Twin peaks
  • MCneroneMCnerone
    Posts: 8,971Member
    Ora è su Sky, qualcuno l'ha vista?
    Sal
  • analogico_09analogico_09
    Posts: 21,909Member
    Non ancora.., ma prima di parlare del sequel forse varrebbe la pena dire qualcosa sullla prima stagione.
    Non seguii le puntate di TP quando uscì, nel '90, recuperai successivamente in home-video, e cosa dire.., riassumendo, sulla scorta di quelle visioni e re-visioni resta ancora oggi LA serie (televisiva per necessità.., puramente e grandemente cinematografica per vocazione) più grande di tutte, per me l'unica che va oltre lo scopo di intrattenere (mi riferisco al sano e intelligente intrattenimento, non quello dell'ammasso dei cervelli) per farsi arte innovativa, provocatoria, "coraggiosa", spietata nel racconatare in modo visionario, sur e iper_reale i lati oscuri e nascosti della natura umana e sociale, scardinando le ipocrisie, sbattendo in faccia allo spettaore la realtà del sogno, dell'incubo, il suo stesso putrido e delirante "subcosciente" che partosisce il grottesco, le mostruosità, le deformità morali e "psycho-fisiche"  (Eraserehad, Blue Vevet, Lost highway, Mullholand Drive...) e non già quelle corporee che appartengono invece all'essere dotato di animo sensibile e nobile vittima delle crudeltà dei perversi (The Elephant Man). 
    Imprescindile la visione di Fuoco cammina con me (Twin Peaks: Fire walk with me), affascinante prequel della serie in questione basata sulle indagini per l'omicidio di Teresa Banks e sugli ultimi giorni di vita di Laura Palmer.., sulla terribile e apparentemente serena e tranquilla "provincia" americana delle linde casette e degli ameni giardini e prati nei quali al posto dei bianchi funghetti spuntano orecchie umane mozzate nella cui cavità brulicano insetti ripugnanti... ed è in quel "labirinto" che Lynch fa letteralmnete sprofondare la sua macchina da presa (come pure nella "scatola" simbolica di Mullholand Drive che era già stata "mostrata" da Luis Bunuel in Un chien andalou (1928), in Belle de jour, e altri film del regista aragonese, uno dei primissimi "scopritori" del cinema dell'es"...)
    Non tutti gli episodi di TP, tra quelli non diretti da Lynch, sono all'altezza degli episodi diretti da Lynch, le differenze a volte sono absissali, ma l'opera mantiene nel complesso una sua organica e solida unitarietà.

    Post edited by analogico_09 at 2017-05-30 11:19:10
    Peppe. - "Tradizione significa custodire il fuoco, non adorare le ceneri". Mahler
    - "Fare un film - cioè raccontare la storia di un uomo, di una donna, di due o più persone, in meno di due ore, o in almeno due ore - è un'impresa terrificante, che merita molto più dell'abilità tecnica di una prostituta." - John Cassavetes
  • analogico_09analogico_09
    Posts: 21,909Member
    Per non parlare della stupefacente colonna sonora di Angelo Badalamenti.., meglio passare direttamente all'ascolto


