Tuning Quantico
  • GianGastoneGianGastone
    Posts: 37,225Member
    alexis said:

    leonida ha messo il dito nella piega.. provate a riflettere su quanto ha scritto...


    e lasciate perdere il blue tak.. se siete ancora lì... siete lontanissimi dall'aver compreso la portata della problematica..



    Proprio non riesci a fare a meno di spocchiare, il blue tak e' solo un esempio, e ho scritto che non parlo di bleu tak tra l' altro. Poi non avertene se ogni tanto ti si percula...eh...tra l'altro nemmeno hai letto il mio intervento e altri, temo...


    Post edited by GianGastone at 2017-08-31 10:16:52
  • GianGastoneGianGastone
    Posts: 37,225Member
    Tolti i trattamenti ambientali o disturbi vari dove non c'e' contatto con il segnale, il resto e' altamente aleatorio. Trovo stupido, e non solo in senso audio, pensare aprioristicamente che possa avvenire qualcosa.

    Certo se mi affondi una bobina in resina a pressione e grazie al cazzo...eh...
    Post edited by GianGastone at 2017-08-31 10:08:46
  • GianGastoneGianGastone
    Posts: 37,225Member
    Alexis, mi devi spiegare la portata della problematica e la problematica stessa, basta non ia una supercazzola? Disturbi vari? Gia' noto, proveremo a risolvere
  • GianGastoneGianGastone
    Posts: 37,225Member
    Non mi piace questo non avete capito un cazzo e poi nonsi  spiega, Alexis
  • GianGastoneGianGastone
    Posts: 37,225Member
    Se ancora vogliamo ignorare, ad esempio l'influenza delle vibrazioni, e pensare al mastice magico che agisce non si sa come...eddai...
    Post edited by GianGastone at 2017-08-31 10:16:13
  • leonida
    Posts: 4,571Industry

    Tutto cio' che e' visibile puo' influenzare, ergo non si tratta di cose che necessitano di impianti gia' a puntissmo.

    Un colore o un olografia non in vista non vedo come possa influenzare, eccetto il caso in cui sapendo che c'e'...

    Comunque in attacca e stacca ingannevole con una connessione che se veramente fosse stata usata la differenza c'e' e tanta, dicevo in un attacca e stacca ingannevole io Franco abbiamo sentito zero differenze con mio scorno vista la spesa sostenuta, salvo poi aver vericato che il settaggio del DCS era sbagliato quindi per forza zero differenze.

    Quando c'e' c'e', quando non c'e' non c'e', pur con le aspettative di aver speso una bella cifra, si sa che in questi casi si tende a sentire appunto anche quello che non c'e'



    Comprati un rotolo di nastro olografico argentato, che tanto è la stessa cosa dei tuning chip e dei rainbow foils, spenderai al massimo cinque euro per un numero di applicazioni illimitato,  taglialo a fettine e piazzalo su tutti i componenti dei quali sei convinto che la differenza sia prodotta dalle loro caratteristiche elettriche. Se il risultato, all'aumentare del numero di applicazioni,  cambierà drasticamente, se togliendoli avrai la distinta sensazione che oltre a perdere qualcosa, ti sembrerà anche che sia diminuito il volume d'ascolto e che, senza le fettine olografiche, ti sembrerà che i componenti  si siano "mangiati" qualcosa, fatti quattro domande e pensa come può essere possibile che il pezzetto di nastrino multicolore abbia aggiunto qualcosa al segnale, incrementando in modo perfettamente lineare, volume ed informazioni musicali.

    tipo una roba del genere


    Giuseppe Scardamaglia
    Audi Lucem
  • GianGastoneGianGastone
    Posts: 37,225Member
    Ho come l' impressione che nei contradditori rispetto l' interlocuture

    1) prendete solo quello che vi pare
    2) rispondete a suon di misteri e non avete capito un cazzo.

