chiudere grazie
  • TopHi-EndTopHi-End
    Posts: 4,340Member
    edit

    Modificato da - TopHi-End il 11/04/2012 11:52:17
    Nino
    Il suono "neutrale" è un concetto molto soggettivo per stabilirne uno standard di riferimento.
  • cactus_atomocactus_atomo
    Posts: 51,254Administrator
    facci sapere, ma non è che cambiando un po di componeti puoi cambiare la potenza erogata dal tuo amli,. In più, non per volerti scoraggiare, ma diversi anni fa, ad uno top audio, allo stand della loctor raccontavano divertiti che un acquirente di un lor integrato fece cambiare tutta l acomponetistica interna con altra più pregiata, solo che dopo la modifica rispedì tutto alla casa madre per far rimontare la componetistica originale.
    Certo molto dipende da chi modifca e da cosa modifica, solo che se ti serve più potenza non vedo come una modifica di questo rtipo possa servire
    buona musica
    ennrico

    col cavo ho un gran ricavo, col resto della catena ci campo a malapena
    suono gradevole è quello che aggrada agli altri, suono realistico quello che aggrada a noi
  • stralicciostraliccio
    Posts: 20,435Member
    Forse ho visto male: ma ti hanno rubato i condensatori?
    Leone
    Leone
  • FrancisBacon
    Posts: 31Member
    non so voi, ma a me guardare l'interno di un amplificatore fa sempre un'impressione, se non anche un effetto, simile a quello che provo alla manifestazione d'una donna finalmente spogliata. E si' che molte donn bisogna vederle sotto panni per apprezzarle, ma nel caso di un amplificatore non mi par di notar altro che strani ghirigori di cavi e speciosi cappelli a cilindro colorati; perche' fin qui arriva la mia cultura nel saper decifrare un circuito
  • TopHi-EndTopHi-End
    Posts: 4,340Member
    edit

    Modificato da - TopHi-End il 11/04/2012 11:52:42
    Nino
    Il suono "neutrale" è un concetto molto soggettivo per stabilirne uno standard di riferimento.
  • prepreitprepreit
    Posts: 7,193Member
    Nino sull'altro forum ti avevano consigliato due anni fa la modifica.

    La persona che ti aveva dato il consiglio, se ho ben capito, si era anche offerto di fartela (non ho capito a quale prezzo).

    Ora, premesso che i tempi come dici giustamente sono molto duri e che il risultato della modifica è quanto di più aleatorio che ci possa essere io (anche memore di esperienza personale da non proprio soddisfazione della modifica fatta ad un ampli) prima di fare la modifica suggerita chiederei un parere alla Lector.

    Comunque come diceva Enrico, non credo che una modifica ti consenta di avere più potenza per i tuoi diffusori (forse meglio aspettare tempi meno duri e fare un cambio totale se proprio il risultato attuale non ti soddisfa).

    Ciao

    Alberto M.

    alberto m.
  • TopHi-EndTopHi-End
    Posts: 4,340Member
    edit



    Modificato da - TopHi-End il 11/04/2012 11:52:55
    Nino
    Il suono "neutrale" è un concetto molto soggettivo per stabilirne uno standard di riferimento.
  • smilesmile
    Posts: 48,059Industry
    Non è un "parente"...imageimageimage

    Alberto Maltese,
    Operatore
    La croce portata dagli altri è sempre leggerissima.
  • TopHi-EndTopHi-End
    Posts: 4,340Member
    edit

    Modificato da - TopHi-End il 11/04/2012 11:53:23
    Nino
    Il suono "neutrale" è un concetto molto soggettivo per stabilirne uno standard di riferimento.
  • TopHi-EndTopHi-End
    Posts: 4,340Member
    edit

    Modificato da - TopHi-End il 11/04/2012 11:53:40
    Nino
    Il suono "neutrale" è un concetto molto soggettivo per stabilirne uno standard di riferimento.
  • nic
    Posts: 464Member
    quote:


    .. ma visto che si tratta di una operazione completamente reversibile, io direi di tentare.

