Tuning Quantico
  • BazzaBazza
    Posts: 2,961Member
    dufay said:

    Bazza said:

    Se ne attacco uno sul didietro della mia signora le torna turgido come quando aveva vent'anni?



    Ahahahah ahahaha ahahaha uno dietro e uno davanti.


    :D
    Sa' dì dan'da ?
    Tu ma' a di' indò ...
  • alexisalexis
    Posts: 18,256Member
    Siamo tornati all'asilo, vedo..
    “Never assume malice when stupidity will suffice”
  • CARLO61CARLO61
    Posts: 7Member
    Grazie Alexis per l'info,ho avuto modo di provare diversi prodotti Sublima e ho dovuto ricredermi su molte cose,visto il prezzo da provare sicuramente
  • alexisalexis
    Posts: 18,256Member
    Di sublima Ho provato in questi giorni anche il notevolissimo mat, lavora anche lui in ambito elettromeccanico, presumo, la testina lavora e traccia meglio, scena incrementata e più dettaglio. Assolutamente da provare per chi ama il vinile.
    “Never assume malice when stupidity will suffice”
  • alexisalexis
    Posts: 18,256Member
    Presumo che sublima ma anche wa e akiko lavorino sullo stessto spettro elettrico, che si chiami rfi/ emi/ free energy o chissà... A me poco importa. L'efficacia è facilmente oercepibile da chiunqua abbia orecchie cervello e un buon sistema. Gli effetti sul suono sono non dissimili, e fanno molto riflettere sul complesso sistema elettromeccanico e acustico che "fanno" un suono non solo corretto, ma emotivamente e percettivamente appagante.
    Viviamo in envirement fortemente inquinato da ogni genere di radiazioni spurie, e ben vengano quei prodotti che ci aiutano in questo sensa. La musica ringrazierà... :-)
    Post edited by alexis at 2017-08-25 08:40:55
    “Never assume malice when stupidity will suffice”
  • TrivellaTrivella
    Posts: 999Member
    alexis said:

    Di sublima Ho provato in questi giorni anche il notevolissimo mat, lavora anche lui in ambito elettromeccanico, presumo, la testina lavora e traccia meglio, scena incrementata e più dettaglio. Assolutamente da provare per chi ama il vinile.



    Mat e clamp Sublima lavorano in sinergia riuscendo ad estrarre molte più informazioni dal vinile. Certo noi che abbiamo il Versa abbiamo problemini con il clamp per via del braccio, ma si possono aggirare con una Stones debitamente modificata. Piuttosto volevo chiederti: hai provato i Sublima Kube? Si possono mettere in diversi punti dell'impianto ed il risultato è assolutamente evidente... :D
    Post edited by Trivella at 2017-08-25 09:07:18
  • holydioholydio
    Posts: 349Member
    alexis said:

    Presumo che sublima ma anche wa e akiko lavorino sullo stessto spettro elettrico, che si chiami rfi/ emi/ free energy o chissà... A me poco importa. L'efficacia è facilmente oercepibile da chiunqua abbia orecchie cervello e un buon sistema. Gli effetti sul suono sono non dissimili, e fanno molto riflettere sul complesso sistema elettromeccanico e acustico che "fanno" un suono non solo corretto, ma emotivamente e percettivamente appagante.
    Viviamo in envirement fortemente inquinato da ogni genere di radiazioni spurie, e ben vengano quei prodotti che ci aiutano in questo sensa. La musica ringrazierà... :-)




    +1  ;-)
  • holydioholydio
    Posts: 349Member
    Trivella said:

    alexis said:

    Di sublima Ho provato in questi giorni anche il notevolissimo mat, lavora anche lui in ambito elettromeccanico, presumo, la testina lavora e traccia meglio, scena incrementata e più dettaglio. Assolutamente da provare per chi ama il vinile.



