stabilizzatore di corrente
  • tomcritomcri
    Posts: 544Member
    sono 2 sere che non riesco ad ascoltare musica, il mio pre ARC ref3   va in protezione ogni 5 minuti con al scritta "LOW LINE" e cosi' mi tocca spengere tutto, sporadicamente mi era gia' successo anche con i precedenti SP16 e SVI75, mi  sa che dovro'  comprare uno stabilizzatore di corrente,non essendo esperto in materia, cosa offre il mercato a prezzi..diciamo economici?
    Post edited by cactus_atomo at 2017-08-04 08:49:59
  • BiggyBiggy
    Posts: 3,478Member
    Cambia casse, per esempio le nuove B&W serie D3, e al posto di quell'inutile pre (un apparecchio da n-mila euro che risente della tensione? Deve essere scarsissimo :O !!!) metti anche un bell' ampli morbidone da 30W in classe A "che fa suonare bene qualunque cosa gli colleghi"...

    Che ti frega della corrente :-j !
    C'era un Architetto molto ingegnoso che aveva escogitato un nuovo Metodo per costruire Case, cominciando dal tetto, e lavorando all'ingiu' fino alle Fondamenta (Jonathan Swift)

  • captainsensiblecaptainsensible
    Posts: 974Member
    Almeno te lo indica che la tensione è bassa....

    C.
    Post edited by captainsensible at 2017-08-04 08:22:52
  • FabioSabbatiniFabioSabbatini
    Posts: 1,228Member
    Ciao consiglio questo, lo uso da anni, zero difetti e problemi.

    http://www.powerinspired.com/store/ag1500-ac-regenerator-1500w-psu-aus-p-1762.html

    Sabbath
  • MarkOneMarkOne
    Posts: 37Member
    Biggy said:

    Cambia casse, per esempio le nuove B&W serie D3, e al posto di quell'inutile pre (un apparecchio da n-mila euro che risente della tensione? Deve essere scarsissimo :O !!!) metti anche un bell' ampli morbidone da 30W in classe A "che fa suonare bene qualunque cosa gli colleghi"...

    Che ti frega della corrente :-j !



    Scusa, ma che risposta è questa???

    @tomcri, verifica con un tester la tensione alla presa e, se la cosa si dpvesse ripetete, valuta l'acquisto di uno stabilizzatore di tensione serio o, meglio ancora, di un rigeneratore con le palle.
  • effeverdeeffeverde
    Posts: 391Member

    Ciao consiglio questo, lo uso da anni, zero difetti e problemi.

    http://www.powerinspired.com/store/ag1500-ac-regenerator-1500w-psu-aus-p-1762.html



    Ciao interessante questo prodotto, e, ad un prezzo onesto... c'e' qualche link italiano ?
    Pre: C2500 Mcintosh - Finale: MC452 Mcintosh - CD: MCD550 Mcintosh - Radio: Tuner MR 85 Mcintosh - Dac: D100 Mcintosh - Server musica Liquida: Cocktail Audio x50 - Sinto: MHT100 Mcintosh - Lettore BR: Oppo 105D
  • cactus_atomocactus_atomo
    Posts: 51,413Administrator
    ma scrivere nella sezione giusta mai?
    suono gradevole è quello che aggrada agli altri, suono realistico quello che aggrada a noi
  • FabioSabbatiniFabioSabbatini
    Posts: 1,228Member
    effeverde said:

    Ciao consiglio questo, lo uso da anni, zero difetti e problemi.

    http://www.powerinspired.com/store/ag1500-ac-regenerator-1500w-psu-aus-p-1762.html



    Ciao interessante questo prodotto, e, ad un prezzo onesto... c'e' qualche link italiano ?



    ciao

    non ricordo dove l'ho preso...forse su amazon o direttamente da loro
    ovviamente va specificato versione Schuko

    qui c'e' qualche foto

    http://www.stereo.net.au/forums/topic/105204-cleaning-power-inspired-ag1500-power-regenerator-12-a-saturday-well-spent/
    Sabbath
  • BiggyBiggy
    Posts: 3,478Member
    MarkOne said:

    Biggy said:

    Cambia casse, per esempio le nuove B&W serie D3, e al posto di quell'inutile pre (un apparecchio da n-mila euro che risente della tensione? Deve essere scarsissimo :O !!!) metti anche un bell' ampli morbidone da 30W in classe A "che fa suonare bene qualunque cosa gli colleghi"...

    Che ti frega della corrente :-j !



    Scusa, ma che risposta è questa???



