Questione di watt....
  • grisonigrisoni
    Posts: 1,054Member
    Salve a tutti, essendo un appassionato possessore di apparecchi valvolari (mcintosh mc 60 ) da ormai quasi 30 anni leggo ormai da tempo nel forum  "mcintosh" che piu' watt si hanno a disposizione e meglio e' , indipendentemente dai diffusori utilizzati. Io non la penso cosi' ed anzi ritengo che un buon amplificatore valvolare anche se non di elevata potenza puo' pilotare al meglio il 90 % dei diffusori attualmente in commercio e farli suonare stupendamente .Naturalmente dipende dall'efficienza dei diffusori e dall'ambiente d'ascolto ma....tranne in casi limite...secondo me un finale valvolare diciamo dai 30 watt in su puo' dare delle soddisfazioni acustiche che tanti ampli a ss si sognano ( e dai 30 in giu' se le casse sono facili da pilotare)...Io ad esempio utilizzo i miei Mc 60 in unione ad una coppia di Dynaudio Special 25 in un locale molto ampio e, anche se le Dynaudio hanno 88 db di efficienza , i due Mc 60 hanno capacita' e potenza da vendere al punto che raramente supero le ore 12 del mio pre ...pena la chiamata ai carabinieri da parte dei condomini a me vicini... C'e' chi scrive che anche ascoltando ad un watt se lo si ascolta con un apparecchio in grado di erogare dai 400-.500 watt in su si senta molto meglio...Che ne pensate ? Cordiali saluti
  • cactus_atomocactus_atomo
    Posts: 50,552Administrator
    che quel 90% di diffusori pilotabili con 30 watt i sembra un dato eccessivamente ottimistico. Non è solo l'efficienza che conta, ma il cariico, diffusori cin impedenza bastarda in genere non vanno d'accordo con i valvolari, e non solo per la potenza di targa., viceversa un diffusore dal crico facile lo piloti con un valvolare nda 30 way anche se di bassa efficienza
    suono gradevole è quello che aggrada agli altri, suono realistico quello che aggrada a noi
  • marcellomarcellomarcellomarcello
    Posts: 4,153Member
    grisoni said:

    Salve a tutti, essendo un appassionato possessore di apparecchi valvolari (mcintosh mc 60 ) da ormai quasi 30 anni leggo ormai da tempo nel forum  "mcintosh" che piu' watt si hanno a disposizione e meglio e' , indipendentemente dai diffusori utilizzati. Io non la penso cosi' ed anzi ritengo che un buon amplificatore valvolare anche se non di elevata potenza puo' pilotare al meglio il 90 % dei diffusori attualmente in commercio e farli suonare stupendamente .Naturalmente dipende dall'efficienza dei diffusori e dall'ambiente d'ascolto ma....tranne in casi limite...secondo me un finale valvolare diciamo dai 30 watt in su puo' dare delle soddisfazioni acustiche che tanti ampli a ss si sognano ( e dai 30 in giu' se le casse sono facili da pilotare)...Io ad esempio utilizzo i miei Mc 60 in unione ad una coppia di Dynaudio Special 25 in un locale molto ampio e, anche se le Dynaudio hanno 88 db di efficienza , i due Mc 60 hanno capacita' e potenza da vendere al punto che raramente supero le ore 12 del mio pre ...pena la chiamata ai carabinieri da parte dei condomini a me vicini... C'e' chi scrive che anche ascoltando ad un watt se lo si ascolta con un apparecchio in grado di erogare dai 400-.500 watt in su si senta molto meglio...Che ne pensate ? Cordiali saluti



    Credo che oggi la maggioranza dei diffusori non sia pensata per funzionare con piccoli valvolari ...
  • GianGastoneGianGastone
    Posts: 37,107Member
    Siamo sicuri di riconoscere la compressione dinamica? Ci accorgiamo quando il finale e' in affanno anche  bassi volumi? Tipicamente il programma resta li, non parte e scorre ingolfato...
  • bic196060bic196060
    Posts: 1,346Member
    grisoni said:

    Salve a tutti, essendo un appassionato possessore di apparecchi valvolari (mcintosh mc 60 ) da ormai quasi 30 anni leggo ormai da tempo nel forum  "mcintosh" che piu' watt si hanno a disposizione e meglio e' , indipendentemente dai diffusori utilizzati. Io non la penso cosi' ed anzi ritengo che un buon amplificatore valvolare anche se non di elevata potenza puo' pilotare al meglio il 90 % dei diffusori attualmente in commercio e farli suonare stupendamente .Naturalmente dipende dall'efficienza dei diffusori e dall'ambiente d'ascolto ma....tranne in casi limite...secondo me un finale valvolare diciamo dai 30 watt in su puo' dare delle soddisfazioni acustiche che tanti ampli a ss si sognano ( e dai 30 in giu' se le casse sono facili da pilotare)...Io ad esempio utilizzo i miei Mc 60 in unione ad una coppia di Dynaudio Special 25 in un locale molto ampio e, anche se le Dynaudio hanno 88 db di efficienza , i due Mc 60 hanno capacita' e potenza da vendere al punto che raramente supero le ore 12 del mio pre ...pena la chiamata ai carabinieri da parte dei condomini a me vicini... C'e' chi scrive che anche ascoltando ad un watt se lo si ascolta con un apparecchio in grado di erogare dai 400-.500 watt in su si senta molto meglio...Che ne pensate ? Cordiali saluti






    penso che tu abbia incondizionatamente ragione
  • bic196060bic196060
    Posts: 1,346Member

    Siamo sicuri di riconoscere la compressione dinamica? Ci accorgiamo quando il finale e' in affanno anche  bassi volumi? Tipicamente il programma resta li, non parte e scorre ingolfato...






    tranquillo, siamo sicuri
  • bic196060bic196060
    Posts: 1,346Member

    grisoni said:

    Salve a tutti, essendo un appassionato possessore di apparecchi valvolari (mcintosh mc 60 ) da ormai quasi 30 anni leggo ormai da tempo nel forum  "mcintosh" che piu' watt si hanno a disposizione e meglio e' , indipendentemente dai diffusori utilizzati. Io non la penso cosi' ed anzi ritengo che un buon amplificatore valvolare anche se non di elevata potenza puo' pilotare al meglio il 90 % dei diffusori attualmente in commercio e farli suonare stupendamente .Naturalmente dipende dall'efficienza dei diffusori e dall'ambiente d'ascolto ma....tranne in casi limite...secondo me un finale valvolare diciamo dai 30 watt in su puo' dare delle soddisfazioni acustiche che tanti ampli a ss si sognano ( e dai 30 in giu' se le casse sono facili da pilotare)...Io ad esempio utilizzo i miei Mc 60 in unione ad una coppia di Dynaudio Special 25 in un locale molto ampio e, anche se le Dynaudio hanno 88 db di efficienza , i due Mc 60 hanno capacita' e potenza da vendere al punto che raramente supero le ore 12 del mio pre ...pena la chiamata ai carabinieri da parte dei condomini a me vicini... C'e' chi scrive che anche ascoltando ad un watt se lo si ascolta con un apparecchio in grado di erogare dai 400-.500 watt in su si senta molto meglio...Che ne pensate ? Cordiali saluti



    Credo che oggi la maggioranza dei diffusori non sia pensata per funzionare con piccoli valvolari ...





    concordo che molti diffusori odierni, specie se molto costosi, sono mostri che poco hanno a che spartire con ka musicalita' e molto con le saldatrici, pero' non vale per tutti, cito ad esempio il marchio proac, che al di la dei valori di efficenzavsuona molto gene anche con valvolari "piccoli"

    devo pero' rimarcare che gli mc60 non sono valvolari piccoli, 60w a valvole sono tanta roba e pilotano pressoche' tutto, se qyalcosa non lopilotano allira e' meglio buttare il cosidetto diffusore

    il tutto IMO ovviamente
  • GianGastoneGianGastone
    Posts: 37,107Member
    Ti strasbagli alla grande e la tua sicurezza e' a valle della non conoscenza, tecnica e ascolto.