    Mica tanto bene eh...
  • leonida
    Posts: 4,571Industry
    leonida said:

    Tutt'altro nel senso che vi passa il segnale

    I bottoncini Harmonix, dove il segnale non passa, una delle piu' grandi bufale



    Quindi se il segnale passa intatto e tu senti una differenza, per te significa che il segnale si è modificato anche che risulta inequivocabilmente  impossibile che questo sia successo?
    E lo stesso vale per i condensatori, poiché  sono attraversati da corrente, per produrre le differenze che senti, secondo te devono necessariamente modificare la risposta in frequenza su qualsiasi punto dello spettro, anche se scientificamente risulta che questo sia del tutto impossibile oltre che mai dimostrato da nessuno.

    Hai mai riflettuto che questo avviene solo ed esclusivamente in materia audio, e che su un televisore, o su un qualsiasi dispositivo funzionante a corrente,  puoi cambiare tutti i condensatori che vuoi, tutti i cavi che vuoi, puoi utilizzare anche tutti gli accessori che vuoi, linee dedicate, trasformatori di isolamento, sistemi antivibrazione , tavolini speciali, creme, adesivi anti emi ed rf, anche tutti dispositivi in blocco di cui stiamo trattando, e non succederà sostanzialmente nulla?


    1) sai bene che ritengo la materia non sufficientemente sviscerata se non per qualcosa. Poi per me il segnale anche nelle migliori delle ipotesi mai passa inalterato, per ovvi motivi. E non penso assolutamente che sia questione di ref, alla misurone tecnicone insomma. Cos'e'? non lo so.

    Evidentemente la tecnologia audio, il segnale audio, e' molto piu' delicato e influenzabile che non in altri settori. Segnale ma anche pulizia e stabilita' delle corrente. Poi ci sarebbe il discorso di alimentazioni ottime come scrause ma ci stiamo allargando


    il segnale, posso assicurartelo, è più che stabile e per nulla più delicato ed influenzabile che in altri settori
    ,  e posso confermartelo con assoluta certezza.
    A te appare il contrario perché, come Cristoforo Colombo, credi di stare alle Indie ed invece, nella stragrande maggioranza dei casi, operi in America.
    E' possibile ottenere, a parità di segnale elettrico misurato,  risultati cento volte superiori, e questo succede solo in materia audio ed in nessun altro settore .
    Questa è l'essenza, apparentemente assurda, della materia audio, il perché questo possa succedere dovrebbe farti riflettere, nessuna conoscenza elettroacustica può spiegare una simile assurdità, puoi accettarla come un dato di fatto, illudendoti che un giorno qualcuno spiegherà l'arcano mistero.
    Starai li ad aspettare Godot che ti porti un giorno la soluzione per come la vorresti avere secondo le deduzioni ed il conseguente schema mentale che ti sei costruito attraverso la tua esperienza.
    Godot, si sa, e stanne ulteriormente certo, non arriverà mai.
    Gli aspetti percettivi di questa materia sono governati da tutt'altra fisica, la perfezione elettroacustica infatti, guarda caso, non solo non  ti garantisce alcun risultato, ma può anche, come ben sai,sfociare nell'assoluto disastro. 
    Post edited by leonida at 2017-08-31 10:40:57
    Giuseppe Scardamaglia
    Audi Lucem
  • alexisalexis
    Posts: 18,545Member
    Gasty se ti può tranquillizzare..
    provato sia i bottoncini harmonix che i marigo dots, a mio modesto avviso peggioravano le cose, e di non poco.
    idem i bybee, sempre per le mie applicazioni domestiche.
    inoltre aborro le applicazioni generalizzate di blue tak, che tendono facilmente a uccidere il suono, sempre a mio avviso.

    per cui non facciamo di tutte le erbe un fascio..

    qui però stiamo parlando di altre cose, tutte da sperimentare, ascoltare ed, eventualmente, da capire.
    se poi tu e duffy pensate che siano supercazzole aprioristicamente, senza neppure averli sperimentati..
    beh che senso ha che continuiate a intervenire qui?