    Butta un occhio al mio avatar e alla mia firma... potresti capire che ero fortemente ironico nei confronti dell'approccio dell'audiofilo medio ai problemi all'ascolto ;) !

    Un pre come quello del nostro tomcri si spegne quando la tensione é troppo bassa ... ma vi rendete conto delle porcherie che ascoltano tutti quelli che non affrontano il problema della corrente elettrica?

    Non ci sono solo sottotensioni, ma anche svariati altri problemi come alterazioni della forma d'onda, della frequenza, disturbi di ogni genere, per effetto dei quali sentiamo SPAZZATURA.

    La correzione della corrente non é una cosa da fare "quando ci sono problemi" e "a prezzi diciamo economici"... I PROBLEMI CI SONO SEMPRE: UN RIGENERATORE CON BATTERIE DA ALMENO 3000VA SEGUITO DA TRASFORMATORI DI ISOLAMENTO DEVE COSTITUIRE LE FONDAMENTA DI OGNI IMPIANTO, SEMPRE.

    Il Propower 3000 che io sappia non viene (più) importato in Italia, mi diceva l'importatore, per colpa di balzelli nostrani sulle batterie e sul loro smaltimento.

    Io uso questo apparecchio (preso quando si chiamava Purepower 3000 e veniva importato; oggi Propower fa anche modelli senza batterie, alle quali personalmente non rinuncerei), seguito da un Goldnote Dumbo dedicato alla sorgente, con l'integrato "non filtrato" (per ora), collegato direttamente al rigeneratore "audiophile".

    Se dovessi consigliare qualcosa a qualcuno oggi, oltre a cercare di avere un Propower 3000 da altra nazione europea, direi di installare in un locale separato un Soconec Netys RT 3000 (macchina analoga "industriale"), ed in prossimitá delle elettroniche il condizionatore a trasformatori di isolamento e moduli separati (A sorgenti e pre, B integrati e finali) di SI Audio.
    Post edited by Biggy at 2017-08-04 09:09:01
    C'era un Architetto molto ingegnoso che aveva escogitato un nuovo Metodo per costruire Case, cominciando dal tetto, e lavorando all'ingiu' fino alle Fondamenta (Jonathan Swift)

  • goldeyegoldeye
    Posts: 5,750Member
    @tomcri Stesso problema con il mio ARC LS25...risolto con una modica spesa, grazie ad Antonio Nincheri.Ha montato una resistenza per rendere più tollerante il pre agli sbalzi di tensione
    P.S. Avevo fra l' altro un Nightingale CR1200 che ovviamente ho rivenduto. ..
    Post edited by goldeye at 2017-08-04 09:47:17
  • bic196060bic196060
    Posts: 1,314Member
    per basse potenze, come i pre o i lettori, NON per i finali, trovo assolutamente interessanti i vecchi stabilizzatori a ferro saturo che si usavano negli anni '60-'70 tipicamente per le TV ma non solo.
    Il trasformatore a ferro saturo garantisce la stabilita' della tensione di uscita per variazioni notevoli di quella di ingresso, non ha componenti elettronici quindi non introdue rumore e fa anche da filtro.
    sono rari ma si trovano ancora.

    PS da evitare assolutamente gli stabilizzatori per PC, anche costosi, proteggono dai danni, ma cio' che esce e' una porcheria per il suono.
  • corradocorrado
    Posts: 6,155Member
    Biggy said:

    MarkOne said:

    Biggy said:

    Cambia casse, per esempio le nuove B&W serie D3, e al posto di quell'inutile pre (un apparecchio da n-mila euro che risente della tensione? Deve essere scarsissimo :O !!!) metti anche un bell' ampli morbidone da 30W in classe A "che fa suonare bene qualunque cosa gli colleghi"...

    Che ti frega della corrente :-j !



    Scusa, ma che risposta è questa???



    Butta un occhio al mio avatar e alla mia firma... potresti capire che ero fortemente ironico nei confronti dell'approccio dell'audiofilo medio ai problemi all'ascolto ;) !

    Un pre come quello del nostro tomcri si spegne quando la tensione é troppo bassa ... ma vi rendete conto delle porcherie che ascoltano tutti quelli che non affrontano il problema della corrente elettrica?

    Non ci sono solo sottotensioni, ma anche svariati altri problemi come alterazioni della forma d'onda, della frequenza, disturbi di ogni genere, per effetto dei quali sentiamo SPAZZATURA.