    Periodicamente questo tema salta fuori, inquietante se ne debba ancora discutere
    Post edited by GianGastone at 2017-08-10 15:46:17
  • GianGastoneGianGastone
    Posts: 37,107Member
    Alto volume e dinamica non sono la stessa xosa, per molti evidentemente lo e'. Con gaudio dei costruttori di ampli che possono produrre sfiatati di prezzi, e loro lo sanno bene...
  • mattia.dsmattia.ds
    Posts: 3,341Member
    Infatti si potranno scrivere migliaia di post, e c'è chi come me continuerà ad ascoltare piccoli valvolari con piena soddisfazione e chi ampli da 500 watt con altrettanta soddisfazione...
    Tempo sprecato...
    Post edited by mattia.ds at 2017-08-10 15:49:10
    Mattia (Padova)
  • bic196060bic196060
    Posts: 1,346Member

    Ti strasbagli alla grande e la tua sicurezza e' a valle della non conoscenza, tecnica e ascolto.

    Periodicamente questo tema salta fuori, inquietante se ne debba ancora discutere






    si va bene signor so tutto io
  • camaro71camaro71
    Posts: 22,247Member
    come già scritto in altro post, beato a chi bastano pochi watt.
    come nei motori preferisco averne in esubero e usare quel che serve alla bisogna
    e comunque rimango convinto che riprodurre certi brani o passaggi musicali con pochi watt te li sogni
    accuphase dp 77 - gryphon sonata - pass labs x250.5 - dufay "katja"
  • mattia.dsmattia.ds
    Posts: 3,341Member
    camaro71 said:

    come già scritto in altro post, beato a chi bastano pochi watt.

    come nei motori preferisco averne in esubero e usare quel che serve alla bisogna
    e comunque rimango convinto che riprodurre certi brani o passaggi musicali con pochi watt te li sogni


    Peccato che certi amplificatori di riferimento assoluto da 60 e passa anni, vedi Leak, Quad, Rogers, Radford ecc.hanno dai 6/7 ai 25 watt.
    Mattia (Padova)
  • meridianmeridian
    Posts: 7,842Member
    Ciao , concordo in parte con le tue affermazioni, ma come sempre i distinguo sono molti, legati alla tipologia dei diffusori, a cosa e come si ascolta, in che ambiente, e altro ancora . . . Io ho diffusori che si attestano attorno agli 85-87 dB , non credo che mi basterebbero 30 watt, a meno di fare ascolti serali, tranquilli e senza esigenze dinamiche di rilievo. Certo che 60 watt, di valvolari buoni, possono già rappresentare un ottimo dato di targa nel pilotare diffusori non ostici, come sempre bisogna provare e soprattutto capire se il suono rimane fluido e coerente o tende , alzando il volume, a perdere di qualità, il che significa che il o i finali vanno in affanno. . . . Certo, pochi ottimi watt se bastano sono meglio di tanti sgraziati , ma sono ancora meglio tanti watt e di qualità !!!

    Saluti , Dario
    Post edited by meridian at 2017-08-10 15:53:30
    Jazz : musica in cui la stessa nota può essere suonata ogni volta in modo diverso. Ornette Coleman
  • bic196060bic196060
    Posts: 1,346Member

    Alto volume e dinamica non sono la stessa xosa, per molti evidentemente lo e'. Con gaudio dei costruttori di ampli che possono produrre sfiatati di prezzi, e loro lo sanno bene...






    e questo che c'entra?
  • camaro71camaro71
    Posts: 22,247Member
    mattia.ds said:

    camaro71 said:

    come già scritto in altro post, beato a chi bastano pochi watt.

    come nei motori preferisco averne in esubero e usare quel che serve alla bisogna
    e comunque rimango convinto che riprodurre certi brani o passaggi musicali con pochi watt te li sogni


    Peccato che certi amplificatori di riferimento assoluto da 60 e passa anni, vedi Leak, Quad, Rogers, Radford ecc.hanno dai 6/7 ai 25 watt.


    sei sicuro che siano ancora dei riferimenti ?
    accuphase dp 77 - gryphon sonata - pass labs x250.5 - dufay "katja"
  • mattia.dsmattia.ds
    Posts: 3,341Member
    camaro71 said:

    mattia.ds said:

    camaro71 said:

    come già scritto in altro post, beato a chi bastano pochi watt.

    come nei motori preferisco averne in esubero e usare quel che serve alla bisogna
    e comunque rimango convinto che riprodurre certi brani o passaggi musicali con pochi watt te li sogni


    Peccato che certi amplificatori di riferimento assoluto da 60 e passa anni, vedi Leak, Quad, Rogers, Radford ecc.hanno dai 6/7 ai 25 watt.


    sei sicuro che siano ancora dei riferimenti ?


