Ampli+casse+giradischi a 600€ - Chiedo consigli
  • Ftalien77
    Posts: 167Member
    Ciao a tutti!

    Prendendo spunto da questa discussione: http://forum.videohifi.com/discussion/427503/una-soundbar-per-ascoltare-vinili#Item_33

    mi permetto di aprire un altro topic, che non vuole essere una copia del precedente, perché è variato un attimo il contesto (là chiedevo lumi sull'ascolto via soundbar, idea archiviata).

    Vorrei dotarmi di un ampli, due casse (da scaffale) ed un giradischi. Ho pochi soldi, ma nel giro di alcuni mesi dovrei poter accantonare 500/600€ (al massimo... se si può fare con meno... meglio).

    Innanzitutto ringrazio gli amici forumer che nell'altro topic mi hanno aiutato (assai).

    Come base di partenza valuterei un set che mi è stato suggerito, composto da:

    AMPLI Onkio 9010 (con ingresso Phono)
    CASSE Indiana Line Nota 260
    GIRADISCHI Pro-Ject Primary.

    Dato che attualmente i miei ascolti sono quasi solo in cuffia (a casa ho una Bose Soundlink Mini che, equalizzata e ben posizionata, si fa ascoltare, ma ricordo i tempi dello stereo e del vinile...) ovvero tramite una Sennheiser 598, al momento amplificata con un Topping NX1, il primo componente che potrei comprare (per avere un uso immediato di qualcosa) sarebbe l'ampli. Gli ascolti per un po' rimarrebbero da fonte digitale (smartphone o DAP Hidisz AP100 dotato di line out digitale).

    Partendo da qui chiedo eventuali altri consigli, chiaramente col massimo rispetto per quelli già ottenuti (non si sa mai, qualcuno potrebbe aver provato altro).
  • cactus_atomocactus_atomo
    Posts: 51,202Administrator
    il suggerimento chre ti han dato è ottimo , sono 3 componenti validissimo, dall'eccellente rapporto q/p
    L'ampli oltre ad avere ingresso phono ha un ottimo dac integrato, per cui puoi usarlo per i file digitali. E ha anche l'èuscita cuffia amplifcata
    suono gradevole è quello che aggrada agli altri, suono realistico quello che aggrada a noi
  • katyliedkatylied
    Posts: 223Industry
    Personalmente io ti suggerirei di pensare all'Expression III di Project e bypassare a piè pari il Primary.
    Non ho esperienza con l'Onkyo ma ho letto da qualche parte (forse in un forum inglese) che lo stadio phono sia veramente scarso.

    Post edited by katylied at 2017-09-12 10:42:34
    giradischi: Linn Sondek LP12/Lingo/Audio Origami PU7/Ortofon Kontrapunkt B; stadio phono: Jasmine LP2.0SE; network player: Linn Akurate DS 2016; amplificazione: BelCanto Audio Design Pre 3 + M300; diffusori: Reference 3A Grand Veena
  • cactus_atomocactus_atomo
    Posts: 51,202Administrator
    su questo forum inece del fono dell'onkio se ne parla molto bene
    Per quanrto rguarda il mgira, il budget totale è 500-600 euro, il pr9imari si prnede a meno di 200, l'expression 3 da solo sfora l0intero budget (sta sui  700)

    ma qunado ti chiedno l'indirixoz di una pizzeria economica, gli date quello di cracco?

    :D
    suono gradevole è quello che aggrada agli altri, suono realistico quello che aggrada a noi
  • Ftalien77
    Posts: 167Member
    Ci sono alternative consigliabili nella fascia di prezzo indicata? O "piccoli sforzi" che hanno un valore aggiunto notevole? Chessò... prendere comunque il giradischi in versione USB perché è troppo utile potersi fare i rip? Non ne ho idea, non l'ho mai fatto, ma ascolto anche in mobilità, quindi se compro un vinile non devo comprare poi il file digitale, no? Io ascolto solo roba legalmente pagata.
  • audiomaxaudiomax
    Posts: 1,586Member
    Per le casse andrei almeno sulle Elac Debut 5...
  • BizioBizio
    Posts: 2,855Member
    audiomax said:

    Per le casse andrei almeno sulle Elac Debut 5...