    Mal che vada rimonto tutto come prima.





    Il tutto sempre e rigorosamente IMHO! image

    Nino - Agrigento



    Modificato da - TopHi-End il 10/04/2012 17:11:32


    ma i soldi non te li ridanno...
  • TopHi-EndTopHi-End
    Posts: 4,340Member
    edit












    Il tutto sempre e rigorosamente IMHO! image

    Nino - Agrigento



    Modificato da - TopHi-End il 11/04/2012 11:54:01
    Nino
    Il suono "neutrale" è un concetto molto soggettivo per stabilirne uno standard di riferimento.
  • TopHi-EndTopHi-End
    Posts: 4,340Member
    edit











    Il tutto sempre e rigorosamente IMHO! image

    Nino - Agrigento



    Modificato da - TopHi-End il 11/04/2012 11:54:15
    Nino
    Il suono "neutrale" è un concetto molto soggettivo per stabilirne uno standard di riferimento.
  • TopHi-EndTopHi-End
    Posts: 4,340Member
    editt


    Il tutto sempre e rigorosamente IMHO! image

    Nino - Agrigento



    Modificato da - TopHi-End il 11/04/2012 11:54:57
    Nino
    Il suono "neutrale" è un concetto molto soggettivo per stabilirne uno standard di riferimento.
  • prepreitprepreit
    Posts: 7,193Member
    quote:
    Azz, ragazzi... ero partito a 1000 con la modifica, e adesso mi state scoragiando.

    Ma è vero allora che le modifiche sugli ampli non hanno così successo come quelle effettuate sui CDP? image

    Comunque prepreit, ovviamente hai perfettamente ragione, ma visto che si tratta di una operazione completamente reversibile, io direi di tentare.

    Mal che vada rimonto tutto come prima.





    Il tutto sempre e rigorosamente IMHO! image

    Nino - Agrigento



    Modificato da - TopHi-End il 10/04/2012 17:11:32


    dipende sempre da quanti soldi ti hanno chiesto per la modifica (se un domani non ti piace quelli li rimetti) e da che importanza ha per te tale somma di denaro.
    io una volta, preso dall'entusiasmo di altri utenti e da varie cose lette in giro, ho fatto modificare un ampli per cuffia (che ha un valore presumo molto più modesto del tuo lector) e ti assicuro che dopo la modifica (che ha comportato cambio di alimentazione, cambio varia componentistica e cambio delle valvole) non ho gridato al miracolo ed ogni tanto mi viene il dubbio di avere buttato via i miei soldi.
    In altri tempi uno potrebbe anche buttarsi ma i tempi sono molto duri ed è meglio essere sicuri di quello che si fa.
    al tuo posto contatterei la Lector per un parere (magari loro stessi consigliano la modifica che ti hanno suggerito ed allora grandi problemi non me ne farei).
    comunque poi facci sapere cosa decidi.
    ciao.




    Alberto M.

    alberto m.
  • prepreitprepreit
    Posts: 7,193Member
    quote:
    Inviata e-mail alla Lector... ma dubito che risponderanno, se non in modo molto generico. image


    Il tutto sempre e rigorosamente IMHO! image

    Nino - Agrigento




    ci siamo incrociati nelle risposte image
    poi raccontaci di quello che la Lector dice (se fosse un'elettronica MT so già cosa mi direbbero da Mogliano V.to su una eventuale modifica non fatta da loro imageimageimageimage).
    ciao

    Alberto M.

    alberto m.
  • TopHi-EndTopHi-End
    Posts: 4,340Member
    edit

    Modificato da - TopHi-End il 11/04/2012 11:54:37
    Nino
    Il suono "neutrale" è un concetto molto soggettivo per stabilirne uno standard di riferimento.
  • edogheriedogheri
    Posts: 4,681Member
    Nino
    Visto che i tempi sono duri evita di buttare soldi
    Valuta una permuta del tuo con un ampli più prestante usando la somma stanziata per la ( inutile) modifica

