Chikungunya a Anzio
  • ciprinociprino
    Posts: 4,592Member
    http://www.repubblica.it/salute/2017/09/08/news/casi_di_chikungunya_ad_anzio_stop_alle_donazioni_sangue-174936450/

    Per fortuna è tutto sotto controllo, come per la malaria: tutto ok, possiamo dormire fra due guanciali
  • varnaciavarnacia
    Posts: 17,906Member
    Inzomma....
    mi chiamo VARNACIA, non vernacia, o vernaccia o chissà come,
    VARNACIA!!!!
  • ciprinociprino
    Posts: 4,592Member
    Tutto tranquillo, tutto tranquillo, evitiamo allarmismi
  • BleachBleach
    Posts: 15,750Administrator
    È evidente l'ironia delle tue parole: cosa andrebbe fatto in più di quello visto fino ad oggi? Cosa ci sarebbe davvero dietro? Cosa ci (?) nascondono ?

    Domande serie, non scherzo...
    Gianni S.
  • ciprinociprino
    Posts: 4,592Member
    Basta Wikipedia, purtroppo

    Il virus nelle epidemie urbane è trasmesso da zanzare della specie Aedes aegypti, la stessa che trasmette la febbre gialla e la dengue, da varie specie del genere Culex ma, soprattutto, dall'Aedes albopictus (comunemente denominata Zanzara Tigre). Nell'epidemie silvestri africane è trasmesso da Aedes africanus e da specie del genere Mansonia. Il ciclo silvestre è mantenuto da cercopitechi e babbuini. Non si esclude a priori la possibilità di un contagio interumano (per via aerea, per contatto con fluidi organici...) specialmente tra soggetti che restano in prolungato contatto con malati. In effetti, l'epidemia avvenuta negli anni scorsi alla Réunion ha visto in alcuni momenti un aumento di casi troppo elevato per essere imputato soltanto alla aggressività delle zanzare tigre.
  • BleachBleach
    Posts: 15,750Administrator
    Non hai risposto :)
    Gianni S.
  • ciprinociprino
    Posts: 4,592Member
    Febbre gialla, cercopitechi e babbuini... scabbia, tubercolosi, malaria, lebbra (!)... frequentando alcuni medici ospedalieri e ascoltand quello che mi dicono, ne deduco per quel che posso capire che i prossimi anni saranno molto tristi per le malattie infettive, in Germania sono triplicati i casi di epatite B, in Italia non mi pare ci siano dati certi
    Post edited by ciprino at 2017-09-14 00:14:39
  • BleachBleach
    Posts: 15,750Administrator
    Ma queste cose sono "tenute nascoste" per quale motivo? E da chi? :)
    Gianni S.
  • leicaclubleicaclub
    Posts: 7,330Member
    Ma queste cose sono "tenute nascoste" per quale motivo? E da chi? :)


    Non credo che siano tenute nascoste, semmai queste notizie non sono enfatizzate, che è diverso.
    Il generale riscaldamento climatico favorisce lo spostamento di questi insetti in aree che prima non erano
    frequentate.
    Anche i flussi migratori influiscono, se non accompagnati da attente misure igienico sanitarie, perché il dengue, per es, non è una malattia endemica da noi, ma se una zanzara punge un malato poi può contagiare altri individui. 
    Alberto
  • maurodg65maurodg65
    Posts: 35,966Member
    ciprino said:

    Basta Wikipedia, purtroppo

    Il virus nelle epidemie urbane è trasmesso da zanzare della specie Aedes aegypti, la stessa che trasmette la febbre gialla e la dengue, da varie specie del genere Culex ma, soprattutto, dall'Aedes albopictus (comunemente denominata Zanzara Tigre). Nell'epidemie silvestri africane è trasmesso da Aedes africanus e da specie del genere Mansonia. Il ciclo silvestre è mantenuto da cercopitechi e babbuini. Non si esclude a priori la possibilità di un contagio interumano (per via aerea, per contatto con fluidi organici...) specialmente tra soggetti che restano in prolungato contatto con malati. In effetti, l'epidemia avvenuta negli anni scorsi alla Réunion ha visto in alcuni momenti un aumento di casi troppo elevato per essere imputato soltanto alla aggressività delle zanzare tigre.