    Concordo, Project ed Onkyo vanno benissimo, ma per le casse la scelta è ampia e non mi fermerei alle Indiana. Ci sono le Elac ma anche le QAcoustics 3020, le Monitor Audio Bronze 1, le Mission LX2...
    Saluti
    Fabrizio
  • Renzio
    Posts: 102Member
    Buona giornata
    Il mio consiglio è di puntare solo sull 'usato quando si impiegano cifre così basse in hi-fi perché a prezzo pieno sul nuovo la qualità è veramente sotto lo standard.
    Magari spenderne anche una buona metà su un pezzo alla volta e poi sostituire gli altri due.
    Magari metà su amplificatore con fono.
  • Ftalien77
    Posts: 167Member
    Tra le casse consigliate vedo che le Mission LX2 costano poco. Sono molto inferiori alle Indiana o alle altre proposte, che costano a volte il doppio, per esempio le QAcoustics?

    L'usato non lo snobbo, il problema è che non ne so nulla e potrei tranquillamente sbagliare acquisto senza nemmeno poter mandare, per esempio, indietro ad Amazon un articolo che non mi soddisfa.

    Comunque se ci sono marchi dei quali è quasi sempre lecito fidarsi (butto lì un esempio a caso: "prendi tranquillo qualunque ampli della XYZ che son tutti buoni) dite pure.

    Per me direi che è fondamentale avere l'uscita cuffia più che l'ingresso phono, dato che il giradischi probabilmente sarà l'ultimo pezzo acquistato.
  • Ftalien77
    Posts: 167Member
    Per curiosità... le Klipsch R15M come le giudicate?
  • maui_76maui_76
    Posts: 7,918Member
    Se hai un po' di "gioco" possibile sul budget, piuttosto delle varie Mission, Elac eccetera io metterei un attimo da parte le Nota 260 e considererei le Tesi 261, sempre della Indiana Line.

    Per gli altri componenti... beh, se la tua intenzione fosse anche quella di digitalizzare i vinili, allora la scelta di un prodotto come il Primary Phono USB è d'obbligo...

    Terrei comunque l'Onkyo come punto fermo.

    Ricapitolando:

    Gira Pro-Ject Primary Phono USB: 250€ circa;
    Ampli Onkyo A-9010: 200€ circa:
    Diffusori Indiana Line Tesi 261: 250€ circa;

    ...per un totale di 700€.

    Come vedi, un centinaio di € in più ti permettono di digitalizzare i vinili e di ascoltare con diffusori di categoria direttamente superiore ai primi considerati.

    E così via.... al meglio non c'è mai fine (come al peggio, d'altronde).

    Il fatto è che se devi darti un limite, lo devi fare "con i piedi perterra"... nel senso che è molto facile fare ragionamenti tipo "e vabbè, metto cento euro in più di qua, cinquanta di là, cosa vuoi che sia....": niente di più pericoloso!!  Rischi di arrivare al doppio del budget come ridere!!!    :D
    Post edited by maui_76 at 2017-09-12 15:25:15
  • Ftalien77
    Posts: 167Member
    Eh, capisco, è così in tutte le passioni. Solo che nel mio caso, mettendo via qualcosa ogni mese, si tratta, per le casse migliori, di aspettare un mese in più, non è un dramma.

    Cioè, se le Tesi 261 sono un gradino sopra, per soli 40€ di differenza (su Amazon) rispetto alle Nota onestamente sarebbe stupido non aspettare un mese in più e prendere quelle.

    Il tuo discorso è giustissimo, ma su un percorso da 600€ non sono 40 di casse (differenza su Amazon tra le Tesi 261 e le Nota che, se non erro, mancano di bass reflex... notare che in sostanza non so di che parlo), se ben giustificati, ad impedire il progetto.

    Idem per il vinile. Se devo spendere 50€ in meno, ma poi rimetterceli perché di certi album voglio la versione "mobile" e la devo comprare a parte (senza avere il mio vinile a spasso, ma un'altra versione) non sto realmente risparmiando, ci sto rimettendo.

    Poi è chiaro che son partito pensando a 500, massimo 600€ e già si cresce, è sempre così, ma non ho "furia" (come si dice a Bologna), piuttosto aspetto tre mesi in più, ma voglio una cosa che mi soddisfi almeno per un po'.

    Altrimenti, rispetto al Bose BT a batteria che ho adesso, penso che anche un semplice mini hifi da 250€ mi farebbe fare un salto nell'iperspazio, ce ne sono con DAB, ingresso usb, BT e tutto, a quella cifra. Se vien fuori che, alla fine, sotto i 1000€ non si prende nulla di realmente soddisfacente, allora, valuto quelli, ma se con 50€ in più a componente prendo qualcosa di dignitoso allora aspetto e scelgo meglio.