    lo avete detto e ripetuto, e noi lo abbiamo capito.
    ciò non toglio che se uno non capisce il fenomeno, non per questo il fenomeno cessa di esistere.

    sono cmq in diversi gli appassionati che vorrebbero saperne di più; oltre a quelli che hanno già sperimentato con successo queste cosette.


    ah dimenticavo risulta da diversi test pubblicati in rete, magari poi li posto, che parlano di un netto miglioramente anche della qualità del segnale video, dopo l'inserimento dell Akiko triple stick, anche se in un sistema a/v indipendente dall'impianto audio stesso.

    http://www.audiophil-online.de/hifitest/abschlussstecker/akiko-triple-ac-enhancer.html

    Erste Eindrücke während der Einspielzeit








    Am Verstärker waren über eine Distanz von circa 4 Metern, somit weit
    entfernt vom Enhancer, Media-Receiver und Blu-Ray-Player angeschlossen.
    Neben sofortiger Erhöhung von Abbildungsschärfe und Kontrast, legte der
    Klang von TV und Heimkino mehrere Phasen von Veränderungen des
    Schallpegels offen.

    Post edited by alexis at 2017-08-31 10:53:55
    “Never assume malice when stupidity will suffice”
    "È più facile spiegare una tela di Fontana a un macellaio,
    che la Cappella Sistina a un imbianchino"
  • GianGastoneGianGastone
    Posts: 37,225Member
    leonida said:

    leonida said:

    Tutt'altro nel senso che vi passa il segnale

    I bottoncini Harmonix, dove il segnale non passa, una delle piu' grandi bufale



    Quindi se il segnale passa intatto e tu senti una differenza, per te significa che il segnale si è modificato anche che risulta inequivocabilmente  impossibile che questo sia successo?
    E lo stesso vale per i condensatori, poiché  sono attraversati da corrente, per produrre le differenze che senti, secondo te devono necessariamente modificare la risposta in frequenza su qualsiasi punto dello spettro, anche se scientificamente risulta che questo sia del tutto impossibile oltre che mai dimostrato da nessuno.

    Hai mai riflettuto che questo avviene solo ed esclusivamente in materia audio, e che su un televisore, o su un qualsiasi dispositivo funzionante a corrente,  puoi cambiare tutti i condensatori che vuoi, tutti i cavi che vuoi, puoi utilizzare anche tutti gli accessori che vuoi, linee dedicate, trasformatori di isolamento, sistemi antivibrazione , tavolini speciali, creme, adesivi anti emi ed rf, anche tutti dispositivi in blocco di cui stiamo trattando, e non succederà sostanzialmente nulla?


    1) sai bene che ritengo la materia non sufficientemente sviscerata se non per qualcosa. Poi per me il segnale anche nelle migliori delle ipotesi mai passa inalterato, per ovvi motivi. E non penso assolutamente che sia questione di ref, alla misurone tecnicone insomma. Cos'e'? non lo so.

    Evidentemente la tecnologia audio, il segnale audio, e' molto piu' delicato e influenzabile che non in altri settori. Segnale ma anche pulizia e stabilita' delle corrente. Poi ci sarebbe il discorso di alimentazioni ottime come scrause ma ci stiamo allargando


