Sensibilità/Watt
  • kakaomeravigliaokakaomeravigliao
    Posts: 3,176Member
    Ciao a tutti.

    Vorrei capire una cosa: se avessi un diffusore poco sensibile da amplificare, diciamo 83/85db, in un ambiente molto piccolo come il mio (14mq), con i diffusori a due metri circa dalla posizione d'ascolto, di quanti watt dovrei disporre?

    Un amplificatore da 90W in Rms ce la farebbe?


    Saluti e grazie.
    Matteo

    Amplificatore Hi-Fi: MF Nu-Vista M3; Lettore CD: MF Nu-Vista 3D; Diffusori: G-Glas by Nardi
    Matteo
  • Gibson345Gibson345
    Posts: 33,790Member
    Hai voglia...

    La pubblicità unisce sempre l'inutile al dilettevole. (Ennio Flaiano, umorista e sceneggiatore MORTO nel 1972)
    La pubblicità unisce sempre l'inutile al dilettevole. (Ennio Flaiano, umorista e sceneggiatore MORTO nel 1972)
  • dufaydufay
    Posts: 62,458Member
    Direi di si...
    Daje de punta daje de tacco.
  • luca1974luca1974
    Posts: 2,326Member
    quote:
    Ciao a tutti.

    Vorrei capire una cosa: se avessi un diffusore poco sensibile da amplificare, diciamo 83/85db, in un ambiente molto piccolo come il mio (14mq), con i diffusori a due metri circa dalla posizione d'ascolto, di quanti watt dovrei disporre?

    Un amplificatore da 90W in Rms ce la farebbe?


    Saluti e grazie.
    Matteo

    Amplificatore Hi-Fi: MF Nu-Vista M3; Lettore CD: MF Nu-Vista 3D; Diffusori: G-Glas by Nardi


    Vai sul sito di Renato Giussani e scarica il sw "potenza win"...inserisci i parametri richiesti e ti calcola la potenza necessaria.
    un saluto
  • kakaomeravigliaokakaomeravigliao
    Posts: 3,176Member
    Ciao e grazie per l'aiuto.

    L'ampli in questione è l'Anthem MRX700, mi pare d'aver letto che eroghi 90W ma non ne sono sicuro al 100%...


    Saluti e grazie.
    Matteo

    Amplificatore Hi-Fi: MF Nu-Vista M3; Lettore CD: MF Nu-Vista 3D; Diffusori: G-Glas by Nardi
    Matteo
  • HdemicoHdemico
    Posts: 7,242Member
    100w sarebbero circa 20db da aggiungere agli 83db, se 103db
    come picco massimo indistorto ti soddisfano,dovrebbero bastare.
    Con programmi ad alta dinamica dovresti ascoltare a un livello medio di 73db per non mandare il clipping l'ampli nei picchi dinamici.
    Se il rumore di fondo della stanza te lo consente,potresti avere un ottimo compromesso,dopo tutto.


    Ciao,
    Michelangelo

    "La storia è la menzogna comunemente accettata."
    Voltaire
  • kakaomeravigliaokakaomeravigliao
    Posts: 3,176Member
    Ciao.

    Qui leggo che per questi diffusori consigliano 250W su 4Ohm.

    Come mai se si dimezzano gli Ohm aumenta la potenza erogata?


    Saluti e grazie.
    Matteo

    Amplificatore Hi-Fi: MF Nu-Vista M3; Lettore CD: MF Nu-Vista 3D; Diffusori: G-Glas by Nardi
    Matteo
  • RyomaRyoma
    Posts: 1,026Member
    quote:Come mai se si dimezzano gli Ohm aumenta la potenza erogata?


    Per la legge di Ohm!?

    _____
    Ryoma [Usenet: un patrimonio da salvaguardare] Le orecchie ascoltano, gli occhi pagano
    image
    龍馬 [Usenet: un patrimonio da salvaguardare] Le orecchie ascoltano, gli occhi pagano
  • Gibson345Gibson345
    Posts: 33,790Member
    image

    La pubblicità unisce sempre l'inutile al dilettevole. (Ennio Flaiano, umorista e sceneggiatore MORTO nel 1972)
    La pubblicità unisce sempre l'inutile al dilettevole. (Ennio Flaiano, umorista e sceneggiatore MORTO nel 1972)
  • gefrustigefrusti
    Posts: 55,255Member
    quote:
    Ciao a tutti.