    Tanto non fumo, già così mi avanzano 100€ al mese
    :D
  • sav70
    Posts: 473Member
    se ti sente cracco ti fulmina =))
    pre:audio research ls26-finale:pass labs xa30.5-lettore cd:audiaflight cd one - ana :rega p25 - diff :monitor audio platinum 300-cavi segnale:qed signature-cavi potenza:ortofon spk3900q
  • maui_76maui_76
    Posts: 7,918Member
    Ftalien77 said:

    Eh, capisco, è così in tutte le passioni. Solo che nel mio caso, mettendo via qualcosa ogni mese, si tratta, per le casse migliori, di aspettare un mese in più, non è un dramma.

    Cioè, se le Tesi 261 sono un gradino sopra, per soli 40€ di differenza (su Amazon) rispetto alle Nota onestamente sarebbe stupido non aspettare un mese in più e prendere quelle.

    Il tuo discorso è giustissimo, ma su un percorso da 600€ non sono 40 di casse (differenza su Amazon tra le Tesi 261 e le Nota che, se non erro, mancano di bass reflex... notare che in sostanza non so di che parlo), se ben giustificati, ad impedire il progetto.

    Idem per il vinile. Se devo spendere 50€ in meno, ma poi rimetterceli perché di certi album voglio la versione "mobile" e la devo comprare a parte (senza avere il mio vinile a spasso, ma un'altra versione) non sto realmente risparmiando, ci sto rimettendo.

    Poi è chiaro che son partito pensando a 500, massimo 600€ e già si cresce, è sempre così, ma non ho "furia" (come si dice a Bologna), piuttosto aspetto tre mesi in più, ma voglio una cosa che mi soddisfi almeno per un po'.

    Altrimenti, rispetto al Bose BT a batteria che ho adesso, penso che anche un semplice mini hifi da 250€ mi farebbe fare un salto nell'iperspazio, ce ne sono con DAB, ingresso usb, BT e tutto, a quella cifra. Se vien fuori che, alla fine, sotto i 1000€ non si prende nulla di realmente soddisfacente, allora, valuto quelli, ma se con 50€ in più a componente prendo qualcosa di dignitoso allora aspetto e scelgo meglio.

    Tanto non fumo, già così mi avanzano 100€ al mese
    :D




    Sì, è vero.... in hi-fi purtroppo i 40 o 50€ possono essere poco e niente.... ma spesso si ragiona con cifre molto importanti, di almeno 10 volte superiori a quelle del tuo budget.... in quel caso, i 50€ potrebbero non fare la differenza.
    Nel tuo caso, invece, i 50 o 100€ (da 600 a 700), la differenza la fanno.... è un buon 15% abbondante da aggiungere al tetto prefissato...
    Poi, ovviamente, più finanze si hanno a disposizione e meglio è.... nessuno ti può impedire di destinare qualcosina che ti avanza dopo aver aspettato magari un mesetto in più.
    PS: le Nota 260 hanno il reflex, ma è posteriore.... comunque le Tesi sono effettivamente superiori.  ;)
  • katyliedkatylied
    Posts: 223Industry

    su questo forum inece del fono dell'onkio se ne parla molto bene
    Per quanrto rguarda il mgira, il budget totale è 500-600 euro, il pr9imari si prnede a meno di 200, l'expression 3 da solo sfora l0intero budget (sta sui  700)

    ma qunado ti chiedno l'indirixoz di una pizzeria economica, gli date quello di cracco?

    :D


    Il Project Expression III costa di listino 325€, ti confondi forse con l'Xpression che è tutta un'altra cosa....
    giradischi: Linn Sondek LP12/Lingo/Audio Origami PU7/Ortofon Kontrapunkt B; stadio phono: Jasmine LP2.0SE; network player: Linn Akurate DS 2016; amplificazione: BelCanto Audio Design Pre 3 + M300; diffusori: Reference 3A Grand Veena
  • maui_76maui_76
    Posts: 7,918Member
    katylied said:

    su questo forum inece del fono dell'onkio se ne parla molto bene
    Per quanrto rguarda il mgira, il budget totale è 500-600 euro, il pr9imari si prnede a meno di 200, l'expression 3 da solo sfora l0intero budget (sta sui  700)

    ma qunado ti chiedno l'indirixoz di una pizzeria economica, gli date quello di cracco?

    :D


    Il Project Expression III costa di listino 325€, ti confondi forse con l'Xpression che è tutta un'altra cosa....