    il segnale, posso assicurartelo, è più che stabile e per nulla più delicato ed influenzabile che in altri settori
    ,  e posso confermartelo con assoluta certezza.
    A te appare il contrario perché, come Cristoforo Colombo, credi di stare alle Indie ed invece, nella stragrande maggioranza dei casi, operi in America.
    E' possibile ottenere, a parità di segnale elettrico misurato,  risultati cento volte superiori, e questo succede solo in materia audio ed in nessun altro settore .
    Questa è l'essenza, apparentemente assurda, della materia audio, il perché questo possa succedere dovrebbe farti riflettere, nessuna conoscenza elettroacustica può spiegare una simile assurdità, puoi accettarla come un dato di fatto, illudendoti che un giorno qualcuno spiegherà l'arcano mistero.
    Starai li ad aspettare Godot che ti porti un giorno la soluzione per come la vorresti avere secondo le deduzioni ed il conseguente schema mentale che ti sei costruito attraverso la tua esperienza.
    Godot, si sa, e stanne ulteriormente certo, non arriverà mai.
    Gli aspetti percettivi di questa materia sono governati da tutt'altra fisica, la perfezione elettroacustica infatti, guarda caso, non solo non  ti garantisce alcun risultato, ma può anche, come ben sai,sfociare nell'assoluto disastro. 


    Temo tu non sia in possesso di sufficiente conoscenza ed esperienza in campo meccanico, elettrico ed elettronico per permetteti di disquisire di segnale audio con tanta sicurezza.

    Nel cado delle pecette ove funzianessero, pensi ci siano arrivati a casaccio?

    Sui colori ed ologrammi non mi hai risposto

    Se poi vuoi avere ragione sempre e comunque basta dirlo, ma aspettati perculate anche te, ovviamente amichevoli.

    Comunque non a caso gli strmenti elettonici per ingrandimenti, che lavorano sull' acquisizione ed eleborazione del segnale lavorano su basi assorbenti.

    Ma tanto te pur di darti ragione e mistero la metti sempre come ti pare.
    Post edited by GianGastone at 2017-08-31 11:09:18
  • GianGastoneGianGastone
    Posts: 37,225Member
    alexis said:

    Gasty se ti può tranquillizzare..
    provato sia i bottoncini harmonix che i marigo dots, a mio modesto avviso peggioravano le cose, e di non poco.
    idem i bybee, sempre per le mie applicazioni domestiche.
    inoltre aborro le applicazioni generalizzate di blue tak, che tendono facilmente a uccidere il suono, sempre a mio avviso.

    per cui non facciamo di tutte le erbe un fascio..

    qui però stiamo parlando di altre cose, tutte da sperimentare, ascoltare ed, eventualmente, da capire.
    se poi tu e duffy pensate che siano supercazzole aprioristicamente, senza neppure averli sperimentati..
    beh che senso ha che continuiate a intervenire qui?

    lo avete detto e ripetuto, e noi lo abbiamo capito.
    ciò non toglio che se uno non capisce il fenomeno, non per questo il fenomeno cessa di esistere.

    sono cmq in diversi gli appassionati che vorrebbero saperne di più; oltre a quelli che hanno già sperimentato con successo queste cosette.


    ah dimenticavo risulta da diversi test pubblicati in rete, magari poi li posto, che parlano di un netto miglioramente anche della qualità del segnale video, dopo l'inserimento dell Akiko triple stick, anche se in un sistema a/v indipendente dall'impianto audio stesso.

    http://www.audiophil-online.de/hifitest/abschlussstecker/akiko-triple-ac-enhancer.html

    Erste Eindrücke während der Einspielzeit








    Am Verstärker waren über eine Distanz von circa 4 Metern, somit weit
    entfernt vom Enhancer, Media-Receiver und Blu-Ray-Player angeschlossen.
    Neben sofortiger Erhöhung von Abbildungsschärfe und Kontrast, legte der
    Klang von TV und Heimkino mehrere Phasen von Veränderungen des
    Schallpegels offen.



    E chi fa di tutte le erbe un fasco? Mi limito au suggerimento, niente di piu', mi da che interpreti male...poco male...

    Comunque la joda se un un prodotto chimico regolarmente in commercio (qule non lo so) smorzante e isolante, cosa vuoi che possa essere?