    Vorrei capire una cosa: se avessi un diffusore poco sensibile da amplificare, diciamo 83/85db, in un ambiente molto piccolo come il mio (14mq), con i diffusori a due metri circa dalla posizione d'ascolto, di quanti watt dovrei disporre?

    Un amplificatore da 90W in Rms ce la farebbe?


    Saluti e grazie.
    Matteo

    Amplificatore Hi-Fi: MF Nu-Vista M3; Lettore CD: MF Nu-Vista 3D; Diffusori: G-Glas by Nardi





    ...prendendo in esame il dato di sensibilità 85db..con 90 watt avresti un incremento pari a 19,5db...il che significa con due diffusori in funzione (+3db) e 2mt di distanza (-6db) otterresti esattamente una spl pari a 101,5db...ma poi bisognerebbe vedere (in base al contenuto energetico e banda riprodotta) a quale frequenza corrispono questi 101,5db...perchè su un minidiffusore con 101,5db a 2mt sotto i 60hz verrebbe prodotta anche una sostanziosa quantità di distorsione.





    saluti, tom.

    10^(-117/20) . 2/π /11025 = 8,1564565090104319060986189622844e-11 . 10^ 12 = 81,564565090104319060986189622844 ps.


    saluti, Tom.
  • HdemicoHdemico
    Posts: 7,242Member
    non aumenta la potenza erogata,ma quella richiesta!
    Concetto ben differente!
    In pratica a parità di volt in ingresso viene richiesto il doppio della corrente.
    La sensiblità sarebbe la stessa,la efficienza invece cambia...
    Se i diffusori hanno una impedenza "nominale" di 4 ohm,verifica che l'ampli si comporti bene anche con carichi bassi.Se è stabile anche a 2 ohm,ancora meglio.

    La sensibilità dichiarata è di solito misurata con un voltaggio standard in ingresso(2,83v)e dunque tutto il conto va rifatto partendo da 2w.
    Dunque le pressioni sonore indicate sopra in teoria dunque non cambierebbero,ma solo se l'ampli riuscisse a tirare fuori 200w invece che 100w quando da 8 ohm si passa a 4.
    Se hai 90w su 8 è facile che nel mondo reale tu abbia meno di 180w(che sarebbe l'ideale teorico),diciamo tra 120 e 150w...dunque le stime sopra ritoccate andrebbero riportate al ribasso.

    Ciao,
    Michelangelo

    "La storia è la menzogna comunemente accettata."
    Voltaire

    Modificato da - hdemico il 04/04/2012 22:33:47
  • HdemicoHdemico
    Posts: 7,242Member
    quote:
    a quale frequenza corrispono questi 101,5db...perchè su un minidiffusore con 101,5db a 2mt sotto i 60hz verrebbe prodotta anche una sostanziosa quantità di distorsione.


    imageimageimageimage

    Ciao,
    Michelangelo

    "La storia è la menzogna comunemente accettata."
    Voltaire
  • kakaomeravigliaokakaomeravigliao
    Posts: 3,176Member
    Grazie mille per le spiegazioni, non conoscevo affatto queste cose e mi piace capirle.

    Perchè si dovrebbe scegliere un diffusori poco efficiente piuttosto che il contrario?
    Parla all'atto pratico, cosa cambia ascoltando un diffusore da 94db e uno da 83db?

    Mi par di capire che quelli efficienti siano nati per i finali valvolari poco potenti?

    L'Anthem dicono eroghi 120W a canale, ma sarà il picco credo?
    I diffusori sono da pavimento.

    Saluti e grazie.
    Matteo

    Amplificatore Hi-Fi: MF Nu-Vista M3; Lettore CD: MF Nu-Vista 3D; Diffusori: G-Glas by Nardi

    Modificato da - kakaomeravigliao il 04/04/2012 22:46:47
    Matteo
  • gefrustigefrusti
    Posts: 55,255Member
    quote:
    Grazie mille per le spiegazioni, non conoscevo affatto queste cose e mi piace capirle.

    Perchè si dovrebbe scegliere un diffusori poco efficiente piuttosto che il contrario?
    Parla all'atto pratico, cosa cambia ascoltando un diffusore da 94db e uno da 83db?

    Mi par di capire che quelli efficienti siano nati per i finali valvolari poco potenti?


