Commedia Italiana anni 70
  • °Guru°°Guru°
    Posts: 18,552Member
    Riuniamo qui i più divertenti sketch della commedia Italiana del periodo.

    Francesco. VHF Running Team.
  • analogico_09analogico_09
    Posts: 22,508Member
    Letto il titolo del topic ho pensato che.., e invece... intendi la grande commedia all'italiana (questa roba qui  https://it.wikipedia.org/wiki/Commedia_all'italiana) oppure la commedia italiana sex, oppure il sub-genere pecoreccio all'itagliana o come altro vogliamo etichettarla?

    No perchè forse, se l'intenzione non fosse quella di mischiare capre e cavoli, bisognerebbe eventualmente specificare meglio il titolo del topic troppo generico... Personalmnte mi farei qualche scrupolo, non per amor di purismo o per moralismo, bensì per un fatto di buon gusto e coerenza estetica, accostare questi sketch  "alvarvidaleschi" ad altri, ad esempio de I Mostri, o di Amici Miei, o di Pane e cioccolata ... potrebbe sembrare incongruo...
    Post edited by analogico_09 at 2017-08-17 02:23:34
    Peppe. - "Tradizione significa custodire il fuoco, non adorare le ceneri". Mahler
    - "Fare un film - cioè raccontare la storia di un uomo, di una donna, di due o più persone, in meno di due ore, o in almeno due ore - è un'impresa terrificante, che merita molto più dell'abilità tecnica di una prostituta." - John Cassavetes
  • °Guru°°Guru°
    Posts: 18,552Member
    Difficile fare il distinguo nel titolo, per questo avevo parlato di anni 70... Credevo che il filmato fugasse ogni dubbio. Parliamo della commedia disimpegnata, talmente stupida da diventare esilarante, cult. Non necessariamente pecoreccia.  Lino Banfi ne è forse il maggior interprete, ma c'è Alvaro Vitali, Thomas Milian, eccetera... 
    Francesco. VHF Running Team.
  • analogico_09analogico_09
    Posts: 22,508Member
    Il distinguo si può fare; i filoni filmici sono della stessa decade ma sono assolutamente distinti e distinguibili per stile/estetica e per "storia" e se vogliamo per etichetta; il  titolo del topic induce a confusione, a mio avviso, infatti, lettolo, mi sarei personalmente aspettato la grande commedia all'italana, famosissima anche nel nome in tutto il mondo; tu hai pensato diversamente, ma precisi ora, non nel titolo, nemmeno nel post di apertura; magari un altro la penserà in altro modo, e via dicendo.., tutto giusto, tutti pensieri rispettabili, però si potrebbe creare un calderone nel quale potrebbero starci Avaro Vitali e Tognazzi, Banfi e Mastroianni.., non stiamo a dire quale meglio, quale peggio.., ma troverei la cosa con un margine di pausibile oggettività, del tutto fuori luogo, una forzatura, sono  mondi cinematografici diversissimi...
    Ma questa è la mia idea, tana libera per tutti di giocare il proprio gioco preferito, manco a dirlo.., e se si vuole il calderone informe o la "specializzazione" per me sta più che bene, ma basta dirlo, nel secondo caso specificare, visto che è possibile farlo,  magari con "commedia sexy-gloliardico-pecoreccia italiana dei '70" (che non è un insulto, sono con te che certe demenzialità siano diventate di "culto".., ma senza esagerare/generalizzare.., di robaccia ne abbiamo d'avanzo...) o altro titolo analogo che non richiami alla memoria in maniera così suggestiva la commedia all'italiana...
    Il problema ad ogni buon conto, non è l'attore in se, Vitali, Banfi, La Fenech, Buzzanca, ecc, bensì la qualità del film.., il manico che li dirige; sappiamo come alcuni comici popolari considerati di cassetta, interpreti in film usa e getta, siano stati valorizzati da grandi registi in grandi film, dimostrando una bravura inaspettata...
    E d'altra parte bravi lo erano anche nei film più commerciali e scanzonati, più o meno pecorecci.., perchè non è affatto facile far ridere o divertire, coinvolgere con materiale scadente che loro riuscivano in qualche modo e non di rado con la loro arte attoriale a nobilitare...
    Si potrebbe dedicare loro un bel topic specifico... ;)
    Post edited by analogico_09 at 2017-08-17 02:24:21
    Peppe. - "Tradizione significa custodire il fuoco, non adorare le ceneri". Mahler
    - "Fare un film - cioè raccontare la storia di un uomo, di una donna, di due o più persone, in meno di due ore, o in almeno due ore - è un'impresa terrificante, che merita molto più dell'abilità tecnica di una prostituta." - John Cassavetes
  • °Guru°°Guru°
    Posts: 18,552Member
    Allora, considerando il numero medio di interventi in Cineclub @-) , facciamo di tutto un minestrone. 
    Francesco. VHF Running Team.
  • analogico_09analogico_09
    Posts: 22,508Member
    In effetti dati i modesti afflussi il calderone sarebbe un contenitore troppo grande.., mi sembra più giusta una cazzaroletta per il minestrone estivo... ;)