    Di tutto un fascio? Te lo abbamo detto che cagate varie, perche' erano cagate, ne abbiamo provate, magari ci siamo rotti le palle di spldi in risultati dal nullo all' aleatorio.  Chi dice che non proviamo? Ti ho pur scritto che dopo i tuoi feeds qualcosa acquisto.

    I bybee, e grazie che qualcosa fanno, alterano il segnale, te lo ha scritto anche Saperusa! Maro' poi dici che non capiamo.

    I bottoncini Harmonix intendo quella spercazzola in piu' dischetti da applicare alla pareti come trattamento acustico passivo acustico, la cosa bella e'  che sono da applicare sempre e comunque nella stessa configurazione in qualsiasi ambiente, con qualsiasi dimensione con  qualsiasi problematica. Principio impossibile, se non e' una supercazzola questa...

    Segnale video non so dire niente, quasi non la guardo, nemmeno films tramite lettore. Non saprei.
    Post edited by GianGastone at 2017-08-31 11:23:21
  • GianGastoneGianGastone
    Posts: 37,225Member
    alexis said:

    leonida ha messo il dito nella piega.. provate a riflettere su quanto ha scritto...


    e lasciate perdere il blue tak.. se siete ancora lì... siete lontanissimi dall'aver compreso la portata della problematica..



    Riquoto e ridomando visto che a mio sollecito non hai ancora risposto,

    Cos'hai compreso? Cosa non abbiamo compreso?

    Non e' che puoi sempre allungare la mano e poi riitrarla, risolvendo il tutto con un non avete compreso, cosa non abbiamo compreso?

    Vedi Alexis, io cerco nei miei limiti di essere concreto e laico, quello che viene viene, te non lo so.
    Post edited by GianGastone at 2017-08-31 11:22:16
  • alexisalexis
    Posts: 18,545Member
    alla fine non mi sembra che questo tread sia stato inutile.
    diciamo che abbiamo indicato un area del sistema che sfugge alla normale codifica mentale.
    un area ancora del tutto (o parzialmente) da esplorare.
    vorrei anche provare le decals indicate da leonida..

    cmq appena mi arrivano i giochini, ne sapremo di più.

    di certo qualcosa modificano già le due pecette magiche, ma poi vedremo il resto.. passo per passo..
    Post edited by alexis at 2017-08-31 11:33:21
    “Never assume malice when stupidity will suffice”
    "È più facile spiegare una tela di Fontana a un macellaio,
    che la Cappella Sistina a un imbianchino"
  • holydioholydio
    Posts: 395Member
    Ed è la punta dell'iceberg. Di cose ce ne sarebbero ancora da dire, ma siamo ancora troppo pochi ad aver provato per poterne apertamente discutere.
  • Paolo_ANPaolo_AN
    Posts: 927Member
    La discussione potrebbe essere davvero interessante, se non fosse per l'alone di mistero che vien fuori ad ogni minimo tentativo di approfondimento... a proposito, per vedere il resto dell'iceberg basta immergersi, quanto ci vorrà mai? Ossia, chi ha da dire dica >:D<
    SME Model 10+SME Series IV; Benz Micro Glider SL; Lehmann Black Cube+PWX; Rega Apollo; Audio Research Reference 6; Audio Analogue Class A SE; B&W 802 Diamond; stanza 6,5x9x2,7 con trattamento acustico.
  • dufaydufay
    Posts: 62,463Member
    Avete pensato ad una collaborazione coi rettiliani?
    Daje de punta daje de tacco.
  • GianGastoneGianGastone
    Posts: 37,225Member
    A precise considerazioni e domanda non ho avuto risposte.
    Non dovrebbe essere cosi' che si dialoga.

    Questo poi se non snobistica come le devo considerare?

    Ed è la punta dell'iceberg. Di cose ce ne sarebbero ancora da dire, ma
    siamo ancora troppo pochi ad aver provato per poterne apertamente
    discutere.


    Holydio, guarda che se fai una dimostrazione partecipo volentieri, solo che tutte le volte che chiedo in questi ambiti 10 su 10 ricevo dinieghi.