    Saluti e grazie.
    Matteo

    Amplificatore Hi-Fi: MF Nu-Vista M3; Lettore CD: MF Nu-Vista 3D; Diffusori: G-Glas by Nardi






    ...non entro in merito se qualcuno li ha fatto nascere appositamente per creare accoppiamenti e business...ti dico soltanto che un diffusore dovrebbe garantire sempre e comunque un buon "rendimento"..e per farlo dovrà essere abbastanza efficente.




    ciao, tom.

    10^(-117/20) . 2/π /11025 = 8,1564565090104319060986189622844e-11 . 10^ 12 = 81,564565090104319060986189622844 ps.


    saluti, Tom.
  • Gibson345Gibson345
    Posts: 33,790Member
    quote:
    Perchè si dovrebbe scegliere un diffusori poco efficiente piuttosto che il contrario?
    Parla all'atto pratico, cosa cambia ascoltando un diffusore da 94db e uno da 83db?

    Mi par di capire che quelli efficienti siano nati per i finali valvolari poco potenti?

    In teoria, la sola efficienza non significa niente, è solo un numero.
    In pratica, un altoparlante più efficiente si muove meno, scalda meno, distorce meno di uno meno efficiente a parità di volume.
    Il che non significa che suoni meglio per forza.

    La pubblicità unisce sempre l'inutile al dilettevole. (Ennio Flaiano, umorista e sceneggiatore MORTO nel 1972)

    Modificato da - Gibson345 il 04/04/2012 22:48:53
    La pubblicità unisce sempre l'inutile al dilettevole. (Ennio Flaiano, umorista e sceneggiatore MORTO nel 1972)
  • antonew
    Posts: 6,771Member
    quote:
    Ciao a tutti.
    Vorrei capire una cosa: se avessi un diffusore poco sensibile da amplificare, diciamo 83/85db, in un ambiente molto piccolo come il mio (14mq), con i diffusori a due metri circa dalla posizione d'ascolto, di quanti watt dovrei disporre?

    Un amplificatore da 90W in Rms ce la farebbe?


    ci sono diffusori da 83db facili da pilotare e che rendono bene a volumi bassi , ce ne sono altri attorno a quel parametro che vogliono essere tirati , ci sono amplificatori da 30W come i NAIM che suonano musica mentre altri da oltre 100 arrancano , ci sono ....
    insomma , l'unico dato interessante che indichi è la dimensione della stanza che andrai a sonorizzare e che lascerebbe supporre un fabbisogno dimezzato rispetto ad un ambiente medio , per il resto è impossibile risponderti se non scopri le carte .
    Analog Linn LP12-Amps &Digital Naim-ATC.
  • kakaomeravigliaokakaomeravigliao
    Posts: 3,176Member
    Ciao.

    Quali carte dovrei scoprire?

    Ho letto in una recensione che l'Anthem arrancava con le B&W PM1 mi pare che sono 84dB...


    Saluti e grazie.
    Matteo

    Amplificatore Hi-Fi: MF Nu-Vista M3; Lettore CD: MF Nu-Vista 3D; Diffusori: G-Glas by Nardi
    Matteo
  • cactus_atomocactus_atomo
    Posts: 51,175Administrator
    quote:
    Perchè si dovrebbe scegliere un diffusori poco efficiente piuttosto che il contrario?
    Mi par di capire che quelli efficienti siano nati per i finali valvolari poco potenti?
    Matteo

    Un po di storia non guasta. Quando è nta l'hifi, il suono era ancora monofonico e le amplificazioni a valvole, l'alta efficienza era la regola, pur se comportava dimensioni ragguardevoli dei diffusoir, il che ne limitava la diffusione di massa, e anche le impedenze erano alte (11 2 16 ohm erano la norma) perchè le valvole gradiscono le alte impedenze.
    Con l'avvento dello stereo (due diffusori), il microsolco e il transistor, molte cose cambiano, il mercato richiede diffusoir adatta ad ambienti piccoli e medi, in cui nonn è solitamente possibile ascoltare con alti livelli di spl. Arriva la sospensione pneumatica, dimensioni compatte ma efficieza ridotta, e do norma impedenze bassem in questo però suppliscono gli ampli a stato slido, che possono lavorare bene su carichi bassi ed eogarepotenze più elevate in dimensioni più compatte,
    Per me non ha molto senso discutere di efficienza in astratto, è molto più importante capire quale spl desideriamo, se l'ambiente permette certe pressioni sonore e a che distanza ascoltiamo, ad 1 metro o a 3 metri le cose cambiano molto.
    L'ampli può essere messo in difficoltà da tante cose, ma più che l'eeficienza lìimprdenza del diffusore ad essere critica
    buona musica
    enrico






    ...non entro in merito se qualcuno li ha fatto nascere appositamente per creare accoppiamenti e business...ti dico soltanto che un diffusore dovrebbe garantire sempre e comunque un buon "rendimento"..e per farlo dovrà essere abbastanza efficente.




    ciao, tom.