    Che la malaria possa essere trasmessa per via aerea ad un soggetto sano è una colossale cazzata, oltre che dalle zanzare può essere trasmessa solo con delle trasfusioni di sangue.
    Tutto il resto è strumentale e serve solo a fomentare paure ed allarmismi.

  • Paranoid.AndroidParanoid.Android
    Posts: 1,399Member
    Si riferiva al chikungunya!! Leggi bene!
    Post edited by Paranoid.Android at 2017-09-14 07:04:34
    Enzo
    I'm not here this is not happening (Radiohead)
  • maurodg65maurodg65
    Posts: 35,966Member

    Si riferiva al chikungunya!! Leggi bene!



    È lo stesso, la trasmissione avviene allo stesso modo, nell'articolo c'è pure il link:

    http://www.iss.it/mipi/?lang=1&id=261&tipo=1


    Post edited by maurodg65 at 2017-09-14 08:23:44
  • enzo966enzo966
    Posts: 4,355Member
    Parrebbe che 'sta chikungunya:
    - dia i sintomi dell'influenza e qualche dolore in più;
    - duri pochi giorni (i dolori potrebbero essere più persistenti);
    - l'esito sia comunque benigno;
    - il numero dei casi sia comunque limitato;
    - le modalità di contagio non così efficaci e pestifere come quelle di influenze, raffreddori, polmoniti, bronchiti, malattie esantematiche, ebola, ecc.
    - sia causata da un virus (non da protozoi che quelli non te li levi più dal cazzo).
    Considerato ciò, nel caso dovesse causare epidemie, che riterrei per quanto sopra poco probabili, non dovrebbe essere un problema trovare un vaccino.
    Ciao, Enzo
  • maurodg65maurodg65
    Posts: 35,966Member
    Noi siamo quelli che da un lato propagandano il "no vax" perché i vaccini ucciderebbero o provocherebbero l'autismo e lo facciamo ignorando le evidenze scientifiche al riguardo che dicono il contrario, e poi provochiamo il panico con allarmismi insensati su matattie tropicali paventando il pericolo di epidemie di malattie tropicali ipotizzando una diffusione del contagio che contrasta con tutte le evidenze scientifiche su quei virus.
  • maurodg65maurodg65
    Posts: 35,966Member
    enzo966 said:

    Parrebbe che 'sta chikungunya:
    - dia i sintomi dell'influenza e qualche dolore in più;
    - duri pochi giorni (i dolori potrebbero essere più persistenti);
    - l'esito sia comunque benigno;
    - il numero dei casi sia comunque limitato;
    - le modalità di contagio non così efficaci e pestifere come quelle di influenze, raffreddori, polmoniti, bronchiti, malattie esantematiche, ebola, ecc.
    - sia causata da un virus (non da protozoi che quelli non te li levi più dal cazzo).
    Considerato ciò, nel caso dovesse causare epidemie, che riterrei per quanto sopra poco probabili, non dovrebbe essere un problema trovare un vaccino.



    Enzo qui c'è chi usa quelle notizie per un solo scopo, il solito, per propagandare la propria tesi sul come è sul perchè quelle patologie si stiano diffondendo e con gli aspetti "medici" non c'entra nulla, i motivi sono essenzialmente politici.


  • enzo966enzo966
    Posts: 4,355Member
    maurodg65 said:

    Si riferiva al chikungunya!! Leggi bene!



    È lo stesso, la trasmissione avviene allo stesso modo, nell'articolo c'è pure il link:

    http://www.iss.it/mipi/?lang=1&id=261&tipo=1



    Le sole modalità di contagio sono le stesse ma, mentre la malaria è causata da un protozoo (difficilmente debellabile e contro il quale l'efficienza di vaccini vacilla), la chikunguya è portata da un virus facilmente debellabile dal sistema immunitario e, almeno parrebbe, meno capace di causare gravi complicanze rispetto all'influenza e, cin ogni probabilità, "vaccinabile".
    Ciao, Enzo
  • maurodg65maurodg65
    Posts: 35,966Member
    enzo966 said:

    maurodg65 said:

    Si riferiva al chikungunya!! Leggi bene!



