NAS o hard disk?
  • kakaomeravigliaokakaomeravigliao
    Posts: 3,176Member
    Ciao a tutti.

    Vorrei chiedervi se mi conviene usare un HD esterno o acquistare un NAS per lo streaming di musica e film memorizzati su hard disk.

    Avendo qualche problema nel cablare una rete domestica, attualmente utilizzo un due HD collegati all'Oppo, uno per i film, uno per la musica... l'unica noia, diciamo, è staccare ogni volta gli hard disk per copiare i film che possiedo di cui ho fatto il Rip.

    Cosa mi consigliate di fare?
    Quando è consigliabile un NAS e quando gli HD esterni?


    Grazie mille.
    Matteo
  • AlfonsoDAlfonsoD
    Posts: 2,137Member
    Nas e powerline.
    Io ho fatto così, e riesco tranquillamente a fare lo stream anche di files 24/192. Oltre no, non ho files in dsd nè altre cose più pesanti, ma fino a quel livello, funziona bene.
    NON sono un audiofilo, mi piace semplicemente ascoltare musica riprodotta in maniera fedele.
  • kakaomeravigliaokakaomeravigliao
    Posts: 3,176Member
    Ciao,
    grazie per l'aiuto.

    Ho provato in passato ma le power line non fanno per me... dovrei cablare tutto.

    L'unica cosa scomoda con gli HD esterni, seconco me, è quella di dover attaccare e staccare (dall'oppo portarlo nel PC) ogni volta che devo fare un backup... c'è un altro sistema?

    Grazie mille,
    matteo
    Matteo
  • AlfonsoDAlfonsoD
    Posts: 2,137Member
    Scusami, ma proprio non riesci ad arrivare con un cavo di rete all'impianto? l'hd puoi anche attaccarlo al router (Se è quello della telecom ha una porta usb, altrimenti ci sono delle interfacce).
    NON sono un audiofilo, mi piace semplicemente ascoltare musica riprodotta in maniera fedele.
  • piergiorgiopiergiorgio
    Posts: 18,779Member
    io ho un misto nas-hd-powerline-rete cablata, e funziona tutto molto bene.
    nas 2 bay musica-film e foto collegato al router, 2 hd che uso per i backup incrementali (che erano i vecchi supporti prima dell'acquisto del nas), 1 powerline sul router ed 1 in taverna al piano di sotto, hub collegato a quest'ultimo dal quale partono i diversi collegamenti per pc, tv box, network player.
    intendiamoci, sono tutte soluzioni di quasi *emergenza* e non ottimali, ma se devi partire da zero e non hai problemi di budget la soluzione nas-cavo imho è la migliore.
  • AlfonsoDAlfonsoD
    Posts: 2,137Member
    Si, anche la mia è mista pwline-cavo-wireless, ma tutto sommato non va male.
    NON sono un audiofilo, mi piace semplicemente ascoltare musica riprodotta in maniera fedele.
  • kakaomeravigliaokakaomeravigliao
    Posts: 3,176Member
    Ciao e grazie per l'aiuto.

    Ho il router della Fastweb che effettivamente ha un presa USB: posso collegarci un HD esterno?

    Però in molti mi hanno consigliato di porre il NAS sotto UPS, per cui dovrò installarlo dove l'impianto, accanto al PC... poi dovrei aggiungere uno switch per collegare PC, fastweb e Nas, e far partire un cavo ethernet direttamente dal router all'impianto ma, così facendo, dovrò bucare il muro che divide le stanze...


    Grazie mille
    Matteo
  • Simonef
    Posts: 267Member

    Ciao,
    grazie per l'aiuto.

    Ho provato in passato ma le power line non fanno per me... dovrei cablare tutto.

    L'unica cosa scomoda con gli HD esterni, seconco me, è quella di dover attaccare e staccare (dall'oppo portarlo nel PC) ogni volta che devo fare un backup... c'è un altro sistema?

    Grazie mille,
    matteo



    Il powerline serve proprio per NON dover cablare tutto.
    Portable: 1MORE Quad Driver - LG V20
    Transportable: Audeze EL-8 Closed - FiiO X5 2nd
    Desktop: Hifiman HE-560 - Lake People G109P - TEAC UD-501
  • piergiorgiopiergiorgio
    Posts: 18,779Member
    Simonef said:


    Il powerline serve proprio per NON dover cablare tutto.


    ed anche a NON fare buchi nei muri
  • zampex
    Posts: 3,415Member

    Però in molti mi hanno consigliato di porre il NAS sotto UPS



    Se ti posso dare la mia opinione, l'importanza di un UPS per un semplice NAS domestico è decisamente sopravvalutata.
  • kakaomeravigliaokakaomeravigliao
    Posts: 3,176Member
    Ciao e grazie per l'aiuto.