    Edo
    Edo :-)
    OPPO BDP105EU -ARC REF. 2 MKII -NORMA 8.7B MONO REF. -SONUS FABER MINIMA VINTAGE
  • OscarOscar
    Posts: 4,872Member
    Ne ho riparato-modificato uno ad un amico poco tempo fà... modificato, parola grossa... cambiati i condensatori di segnale, quelli di alimentazione, eliminati i trimmer-potenziometri volume in ingresso ai finali, rivisto cablaggio e altre due o tre cosette. Il tutto perchè gli erano morti i transistor finali per colpa di una sua svista e quindi con la scusa...
    Che dire, circuitalmente l'amplificatore è la cosa più semplice e semplicistica che si possa trovare in giro. Due pezzi messi in croce con uno schema che definire banale è fargli un complimento.
    Per me non ne vale la pena.
    Se proprio vuoi spendere i soldi, investili in un'altra amplificazione.

    Oscar-san
    Un saluto, Oscar-san
  • nic
    Posts: 464Member
    quote:
    Ne ho riparato-modificato uno ad un amico poco tempo fà... modificato, parola grossa... cambiati i condensatori di segnale, quelli di alimentazione, eliminati i trimmer-potenziometri volume in ingresso ai finali, rivisto cablaggio e altre due o tre cosette. Il tutto perchè gli erano morti i transistor finali per colpa di una sua svista e quindi con la scusa...
    Che dire, circuitalmente l'amplificatore è la cosa più semplice e semplicistica che si possa trovare in giro. Due pezzi messi in croce con uno schema che definire banale è fargli un complimento.
    Per me non ne vale la pena.
    Se proprio vuoi spendere i soldi, investili in un'altra amplificazione.

    Oscar-san



    se hai capito tutto potresti passargli lo schema a nino così gli semplifichi la vita, o no ?
  • OscarOscar
    Posts: 4,872Member
    quote:
    quote:
    Ne ho riparato-modificato uno ad un amico poco tempo fà... modificato, parola grossa... cambiati i condensatori di segnale, quelli di alimentazione, eliminati i trimmer-potenziometri volume in ingresso ai finali, rivisto cablaggio e altre due o tre cosette. Il tutto perchè gli erano morti i transistor finali per colpa di una sua svista e quindi con la scusa...
    Che dire, circuitalmente l'amplificatore è la cosa più semplice e semplicistica che si possa trovare in giro. Due pezzi messi in croce con uno schema che definire banale è fargli un complimento.
    Per me non ne vale la pena.
    Se proprio vuoi spendere i soldi, investili in un'altra amplificazione.

    Oscar-san



    se hai capito tutto potresti passargli lo schema a nino così gli semplifichi la vita, o no ?


    Ecco lo schema:
    http://audio.circuitlab.org/2010/12/25watt-audio-amplifier-mosfet-irf530.html

    Oscar-san
    Un saluto, Oscar-san
  • nic
    Posts: 464Member
    quote:
    quote:
    quote:
    Ne ho riparato-modificato uno ad un amico poco tempo fà... modificato, parola grossa... cambiati i condensatori di segnale, quelli di alimentazione, eliminati i trimmer-potenziometri volume in ingresso ai finali, rivisto cablaggio e altre due o tre cosette. Il tutto perchè gli erano morti i transistor finali per colpa di una sua svista e quindi con la scusa...
    Che dire, circuitalmente l'amplificatore è la cosa più semplice e semplicistica che si possa trovare in giro. Due pezzi messi in croce con uno schema che definire banale è fargli un complimento.
    Per me non ne vale la pena.
    Se proprio vuoi spendere i soldi, investili in un'altra amplificazione.

    Oscar-san



    se hai capito tutto potresti passargli lo schema a nino così gli semplifichi la vita, o no ?


