Arriva la nuova piattaforma: inventiamo insieme un gioco tutto nuovo.
Wonder Woman
  • trabanttrabant
    Posts: 4,765Member
    Mi ero limitato ad un semplice trafiletto nel thread sui film in sala, pensando che qualcuno dei fan del genere avrebbe aperto la discussione.

    Strano che sia stato snobbato, perché WW per certi aspetti è uno dei migliori film in sala e dell'anno, e c'è più contenuto in questo film di supereroi che in certe pellicole con ambizioni autoriali di registi dai nomi altisonanti.

    WW può essere visto in vari modi

    Il più semplice è quello di comprarsi un cestello di popcorn e una lattina di bibita, e passare un paio di ore a guardare botti e fuochi d'artificio in CG
    sotto questo punto di vista non è ne meglio ne peggio di altri, bella l'eroina scarso il villain etc. etc.

    Gli si potrebbe anche attribuire un sottotesto propagandistico, dove WW rappresenterebbe gli USA (non dimentichiamo che il costume dell'eroina televisiva era una bandiera a stelle e strisce) che vivono nel loro dorato isolamento, finché non sono attaccati a tradimento sul loro territorio, e allora scendono in campo, bastonano i cattivi che hanno scatenato la guerra e riportano l'ordine e la pax americana

    Quello che in genere ha esaltato la critica è stato l'aspetto del girlpower, perché per la prima volta vediamo una supereroina donna che non è comprimaria o spalla di nessun supereroe maschio, ma è protagonista unica, con gli uomini che fanno da contorno e pure abbastanza messi male
    Segno che ormai la donna è leader, che fa le cose meglio degli uomini bla bla bla

    Tuttavia secondo me questi aspetti, pur presenti, non spiegano perché il film riscuota un successo al di la delle aspettative e si avvii a superare a livello di incassi gli altri film dello stesso filone DC Comics

    Però a questo punto devo citare alcune scene, chi non vuole leggere è pregato di abbandonare

    A mio avviso l'idea geniale del film è che gioca tutto con l'ingenuità e la purezza della protagonista
    WW è vissuta in un mondo dorato, cresciuta ad allenamenti e nutrita di ideali e leggende, e si ritrova proiettata in un mondo di uomini che le appaiono improbabili, grotteschi, miseri ma allo stesso tempo crudeli e vili
    In una delle scene iniziali, si ritrova ad ascoltare il cinico discorso di un generale per il quale soldati e civili sono sacrificabili, perché in fondo nelle guerre si sa che i soldati e i civili muoiono, e lo aggredisce dicendogli che da dove lei viene i generali non stanno negli uffici a pontificare, ma combattono e muoiono a fianco dei loro stessi soldati
    Dopo varie vicissitudini, si arriva alla scena chiave, dove WW si ritrova proiettata nel bel mezzo della macelleria, nella classica trincea della WW1, e qui assiste a tutto il campionario di orrori che ben conosciamo, soldati mutilati, che hanno perso la vista, gassificati, profughi e bambini che scappano, e allora rivolgendosi ai suoi accompagnatori gli dice che non si può restare con le mani in mano, bisogna fare qualcosa
    Ovviamente le viene risposto "non possiamo fare niente, e non siamo qui per questo" al che lei, in un'inquadratura stupenda, si gira e risponde "no, voi no, ma io si" e spada e scudo alla mano, come angelo vendicatore si lancia contro le linee nemiche e fa piazza pulita della fetenzia del genere umano

    Il film sta tutto qui, poi il resto ci vuole per onore di firma ma non aggiunge nulla di più

    La regista sembra voler dire che ormai l'umanità non ha bisogno di un nuovo Superman
    Superman ha fallito, anzi è pure morto
    Sono gli uomini che hanno fallito, e che non sono più in grado di risollevarsi, impotenti e vili

    E allora la salvezza può venire solo da una donna, con la sua bellezza suprema e la sua purezza, con gli ideali e con il coraggio di metterli in pratica, perché avere ideali senza coraggio è come se non averli

    Secondo me è questo il motivo del successo del film, la capacità di cogliere un bisogno profondo e riuscire a far sognare per un paio d'ore, prima di tornare allo squallore della realtà.