    Che senso ha non condividre, arrivare, dire che non comprendiamo, non potete apertamente discutere?

    Almeno risparmiaste sarcasmo e senso di superiorita'


  • alexisalexis
    Posts: 18,545Member
    magari potessimo allargare la piattaforma di chi vuole provare davvero e senza preconcetti!
    pronto anche ad ascoltare qualcosa di difficilmente spiegabile dalla elettroacustica classica.
    poi magari negli anni a seguire si troverà anche una traccia più tecnica e non solo più percettiva su cui operare.

    “Never assume malice when stupidity will suffice”
    "È più facile spiegare una tela di Fontana a un macellaio,
    che la Cappella Sistina a un imbianchino"
  • GianGastoneGianGastone
    Posts: 37,225Member
    Ma perche' no? Non vedo particolari preclusioni. Avevo dei forti dubbi riguardo molle e sabbia, provate, dubbi spariti, fanno
  • holydioholydio
    Posts: 395Member
    No è che sul serio più di quanto detto... dovete provare. Non sono un esperto o fisico per spiegare i fenomeni tecnici, solo un accanito sperimentatore. Per me e la mia sensibilità il tweaking ha un importanza ben maggiore di quanto io abbia sempre letto sull'argomento. Comprendo la vostra diffidenza verso un adesivo o bastone laccato ma...
  • sm63sm63
    Posts: 5,781Member
    Fin quando questi oggetti rimangono nell'ambito del fine tuning ,personalmente non stupisco ognuno puo provare quelle che gli pare ,anzi se avverte differenze che siano vere o false non importa l'importante che nell'ascoltatore scaturisce quel non so che a suo parere migliorativo .

    Il punto  un'altro quando dal fine tuning con questi oggetti si confida che avvenga il miracolo ,purtroppo questo fenomeno assai diffuso .




    Post edited by sm63 at 2017-08-31 15:03:31
    Salvatore
  • dufaydufay
    Posts: 62,463Member
    Infatti. Molti credono di aver fatto il possibile per il loro impianto, quindi tentano l'impossibile.
    Daje de punta daje de tacco.
  • alexisalexis
    Posts: 18,545Member
    la casa si costruisce dalle fondamenta, il fine-tuning arriva dopo,
    queste erano le premesse del tread e non sono cambiate.

    ho poi notato che più sono sani gli impianti e più facilmente reagiscono a ogni pur piccola variazione..
    e questo è sicuramente un bene.


    “Never assume malice when stupidity will suffice”
    "È più facile spiegare una tela di Fontana a un macellaio,
    che la Cappella Sistina a un imbianchino"
  • dufaydufay
    Posts: 62,463Member
    Ergo il fine tuning "Extreme" si fa solo in impianti non altrimenti perfettibili no?
    Daje de punta daje de tacco.
  • sm63sm63
    Posts: 5,781Member
    alexis said:

    la casa si costruisce dalle fondamenta, il fine-tuning arriva dopo,
    queste erano le premesse del tread e non sono cambiate.

    ho poi notato che più sono sani gli impianti e più facilmente reagiscono a ogni pur piccola variazione..
    e questo è sicuramente un bene.




    Cosa cambia? Dapprima nulla, anzi sembra si comprima dinanicamente il messaggio musicale, ma poi dopo uno due dischi ( ci vogliono 48 ore per l'intero processo, dicono) accade qualcosa di difficilmente descrivibile, perchè non riguarda macro-aree di intervento, ma lo strato sottile ed etereo del "corpo" musicale, la scena si "densifica" ed estende sotto una luce chiara, che illumina organicamente miriadi di sfumature musicali, prima quasi indistinguibili: il suono si fa appunto organico, coeso, denso, luminoso ed esteso.

    Perche credi veramente dopo una descrizione del genere ,molti visto il costo non li vogliono provare .?