    La correzione della corrente non é una cosa da fare "quando ci sono problemi" e "a prezzi diciamo economici"... I PROBLEMI CI SONO SEMPRE: UN RIGENERATORE CON BATTERIE DA ALMENO 3000VA SEGUITO DA TRASFORMATORI DI ISOLAMENTO DEVE COSTITUIRE LE FONDAMENTA DI OGNI IMPIANTO, SEMPRE.

    Il Propower 3000 che io sappia non viene (più) importato in Italia, mi diceva l'importatore, per colpa di balzelli nostrani sulle batterie e sul loro smaltimento.

    Io uso questo apparecchio (preso quando si chiamava Purepower 3000 e veniva importato; oggi Propower fa anche modelli senza batterie, alle quali personalmente non rinuncerei), seguito da un Goldnote Dumbo dedicato alla sorgente, con l'integrato "non filtrato" (per ora), collegato direttamente al rigeneratore "audiophile".

    Se dovessi consigliare qualcosa a qualcuno oggi, oltre a cercare di avere un Propower 3000 da altra nazione europea, direi di installare in un locale separato un Soconec Netys RT 3000 (macchina analoga "industriale"), ed in prossimitá delle elettroniche il condizionatore a trasformatori di isolamento e moduli separati (A sorgenti e pre, B integrati e finali) di SI Audio.


    La tensione di rete può essere afflitta da disturbi vari, ma la frequenza è l'unica cosa che non varia.
  • cactus_atomocactus_atomo
    Posts: 51,413Administrator
    balzelli nostrani sulle batteri ed il loro smaltimento? e tutto quello che funziona a batterie, notebook, cellulari, automobili, ups a doppia conversione per uso medico, ecc ) come mai sono ancora importati?
    i balzelli sullo smaltimento delle batterie sono più o meno uguali in tutta europa?

    suono gradevole è quello che aggrada agli altri, suono realistico quello che aggrada a noi
  • BiggyBiggy
    Posts: 3,478Member
    Che dire, così mi disse il buon Mascetti 8-| ...

    A me pure sembra strano :|
    C'era un Architetto molto ingegnoso che aveva escogitato un nuovo Metodo per costruire Case, cominciando dal tetto, e lavorando all'ingiu' fino alle Fondamenta (Jonathan Swift)

  • giordy60giordy60
    Posts: 2,575Member
    Biggy said:

    Che dire, così mi disse il buon Mascetti 8-| ...

    A me pure sembra strano :|



    image
    la mente è come il paracadute, funziona solo se si apre ( A. Einstein )
  • mikefrmikefr
    Posts: 14,292Member
    bic196060 said:

    per basse potenze, come i pre o i lettori, NON per i finali, trovo assolutamente interessanti i vecchi stabilizzatori a ferro saturo che si usavano negli anni '60-'70 tipicamente per le TV ma non solo.
    Il trasformatore a ferro saturo garantisce la stabilita' della tensione di uscita per variazioni notevoli di quella di ingresso, non ha componenti elettronici quindi non introdue rumore e fa anche da filtro.
    sono rari ma si trovano ancora.

    PS da evitare assolutamente gli stabilizzatori per PC, anche costosi, proteggono dai danni, ma cio' che esce e' una porcheria per il suono.



    Anche i Nigthingale 800-1200-1800 usano trasformatori a ferro saturo.
    Michael Moscone
    E' sempre una questione di gusti.........
  • chiodochiodo
    Posts: 90Member
    PS Audio P10 per tutta la vita.............
  • 19731973
    Posts: 2,012Member
    ma non si trova qualcosa di buono che non abbia il nome audiofigo ???
    grazie
    Ciro
  • gettogetto
    Posts: 86Member
    io ho un Torus, non ha nome audio ecc.
    Ma non sono economici. In compenso ci attacchi tutto dalle sorgenti al finale
    Post edited by getto at 2017-08-04 16:19:55
  • bic196060bic196060
    Posts: 1,314Member
    mikefr said:

    bic196060 said:

    per basse potenze, come i pre o i lettori, NON per i finali, trovo assolutamente interessanti i vecchi stabilizzatori a ferro saturo che si usavano negli anni '60-'70 tipicamente per le TV ma non solo.
    Il trasformatore a ferro saturo garantisce la stabilita' della tensione di uscita per variazioni notevoli di quella di ingresso, non ha componenti elettronici quindi non introdue rumore e fa anche da filtro.
    sono rari ma si trovano ancora.

    PS da evitare assolutamente gli stabilizzatori per PC, anche costosi, proteggono dai danni, ma cio' che esce e' una porcheria per il suono.