    Mat e clamp Sublima lavorano in sinergia riuscendo ad estrarre molte più informazioni dal vinile. Certo noi che abbiamo il Versa abbiamo problemini con il clamp per via del braccio, ma si possono aggirare con una Stones debitamente modificata. Piuttosto volevo chiederti: hai provato i Sublima Kube? Si possono mettere in diversi punti dell'impianto ed il risultato è assolutamente evidente... :D



    Sì il top per iniziare è uno per elettronica e 4 nel positivo e negativo di potenza lato ampli.
  • luigi61luigi61
    Posts: 1,819Member
    Alexis, perfavore metti ina fotina dello sticker applicato al diffusore così mi rendo conto se ci starebbero anche sui miei.
    Grazie.
    "Il tempo è galantuomo"
    Set-up Maggio 2017: https://www.flickr.com/gp/luigi_fava/MW887s
  • alexisalexis
    Posts: 18,256Member
    non sono ancora arrivato ai kube, ma arriveranno pure loro..
    con la lacca specie in ambito digitale abbiamo avuto risultati sconcertanti..

    mi ricordo ancora la faccia degli amici che mi prendevano per pazzo visionario, dopo una sessione di tuning in diretta... con laccatura con lacca sublima dello stampato del mac mini, che faceva da player..
    non volevano credere a quanto sentivano con le proprie orecchie..
    secondo me il trattamento del player informatico è stato più importante del cambio del dac..


    Ma per tornare agli stickers.. per ora ho ordinato una camionata di roba Akiko :-).
    premetto che per i miei gusti ho atttualmente un suono di altissimo livello e che mi pare quasi impossibile che possa migliorare ancora, eppure gli stickers WA mi hanno insegnato che non c'è limite al meglio.. :-)


    “Never assume malice when stupidity will suffice”
  • alexisalexis
    Posts: 18,256Member
    luigi61 said:

    Alexis, perfavore metti ina fotina dello sticker applicato al diffusore così mi rendo conto se ci starebbero anche sui miei.
    Grazie.



    già messa, post 3... la vedi?
    “Never assume malice when stupidity will suffice”
  • alexisalexis
    Posts: 18,256Member
    upps.. c'è anche il mini sticker da 5 mm, da applicare alla testina, a 5 miseri Euro... vi farà sapere... :-)

    cmq ho ordinato un trattamento completo:

    - stick triple enhancer da inserire nella presa (rave review in rete), una specie di tubo da 20 cm trattato in modo particolare.
    - chip per contatore elettrico
    - chip per ciabatta,
    - chip per cavi alimentazione
    - chip per trasformatori
    - chip per condensatori
    - copriprese per prese rca inutilizzate
    - chip per fusibili e per la testina
    e targhette metalliche per i singoli apparecchi.


    ovviamente progredirò con circospezione, uno alla volta, cominciando con contatori e ciabatte.

    non è detto che troppi chip non portino a un risultato sgradito.. vi saprò dire. :-)

    “Never assume malice when stupidity will suffice”
  • luigi61luigi61
    Posts: 1,819Member
    alexis said:

    luigi61 said:

    Alexis, perfavore metti ina fotina dello sticker applicato al diffusore così mi rendo conto se ci starebbero anche sui miei.
    Grazie.



    già messa, post 3... la vedi?

    Purtroppo con ipad e iphone non la vedo. Me la manderesti per email? Grazie.
    Il sito è solo in tedesco? Non trovo il flag inglese.

    "Il tempo è galantuomo"
    Set-up Maggio 2017: https://www.flickr.com/gp/luigi_fava/MW887s
  • leonidaleonida
    Posts: 4,456Industry
    alexis said:






    non è detto che troppi chip non portino a un risultato sgradito.. vi saprò dire. :-)



    Se utilizzassi un detersivo particolare che mi permettesse di eliminare sporcizia ed incrostazioni diversamente non eliminabili con metodi tradizionali, ma che contemporaneamente mi opacizzasse la brillantezza della verniciatura, si tratterebbe di un oggettivo miglioramento con effetti collaterali da mettere in conto alfine di massimizzare il beneficio senza pagarne eccessivamente le conseguenze.
    Le medicine, ad esempio, funzionano secondo questa modalità.
    Se  quindi si trattasse di un puro, reale ed oggettivo miglioramento non dovrebbero esistere quei paventati effetti collaterali, che alla lunga potrebbero prevalere sui benefici e non dovrebbe quindi, esistere un limite all'utilizzo di grandi quantità di questo genere di oggetti.
    Ad esempio,  assunto che emi, rf,  inquinamento elettromagnetico etc.,  risultino genericamente,  per qualche motivazione  elementi negativi riguardo la qualità dell'ascolto, una quantità sempre maggiore di  questi antidoti dovrebbe, in proporzione via via maggiore rispetto alla quantità utilizzata,  ridurre progressivamente il fenomeno con altrettanto progressivo beneficio sulla qualità dell'ascolto.
    In pratica, ad ogni dispositivo in più applicato dovrebbe corrispondere una distorsione più ridotta, una maggiore messa a fuoco, un velo in meno etc,  qualità, quindi, oggettivamente riscontrabili da chiunque, indipendenti dal sistema e dalla location,  ed in quanto reali miglioramenti e quindi da chiunque percepiti come tali, indipendenti dal gusto soggettivo