    Ecco lo schema:
    http://audio.circuitlab.org/2010/12/25watt-audio-amplifier-mosfet-irf530.html

    Oscar-san



    ehm ti sbagli,capita
  • OscarOscar
    Posts: 4,872Member


    ehm ti sbagli,capita


    Sbagliarmi?? Forse lo schema che ho trovato in rete non è uguale-uguale al Lector ma era per rendere l'idea. Comunque quello che ho avuto io per le mani montava una coppia di finali IRF530-IRF9530 per canale, aveva una bella resistenza in serie all'uscita da 0,22ohm 4watt e una sezione pre con una valvola polarizzata a led.
    Lo schema che ho replicato su carta del Lector che ho riparato ha ancora meno transistor rispetto allo schema che ho pubblicato, ma la sezione finale è identica come implementazione. Nel Lector mancano i Q3, Q4 e Q5 dello schema(quindi ancora più semplificato), ma per il resto è paro-paro.

    Oscar-san
    Un saluto, Oscar-san
  • nic
    Posts: 464Member


    ehm ti sbagli,capita


    Sbagliarmi?? Forse lo schema che ho trovato in rete non è uguale-uguale al Lector ma era per rendere l'idea. Comunque quello che ho avuto io per le mani montava una coppia di finali IRF530-IRF9530 per canale, aveva una bella resistenza in serie all'uscita da 0,22ohm 4watt e una sezione pre con una valvola polarizzata a led.
    Lo schema che ho replicato su carta del Lector che ho riparato ha ancora meno transistor rispetto allo schema che ho pubblicato, ma la sezione finale è identica come implementazione. Nel Lector mancano i Q3, Q4 e Q5 dello schema(quindi ancora più semplificato), ma per il resto è paro-paro.

    Oscar-san



    no, lo schema è differente, ci sono valvola fet e mosfet, se poi per caso i mosfet sono identici non vuol dire che lo schema sia lo stesso, ripeto capita...
    e mi sembra che ci siano altre soluzioni circuitali che forse ti sono, come dire, scappate...
  • OscarOscar
    Posts: 4,872Member
    quote:
    no, lo schema è differente, ci sono valvola fet e mosfet, se poi per caso i mosfet sono identici non vuol dire che lo schema sia lo stesso, ripeto capita...
    e mi sembra che ci siano altre soluzioni circuitali che forse ti sono, come dire, scappate...


    Quali sarebbero queste "altre soluzioni circuitali" che mi sarebbero scappate??
    Mi hai incuriosito.
    Sono pur sempre 4, dicasi 4 transistor messi in croce, che per quanto si voglia, lo schema non può essere "rivoluzionario" più di tanto...

    Oscar-san
    Un saluto, Oscar-san
  • Iomar
    Posts: 73Member
    quote:
    quote:
    no, lo schema è differente, ci sono valvola fet e mosfet, se poi per caso i mosfet sono identici non vuol dire che lo schema sia lo stesso, ripeto capita...
    e mi sembra che ci siano altre soluzioni circuitali che forse ti sono, come dire, scappate...


    Quali sarebbero queste "altre soluzioni circuitali" che mi sarebbero scappate??
    Mi hai incuriosito.
    Sono pur sempre 4, dicasi 4 transistor messi in croce, che per quanto si voglia, lo schema non può essere "rivoluzionario" più di tanto...

    Oscar-san



    Non rivoluzionario, ma probabilmente i 4 transistor sono messi in croce con cognizione.
    Bisogna anche valutare il prezzo di vendita per valutare appieno il prodotto.

    @Nino
    Sconsiglierei eventuali modifiche sostanziali in quanto non potrerebbero a nessun aumento di potenza e rischerebbero di snaturare il suono in maniera poco prevedibile a priori. Un'azienda ha molto tempo da investire per creare un'elettronica anche con componenti standard, mentre un modificatore ha solo qualche ora.
  • smilesmile
    Posts: 48,059Industry
    quote:Un'azienda ha molto tempo da investire per creare un'elettronica anche con componenti standard, mentre un modificatore ha solo qualche ora.

    Ah, adesso è chiaro il perchè di certe cose...
    Ad esempio dell'ampli cuffie della Grande Ditta riparato ieri che, però, autooscilla come una bufera di neve...
    Ma smettetela di straparlare "in nome del Marchio", se non avete mai messo le mani con cognizione di causa da nessuna parte... la lingua lasciatela riposare, che è meglio!!!