    Peppe. - "Tradizione significa custodire il fuoco, non adorare le ceneri". Mahler
    - "Fare un film - cioè raccontare la storia di un uomo, di una donna, di due o più persone, in meno di due ore, o in almeno due ore - è un'impresa terrificante, che merita molto più dell'abilità tecnica di una prostituta." - John Cassavetes
  • spersanti276spersanti276
    Posts: 18,054Member
    Mmmm, mi stai incuriosendo.
    Avevo sempre pensato ad uno scassamento epocale, infatti l'avevo scientemente evitata...
    Stefano (marxista - lennonista). "Era già tutto previsto" (di Marx-La Malfa-Cocciante). https://youtu.be/SM2aVF4Nr54
    Lindemann 822 sacd, Revox A76 + Bic beam box, pre Pass Aleph, 2 Aleph 3 in biamp pass./vert., E.Technology lft 8b...TANTA musica.
  • analogico_09analogico_09
    Posts: 21,909Member
    Non ti aspettare un flilo narrativo "logico"... è un'opera "acida", onirica, straniante, dimentica le amene e distensive serie Netflix della sera a casa in pantofole dopo una giornata di lavoro... ;)
    Peppe. - "Tradizione significa custodire il fuoco, non adorare le ceneri". Mahler
    - "Fare un film - cioè raccontare la storia di un uomo, di una donna, di due o più persone, in meno di due ore, o in almeno due ore - è un'impresa terrificante, che merita molto più dell'abilità tecnica di una prostituta." - John Cassavetes
  • ClasseAClasseA
    Posts: 2,552Member
    Anche io sono un cultore di Twin Peaks.
    Ho a casa il cd con la bellissima colonna sonora di Badalamenti. Peccato che non cotenga tutte le musiche. In particolare è assente "the world spins" canzone con Julie Cruise alla voce, utilizzata nel momento in cui il detective si rende conto di chi è l'assassino di Laura Palmer.
    Per il resto concordo con quello ch ha scritto Analogico che mi ha preceduto. A tratti, ma solo a tratti emerge un leggero peso dovuto ad un senso dell'humor un po' greve, tipico peraltro anche di altri film di Lynch. Per il resto è una serie magnifica che si stacca di molto da quelle commerciali odierne.
    Post edited by ClasseA at 2017-05-31 08:57:26
  • MCneroneMCnerone
    Posts: 8,971Member
    Ho visto le prime due puntate, un solo aggettivo, Grandiose!
    Però, e lo immaginavo, i riferimenti alla vecchia serie sono ricorrenti, dovrò cercare di vederla.
    Sal
  • analogico_09analogico_09
    Posts: 21,909Member
    MCnerone said:

    Ho visto le prime due puntate, un solo aggettivo, Grandiose!
    Però, e lo immaginavo, i riferimenti alla vecchia serie sono ricorrenti, dovrò cercare di vederla.



    Per questo ho parlato prima della "vecchia" serie... Non ho ancora visto le due puntate, non ho Sky.., è per caso prevista l'uscita anche nelle sale cinematografiche? Lo chiedo perchè quelli di Hollywood Party in diretta Radio tre da Cannes hanno parlato in termini super entusiastici delle nuove puntate e della visione delle stesse sul grande schermo... Sarebbe fantastico.., l'immagine di Lynch è sempre "visionaria", puramente cinematografica.
    Peppe. - "Tradizione significa custodire il fuoco, non adorare le ceneri". Mahler
    - "Fare un film - cioè raccontare la storia di un uomo, di una donna, di due o più persone, in meno di due ore, o in almeno due ore - è un'impresa terrificante, che merita molto più dell'abilità tecnica di una prostituta." - John Cassavetes
  • MCneroneMCnerone
    Posts: 8,971Member
    Non saprei, sono previste 18 puntate, portarle al cinema non sarebbe facilissimo...intanto serie 1 e 2 sono Sky on demand, magari approfitto del lungo weekend per vederle.
    Sal
  • analogico_09analogico_09
    Posts: 21,909Member
     Quindi sono due serie con 18 episodi? Fino ad ora o se ne prevedono altre?

    In effetti sarebbe complicato portarle nelle sale, però non impossibile se ci fosse la volontà di organizzare le proiezioni in qualche modo. Magari scegliendo qualche sala disposta a proiettare gli episodi secondo un calendartio prefissato, un solo spettacolo, magari l'ultimo.., secondo l'immaginario cinefilo..., tanto non credo che accorrerebbero le folle dei cinepanettoni... ;)
    Mi piacerebbe sapere se all'"estero" (in senso lato) circoleranno nelle sale...
    Peppe. - "Tradizione significa custodire il fuoco, non adorare le ceneri". Mahler
    - "Fare un film - cioè raccontare la storia di un uomo, di una donna, di due o più persone, in meno di due ore, o in almeno due ore - è un'impresa terrificante, che merita molto più dell'abilità tecnica di una prostituta." - John Cassavetes
  • graziagrazia
    Posts: 1,417Member