    Giuseppe Scardamaglia
    Audi Lucem
  • dufaydufay
    Posts: 62,543Member
    Già me lo vedo Alexis ricoperto di adesivi come Vettel.
    Daje de punta daje de tacco.
  • samhradhsamhradh
    Posts: 31Member
    alexis said:

    upps.. c'è anche il mini sticker da 5 mm, da applicare alla testina, a 5 miseri Euro... vi farà sapere... :-)

    cmq ho ordinato un trattamento completo:

    - stick triple enhancer da inserire nella presa (rave review in rete), una specie di tubo da 20 cm trattato in modo particolare.
    - chip per contatore elettrico
    - chip per ciabatta,
    - chip per cavi alimentazione
    - chip per trasformatori
    - chip per condensatori
    - copriprese per prese rca inutilizzate
    - chip per fusibili e per la testina
    e targhette metalliche per i singoli apparecchi.


    ovviamente progredirò con circospezione, uno alla volta, cominciando con contatori e ciabatte.

    non è detto che troppi chip non portino a un risultato sgradito.. vi saprò dire. :-)



    Sarai mica figlio di Decio Cavallo?
  • alexisalexis
    Posts: 18,256Member
    dufay said:

    Già me lo vedo Alexis ricoperto di adesivi come Vettel.



    dovresti provarli, invece di continuare a fare il clown... :-)
    “Never assume malice when stupidity will suffice”
  • TrivellaTrivella
    Posts: 999Member
    alexis said:

    dufay said:

    Già me lo vedo Alexis ricoperto di adesivi come Vettel.



    dovresti provarli, invece di continuare a fare il clown... :-)


    Bisogna vedere cosa riuscirebbe a sentire.... :))
  • BazzaBazza
    Posts: 2,961Member
    Dato che sono intervenuto in modo ironoco nella discussione, mi scuso con Alexis.
    Non era mia intenzione sminuire le sue esperienze.
    Detto questo però mi riesce molto difficile riuscire a capire come, un adesivo appiccicato dietro ad un diffusore, possa in qualche modo ottimizzarne il suono.
    Su quale/i principio/i di funzionamento si basa?
    Post edited by Bazza at 2017-08-25 18:30:40
    Sa' dì dan'da ?
    Tu ma' a di' indò ...
  • saperusasaperusa
    Posts: 4,788Industry
    un pò di anni fa un ingegnere che lavorava in ambito militare e aveva una conoscenza approfondita dei campi elettromagnetici tiro fuori i bybee.
    Ogni volta che uno tira fuori un prodotto (che funziona bada bene) deve tirare fuori la supercazzola della fisica quantica.
    Il bybee aveva al suo interno una resistenza da 0.025 ohm che aveva un cilindro che fungeva da schermo, con una copertura in tessuto ERS (lamine di mumetal) e si metteva a collegare la fase e neutro all'interno delle elettroniche.
    Esisteva una versione con una resistenza con una minore dissipazione per le sorgenti.
    Funzionava?
    Funzionava e funzionava così bene che l'azienda che produceva le resistenze non doveva vendere quel valore, in pratica aveva l'esclusiva.
    Altri prodotti che sono usciti fuori anche se con materiali diversi, creme, vernici, bottoncini, sticher tutti si basano sullo studio dei campi elettromagnetici e non ho dubbi che queste aziende hanno strumentazione che gli permette di capire quanto e come spingersi avanti.

    S.