    Anche i Nigthingale 800-1200-1800 usano trasformatori a ferro saturo.


    lo so bene, ovviamente sono molto piu' dimensionati, ma sopratutto hanno prezzi conseguenti.

    i vecchi trasformatori per TV, per esempio un classico erano quelli Grundig, hanno potenze limitate (ma assolutamente adeguate per pre lettori e anche per piccoli amplificatori), e costano niente se uno li trova in giro.

    il problema lo risolvono brillantemente.
  • bic196060bic196060
    Posts: 1,314Member
    gsxf65 said:


    da quel che leggo si, sai cosa costano?
  • bic196060bic196060
    Posts: 1,314Member
    1973 said:

    ma non si trova qualcosa di buono che non abbia il nome audiofigo ???
    grazie
    Ciro



    come detto, o i vecchi trasformatori della grundig etc, oppure il link sopra (da verificare pero' pare siano esattamente quanto qui richiesto).
  • gsxf65gsxf65
    Posts: 1,534Member


    da quel che leggo si, sai cosa costano?


    Non ho visto i prezzi, bisognerà chiedere un preventivo.
    Virgilio
  • 19731973
    Posts: 2,012Member
    @bic196060...grazie....non riesco a vedere prezzi...puoi dirmi qualcosa ?
  • Jox79Jox79
    Posts: 152Member
    ma "filtro isolatore di rete" e "stabilizzatore di corrente" sono la stessa cosa?
    Gionatan
    CD-S3000 Yamaha, Pre Nordlys Estro Armonico, Amplificatori Am Audio mono A80-S4, Tannoy Turnberry GR Limited Edition
  • FabioSabbatiniFabioSabbatini
    Posts: 1,228Member
    Jox79 said:

    ma "filtro isolatore di rete" e "stabilizzatore di corrente" sono la stessa cosa?




    no,
    Filtrare, isolare, stabilizzare sono tre cose diverse

    Sabbath
  • vittorio58vittorio58
    Posts: 867Member
    Ma tra 1000 e 2000 € non vi e' nulla per avere una corrente pulita?
    Saluti.
    Vittorio
  • 19731973
    Posts: 2,012Member
    sotto 500 ??? gbc, vimar, Belkin nada ??
  • BiggyBiggy
    Posts: 3,478Member
    corrado said:

    Biggy said:

    MarkOne said:

    Biggy said:

    Cambia casse, per esempio le nuove B&W serie D3, e al posto di quell'inutile pre (un apparecchio da n-mila euro che risente della tensione? Deve essere scarsissimo :O !!!) metti anche un bell' ampli morbidone da 30W in classe A "che fa suonare bene qualunque cosa gli colleghi"...

    Che ti frega della corrente :-j !



    Scusa, ma che risposta è questa???



    Butta un occhio al mio avatar e alla mia firma... potresti capire che ero fortemente ironico nei confronti dell'approccio dell'audiofilo medio ai problemi all'ascolto ;) !

    Un pre come quello del nostro tomcri si spegne quando la tensione é troppo bassa ... ma vi rendete conto delle porcherie che ascoltano tutti quelli che non affrontano il problema della corrente elettrica?

    Non ci sono solo sottotensioni, ma anche svariati altri problemi come alterazioni della forma d'onda, della frequenza, disturbi di ogni genere, per effetto dei quali sentiamo SPAZZATURA.

    La correzione della corrente non é una cosa da fare "quando ci sono problemi" e "a prezzi diciamo economici"... I PROBLEMI CI SONO SEMPRE: UN RIGENERATORE CON BATTERIE DA ALMENO 3000VA SEGUITO DA TRASFORMATORI DI ISOLAMENTO DEVE COSTITUIRE LE FONDAMENTA DI OGNI IMPIANTO, SEMPRE.

    Il Propower 3000 che io sappia non viene (più) importato in Italia, mi diceva l'importatore, per colpa di balzelli nostrani sulle batterie e sul loro smaltimento.

    Io uso questo apparecchio (preso quando si chiamava Purepower 3000 e veniva importato; oggi Propower fa anche modelli senza batterie, alle quali personalmente non rinuncerei), seguito da un Goldnote Dumbo dedicato alla sorgente, con l'integrato "non filtrato" (per ora), collegato direttamente al rigeneratore "audiophile".