    Non ancora.., ma prima di parlare del sequel forse varrebbe la pena dire qualcosa sullla prima stagione.
    Non seguii le puntate di TP quando uscì, nel '90, recuperai successivamente in home-video, e cosa dire.., riassumendo, sulla scorta di quelle visioni e re-visioni resta ancora oggi LA serie (televisiva per necessità.., puramente e grandemente cinematografica per vocazione) più grande di tutte, per me l'unica che va oltre lo scopo di intrattenere (mi riferisco al sano e intelligente intrattenimento, non quello dell'ammasso dei cervelli) per farsi arte innovativa, provocatoria, "coraggiosa", spietata nel racconatare in modo visionario, sur e iper_reale i lati oscuri e nascosti della natura umana e sociale, scardinando le ipocrisie, sbattendo in faccia allo spettaore la realtà del sogno, dell'incubo, il suo stesso putrido e delirante "subcosciente" che partosisce il grottesco, le mostruosità, le deformità morali e "psycho-fisiche"  (Eraserehad, Blue Vevet, Lost highway, Mullholand Drive...) e non già quelle corporee che appartengono invece all'essere dotato di animo sensibile e nobile vittima delle crudeltà dei perversi (The Elephant Man). 
    Imprescindile la visione di Fuoco cammina con me (Twin Peaks: Fire walk with me), affascinante prequel della serie in questione basata sulle indagini per l'omicidio di Teresa Banks e sugli ultimi giorni di vita di Laura Palmer.., sulla terribile e apparentemente serena e tranquilla "provincia" americana delle linde casette e degli ameni giardini e prati nei quali al posto dei bianchi funghetti spuntano orecchie umane mozzate nella cui cavità brulicano insetti ripugnanti... ed è in quel "labirinto" che Lynch fa letteralmnete sprofondare la sua macchina da presa (come pure nella "scatola" simbolica di Mullholand Drive che era già stata "mostrata" da Luis Bunuel in Un chien andalou (1928), in Belle de jour, e altri film del regista aragonese, uno dei primissimi "scopritori" del cinema dell'es"...)
    Non tutti gli episodi di TP, tra quelli non diretti da Lynch, sono all'altezza degli episodi diretti da Lynch, le differenze a volte sono absissali, ma l'opera mantiene nel complesso una sua organica e solida unitarietà.






    Ma questo succede quando una grande regia si dedica alle serie. Purtroppo raramente registi veri ( e sceneggiatori veri) vengono prestati alla fiction. L ultimo caso è quello di Sorrentino. E i risultati si sono ben visti.
    È LA serie perché l'ha girata IL regista.

    PS
    Non è che serva Sky per vedere TP. Basta 1 computer
    Post edited by grazia at 2017-06-04 23:11:17
  • MCneroneMCnerone
    Posts: 8,971Member
    Iniziata la visione della 1a serie disponibile su box-set di Sky.
    Qualità video più che eccellente visto i 25 anni.
    Che dire, acchiappa di brutto, un po' per i continui riallacci alla nuova serie, e un po' perché è altamente intrigante...25 anni e non sentirli.
    Sal
  • ordelleordelle
    Posts: 346Member
    Che dire .....bisogna amare Lynch profondamente per vedere TP, altrimenti meglio dedicardi alla messa a punto del proprio super-impianto. La nuova Serie è senza dubbio superiore alle precedenti con un intreccio narrativo pazzesco, una girandola di avvenimenti, un po' come legger un libro sulle montagne russe, un incubo !!!!!......
    ...Buona Visione.....
  • bungalow billbungalow bill
    Posts: 19,709Member

    .
    Avevo sempre pensato ad uno scassamento epocale, infatti l'avevo scientemente evitata...



    Idem .
  • analogico_09analogico_09
    Posts: 21,909Member
    Insomma raggazzi, indove si possono vedere ste puntate nuove di TP?
    Peppe. - "Tradizione significa custodire il fuoco, non adorare le ceneri". Mahler
    - "Fare un film - cioè raccontare la storia di un uomo, di una donna, di due o più persone, in meno di due ore, o in almeno due ore - è un'impresa terrificante, che merita molto più dell'abilità tecnica di una prostituta." - John Cassavetes
  • MCneroneMCnerone
    Posts: 8,971Member
    Cavoli, ma già 25 anni fa c'era David Duchovny travestito da donna?

    https://static01.nyt.com/images/2017/05/11/watching/11twinpeaks04/11twinpeaks-slide-H06J-master768.jpg
    Sal
  • ordelleordelle
    Posts: 346Member
    Le nuove su Sky....