    Forse ti confondi tu con l'Essential III... a quel punto conviene il Primary, da upgradare magari con l'Ortofon Stylus 10 al posto dello 05, che su Amazon si trova ad una quarantina di € scarsi, mantenendo la stessa testina.... almeno il Primary è plug and play e come prestazioni non credo si discosti più di tanto dall'Essential III.
  • katyliedkatylied
    Posts: 223Industry
    maui_76 said:

    katylied said:

    Forse ti confondi tu con l'Essential III... a quel punto conviene il Primary, da upgradare magari con l'Ortofon Stylus 10 al posto dello 05, che su Amazon si trova ad una quarantina di € scarsi, mantenendo la stessa testina.... almeno il Primary è plug and play e come prestazioni non credo si discosti più di tanto dall'Essential III.



    Vero, mi sono bevuto il cervello.... Intendevo l'Essential III che è molto ma molto meglio del Primary. Le differenze tra i due modelli sono davvero evidenti sia alla vista che all'ascolto (il braccio è la cosa dove i due differiscono in maniera più evidente). Questo sempre a mio modesto parere.

    Post edited by katylied at 2017-09-12 18:59:42
    giradischi: Linn Sondek LP12/Lingo/Audio Origami PU7/Ortofon Kontrapunkt B; stadio phono: Jasmine LP2.0SE; network player: Linn Akurate DS 2016; amplificazione: BelCanto Audio Design Pre 3 + M300; diffusori: Reference 3A Grand Veena
  • Ftalien77
    Posts: 167Member
    Sono stato in un negozio di articoli elettronici usati. Qui c'è l'elenco di tutti gli ampli che hanno:

    http://www.elettromania.com/m7/m7a/ricerc1/ricerca.php?b=AMPLIFICATORE&b1=HI-FI%20HOME

    Se qualcuno ha voglia di consultarlo e dirmi se c'è qualcosa di interessante... i prezzi, eccetto alcuni articoli specifici (tipo un Technics stupendo con due enormi indicatori che costa 700€) vanno dai 50 ai 200€.



  • maui_76maui_76
    Posts: 7,918Member
    Ftalien77 said:

    Sono stato in un negozio di articoli elettronici usati. Qui c'è l'elenco di tutti gli ampli che hanno:

    http://www.elettromania.com/m7/m7a/ricerc1/ricerca.php?b=AMPLIFICATORE&b1=HI-FI%20HOME

    Se qualcuno ha voglia di consultarlo e dirmi se c'è qualcosa di interessante... i prezzi, eccetto alcuni articoli specifici (tipo un Technics stupendo con due enormi indicatori che costa 700€) vanno dai 50 ai 200€.






    Mah.... potenzialmente, tutti o nessuno.
    Il problema è che con amplificatori con parecchi anni sul groppone c'è da aspettarsi qualche piccola bega, come condensatori da cambiare, ossidazione sui contatti, sporcizia nei potenziometri e cose di questo genere.... per non parlare della tecnologia obsoleta, che comunque porta via un po' di punti in partenza.
    D'altronde, non con 50€, ma con 200€ ti prendi l'Onkyo nuovo di pacca, in garanzia e tutto il resto...
  • Renzio
    Posts: 102Member
    Buongiorno Ftalien vedo solo paccottiglia.
  • maui_76maui_76
    Posts: 7,918Member
    Mi sa che tu vedi paccottiglia un po' dappertutto :D
  • Renzio
    Posts: 102Member
    Buon pomeriggio maui
    Non è proprio cosi https://usato.audiograffiti.com/annunci/
    Se posso dove fai i tuoi acquisti usato?
  • maui_76maui_76
    Posts: 7,918Member
    Compro pochissimo usato
  • Renzio
    Posts: 102Member
    Ma quel poco o dove visioneresti per primo.
    Oltre qui
  • maui_76maui_76
    Posts: 7,918Member
    Mah.... Non saprei proprio, le uniche due volte che ho comprato usato sono andato in negozio (usato garantito)
  • Ftalien77
    Posts: 167Member
    Ieri, in quel negozio, ho ascoltato delle Marantz HD300. E' circa il tipo di suono che voglio, o per lo meno rispetto ad altre casse presenti (delle Pioneer che facevano parte di un midi ed erano molto più bassose) le ho preferite.

    In verità il negoziante aveva collegato una sola cassa, cosa che non permette di capire il vero suono del diffusore, tra l'altro in un contesto caotico come quello di un negozio di elettronica usata pieno di gente e dall'acustica disturbatissima. Anche la musica scelta non era ideale (album di Jamiroquai che apprezzo, ma sono equalizzati da schifo).

