Tuning Quantico
  • alexisalexis
    Posts: 18,545Member
    che ci farà al segnale quell'ologramma...
    :O
    “Never assume malice when stupidity will suffice”
    "È più facile spiegare una tela di Fontana a un macellaio,
    che la Cappella Sistina a un imbianchino"
  • OneShotOneShot
    Posts: 6Member
    Non ho parole, fantastico, mi ricorda il tubo sulla pompa del carburante che faceva risparmiare benzina!

  • leonida
    Posts: 4,571Industry
    http://www.whatsbestforum.com/showthread.php?20730-Do-you-pay-attention-to-electrostatic-discharge-(ESD)/page3

    post 25

    interessante leggere il foglio illustrativo dove viene descritta la tipologia di miglioramento della qualità sonora,  e suggerito un posizionamento anche lontano dalle apparecchiature, pavimento, angoli etc.

    miglioramenti su messa a fuoco, coerenza,  espansione delle basse medie ed alte , dinamica, profondità e separazione, da cui, dulcis in fundo,  il recupero del reale imprinting sonoro del sistema.
    (regain original system's signature sound)

    Il Malese ha quindi intuito o capito che l'espansione della qualità prodotta dall'ologramma è in realtà un recupero della qualità che il sistema sta già esprimendo, ma che non è possibile percepire correttamente senza qualcosa che aiuti a decodificarla.
    Un ologramma presente nell'ambiente d'ascolto è quindi un passo in questa direzione.

    Giuseppe Scardamaglia
    Audi Lucem
  • leonida
    Posts: 4,571Industry
    alexis said:

    che ci farà al segnale quell'ologramma...
    :O



    assolutamente nulla
    Giuseppe Scardamaglia
    Audi Lucem
  • leonida
    Posts: 4,571Industry
    Le strisce adesive Lucifer che ho spedito, praticamente identiche. 

    L'inventore è stato Peter Belt, circa trent'anni fa.

    Un trattamento supplementare, assolutamente invisibile, sia nelle mie che in quelle di Belt, ne incrementano la potenzialità.

    Ciascuna fettina di circa un centimetro o anche meno, applicata in punti strategici, è in grado di produrre una differenza udibile ( in meglio) senza effetti collaterali e non ottenibile in alcun altro modo.
    Al limite la differenza potrà non essere percepita, ma non produce effetti collaterali.
    Consigliabile, prima di applicarla, poggiarla semplicemente, con la carta protettiva, sulla parte dove la si voglia applicare, funziona lo stesso, ascoltare, e poi rimuoverla per verificare l'effettivo miglioramento.
    A riscontro avvenuto, incollare.
    L'effetto è cumulativo, con un progressivo effetto rivelante  quanto in precedenza il risultato poteva sembrare valido e quanto invece non lo era. 
    _______________________________________________________________

    Heard of Peter Belt?
    A tiny 2mm x 20mm strip of the PWB Rainbow Electret foil made by Peter Belt is said to be able to produce a "jaw-dropping" sonic change.


    Post edited by leonida at 2017-09-13 16:23:47
    Giuseppe Scardamaglia
    Audi Lucem
  • antoniozetaantoniozeta
    Posts: 10,058Member
    OneShot said:

    Non ho parole, fantastico, mi ricorda il tubo sulla pompa del carburante che faceva risparmiare benzina!




    image

  • leonida
    Posts: 4,571Industry
    OneShot said:

    Non ho parole, fantastico, mi ricorda il tubo sulla pompa del carburante che faceva risparmiare benzina!




    e pensa che questo è solo l'abc della materia
    Giuseppe Scardamaglia
    Audi Lucem
  • luigi61luigi61
    Posts: 1,858Member
    Wow  :-O
    Non ho parole...

    image
    "Il tempo è galantuomo"
    Set-up Maggio 2017: https://www.flickr.com/gp/luigi_fava/MW887s
  • holydioholydio
    Posts: 395Member
    :)>-
  • BEST-GROOVEBEST-GROOVE
    Posts: 29,777Moderator
    appero


  • alexisalexis
    Posts: 18,545Member
    Era lo scopo di questo tread, far aprire la mente a pensieri più ampi...
    :-)

    E ci stiamo riuscendo, perchè ormai la curiosità è alle stelle, un onda di piena di nuove conoscenze che si rovescerà sul mondo dei terrapiattisti, spazzando via tutte le certezze, faticosamente acquisite sulle dispense di radiosquolaelettra..
    :D :D
    Post edited by alexis at 2017-09-13 21:56:14
    “Never assume malice when stupidity will suffice”
    "È più facile spiegare una tela di Fontana a un macellaio,
    che la Cappella Sistina a un imbianchino"
  • Sfabr64Sfabr64
    Posts: 3,004Member
    Ci accorgeremo finalmente delle nostre menti quantiche :O
    Fabrizio
  • leonida
    Posts: 4,571Industry
    Giuseppe Scardamaglia
    Audi Lucem
  • leonida
    Posts: 4,571Industry
    teflon sulle spine di alimentazione con le più fantasiose teorie per cui, fasciandole, il suono ne possa beneficiare


    anche sui bracci, anche per questi prevale la convinzione che il teflon riduca le vibrazioni


    qui addirittura sui terminali della spina, più arduo giustificare la differenza con la teoria delle vibrazioni