    Si
    Mattia (Padova)
  • GianGastoneGianGastone
    Posts: 37,107Member
    E non ci fai che il bell' ascolto piatto piatto senza dinamica e enrgia qundo richiesto, sottolineo quando, ovvviamente. Chiaramente senza sfondarsi.
    Poi fa te. l' importante e la soddisfazione personale, ma non raccontiamo inestezze pesantissime.

    E i finali da 2/300 che suonano splndidamente oggi ci sono, ieri no, la differenza sta' tutta qui.

    Il resto sono luoghi comuni muffiti
  • bic196060bic196060
    Posts: 1,346Member
    camaro71 said:

    come già scritto in altro post, beato a chi bastano pochi watt.

    come nei motori preferisco averne in esubero e usare quel che serve alla bisogna
    e comunque rimango convinto che riprodurre certi brani o passaggi musicali con pochi watt te li sogni





    1 - 60w non sono pochi watt
    2 - 30w a valvole se utilizzati con diffusori consoni, sono adeguati ad ascoltare i piu fortimpienimorchesteali in un ambiente donestico
    3 - 12w a valvole, ma anche gli 8w di un rogers cadet, necesditano di una scelta piu accuratavdei diffusori, ma se ben accoppiati nuovamente fanno molto bene il loro lavoro
  • meridianmeridian
    Posts: 7,842Member
    mattia.ds said:

    camaro71 said:

    come già scritto in altro post, beato a chi bastano pochi watt.

    come nei motori preferisco averne in esubero e usare quel che serve alla bisogna
    e comunque rimango convinto che riprodurre certi brani o passaggi musicali con pochi watt te li sogni


    Peccato che certi amplificatori di riferimento assoluto da 60 e passa anni, vedi Leak, Quad, Rogers, Radford ecc.hanno dai 6/7 ai 25 watt.




    In effetti è un peccato, da me non potrei mai inserirli !!
    Comunque credo che simili ampli oggi non sarebbero dei punti di riferimento, anche solo per pilotare delle piccole casse da stand, dove la sensibilità è sempre bassa e spesso non lineare, penso alle mie vecchie Dynaudio C 1, che bevono watt a gogo, gli fai il solletico con quegli ampli. . .

    Saluti , Dario
    Jazz : musica in cui la stessa nota può essere suonata ogni volta in modo diverso. Ornette Coleman
  • bic196060bic196060
    Posts: 1,346Member
    mattia.ds said:

    camaro71 said:

    mattia.ds said:

    camaro71 said:

    come già scritto in altro post, beato a chi bastano pochi watt.

    come nei motori preferisco averne in esubero e usare quel che serve alla bisogna
    e comunque rimango convinto che riprodurre certi brani o passaggi musicali con pochi watt te li sogni


    Peccato che certi amplificatori di riferimento assoluto da 60 e passa anni, vedi Leak, Quad, Rogers, Radford ecc.hanno dai 6/7 ai 25 watt.


    sei sicuro che siano ancora dei riferimenti ?


    Si





    concordo
  • GianGastoneGianGastone
    Posts: 37,107Member
    bic196060 said:

    Alto volume e dinamica non sono la stessa xosa, per molti evidentemente lo e'. Con gaudio dei costruttori di ampli che possono produrre sfiatati di prezzi, e loro lo sanno bene...






    e questo che c'entra?
    Centra, risparmiano un bel mucchio di soldi nel progetto e nella costruzione. Fare un ampli paracarro e' un grosso risparmio, anche se di tanti watt. Tanto non ve ne accorgete.
  • camaro71camaro71
    Posts: 22,247Member
    nemmeno da me potrei inserirli
    accuphase dp 77 - gryphon sonata - pass labs x250.5 - dufay "katja"
  • GianGastoneGianGastone
    Posts: 37,107Member
    bic196060 said:

    camaro71 said:

    come già scritto in altro post, beato a chi bastano pochi watt.

    come nei motori preferisco averne in esubero e usare quel che serve alla bisogna
    e comunque rimango convinto che riprodurre certi brani o passaggi musicali con pochi watt te li sogni





    1 - 60w non sono pochi watt
    2 - 30w a valvole se utilizzati con diffusori consoni, sono adeguati ad ascoltare i piu fortimpienimorchesteali in un ambiente donestico
    3 - 12w a valvole, ma anche gli 8w di un rogers cadet, necesditano di una scelta piu accuratavdei diffusori, ma se ben accoppiati nuovamente fanno molto bene il loro lavoro