    Alberto Maltese,
    Operatore
    La croce portata dagli altri è sempre leggerissima.
  • nic
    Posts: 464Member
    quote:
    quote:Un'azienda ha molto tempo da investire per creare un'elettronica anche con componenti standard, mentre un modificatore ha solo qualche ora.

    Ah, adesso è chiaro il perchè di certe cose...
    Ad esempio dell'ampli cuffie della Grande Ditta riparato ieri che, però, autooscilla come una bufera di neve...
    Ma smettetela di straparlare "in nome del Marchio", se non avete mai messo le mani con cognizione di causa da nessuna parte... la lingua lasciatela riposare, che è meglio!!!

    Alberto Maltese,
    Operatore


    sig maltese, ora che vhf fa pagare la pubblicità potrebbe approfittarne, mi sembra che il periodo di prova " a gratis" sia abbondantemente scaduto

    in questo 3D sono intervenuti "gli esperti" che però guarda caso non hanno capito nemmeno come funziona il circuito, ma hanno sparato caz..., consigli a gratis...
  • smilesmile
    Posts: 48,059Industry
    quote:
    sig maltese, ora che vhf fa pagare la pubblicità potrebbe approfittarne, mi sembra che il periodo di prova " a gratis" sia abbondantemente scaduto

    in questo 3D sono intervenuti "gli esperti" che però guarda caso non hanno capito nemmeno come funziona il circuito, ma hanno sparato caz..., consigli a gratis...

    E il motivo del SUO intervento, oltre ad essere presuntuoso al punto da sostituirsi ai moderatori, quale sarebbe?
    Io ho solo replicato a un luogo comune mostruosamente stupido.
    Non mi sono offerto di effettuare lavori su quell'apparecchio, e nemmeno ne ho parlato.
    Dunque?

    Alberto Maltese,
    Operatore
    La croce portata dagli altri è sempre leggerissima.
  • TopHi-EndTopHi-End
    Posts: 4,340Member
    edit

    Modificato da - TopHi-End il 11/04/2012 11:55:25
    Nino
    Il suono "neutrale" è un concetto molto soggettivo per stabilirne uno standard di riferimento.
  • cactus_atomocactus_atomo
    Posts: 51,254Administrator
    quote:
    La mia domanda è... capisco che è stato progettato in un certo modo, capisco che i componenti scelti sono di qualità non proprio elevatissima, ma dico io... da ignorante in materia, è mai possibile che cambiando condensatori, diodi e quant'altro con dei prodotti di categoria/qualità/capacità superiore si otterrebbero dei risultati complessivamente così non all'altezza? image
    Il tutto sempre e rigorosamente IMHO! image
    Nino - Agrigento

    Nino, il suono di un apparecchio dipende dal circutipo , dalla alimentazione e dalla componentistica, ma i componeti sono scelti anche per ottenere un certo risultato sonoro, sostituirli con altri migliori non è di per se garanzia di un risultato superiore o per lo meno di tuo gradimento. Se prendo le vecchie dalquist e sostituissi l'economico supertweeter motorola con un supertwweter a ioni, avrei un suono diverso, ma talmente divero che potrebbe anche non piacermi. La dote principale di un impianto è l'quilibrio, e capita spesso che l'introduzione di un componente superiore non dia i risulati attesi ma ci obblighi a upgradare il resto dell'impianto. Modificare un apparecchio può avere senso, mqa se chi lo fa sa quello che deve farfe e che risultato vuole ottenere, una modifica la buio, è come un acquisto al buio, stesse possibilità di trovarti bene o male. Per giunta su questa modifica specifica sai solo quello che ti dic il modificatore, un po poco. Se poi ti serve più potenza, non è questa la strada
    Buona musica
    enrico

    col cavo ho un gran ricavo, col resto della catena ci campo a malapena
    suono gradevole è quello che aggrada agli altri, suono realistico quello che aggrada a noi