    In tutto questo, Gal Gadot è semplicemente meravigliosa, sarà impossibile pensare ad un'altra WW.










  • analogico_09analogico_09
    Posts: 21,299Member

    trabant said:


    Strano che sia stato snobbato, perché WW per certi aspetti è uno dei migliori film in sala e dell'anno, e c'è più contenuto in questo film di supereroi che in certe pellicole con ambizioni autoriali di registi dai nomi altisonanti.


    La regista sembra voler dire che ormai l'umanità non ha bisogno di un nuovo Superman
    Superman ha fallito, anzi è pure morto
    Sono gli uomini che hanno fallito, e che non sono più in grado di risollevarsi, impotenti e vili

    E allora la salvezza può venire solo da una donna, con la sua bellezza suprema e la sua purezza, con gli ideali e con il coraggio di metterli in pratica, perché avere ideali senza coraggio è come se non averli

    Premesso che non amo particolarmente questo genere di cinema, a me sembra che tale morale e suo usuale e abusato apparato retorico appaia scontata pefino in un film di supereroi che stando alla sinossi inverte solo l'ordine sessuale del superoe al quale si fa indossare la gonnella mantenendo vive le solite retoriche trionfalistiche possibilemente con riflessi al pro. Per essere uno dei migliori film dell'anno, pur con la penuria che c'è in giro, mi sembra poco quel che sembra voler dire... Però se il film è fatto filmicamente bene, più che bene stando al parere, in grado di competere con i film "autoriali" (?) allora merita la visione e lo vedrò, credo.
    Post edited by analogico_09 at 2017-06-27 23:52:24
    Peppe. - "Tradizione significa custodire il fuoco, non adorare le ceneri". Mahler
    - "Fare un film - cioè raccontare la storia di un uomo, di una donna, di due o più persone, in meno di due ore, o in almeno due ore - è un'impresa terrificante, che merita molto più dell'abilità tecnica di una prostituta." - John Cassavetes
  • trabanttrabant
    Posts: 4,765Member
    Il film è pieno di difetti, tutta la parte finale è puramente riempitiva se non un paio di brevi sequenze, ed i villain sono scadenti.

    Per i tuoi gusti secondo me lo troveresti puerile e noioso.

    Però non mi sembra poco quel contenuto, sia in assoluto che a confronto con gli altri film del genere che ho trovato solo vuoti esercizi di CG.

    Per deludenti film autoriali, mi riferivo a certe pellicole in sala, tra cui l'ultimo film di Lelouch ...
    Post edited by trabant at 2017-06-27 23:52:46
  • analogico_09analogico_09
    Posts: 21,299Member
    Però ripeto, sta bene che il cinema mondiale sia in crisi ma se un film come questo fatto in buona parte di "vuoti" contenutistici fosse davvero uno dei miglio film uscito nelle sale dell'anno, davvero povero cinema che finirebbe col paragone ben aldisotto del già basso livello supposto.
    Forse sarà uno dei film migliori del suo "genere".., ma anche così, povero "genere"... ;) 
    Peppe. - "Tradizione significa custodire il fuoco, non adorare le ceneri". Mahler
    - "Fare un film - cioè raccontare la storia di un uomo, di una donna, di due o più persone, in meno di due ore, o in almeno due ore - è un'impresa terrificante, che merita molto più dell'abilità tecnica di una prostituta." - John Cassavetes
  • piergiorgiopiergiorgio
    Posts: 18,393Member
    visto, carino.
    belle le ambientazioni, un pò banale WW, meno banale di quanto possa sembrare la storia.
    buono il pop corn.  
  • dadoxdadox
    Posts: 10,635Member
    Beh, Marvel in Thor Ragnarok scomoderá per l'occasione nientemeno che Hela.
    Wonder Woman è il riferimento in gonnella rispetto a Superman, lo è sempre stata, ancor prima di Supergirl. Ma Marvel il personaggio femminile lo interpreta in maniera differente.
    Hela, altro non è che la Morte in persona. Era oltremodo una gran gnocca nel fumetto, lo sarà anche sullo schermo, visto che sará Cate Blanchett a metterci la faccia...
    Sono cazzi, amico! (Cit. Predator) :-D
  • trabanttrabant
    Posts: 4,765Member
    Ogni film fa storia a se, WW era già apparsa nell'ultimo film di Superman, ma a parte la supergnocca che picchiava come un fabbro non c'era altro