    Le powerline le ho provate anni fa ed oltre ad avere i led che mi davano fastidio (perchè l'impianto è in una parte della camera da letto) andavano molto lente!

    Quindi potrei collegare il NAS direttamente al router e tirare un cavo, sempre da router, allo swtich ethernet posto dove l'impianto?
    Oppure, se metto il NAS sotto UPS, dovrò installare un cavo di 10 metri, attraverso la canalina, fino allo switch ethernet...?


    Grazie mille.
    Matteo
  • gianpaoloracca
    Posts: 168Member
    zampex said:

    Però in molti mi hanno consigliato di porre il NAS sotto UPS



    Se ti posso dare la mia opinione, l'importanza di un UPS per un semplice NAS domestico è decisamente sopravvalutata.


    Mi permetto di dissentire.
    I NAS diventano i contenitori dei nostri dati più preziosi, non vorrei proprio che per un salto di corrente il RAID vada a remengo e dover poi impazzire per ricostruire i dati (quando ciò sia ancora possibile). 70€ di UPS ti tengono vivo un NAS per più di un quarto d'ora e gli permettono di fare uno shutdown normale se nel frattempo la corrente non è tornata.
  • zampex
    Posts: 3,415Member
    Punti di Vista :)
    Personalmente mi sento piu' sereno a lavorare in Raid 0  e tenere i dati preziosi su backup offline e non affidarmi a eventuali ricostruzioni del Raid in caso di necessità.
    Capisco che chi non utilizza backup offline, giustamente si affidi almeno ad un UPS.

  • appecundriaappecundria
    Posts: 7,686Member
    Per ciò che riguarda gli spike (cosiddetti sbalzi di corrente) un ups offre la stessa protezione di una ciabatta filtrata, se non meno.
    Per avere quella protezione devi andare su un ups doppia conversione che non è un prodotto per casa.
    in melius muto
  • gianpaoloracca
    Posts: 168Member
    zampex said:

    Punti di Vista :)

    Personalmente mi sento piu' sereno a lavorare in Raid 0  e tenere i dati preziosi su backup offline e non affidarmi a eventuali ricostruzioni del Raid in caso di necessità.
    Capisco che chi non utilizza backup offline, giustamente si affidi almeno ad un UPS.



    Capisco il tuo punto di vista, a patto di farli sempre i backup ;) , però io uso l'UPS anche per evitare di dover ripristinare tutto il sistema che ormai ha molte cose modificate ad hoc per le mie esigenze. Ho il backup anche del SO ma per qualche decina di euro preferisco non doverci pensare.
    P.S. cmq pur usando un RAID5 i backup li faccio anche del NAS.
  • gianpaoloracca
    Posts: 168Member

    Per ciò che riguarda gli spike (cosiddetti sbalzi di corrente) un ups offre la stessa protezione di una ciabatta filtrata, se non meno.
    Per avere quella protezione devi andare su un ups doppia conversione che non è un prodotto per casa.



    Io parlavo di mancanza di corrente però
  • alexisalexis
    Posts: 18,552Member
    gli ups informatici hanno una pessima influuenza a livello sonico...
  • gianpaoloracca
    Posts: 168Member
    alexis said:

    gli ups informatici hanno una pessima influuenza a livello sonico...






    Il mio NAS fa solo da file server. Non pensò che il player di rete sia influenzato dall'UPS attaccato al nas. O comunque io con il mio orecchio poco fino non ho notato differenze.
  • alexisalexis
    Posts: 18,552Member
    Si le differenze ci sono. Io l' ho alimentato con alimentatore lineare apposito, come anche il router.
    E si sente, eccome.
    Dipende poi anche dal livello del sistema complessivo, ovviamente.
    Ma in linea di massima .. Già sono pessimi gli ali switching, ma ancora peggio fanno gli ups, in un sistema audio.
  • krellzkrellz
    Posts: 1,038Member
    basta comprare uno switch audiophile .... ;-)
  • milani_elekmilani_elek
    Posts: 237Member
    ..interessante, alimentare il router ed il NAS con un lineare; interessante pure lo switch audiophile.
    Potete dire qualcosa in più (dati tecnici)? Anche "percezioni audiofile della Musica", prima e dopo, se possibile. Grazie.