    Silcable - Where Your music breathes
  • saperusasaperusa
    Posts: 4,788Industry
    Volete fare una prova?
    Cercate l'azienda canadese che vende il tessuto ERS costa credo una ventina di euro a foglio.
    Prendete una striscia di polietilene a celle aperte che è anche adesivo e vi ritagliate un bottoncino da mettere sopra ai componenti che ritenete possano avere una rilevanza per i campi elettromagnetici.
    Sopra ritagliate un altro bottoncino di ERS e lo mettete sopra al polietilene.
    Un manicotto sempre di polietilene e attorno il tessuto ers da mettere attorno ai cavi
    io lo uso dentro la mia ciabatta e funziona.
    Esistono in commercio delle vernici speciali certificate che filtrano in ambito RF EMI e funzionano molto bene. dopo di che si fa un oggetto e utilizzando materiali che hanno queste caratteristiche si controllano i campi, le interferenze ecc.
    Ma di quantico non ci sta un cazzo...

    S.

    Post edited by saperusa at 2017-08-25 18:49:33
    Silcable - Where Your music breathes
  • alexisalexis
    Posts: 18,256Member
    .. a Quantico mandano a scuola i Men in Black.. :-)

    l'ho messo nelle premesse, non mi interessano i perchè, ma solo il fatto che funzionino.

    ho invece accantonato e archiviato i bybee, nel mio sistema, appunto, NON funzionano, scarnificano la timbrica, facendo sembrare il sistema più trasparente.

    ma non centrano assolutamente nulla con questi dispositivi, nè come tecnologia, nè come effetto sul suono del sistema
    Post edited by alexis at 2017-08-25 19:29:16
    “Never assume malice when stupidity will suffice”
  • alexisalexis
    Posts: 18,256Member
    Saperusa hai mai provato i prodotti della sublima?


    “Never assume malice when stupidity will suffice”
  • Alerosso10Alerosso10
    Posts: 1,195Member
    Quantico? Andate a leggere sul dizionario cosa vuol dire quantico.
    Macmini roon Tidal - Msb Analog - rega RP10 Apheta 2 Rega Aria - Classè CP 800 - Classè CA 2300 - B&W 804 D3 - Nordost Heimdall 2 - Acustica Astri audio - Nessie Vinylmaster
  • holydioholydio
    Posts: 349Member
    @leonida

    Il quantitativo infatti non fa che migliorare il sistema. Alla peggio rimane al punto dove è arrivato.
  • alberto75alberto75
    Posts: 1,700Member
    Cosa vuoi che ti dica @alexis prova sti cerotti tachio-quantici e dicci man mano che li applichi cosa cambia, ma stai attento con quei cosi che mentre ascolti musica Non cominci a tornare indietro nel tempo...
    Distinti saluti. Alberto, Parma, Italy.
    « Fama di loro il mondo esser non lassa; misericordia e giustizia li sdegna: non ragioniam di lor, ma guarda e passa. » (Dante)
  • dufaydufay
    Posts: 62,543Member
    Trivella said:

    alexis said:

    dufay said:

    Già me lo vedo Alexis ricoperto di adesivi come Vettel.



    dovresti provarli, invece di continuare a fare il clown... :-)


    Bisogna vedere cosa riuscirebbe a sentire.... :))


    Ho paura che l'impianto possa diventare come il tuo...
    Post edited by dufay at 2017-08-25 20:17:01
    Daje de punta daje de tacco.
  • dufaydufay
    Posts: 62,543Member

    Quantico? Andate a leggere sul dizionario cosa vuol dire quantico.



    Roba dell'FBI
    Daje de punta daje de tacco.
  • FabioSabbatiniFabioSabbatini
    Posts: 1,223Member
    Meno male...per un attimo ho temuto che il 3d avesse propositi seri
    Bazza said:

    Dato che sono intervenuto in modo ironoco nella discussione, mi scuso con Alexis.
    Non era mia intenzione sminuire le sue esperienze.
    Detto questo però mi riesce molto difficile riuscire a capire come, un adesivo appiccicato dietro ad un diffusore, possa in qualche modo ottimizzarne il suono.
    Su quale/i principio/i di funzionamento si basa?




    in simili circostanze, penso si basi sul più semplice ed efficace dei principi: la suggestione, aka effetto placebo, aka expectation bias ecc...






    Sabbath
This discussion has been closed.
Tutte le discussioni