    No problem, mi conformo.., celebri sequenze che mi fanno ridere di un film uscito nell'81 ma è idealmente legato al Fantozzi dei pieni anni '70...




    Peppe. - "Tradizione significa custodire il fuoco, non adorare le ceneri". Mahler
    - "Fare un film - cioè raccontare la storia di un uomo, di una donna, di due o più persone, in meno di due ore, o in almeno due ore - è un'impresa terrificante, che merita molto più dell'abilità tecnica di una prostituta." - John Cassavetes
  • bluesman74bluesman74
    Posts: 6,055Member
    Non capisco perché Lino Banfi, uno dei più grandi attori al mondo, non ha mai vinto l'Oscar
    Free Bird
  • analogico_09analogico_09
    Posts: 22,508Member
    Peppe. - "Tradizione significa custodire il fuoco, non adorare le ceneri". Mahler
    - "Fare un film - cioè raccontare la storia di un uomo, di una donna, di due o più persone, in meno di due ore, o in almeno due ore - è un'impresa terrificante, che merita molto più dell'abilità tecnica di una prostituta." - John Cassavetes
  • NAIROMNAIROM
    Posts: 190Member

    Non capisco perché Lino Banfi, uno dei più grandi attori al mondo, non ha mai vinto l'Oscar



    perché non è ammerigano.
    PAOLO
  • analogico_09analogico_09
    Posts: 22,508Member

    NAIROM said:

    Non capisco perché Lino Banfi, uno dei più grandi attori al mondo, non ha mai vinto l'Oscar



    perché non è ammerigano.


    Forse, ma soprattutto perchè pur essendo un bravo attore non è uno dei più grandi attori al mondo (che poi l'oscar non sempre premia chi più merita...)
    Post edited by analogico_09 at 2017-08-18 17:42:12
    Peppe. - "Tradizione significa custodire il fuoco, non adorare le ceneri". Mahler
    - "Fare un film - cioè raccontare la storia di un uomo, di una donna, di due o più persone, in meno di due ore, o in almeno due ore - è un'impresa terrificante, che merita molto più dell'abilità tecnica di una prostituta." - John Cassavetes
  • bluesman74bluesman74
    Posts: 6,055Member


    NAIROM said:

    Non capisco perché Lino Banfi, uno dei più grandi attori al mondo, non ha mai vinto l'Oscar



    perché non è ammerigano.


    Forse, ma soprattutto perchè pur essendo un bravo attore non è uno dei più grandi attori al mondo (che poi l'oscar non sempre premia chi più merita...)


    Falso!

    Lino Banfi ed Edwige Fenech rappresentano l'apice della recitazione mondiale!

    Free Bird
  • analogico_09analogico_09
    Posts: 22,508Member


    Prafo!
    Peppe. - "Tradizione significa custodire il fuoco, non adorare le ceneri". Mahler
    - "Fare un film - cioè raccontare la storia di un uomo, di una donna, di due o più persone, in meno di due ore, o in almeno due ore - è un'impresa terrificante, che merita molto più dell'abilità tecnica di una prostituta." - John Cassavetes
  • tappodiferrotappodiferro
    Posts: 8,973Member
    Sicuramente Fenech rappresenta l'apice erotico del cinema mondiale.
    Paolo