    Photobucket
    Giuseppe Scardamaglia
    Audi Lucem
  • leonida
    Posts: 4,571Industry

    chi ha ricevuto le striscette olografiche adesive Lucifer, potrebbe utilizzarne tre fettine avvolgendole esattamente come nella foto sopra, al posto del teflon, lla differenza dovrebbe risultare abbastanza sensibile, maggiore che col teflon.
    Ovvio che non incida sul segnale, ovvio che non incida sulla conduzione della corrente, non è tra l'altro visibile, insomma, non può, per nessuna ragione conosciuta, produrre una differenza.
    Ed invece?
    Aspettiamo il responso di chi proverà.
    Post edited by leonida at 2017-09-14 08:19:34
    Giuseppe Scardamaglia
    Audi Lucem
  • alexisalexis
    Posts: 18,545Member
    Una questione legata al colore, bianco...
    Post edited by alexis at 2017-09-14 08:20:21
    “Never assume malice when stupidity will suffice”
    "È più facile spiegare una tela di Fontana a un macellaio,
    che la Cappella Sistina a un imbianchino"
  • leonida
    Posts: 4,571Industry
    alexis said:

    Una questione legata al colore, bianco…



    bravo, ma tu eri stato già indottrinato da un mio follower, tuo conoscente…

    è la luce bianca che genera tutti i colori diffratti dall'ologramma, ed essa ne è contemporaneamente, la sintesi.

    Per cui effetto dell'ologramma ed effetto del bianco assoluto, nelle stesse condizioni d'uso, sono simili, se funziona l'ologramma, funzionerà più o meno anche il bianco assoluto..
    Giuseppe Scardamaglia
    Audi Lucem
  • alexisalexis
    Posts: 18,545Member
    Quindi un diffusore ( o qualsiasi altro componente) laccato in bianco ral o, per esempio, nero, suonerà quindi in modo differente?
    “Never assume malice when stupidity will suffice”
    "È più facile spiegare una tela di Fontana a un macellaio,
    che la Cappella Sistina a un imbianchino"
  • claravoxclaravox
    Posts: 2,237Member
    Con il teflon avevo avvolto parzialmente le valvole di potenza del mio finale. L'effetto non mi piaceva, asciugava troppo il suono, ma appunto un effetto ben evidente c'era.
    Ho potuto verificare l'effetto dei cromalizer (?) di Leonida su un impianto e... :O
    Mac Mini- JRiver22 > Wireworld Nova Optical > Dcs Delius Dcs Purcell - Klimo Merlino Gold TFK Nos - Accuphase P260-Diapason Adamantes II - Meleos Cable
  • leonida
    Posts: 4,571Industry
    alexis said:

    Quindi un diffusore ( o qualsiasi altro componente) laccato in bianco ral o, per esempio, nero, suonerà quindi in modo differente?



    Si, è contemporaneamente incider' sul risultato il colore di tutte le parti che lo compongono interni inclusi, in quest'ultimo caso un diffusore chiuso è molto avvantaggiato, in quanto le radiazioni cromatiche, chiamiamola così, fuoriescono principalmente dal tubo reflex.
    Più tardi posterò un tweak che, producendo una sensibile differenza, dimostrerà quanto sopra.


