    Ottimi i TAOC che piacciono a Rocco/HR, ma la linea che vedo a catalogo mi sembra francamente che non comprenda più il vecchio top di gamma, che era davvero notevole (facemmo una prova una decina di anni fa dai fratelli Sopegno di Hi-fi Center quando li importavano loro).
    Mi sembra che la casa giapponese abbia ampliato l'offerta verso il basso, mah....

    Stranamente non ancora citati propongo il top di gamma della Solid-tech svedese; design minimalista e progetto interessante. La regolazione delle molle è un po' laboriosa ma efficace.

    http://www.solid-tech.net/products/rack-of-silence-models-4533597

    E se si hanno grossi budget possiamo esagerare sul serio con roba che è pensata non per l'audio ma per garantire stabilità assoluta ai microscopi elettronici; ne ha un paio un  mio conoscente negli States e so che non se ne separerebbe mai.
    questi:

    http://www.herzan.com/products/active-vibration-control/ts-series.html





    Ciao Marco.

    Oggi la linea Top della Taoc e' la CSR, nettamente superiore alla fantastica linea precedente CS.

    Ciao & Enjoy the Music!
    “The highest level of sound reproduction has been achieved when one stops thinking about where it is coming from" D.B.
  • RenzioRenzio
    Posts: 94Member
    goldeye said:

    Paolo_AN said:

     @goldeye hai mai provato a togliere la base in granito e poggiare il finale direttamente a terra? Nel caso, ti andrebbe di fare la prova?



    No, perchè come puoi vedere ho una striscia di moquette nella zona dove c'è l'impianto.
    image





    Buona giornata goldeye
    Se solo quel finale avesse un supporto dedicato ne sentiresti delle belle.
    Ma lo stesso vale per chi ha aperto la discussione è per chiunque.
    Suggerisco di andare oltre il convincersi del contrario