    30 w a valvole ( che comunue pur essendo valvolari non suonano piu' forte, con maggiore energia ecc ecc di uno stato solido), quali casse suggerisci in un diciamo 25 mq?
  • mizioamizioa
    Posts: 142Member
    Ma nei dati di targa di un diffusore, per intenderci in quelli diffusi nelle broshure informative dei siti dei costruttori, come si fa ad evincere se un diffusore è un carico facile o no?
    Mi rendo conto che sarebbe sempre meglio una prova, ancora di più nel proprio ambiente, ma se ciò fosse impossibile quali sono i parametri da considerare?
    Norma Revo Ipa 140 - Naim CD5X - FlatCap Naim - giradischi Yamaha YP 701 - testina Denon 103 - Linn Kan 1 - Magneplanar MMG
  • bic196060bic196060
    Posts: 1,346Member

    E non ci fai che il bell' ascolto piatto piatto senza dinamica e enrgia qundo richiesto, sottolineo quando, ovvviamente. Chiaramente senza sfondarsi.
    Poi fa te. l' importante e la soddisfazione personale, ma non raccontiamo inestezze pesantissime.

    E i finali da 2/300 che suonano splndidamente oggi ci sono, ieri no, la differenza sta' tutta qui.

    Il resto sono luoghi comuni muffiti






    non c'e' luogo comune ammuffito, piu' comune e piu' ammuffito, che per avere un suono non piatto si debbano violentare diffusori ostici con centrali elettriche.
    E' come ballare un tango prendendo a calci la ballerina con anfibi militari.
    Sicuramente le fai fare il giro della pista, anche con una certa velocita'.
  • GianGastoneGianGastone
    Posts: 37,107Member
    Ogni tanto una vecchia gloria, che ovviamente e' stata importantissima, mi capita. Buone per il caffe' di cicoria, come suono e come e prestazioni elettriche.

  • GianGastoneGianGastone
    Posts: 37,107Member
    La pressione sonora, l' assenza di compressione, queste sconosciute, a ruota la macro ma mi sa anche una pate della micro...

  • bic196060bic196060
    Posts: 1,346Member

    Ogni tanto una vecchia gloria, che ovviamente e' stata importantissima, mi capita. Buone per il caffe' di cicoria, come suono e come e prestazioni elettriche.






    opinioni da forum
    Post edited by bic196060 at 2017-08-10 16:05:08
  • GianGastoneGianGastone
    Posts: 37,107Member
    bic196060 said:

    E non ci fai che il bell' ascolto piatto piatto senza dinamica e enrgia qundo richiesto, sottolineo quando, ovvviamente. Chiaramente senza sfondarsi.
    Poi fa te. l' importante e la soddisfazione personale, ma non raccontiamo inestezze pesantissime.

    E i finali da 2/300 che suonano splndidamente oggi ci sono, ieri no, la differenza sta' tutta qui.

    Il resto sono luoghi comuni muffiti






    non c'e' luogo comune ammuffito, piu' comune e piu' ammuffito, che per avere un suono non piatto si debbano violentare diffusori ostici con centrali elettriche.
    E' come ballare un tango prendendo a calci la ballerina con anfibi militari.
    Sicuramente le fai fare il giro della pista, anche con una certa velocita'.


    E chi parla di diffusori ostici? I miei sfiorano i 95 con impedenza mai sotto gli 8 ohm, rotazioni di fase innocque. E mica ci saranno solo i miei...

    Mai sentito una Tad CR1 da 85 db e 4 ohm con 2/300 watt? Ascolto splendido, da record qualitativo
  • bic196060bic196060
    Posts: 1,346Member
    mizioa said:

    Ma nei dati di targa di un diffusore, per intenderci in quelli diffusi nelle broshure informative dei siti dei costruttori, come si fa ad evincere se un diffusore è un carico facile o no?
    Mi rendo conto che sarebbe sempre meglio una prova, ancora di più nel proprio ambiente, ma se ciò fosse impossibile quali sono i parametri da considerare?






    conta relativamente poco la efficenza, a meno che non sia su valori anomali, conta la impedenza e le rotazioni di fase.