    Giuseppe Scardamaglia
    Audi Lucem
  • PietroPDPPietroPDP
    Posts: 10,625Member
    Quindi in una stanza tutta bianca, con elettroniche e diffusori bianchi, mettiamoci pure il divano e tutto il resto suonerà meglio?
    Pietro De Palma - San Cesareo (Roma) Gli anni passano, le orecchie migliorano.
    Molti sono convinti di essere più furbi degli altri, ma non si rendono conto che gli altri non sono fessi ...
  • claravoxclaravox
    Posts: 2,237Member
    Meglio? .....forse diverso
    Mac Mini- JRiver22 > Wireworld Nova Optical > Dcs Delius Dcs Purcell - Klimo Merlino Gold TFK Nos - Accuphase P260-Diapason Adamantes II - Meleos Cable
  • fil_antropo
    Posts: 13Member
    La mia impressione e' la seguente......leonida dimostra una netta superiorita' culturale rispetto ad alexis. Una consapevolezza e una maturita' su questi argomenti che purtroppo dopo tanti anni di passione la maggior parte degli appassionati non ha raggiunto. Ed e' grave, e' cio' che rende anche un po grottesco questo mondo e discussioni come la presente.
    alexis, giangastone, dufay sono uguali, sono diverse versioni dello stesso banale e grave, dopo tanti anni, vizio di fondo. Si crede pervicacemente che il nostro apparato sensoriale sia attendibile, ci consenta di confrontare, disciminare, scegliere e disporre. Capire insomma. Noi, ognuno di noi non puo accettare l idea che le nostre percezioni siano pesantemente instabili e inattendibili, che i sensi e piu in generale la comprensione e il giudizio sul mondo e gli eventi non appartengano in alcun modo ad un campo oggettivo o prevedibile (dico banalita' ma purtroppo mi sembra utile sottolinearlo). Non e' valutabile razionalmente o traslabile in quel campo la percezione, non si situa interamente nel dominio razionale.  
     Quali degenerazioni porta l'incrollabile fede in se (che avrebbe dovuto crollare da secoli attraverso una corretta e onesta valutazione di alcune situazioni che gli appassionati conoscono bene)? Ne dico solo una, comune e clamorosa, lo stesso impianto un giorno ci piace e un giorno ci fa schifo, senza cambiare nulla. Questo gia dovrebbe bastare ad alzare le antenne ed orientare il pensiero. Avete mai avuto la stessa sensazione guardando lo stesso film? se lo si guarda 500 volte si vedono 500 film diversi. 
    Quindi cosa porta questa malriposta fede nell'io? siccome sento sempre differenze, ad ogni cambio, ad ogni spostamento etc.......tutto influenza e io sento e capisco tutto......spezzoni di cavo, connettori, spine....
    .e chi piu ne ha ne metta. E questa cosa non ha e non avra' mai fine. E si va sempre piu avanti nell'assurdo. alexis ci cade con due piedi nell'assurdo e la sua conoscenza della elite del mondo audio internazionale stranamente (?) non e' un antidoto a questa degenerazione.
    dufay e giangastone mettono un argine logico all'assurdo (differenze solo se passa il segnale....) ma sono vittime della stessa ingenuita'. 
    Il segreto per cercare di capire non è quello che ci suggerisce l istinto e cioe' dare credito e forza a se stessi, ma e' all opposto uno solo, mi rendo conto che sia indigesto a molti e forse a tutti, ma è inevitabile, dubitare di se......e insieme usare logica tecnica, misure e ascolti in cieco per orientarsi, smentirsi, per non credersi, per agire con equilibrio e saggezza e non lasciare il nostro ego a briglia sciolta alimentare una grottesca mitologia di se, del proprio super orecchio e amenita' simili. 
     Riguardo a leonida, certo i suoi ragionamenti hanno ben altro spessore ma io non ho capito quale strano fenomeno cerca.....non c'e' nulla da cercare.....siamo inaffidabili e la nostra mente e' influenzabile e creativa, a volte ci toglie la terra sotto i piedi. La nostra bussola per muoverci nel mondo non funziona tanto bene, diciamo che è guasta dall'origine. Dove sta la novita'? e' solo questo, non c'e' nulla di strano da cercare.
    E' gia stato ricordato l'effetto placebo che e' un fenomeno abbastanza simile a quello di cui stiamo parlando......la scienza ci dice che credere di ricevere una cura fa guarire molte persone. E voi vi stupite che credere che ci sia un miglioramento nell'impianto ve lo faccia sentire meglio? senza offesa.....ma che ingenuita'.
    Post edited by fil_antropo at 2017-09-14 11:04:30
  • alexisalexis
    Posts: 18,545Member
    poche idee e ben confuse..
    complimenti per il tuo primo post.
    ne sentivamo tutti la mancanza

    :D
    Post edited by alexis at 2017-09-14 10:30:22
    “Never assume malice when stupidity will suffice”
    "È più facile spiegare una tela di Fontana a un macellaio,
    che la Cappella Sistina a un imbianchino"
  • mikefrmikefr
    Posts: 13,645Member

    La mia impressione e' la seguente......leonida dimostra una netta superiorita' culturale rispetto ad alexis. Una consapevolezza e una maturita' su questi argomenti che purtroppo dopo tanti anni di passione la maggior parte degli appassionati non ha raggiunto. Ed e' grave, e' cio' che rende anche un po grottesco questo mondo e discussioni come la presente.
    alexis, giangastone, dufay sono uguali, sono diverse versioni dello stesso banale e grave, dopo tanti anni, vizio di fondo. Si crede pervicacemente che il nostro apparato sensoriale sia attendibile, ci consenta di confrontare, disciminare, scegliere e disporre. Capire insomma. Noi, ognuno di noi non puo accettare l idea che le nostre percezioni siano pesantemente instabili e inattendibili, che i sensi e piu in generale la comprensione e il giudizio sul mondo e gli eventi non appartengano in alcun modo ad un campo oggettivo o prevedibile (dico banalita' ma purtroppo mi sembra utile sottolinearlo). Non e' valutabile razionalmente o traslabile in quel campo la percezione, non si situa interamente nel dominio razionale.  