    Da quello che ho sentito mi pareva solo che mancassero di un po' di corpo in gamma bassa.

    Però questo mio post, in apparenza quasi inutile, nasce per comunicare le mie teoriche preferenze, ovvero un suono chiaro con una certa capacità in zona sub, ma certamente non scuro od orientato ai bassi.
  • Ftalien77
    Posts: 167Member
    maui_76 said:

    Ftalien77 said:

    Sono stato in un negozio di articoli elettronici usati. Qui c'è l'elenco di tutti gli ampli che hanno:

    http://www.elettromania.com/m7/m7a/ricerc1/ricerca.php?b=AMPLIFICATORE&b1=HI-FI%20HOME

    Se qualcuno ha voglia di consultarlo e dirmi se c'è qualcosa di interessante... i prezzi, eccetto alcuni articoli specifici (tipo un Technics stupendo con due enormi indicatori che costa 700€) vanno dai 50 ai 200€.






    Mah.... potenzialmente, tutti o nessuno.
    Il problema è che con amplificatori con parecchi anni sul groppone c'è da aspettarsi qualche piccola bega, come condensatori da cambiare, ossidazione sui contatti, sporcizia nei potenziometri e cose di questo genere.... per non parlare della tecnologia obsoleta, che comunque porta via un po' di punti in partenza.
    D'altronde, non con 50€, ma con 200€ ti prendi l'Onkyo nuovo di pacca, in garanzia e tutto il resto...


    Hai ragione a dubitare dell'usato, io lo faccio sempre, però con calma, cercando, potrei trovare un oggetto che valga il rischio o, addirittura, un'eventuale riparazione.

    L'Onkyo rimane una scelta, naturalmente.
  • cactus_atomocactus_atomo
    Posts: 51,202Administrator
    a mio modo di vedere l'usato h senso per
    a9 apparecchi che anni a erano di fascia alta e che usati si possono prendere ad una frazione del vecchio listino
    b) apparecchi di valore stoico e collezionistico
    c) ampli venduto a prezzi ridicoli per i motivo più svariati (incompetneza del venditore, marchi poco noti ec ecc)
    A meno di non essere un conoscitore della materia cercare nell'usato un ampli entry è un non senso, il risparmio rispetto a prodotti nuovi di pari livello è basso, il rischio è alto e poi oggi con la rivalutazione del vecchio (che è diverso dall'usto di pregio), cerano di farti scritturare alvaro vitali con il cachet di marlon brando
    Le occasioni, anche se sempre piùrare, si torvano ancora, ma non dai venditori professinisti
    Anni fa potevi prnedereun creek 4040 a meno di 2100 euro spedito, io presi un luxman 113 a 30 euro, la sola sezioen fono dimquesti apparecchi li rende degni noti, ma oggi per questi strssi oggetti ti vengono chieste cifre fuori di tests e allora l'onkyo, forse, ma non è detto, meno performante su alcuni parametri, si fa preferire (ha il telecomando, ha il dac, quidni una spesa in meno, ha due anni di garanzia, lo trovi senza sbatterti e sei sicuro di come sta)
    In un ampli usato costa di più la ricerca del guast che la ruiparazioen vera e pprioa


    suono gradevole è quello che aggrada agli altri, suono realistico quello che aggrada a noi
  • maui_76maui_76
    Posts: 7,918Member
    Infatti, è quello che intendevo dire anch'io.
    Vada per i diffusori usati... basta dargli un'attenta ascoltata e si capisce praticamente subito se sono integri oppure no.
    Ma per le elettroniche, il discorso si complica un po'.
  • Ftalien77
    Posts: 167Member
    Ma infatti per ora l'Onkyo rimane una delle scelte elette, inoltre le casse credo che dovrei cercare un modo di ascoltarle, anziché comprare al buio.

    E' chiaro che con Amazon posso sempre mandarle indietro se non mi piacciono, ma è diverso dal trovare un buon negozio dove ascoltarne diverse e casomai scegliere a costo pari o simile un prodotto che, altrimenti, non avresti valutato.

    Peccato che non abbia posto per le casse che ascoltavo da ragazzo ed ora sono nella casa di montagna, delle AR3 che necessitano anche di un po' di manutenzione.
  • maui_76maui_76
    Posts: 7,918Member
    E' vero....
    Beh, se dovessi andare di Indiana Line, le troveresti praticamente ovunque. Non è difficile fare un ascolto di questo marchio.