Linux Mint e Musica
  • franz82franz82
    Posts: 559Industry
    Ho un vecchio portatile che ormai con windos  arrancava e ho fatto il grande passo.
    Prestazioni notevolmente migliorate devo dire e facilità di utilizzo disarmante.
    Al che stavo pensando a qualche player audiophile. Avete suggerimenti?
    Grazie a tutti

  • conticcontic
    Posts: 1,510Member
    La gestione audio in ambiente Linux dovrebbe risentire poco del player usato.
    In proposito guarda la documentazione in rete riguardo ad alsa e pulseaudio, che sono i server audio più utilizzati sotto Linux.
    Il player, a meno di inserire equalizzazioni e normalizzazioni, dovrebbe essere solo un "vestitino" che ti permette di gestire la collezione musicale.
    Io in genere uso Clementine, che trovo molto comodo.
    Volendo strafare potresti installare MPD ed il client GMPC che ti da una grafica discreta.
    Li ho provati in passato ed ho avuto la sensazione di un leggero miglioramento, ma forse non ne vale la pena, perché le funzionalità di Clementine sono veramente comode.
  • ipociipoci
    Posts: 6,347Member
    Mint secondo me è una distro eccellente, soprattutto per processori scarsi in risorse.

    Metti un kernel low latency.

    Per il Player, io ho sempre usato HQPlayer ma non è per tutti, nel senso che non ha una gestione nemmeno "decente" della libreria. Bisognerebbe capire JRiver 22 come va ... ho visto che c'e' proprio un tutorial per l'installazione su Mint ma non mi sono ancora messo a giocherellare.

    Un cordiale saluto, Massimiliano
  • GoodtobeKingGoodtobeKing
    Posts: 22Member
    Daphile?
  • carloc1carloc1
    Posts: 1,156Member

    Daphile?



    +1

    Gira anche su PC vecchissimi con 1Gb di RAM
    Rem tene verba sequentur
  • Paky33Paky33
    Posts: 6,109Member
    ipoci said:

    Mint secondo me è una distro eccellente, soprattutto per processori scarsi in risorse.

    Metti un kernel low latency.

    Per il Player, io ho sempre usato HQPlayer ma non è per tutti, nel senso che non ha una gestione nemmeno "decente" della libreria. Bisognerebbe capire JRiver 22 come va ... ho visto che c'e' proprio un tutorial per l'installazione su Mint ma non mi sono ancora messo a giocherellare.

    Un cordiale saluto, Massimiliano



    Io utilizzo JRiver23 ma con Debian
    Come ti hanno gia detto, il player è solo un'interfaccia e allora perchè rinunciare alle comodità di JRiver?
    :>
    JBL DD66000 Everest, Finali Mono ANCIEL Sheerazade, DAC NAD M51, Alimentatore ANCIEL Zarathustra per il PC
  • wideneckwideneck
    Posts: 478Member
    Prova Qmmp e DeaDBeef
  • MDT360MDT360
    Posts: 2,571Member

    Daphile?



    Immagino voglia ascoltare musica ma preservando l'usabilità del pc.
    In questo caso consiglio anche io DeaDBeef che tra i tanti provati mi è sembrato quello più convincente.
    Un altro ottimo player è anche Audacious.
    Luca.
    Il vero snob è colui che non osa confessare che s'annoia quando s'annoia e che si diverte quando si diverte.
  • conticcontic
    Posts: 1,510Member
    I player, in ambiente Linux, non dovrebbero influire sul suono.
    Piuttosto scegliete versioni ben supportate e adatte alle prestazioni del computer.
    La pesantezza o leggerezza di un SO è data da molti elementi, in particolar in Linux si può scegliere l'ambiente grafico a proprio piacimento, quindi, a parità di kernel, possiamo, entro certi limiti, calibrare l'installazione sul computer da usare.
    Questo vale specie se decidete di usare per la musica un vecchio computer di recupero.
    In proposito Ubuntu dispone di diverse derivate, in cui cambia solo l'ambiente grafico:
    Ubuntu - Gnome (pesante)
    Kubuntu - Kde (pesante)
    Xubunto - Xfce (leggero)
    Lubuntu - Lxde (molto leggero)

    facendo un discorso a braccio, un po' terra terra.
    A queste si può aggiungere Ubuntu Studio, che ha sempre Xfce, ma dispone di un kernel low latency ed ha pre installati molti pacchetti audio.

    In alternativa si può usare direttamente Debian (Ubuntu è una derivata Debian), un po' più ostico da installare, ma a parità di ambiente grafico, un pochino più leggero.

    Per Ubuntu consiglio l'installazione di versioni LTS (Long Time Support) e non delle versioni semestrali. L'ultima LTS disponibile è la 16.04 (aprile 2016), la prossima sarà la 18.04 (aprile 2018).

    Per Debian consiglio la versione stable, software non aggiornatissimo, ma stabile, come dice il nome.

    Eviterei versioni "strane", più o meno esoteriche, perché oggi c'è il supporto e domani non più, in quanto curate da piccoli team.
  • giannifocusgiannifocus
    Posts: 6,658Member
    Io uso felicemente J River 23 su Linux Mint.
    Ampli: Luxman 590 AX II - Dac: Marantz NA-11S1 - Gira: Clearaudio Emotion + AT 440 mlb - Pre Phono: Trichord Diablo - Diff.: Opera Callas 2014 - Cavi alim.: Wireworl Electra 7, Segn.: Zav Fino The Fusion , Pot.: Equinox 6, Multipresa: Furutech TP-80e