    Quello che mi preoccupa la frase evidenziata ,non mi pare una sottigliezza da fine tuning .
    Post edited by sm63 at 2017-08-31 15:23:01
    Salvatore
  • alexisalexis
    Posts: 18,545Member
    e' una questione, come dicevo nell'altro tread, di ermeneutica descrittiva..
    le parole arrancano quando si misurano con sensazioni, per definizione non misurabili.
    penso cmq di aver descritto il fenomeno con sufficiente proprietà di linguaggio,
    non cambierei una virgola, rileggendolo.

    E la sostanza non cambia:

    chi è curioso, provi,
    chi non ci crede, desista.


    >:D<
    “Never assume malice when stupidity will suffice”
    "È più facile spiegare una tela di Fontana a un macellaio,
    che la Cappella Sistina a un imbianchino"
  • Paky33Paky33
    Posts: 6,137Member
    sm63 said:

    alexis said:

    la casa si costruisce dalle fondamenta, il fine-tuning arriva dopo,
    queste erano le premesse del tread e non sono cambiate.

    ho poi notato che più sono sani gli impianti e più facilmente reagiscono a ogni pur piccola variazione..
    e questo è sicuramente un bene.




    Cosa cambia? Dapprima nulla, anzi sembra si comprima dinanicamente il messaggio musicale, ma poi dopo uno due dischi ( ci vogliono 48 ore per l'intero processo, dicono) accade qualcosa di difficilmente descrivibile, perchè non riguarda macro-aree di intervento, ma lo strato sottile ed etereo del "corpo" musicale, la scena si "densifica" ed estende sotto una luce chiara, che illumina organicamente miriadi di sfumature musicali, prima quasi indistinguibili: il suono si fa appunto organico, coeso, denso, luminoso ed esteso.

    Perche credi veramente dopo una descrizione del genere ,molti visto il costo non li vogliono provare .?

    Quello che mi preoccupa la frase evidenziata ,non mi pare una sottigliezza da fine tuning .



    :D
    JBL DD66000 Everest, Finali Mono ANCIEL Sheerazade, DAC NAD M51, Alimentatore ANCIEL Zarathustra per il PC
  • leonida
    Posts: 4,571Industry
    alexis said:

    magari potessimo allargare la piattaforma di chi vuole provare davvero e senza preconcetti!
    pronto anche ad ascoltare qualcosa di difficilmente spiegabile dalla elettroacustica classica.
    poi magari negli anni a seguire si troverà anche una traccia più tecnica e non solo più percettiva su cui operare.

    L'operazione che si effettua viene abitualmente e costantemente inquadrata in base a quanto l'azione possa agire su parametri acustici ed elettroacustici e poiché, giustamente, fra applicazione e risultato non se ne vede il nesso, è da lì che nascono ilarità, sdegno, commiserazione, ironia, sberleffi e quant'altro.
    Se esistesse una qualsiasi documentazione scientifica che spiegasse la fenomenologia e ne giustificasse gli effetti acustici, inquadrandoli come assoluta normalità, vedresti tutti indistintamente fortemente interessati ed ogni forma di scetticismo sparirebbe del tutto.
    Il cardinale filosofo Cremonini non volle guardare attraverso il cannocchiale di Galileo, mi si imbalordisce il cervello, diceva…

    Si aggiunga all'inesperienza di alcuni, l'invidia di tanti, e l'incredulità preconcetta di chi
    neppur voleva accostar l'occhio al cannocchiale ("quel
    mirare per quegli occhiali mi
    imbalordisce la testa"
    diceva il Cremonini, collega di Galileo a Padova).
    Molti anni dopo, Galileo avrebbe scritto in proposito:

    " ... mi sono accertato esser tra gli uomini alcuni i quali preposteramente discorrendo, prima
    si stabiliscono nel cervello la conclusione e quella sì fissamente si imprimono che del tutto
    impossibile è l'eradicarla giammai ... Taluno di costoro spinto dal furore non sarebbe anco
    lontano dal tentar qualsivoglia macchina per sopprimere e far tacer l'avversario; e io ne ho
    veduta qualche esperienza". 