    Questo film invece vive di vita propria, e ha un contenuto suo al quale WW è solo strumentale, oserei dire.

    Lancio un'altra suggestione, il personaggio di Pine è la versione moderna di Amleto - lo dice quasi esplicitamente in una scena agli inizi.

  • PanurgePanurge
    Posts: 25,677Member
    Con tutto il rispetto, wonder gnocca.
    "Noi i bogioma nen".
  • smilesmile
    Posts: 47,214Industry
    dadox said:

     Hela, altro non è che la Morte in persona. 



    Uhm... è la Dea della morte, a guardia del suo regno mitologico norreno... la Morte è un altra cosa...


    La croce portata dagli altri è sempre leggerissima.
  • PanurgePanurge
    Posts: 25,677Member
    Morte è l'amichetta di Thanos.
    "Noi i bogioma nen".
  • PanurgePanurge
    Posts: 25,677Member
    e poi c'è Death della DC, una degli endless (farina del sacco di Neil Gaiman, mica pizza e fichi)
    "Noi i bogioma nen".
  • smilesmile
    Posts: 47,214Industry
    Panurge said:

    Morte è l'amichetta di Thanos.



    Però non è una scopamica... non gliela da mai...
    La croce portata dagli altri è sempre leggerissima.
  • BrignoBrigno
    Posts: 6,598Member
    Visto ieri sera.
    Non male, lei notevole, lui mi è sempre piaciuto con quella faccia da schiaffi.

    Leggendo le vostre recensioni mi immaginavo qualche cosa di più e forse sono rimasto un po' deluso più che altro per le "alte" aspettative.
  • piergiorgiopiergiorgio
    Posts: 18,393Member
    hai saltato la mia, l'unica attendibile.
  • trabanttrabant
    Posts: 4,765Member
    come ho detto è un film pieno di difetti, che vive di alti e bassi

    la parte nell'antica Grecia è fatta proprio male, il combattimento finale con chi la spara più grossa è una roba alla snyder, che un certo ammontare di botti ce li deve mettere perché il pubblico ha pagato il biglietto

    però tutta la parte di Londra e poi del fronte è notevole, con il significato che gli ho dato nel post di apertura, ed il rapporto tra WW e Pine è una delle migliori cose che si siano viste in questo genere di film

    poi ci sono tutta una serie di scene anche piccole, certe volte singole inquadrature, per me stupende

    ad es. la scena nella quale la sera dopo la battaglia nel villaggio c'è il dialogo tra i due, poi lui la riaccompagna nella stanza e sta per uscire, perché comunque sia lei lo mette in soggezione
    al che lei si volta con un'onda di capelli corvini sciolti e gli lancia uno sguardo che se lo avesse lanciato a me mi avrebbero raccolto col cucchiaino :))

    ora a parte il momento di figaggine suprema, il senso del rapporto è tutto in quella scena

    Pine ammira WW perché vede in lei ciò che lui non ha avuto il coraggio di essere, ma nello stesso tempo si sente spiazzato alla sua sola vista, perché è quel genere di donna che ti fa capire che uomo avresti voluto essere, e purtroppo non sei

    e questa è una sensazione che sfido chiunque a dire di non averla mai provata

    Post edited by trabant at 2017-06-30 19:30:35