    Se dovessi consigliare qualcosa a qualcuno oggi, oltre a cercare di avere un Propower 3000 da altra nazione europea, direi di installare in un locale separato un Soconec Netys RT 3000 (macchina analoga "industriale"), ed in prossimitá delle elettroniche il condizionatore a trasformatori di isolamento e moduli separati (A sorgenti e pre, B integrati e finali) di SI Audio.


    La tensione di rete può essere afflitta da disturbi vari, ma la frequenza è l'unica cosa che non varia.


    Eppure, ti dirò, nella casa dove stavo prima dai miei avevo tensioni molto ballerine (fino a 207) ma la frequenza sul display del PP3000 era sempre ferma a 50Hz...

    A casa mia adesso ho tensioni mediamente più alte e stabili, ma è capitato guardando il display di vedere a volte variazioni di un decimo di Hz.

    Il vecchio sito della "Purepower canadese" (Purepower Partners LLC, quelli che distribuivano i prodotti di Winstream Techmologies adesso chiamati Propower a seguito della questione legale tra le due) riporta le variazioni di frequenza tra i possibili 10 "Power gremlins" che possono affliggere la corrente...

    C'era un Architetto molto ingegnoso che aveva escogitato un nuovo Metodo per costruire Case, cominciando dal tetto, e lavorando all'ingiu' fino alle Fondamenta (Jonathan Swift)

  • corradocorrado
    Posts: 6,155Member
    Biggy said:

    corrado said:

    Biggy said:

    MarkOne said:

    Biggy said:

    Cambia casse, per esempio le nuove B&W serie D3, e al posto di quell'inutile pre (un apparecchio da n-mila euro che risente della tensione? Deve essere scarsissimo :O !!!) metti anche un bell' ampli morbidone da 30W in classe A "che fa suonare bene qualunque cosa gli colleghi"...

    Che ti frega della corrente :-j !



    Scusa, ma che risposta è questa???



    Butta un occhio al mio avatar e alla mia firma... potresti capire che ero fortemente ironico nei confronti dell'approccio dell'audiofilo medio ai problemi all'ascolto ;) !

    Un pre come quello del nostro tomcri si spegne quando la tensione é troppo bassa ... ma vi rendete conto delle porcherie che ascoltano tutti quelli che non affrontano il problema della corrente elettrica?

    Non ci sono solo sottotensioni, ma anche svariati altri problemi come alterazioni della forma d'onda, della frequenza, disturbi di ogni genere, per effetto dei quali sentiamo SPAZZATURA.

    La correzione della corrente non é una cosa da fare "quando ci sono problemi" e "a prezzi diciamo economici"... I PROBLEMI CI SONO SEMPRE: UN RIGENERATORE CON BATTERIE DA ALMENO 3000VA SEGUITO DA TRASFORMATORI DI ISOLAMENTO DEVE COSTITUIRE LE FONDAMENTA DI OGNI IMPIANTO, SEMPRE.

    Il Propower 3000 che io sappia non viene (più) importato in Italia, mi diceva l'importatore, per colpa di balzelli nostrani sulle batterie e sul loro smaltimento.

    Io uso questo apparecchio (preso quando si chiamava Purepower 3000 e veniva importato; oggi Propower fa anche modelli senza batterie, alle quali personalmente non rinuncerei), seguito da un Goldnote Dumbo dedicato alla sorgente, con l'integrato "non filtrato" (per ora), collegato direttamente al rigeneratore "audiophile".

    Se dovessi consigliare qualcosa a qualcuno oggi, oltre a cercare di avere un Propower 3000 da altra nazione europea, direi di installare in un locale separato un Soconec Netys RT 3000 (macchina analoga "industriale"), ed in prossimitá delle elettroniche il condizionatore a trasformatori di isolamento e moduli separati (A sorgenti e pre, B integrati e finali) di SI Audio.


    La tensione di rete può essere afflitta da disturbi vari, ma la frequenza è l'unica cosa che non varia.


    Eppure, ti dirò, nella casa dove stavo prima dai miei avevo tensioni molto ballerine (fino a 207) ma la frequenza sul display del PP3000 era sempre ferma a 50Hz...

    A casa mia adesso ho tensioni mediamente più alte e stabili, ma è capitato guardando il display di vedere a volte variazioni di un decimo di Hz.

    Il vecchio sito della "Purepower canadese" (Purepower Partners LLC, quelli che distribuivano i prodotti di Winstream Techmologies adesso chiamati Propower a seguito della questione legale tra le due) riporta le variazioni di frequenza tra i possibili 10 "Power gremlins" che possono affliggere la corrente...



    Una variazione quindi dello 0.2 % , irrilevante.