    10^(-117/20) . 2/π /11025 = 8,1564565090104319060986189622844e-11 . 10^ 12 = 81,564565090104319060986189622844 ps.



    [/quote]

    col cavo ho un gran ricavo, col resto della catena ci campo a malapena
    suono gradevole è quello che aggrada agli altri, suono realistico quello che aggrada a noi
  • NoFateNoFate
    Posts: 4,124Member
    Ciao Matteo,

    Vedi se può aiutarti.......

    http://myhometheater.homestead.com/splcalculator.html




    *****
    Fastweb? No grazie, se la conosci la eviti!
    *****
    Sono un SUVvista da 25 anni e non ho intenzione di redimermi, per questo andrò all'inferno.... Beh che volete che vi dica, almeno ci andrò comodo!
    *****
    Alle CERWIN-VEGA! "ie fa' na' sega!"
    Fastweb? No grazie, se la conosci la eviti! * Sono un SUVvista da 30 anni e non ho intenzione di redimermi, per questo andrò all'inferno.... Beh che volete che vi dica, almeno ci andrò comodo! * Alle CERWIN-VEGA! "ie fa' na' sega!"
  • abbacchiopino
    Posts: 108Member
    quote:
    Ciao a tutti.

    Vorrei capire una cosa: se avessi un diffusore poco sensibile da amplificare, diciamo 83/85db, in un ambiente molto piccolo come il mio (14mq), con i diffusori a due metri circa dalla posizione d'ascolto, di quanti watt dovrei disporre?

    Un amplificatore da 90W in Rms ce la farebbe?


    Saluti e grazie.
    Matteo

    Amplificatore Hi-Fi: MF Nu-Vista M3; Lettore CD: MF Nu-Vista 3D; Diffusori: G-Glas by Nardi
    devi sonorizzare il San Siro per disturbare e coprire il concerto del Ligabue? perche' se no ti basta e avanza quella potenza
  • antonew
    Posts: 6,771Member
    quote: Ciao.
    Quali carte dovrei scoprire?

    Ho letto in una recensione che l'Anthem arrancava con le B&W PM1 mi pare che sono 84dB...


    ti è stato già spiegato ! i diffusori ...quali sono ? Quelli appena citati ?
    Analog Linn LP12-Amps &Digital Naim-ATC.
  • geometricogeometrico
    Posts: 1,706Member
    quote:

    Per la legge di Ohm!?




    Ma chi è sto Ohm?

    Fa casse?

    image

    Mauro
    imageimageimage
    Mauro.
  • spersanti276spersanti276
    Posts: 18,277Member
    quote:
    quote:

    Per la legge di Ohm!?




    Ma chi è sto Ohm?

    Fa casse?

    image

    Mauro
    imageimageimage



    Le faceva, e mi piacevano pure parecchio (F).

    Stefano (marxista-lennonista)
    Stefano (marxista - lennonista). "Era già tutto previsto" (di K.Marx-U.La Malfa-R.Cocciante). https://youtu.be/SM2aVF4Nr54
    Lindemann 822 sacd, Revox A76 + Bic beam box, pre Pass Aleph 1.7, 2 Aleph 3 in biamp pass./vert., E.Technology lft 8b...TANTA musica.
  • geometricogeometrico
    Posts: 1,706Member
    quote:
    quote:
    Perchè si dovrebbe scegliere un diffusori poco efficiente piuttosto che il contrario?
    Parla all'atto pratico, cosa cambia ascoltando un diffusore da 94db e uno da 83db?

    Mi par di capire che quelli efficienti siano nati per i finali valvolari poco potenti?

    In teoria, la sola efficienza non significa niente, è solo un numero.
    In pratica, un altoparlante più efficiente si muove meno, scalda meno, distorce meno di uno meno efficiente a parità di volume.
    Il che non significa che suoni meglio per forza.