    P.S. A me, a titolo informativo, "hanno proposto" e per provare e spendere poco, alimentatori lineari da laboratorio, oramai non più usati o quasi, tipo HP ed altri che poi sono differenti chassis rimarchiati ma la stessa cosa più o meno. Ne uso uno della Agilent e, la differenza si sente vs quello switching da parete e non poca. Che ne pensate?

    Post edited by milani_elek at 2017-07-08 14:01:46
  • alexisalexis
    Posts: 18,552Member
    se è per uso audio lascia perdere, pessima influenza sul suono..
    se è per altri usi, apc è un leader nel campo, li usiamo in studio
  • alexisalexis
    Posts: 18,552Member
    krellz said:

    basta comprare uno switch audiophile .... ;-)



    sei ancora contento..?
  • kakaomeravigliaokakaomeravigliao
    Posts: 3,176Member
    alexis said:

    se è per uso audio lascia perdere, pessima influenza sul suono..
    se è per altri usi, apc è un leader nel campo, li usiamo in studio



    Ciao.

    Certo che è per uso audio... nel NAS ho memorizzato film e musica...
    Quindi non devo mettere il NAS sotto UPS?! :|

    Grazie mille.
    Matteo
  • zampex
    Posts: 3,415Member
    Come detto piu' su, imho no.
    A patto pero' di avere un bel backup su dischi esterni al nas.
  • zampex
    Posts: 3,415Member
    Backup che cmq è consigliabile avere sempre anche sotto Ups :)
  • Arnaldo
    Posts: 1,018Member
    vi dico la mia esperienza....
    Ho iniziato a costruirmi uno streamer basato su raspberry e ho pensato di evitare la lentezza della rete collegando un hdd direttamente. Con Volumio, il software, mi sono trovato bene fino all'ultimo aggiornamento dove qualcosa secondo me è andato storto e il suono non era per nulla buono, cambiato software con Rune Audio mi è venuta la curiosità di provare ad ascoltare la musica usando il NAS, ero a smanettare...una banale configurazione e ho iniziato ad ascoltare.....
    Io non trovo differenze tra NAS e HDD.
    Ritengo opportuno come sempre, curare ogni più piccolo dettaglio, quindi buoni cavi di rete, magari uno switch dedicato, magari anche alimentato in lineare....basta poco 5V/12V 1A a seconda...Tutto fa brodo....ma non in maniera eclatante...come quando inizi a trattare acusticamente la stanza di ascolto! :-)

    DIY Streamer - PS Audio PWD MK2 - Jeff Rowland Concerto - Jeff Rowland Model 3 Mono - Avalon Eclipse.
  • stlupistlupi
    Posts: 1,115Member
    Armando potresti specificare meglio quali cambiamenti di suono hai trovato con volumio, io no l'ultima versione la 2.201 e anche a me da qualche giorno sembra che il suono sia peggiorato da una maggiore fatica di ascolto gli altri sembrano più metallici e squillanti e anche io non riuscivo a capire da che cosa potesse dipendere mi dici invece come ti trovi con rune audio
    Stefano . Impianto : Raspberry Pi3 + Hifiberry dac+ pro, Naim Nait 5si, Epos Els 3, cavo alimentazione e segnale Ricable, cavo potenza Cable Talk 3.1
  • zampex
    Posts: 3,415Member
    Arnaldo said:

    Io non trovo differenze tra NAS e HDD.



    Tra Nas ed HD non dovrebbero esserci differenze. Il vantaggio del NAS è nel mettere a disposizione in ogni parte della casa i dati.
  • milani_elekmilani_elek
    Posts: 237Member
    ..credo dipenda (anche) dove "alloggiano". Un NAS (in qualità di "server") è un PC a sè e, dovrebbe benissimo non interferire nel sistema audio qualora lo streamer prelevi la Musica (i dati) dall'ethernet e quindi dal modem/router, sia abbia HDD tradizionali, sia SSD. (Qua una differenza ci dovrebbe stare... forse.....)
    Un HDD (SSD o no) se alloggiato in un PC (anche "audiophile") necessariamente è un PC che a spanne effettua 50 processi alla volta; certo, anche esso potrebbe fungere da NAS e cioè "server", perché no...

    Io credo che siano le "alimentazioni" di tutta 'sta robba che fanno la differenza e poco o nulla la tipologia di essere NAS o HDD. Correggetemi se sbaglio.

    Post edited by milani_elek at 2017-07-11 12:19:22