    È lo stesso, la trasmissione avviene allo stesso modo, nell'articolo c'è pure il link:

    http://www.iss.it/mipi/?lang=1&id=261&tipo=1



    Le sole modalità di contagio sono le stesse ma, mentre la malaria è causata da un protozoo (difficilmente debellabile e contro il quale l'efficienza di vaccini vacilla), la chikunguya è portata da un virus facilmente debellabile dal sistema immunitario e, almeno parrebbe, meno capace di causare gravi complicanze rispetto all'influenza e, cin ogni probabilità, "vaccinabile".


    Si Enzo, grazie, il paragone con la malaria è nel primo post ma questa come giustamente scrivi non è mortale ed è debellabile, ma vale quanto scritto nel precedente post, il problema non sono le patologie ma altro...


    Post edited by maurodg65 at 2017-09-14 08:37:37
  • enzo966enzo966
    Posts: 4,355Member
    maurodg65 said:

    enzo966 said:

    Parrebbe che 'sta chikungunya:
    - dia i sintomi dell'influenza e qualche dolore in più;
    - duri pochi giorni (i dolori potrebbero essere più persistenti);
    - l'esito sia comunque benigno;
    - il numero dei casi sia comunque limitato;
    - le modalità di contagio non così efficaci e pestifere come quelle di influenze, raffreddori, polmoniti, bronchiti, malattie esantematiche, ebola, ecc.
    - sia causata da un virus (non da protozoi che quelli non te li levi più dal cazzo).
    Considerato ciò, nel caso dovesse causare epidemie, che riterrei per quanto sopra poco probabili, non dovrebbe essere un problema trovare un vaccino.



    Enzo qui c'è chi usa quelle notizie per un solo scopo, il solito, per propagandare la propria tesi sul come è sul perchè quelle patologie si stiano diffondendo e con gli aspetti "medici" non c'entra nulla, i motivi sono essenzialmente politici.



    Ragionevole pensarlo.
    Ciao, Enzo
  • mchiorrimchiorri
    Posts: 7,405Member
    maurodg65 said:

    enzo966 said:

    maurodg65 said:

    Si riferiva al chikungunya!! Leggi bene!



    È lo stesso, la trasmissione avviene allo stesso modo, nell'articolo c'è pure il link:

    http://www.iss.it/mipi/?lang=1&id=261&tipo=1



    Le sole modalità di contagio sono le stesse ma, mentre la malaria è causata da un protozoo (difficilmente debellabile e contro il quale l'efficienza di vaccini vacilla), la chikunguya è portata da un virus facilmente debellabile dal sistema immunitario e, almeno parrebbe, meno capace di causare gravi complicanze rispetto all'influenza e, cin ogni probabilità, "vaccinabile".


    Si Enzo, grazie, il paragone con la malaria è nel primo post ma questa come giustamente scrivi non è mortale ed è debellabile, ma vale quanto scritto nel precedente post, il problema non sono le patologie ma altro...




    e già Mauro, ma se Ciprino appalesa le idee rischia la sospensione... infatti non ha risposto a Bleach.
  • ciprinociprino
    Posts: 4,592Member
    maurodg65 said:

    enzo966 said:

    Parrebbe che 'sta chikungunya:
    - dia i sintomi dell'influenza e qualche dolore in più;
    - duri pochi giorni (i dolori potrebbero essere più persistenti);
    - l'esito sia comunque benigno;
    - il numero dei casi sia comunque limitato;
    - le modalità di contagio non così efficaci e pestifere come quelle di influenze, raffreddori, polmoniti, bronchiti, malattie esantematiche, ebola, ecc.
    - sia causata da un virus (non da protozoi che quelli non te li levi più dal cazzo).
    Considerato ciò, nel caso dovesse causare epidemie, che riterrei per quanto sopra poco probabili, non dovrebbe essere un problema trovare un vaccino.