     Quali degenerazioni porta l'incrollabile fede in se (che avrebbe dovuto crollare da secoli attraverso una corretta e onesta valutazione di alcune situazioni che gli appassionati conoscono bene)? Ne dico solo una, comune e clamorosa, lo stesso impianto un giorno ci piace e un giorno ci fa schifo, senza cambiare nulla. Questo gia dovrebbe bastare ad alzare le antenne ed orientare il pensiero. Avete mai avuto la stessa sensazione guardando lo stesso film? se lo si guarda 500 volte si vedono 500 film diversi. 
    Quindi cosa porta questa malriposta fede nell'io? siccome sento sempre differenze, ad ogni cambio, ad ogni spostamento etc.......tutto influenza e io sento e capisco tutto......spezzoni di cavo, connettori, spine....
    .e chi piu ne ha ne metta. E questa cosa non ha e non avra' mai fine. E si va sempre piu avanti nell'assurdo. alexis ci cade con due piedi nell'assurdo e la sua conoscenza della elite del mondo audio internazionale stranamente (?) non e' un antidoto a questa degenerazione.
    dufay e giangastone mettono un argine logico all'assurdo (differenze solo se passa il segnale....) ma sono vittime della stessa ingenuita'. 
    Il segreto per cercare di capire non è quello che ci suggerisce l istinto e cioe' dare credito e forza a se stessi, ma e' all opposto uno solo, mi rendo conto che sia indigesto a molti e forse a tutti, ma è inevitabile, dubitare di se......e insieme usare logica tecnica, misure e ascolti in cieco per orientarsi, smentirsi, per non credersi, per agire con equilibrio e saggezza e non lasciare il nostro ego a briglia sciolta alimentare una grottesca mitologia di se, del proprio super orecchio e amenita' simili. 
     Riguardo a leonida, certo i suoi ragionamenti hanno ben altro spessore ma io non ho capito quale strano fenomeno cerca.....non c'e' nulla da cercare.....siamo inaffidabili e la nostra mente e' influenzabile e creativa, a volte ci toglie la terra sotto i piedi. La nostra bussola per muoverci nel mondo non funziona tanto bene, diciamo che è guasta dall'origine. Dove sta la novita'? e' solo questo, non c'e' nulla di strano da cercare.
    E' gia stato ricordato l'effetto placebo che e' un fenomeno abbastanza simile a quello di cui stiamo parlando......la scienza ci dice che credere di ricevere una cura fa guarire molte persone. E voi vi stupite che credere che ci sia un miglioramento nell'impianto ve lo faccia sentire meglio? senza offesa.....ma che ingenuita'.


    Non avresti potuto spiegarlo meglio,condivisione totale..................
    Michael Moscone
    E' sempre una questione di gusti.........
  • holydioholydio
    Posts: 395Member
    Ma anche no  :))
  • FelisFelis
    Posts: 731Member
    Io ci vedo solo un bel business e ciò dimostra davvero che l'hifi è alla frutta, se non anche all'ammazzacaffè.
    Sonador de concenti su grandi et antiqui stromenti dotadi de pedali
  • alexisalexis
    Posts: 18,545Member
    io ci "vedo" lo puoi dire solo dopo aver provato...
    “Never assume malice when stupidity will suffice”
    "È più facile spiegare una tela di Fontana a un macellaio,
    che la Cappella Sistina a un imbianchino"
  • aldina
    Posts: 3,662Member
    alexis said:

    poche idee e ben confuse..
    complimenti per il tuo primo post.
    ne sentivamo tutti la mancanza

    :D



    Non ha mica spiegato male; non vedo confusione. Ha una sua linea di pensiero.
    Io non la condivido nell'impianto di fondo perchè mi fido delle mie percezioni che decidono se sento o no qualcosa di diverso/meglio/peggio; ma riconosco che il rischio di cadere in sopra o sottovalutazioni è altissimo, ed è dipendente dall'aspettativa alla quale andiamo incontro; influenzata dal costo/blasone/estetica del prodotto che andiamo a valutare nella sessione di ascolto.

    Marco
  • aldina
    Posts: 3,662Member
    dimenticavo... aggiungo anche che molte volte ci possono essere influenze psicosomatiche che sono originate da una .... giornata difficile... o da uno stato di tensione non idoneo a fare una listening session critica; il suono che percepiamo ci affatica o infastidisce in fretta; in quei casi... meglio mollare e leggersi un libro o guardare un buon film
    Marco
This discussion has been closed.
Tutte le discussioni