    Non c'è nulla di tecnico in queste operazioni, nulla quindi che verrà scoperto in futuro,  l'ho escluso dopo due anni a tempo pieno di indagini ed osservazioni di ogni genere, trattasi di problematiche percettive che riguardano esclusivamente l'uomo, ed in particolare la sua modalità percettiva in relazione alla presenza nell'ambiente d'ascolto, della corrente elettrica e di apparecchiature elettroniche di qualsiasi genere, materia al momento assolutamente e del tutto sconosciute a qualsiasi livello.
    Ammesso sia vero, quindi, il problema è sorto ed esiste da circa 120 anni.
    L'entità di questa distorsione percettiva, per quanto ormai definitivamente mi risulti, è valutabile empiricamente una quantità n volte maggiore rispetto ad ogni tipo di distorsione conosciuta classicamente prodotta dalle stesse apparecchiature, e superiore anche a quella prodotta anche dalla peggiore delle situazioni ambientali.
    Tradotto in altre parole, un'ottimizzazione ambientale spinta,  ferma restando una precisa conoscenza di ciò che si stia affrontando e combattendo, e l'annessa disponibilità di metodologie, applicazioni ed interventi atti a ridurre se non a debellare del tutto il fenomeno avverso,  può produrre ed, aggiungo personalmente, produce di fatto,  risultati assolutamente non ottenibili attraverso qualsiasi intervento classico, fosse anche la più perfetta ottimizzazione ambientale, unità al più perfetto trasferimento elettrico del segnale.

    Affermazioni che , fuori dal contesto delle classiche conoscenze, e fuori apparentemente da ogni plausibile credibilità, andrebbero verificate sul campo. In particolare, partendo da una situazione disastrosa a livello, sia di acustica ambientale che di misure elettriche. si creerebbe la possibilità di una reale valutazione dell'importanza delle classiche distorsion e della loro relativa cura, rispetto a questa tipologia di distorsione occulta, e se la riduzione di quest'ultima risulti o no, essere prioritaria ai fini del risultato ricercato, e se sia o no possibile ottenere lo stesso risultato attraverso qualsiasi intervento convenzionale.
    Giuseppe Scardamaglia
    Audi Lucem
  • alexisalexis
    Posts: 18,545Member
    .. quindi anche al duffy si è prematuramente imbalordito il cervello...?



    :D >:)
    “Never assume malice when stupidity will suffice”
    "È più facile spiegare una tela di Fontana a un macellaio,
    che la Cappella Sistina a un imbianchino"
  • sm63sm63
    Posts: 5,781Member
    leonida said:

    alexis said:

    .


    Affermazioni che , fuori dal contesto delle classiche conoscenze, e fuori apparentemente da ogni plausibile credibilità, andrebbero verificate sul campo. In particolare, partendo da una situazione disastrosa a livello, sia di acustica ambientale che di misure elettriche. si creerebbe la possibilità di una reale valutazione dell'importanza delle classiche distorsion e della loro relativa cura, rispetto a questa tipologia di distorsione occulta, e se la riduzione di quest'ultima risulti o no, essere prioritaria ai fini del risultato ricercato, e se sia o no possibile ottenere lo stesso risultato attraverso qualsiasi intervento convenzionale.


    Tutto questo mi pare non possa in alcun modo rientrare nel fine tuning ....

    Tradotto vorrebbe  dire si potrebbero usare  pessime elettroniche ,diffusori ,ambiente .

    Mi rifiuto accettare una cosa del genere ....Buon proseguimento  .
    Post edited by sm63 at 2017-08-31 16:28:26
    Salvatore
This discussion has been closed.
Tutte le discussioni