    Enzo qui c'è chi usa quelle notizie per un solo scopo, il solito, per propagandare la propria tesi sul come è sul perchè quelle patologie si stiano diffondendo e con gli aspetti "medici" non c'entra nulla, i motivi sono essenzialmente politici.







    Direi il contrario, bisognerebbe zittire i politici e far parlare solo i medici, non c'è n'è uno che non abbia le idee chiare, sulle "nuove" malattie infettive

    Invece si continuerà a dare la colpa a qualche zanzara, seguendo la logica secondo la quale Gesù è stato ucciso da un pugno di chiodi
    Post edited by ciprino at 2017-09-14 13:36:44
  • maurodg65maurodg65
    Posts: 35,966Member
    A me sembra invece che a parlare siano i medici e che il contraddittorio alle dichiarazioni dei medici lo faccia la Rete al solito modo, leggi vaccini o quanto sta accadendo con la malaria e la Chikungunya di cui si parla qui adesso.
    Post edited by maurodg65 at 2017-09-14 13:55:02
  • BleachBleach
    Posts: 15,750Administrator
    mchiorri said:

    maurodg65 said:

    enzo966 said:

    maurodg65 said:

    .....e già Mauro, ma se Ciprino appalesa le idee rischia la sospensione... infatti non ha risposto a Bleach.



    No, la mia  (ovviamente!) non voleva essere una domanda a trabocchetto, ci mancherebbe.  La curiosità di sapere chi\come e sopratutto perchè, rimane.
    Gianni S.
  • cactus_atomocactus_atomo
    Posts: 51,363Administrator
    una cosa è l'epatit1e, altra la febbre gialla. E siccome per la febbre gialla l'unica strada è il vaccino mi pare strano che un governo apertamente vaccinista si faccia sfuggire l'occasione di "spaventare" la gente con la febbre gialla, (che, vera o falsa che sia la notizia farebbe improvvisamente correre anche i novax a vaccinarsi, senza contare l'interesse di bigfarma vendere questo ulteriore vaccino) e cerchi addirittura di occultare la notizia
    ovviamente se invece di "occultarla" la pericolosità fosse stata divulgata in pompa magna, ogni si parerebbe di cponplotto  die vaccinisti
    Pare che le cose avengano solo perché lo dice la tv, se piove piove anche se le meteorine dicono che c'è il sole
    suono gradevole è quello che aggrada agli altri, suono realistico quello che aggrada a noi
  • mommom
    Posts: 8,119Member
    Indubbiamente il clima e i viaggi turistici in Paesi esotici hanno favorito l'arrivo di tanti insetti e animaletti pericolosi. In un paese dell'astigiano molti ricordano il tragico episodio di una donna che, volendo fare un favore alla figlia, neosposa e di ritorno dal viaggio di nozze in un Paese tropicale, ha aperto la borsa in cui era contenuta la roba da lavare. Da lì è uscito un misterioso animaletto che, dopo averla pizzicata, è subito sparito. Nonostante le cure immediate, la povera donna è morta dopo due giorni.
    La Stampa, oggi pubblica questo articolo che può essere interessante:
    http://www.lastampa.it/2017/09/14/scienza/benessere/malattie-infettive-trasmesse-dalle-zanzare-ecco-che-cosa-dobbiamo-temere-TOjeqY499vggfax4U1okAJ/pagina.html
    E' altresì indubbio che la precarietà e la scarsa igiene di molti immigrati così come tanti colli esotici arrivati tramite navi, aerei e tir favoriscono l'introduzione e la proliferazione di questi pericolosi insetti e aracnidi,
    mom - "On n’aime que ce qu’on ne possède pas tout entier." Marcel Proust.
  • ciprinociprino
    Posts: 4,592Member
    mom said:

    E' altresì indubbio che la precarietà e la scarsa igiene di molti immigrati così come tanti colli esotici arrivati tramite navi, aerei e tir favoriscono l'introduzione e la proliferazione di questi pericolosi insetti e aracnidi,






    È proprio l'indubbio che viene politicamente occultato, temo
  • maurodg65maurodg65
    Posts: 35,966Member
    ciprino said:

    mom said:

    E' altresì indubbio che la precarietà e la scarsa igiene di molti immigrati così come tanti colli esotici arrivati tramite navi, aerei e tir favoriscono l'introduzione e la proliferazione di questi pericolosi insetti e aracnidi,






    È proprio l'indubbio che viene politicamente occultato, temo


    Che cosa verrebbe politicamente occultato? Che qualche zanzara o qualche ragnetto potrebbe arrivare nei bagagli dei turisti che rientrano da mete esotiche? O che le condizioni igienico sanitarie di chi sbarca sulle nostre coste con i barconi non siano confacenti ai nostri standard?


  • stralicciostraliccio
    Posts: 20,449Member
    Il mio timore e' che la scienza su certe infezioni si sia un po' adagiata sul vecchio.
    P.e. io non escludo proprio che abbiamo  la possibilta' di infettarci di malaria  visto come girano merci (pensiamo ai container prima che alle valige) e persone al seguito.
    Leone
  • maurodg65maurodg65
    Posts: 35,966Member

    Il mio timore e' che la scienza su certe infezioni si sia un po' adagiata sul vecchio.

    P.e. io non escludo proprio che abbiamo  la possibilta' di infettarci di malaria  visto come girano merci (pensiamo ai container prima che alle valige) e persone al seguito.


    La malaria non si trasmette da persona a persona per via aerea, al limite con le trasfusioni con sangue infetto.
    Non c'è nulla da aggiornare al riguardo.
    Che poi si possano involontariamente "importare" delle zanzare con i bagagli o con i container può essere, ma il problema sono le valigie perché liberi le zanzare in casa, un container passa settimane se non mesi prima di essere aperto e avviene in genere all'aperto, i bagagli li apri in camera.
    Ad ogni modo prima di far sembrare questa un'emergenza medica con rischio di pandemia direi che ne passa.


  • ciprinociprino
    Posts: 4,592Member
    Da alcuni decenni i cambiamenti climatici e i fenomeni legati alla globalizzazione hanno portato anche in Italia all’aumento del rischio di introduzione e di trasmissione autoctona di alcune malattie trasmesse da vettori come la malattia da West Nile, la Dengue e la Chikungunya e si è osservato un incremento del numero di casi importati di Dengue, che da 10 casi nel 2009 sono passati a 45 nel 2010. Lo strumento valido per monitorare l’introduzione delle malattie emergenti e ri-emergenti è rappresentato dalla sorveglianza epidemiologica che consente, grazie alla sua flessibilità, di individuare e fronteggiare le emergenze sanitarie.


    Questo testo è tratto dal sito del Ministero della Salute. La colpa è dei cambiamenti climatici nonché-terminologia geniale - dei fenomeni legati alla globalizzazione
  • stralicciostraliccio
    Posts: 20,449Member

    Il mio timore e' che la scienza su certe infezioni si sia un po' adagiata sul vecchio.

    P.e. io non escludo proprio che abbiamo  la possibilta' di infettarci di malaria  visto come girano merci (pensiamo ai container prima che alle valige) e persone al seguito.


    La malaria non si trasmette da persona a persona per via aerea, al limite con le trasfusioni con sangue infetto.
    Non c'è nulla da aggiornare al riguardo.
    Che poi si possano involontariamente "importare" delle zanzare con i bagagli o con i container può essere, ma il problema sono le valigie perché liberi le zanzare in casa, un container passa settimane se non mesi prima di essere aperto e avviene in genere all'aperto, i bagagli li apri in camera.
    Ad ogni modo prima di far sembrare questa un'emergenza medica con rischio di pandemia direi che ne passa.




    Non ho detto che adesso c'e' la malaria in Italia. Ho detto solo che circolano tanti di quei maxi contenitori, comprese le navi da crociera che vale la pena di rivedere MOLTO APPRONDITAMENTE tutte le vecchie teorie.
    Oltre il fatto che circola gente dappertutto.
    Tornadi come Irma non s'erano mai visti eppure...
    Leone