    La pubblicità unisce sempre l'inutile al dilettevole. (Ennio Flaiano, umorista e sceneggiatore MORTO nel 1972)

    Modificato da - Gibson345 il 04/04/2012 22:48:53


    Per una volta sono d'accordo con Gibson.

    A mio parare si può ritenere che maggiore è l'efficienza di un diffusore e maggiore sarà l'effetto di essere seduti vicini al palco.

    Mauro
    imageimageimage
    Mauro.
  • kakaomeravigliaokakaomeravigliao
    Posts: 3,176Member
    quote:
    Ciao Matteo,

    Vedi se può aiutarti.......

    http://myhometheater.homestead.com/splcalculator.html




    *****
    Fastweb? No grazie, se la conosci la eviti!
    *****
    Sono un SUVvista da 25 anni e non ho intenzione di redimermi, per questo andrò all'inferno.... Beh che volete che vi dica, almeno ci andrò comodo!
    *****
    Alle CERWIN-VEGA! "ie fa' na' sega!"



    Ciao.

    Sì è utile grazie.

    Mettendo tutte le misure il risultato è:

    19.5 dB Gain from amplifier
    -7 dB Loss due to dispersion (distance)
    3 dB Gain from sonic reinforcement (multi speakers)
    3 db Gain from placement (reinforcement from reflected sound)
    101.5 dB SPL at listening postion

    I diffusori sono le ATC SCM40 e le Dynaudio C5.


    Saluti e grazie.
    Matteo

    Amplificatore Hi-Fi: MF Nu-Vista M3; Lettore CD: MF Nu-Vista 3D; Diffusori: G-Glas by Nardi
    Matteo
  • MarioBonMarioBon
    Posts: 6,007Industry
    quote:
    quote:
    Perchè si dovrebbe scegliere un diffusori poco efficiente piuttosto che il contrario?
    Parla all'atto pratico, cosa cambia ascoltando un diffusore da 94db e uno da 83db?

    Mi par di capire che quelli efficienti siano nati per i finali valvolari poco potenti?

    In teoria, la sola efficienza non significa niente, è solo un numero.
    In pratica, un altoparlante più efficiente si muove meno, scalda meno, distorce meno di uno meno efficiente a parità di volume.
    Il che non significa che suoni meglio per forza.

    La pubblicità unisce sempre l'inutile al dilettevole. (Ennio Flaiano, umorista e sceneggiatore MORTO nel 1972)


    dati due woofer di pari superficie di radiazione SD, a parità di SPL prodotto, lo spostamento è esattamente lo stesso indipendentemente dalla sensibilità o dall'efficienza. Al massimo cambia la corrente richiesta. Un woofer ad alta sensibilità deve essere leggero (mms bassa) il che implica una bobina mobile corta quindi è più facile che produca più distorsione rispetto ad un woofer meno sensibile ma con la bobina più lunga.

    mario bon
    operatore - www.operaloudspeakers.com , www.unisonresearch.com , www.mariobon.com
    www.mariobon.com
  • meridianmeridian
    Posts: 8,059Member
    quote:
    Ciao a tutti.

    Vorrei capire una cosa: se avessi un diffusore poco sensibile da amplificare, diciamo 83/85db, in un ambiente molto piccolo come il mio (14mq), con i diffusori a due metri circa dalla posizione d'ascolto, di quanti watt dovrei disporre?

    Un amplificatore da 90W in Rms ce la farebbe?


    Saluti e grazie.
    Matteo

    Amplificatore Hi-Fi: MF Nu-Vista M3; Lettore CD: MF Nu-Vista 3D; Diffusori: G-Glas by Nardi


    secondo me , dipende . . . .

    da che ampli è , quanta corrente ha , cosa ascolti e a che volume ,
    io ho due Spendor SP 2/3 , in un ambiente circa come il tuo , dei miei 200 watt ne uso oltre la metà , i duffusori hanno 87 di sensibilità . . . .

    saluti , Dario
    Jazz : musica in cui la stessa nota può essere suonata ogni volta in modo diverso. Ornette Coleman
  • Gibson345Gibson345
    Posts: 33,790Member
    quote:
    dati due woofer di pari superficie di radiazione SD, a parità di SPL prodotto, lo spostamento è esattamente lo stesso indipendentemente dalla sensibilità o dall'efficienza. Al massimo cambia la corrente richiesta. Un woofer ad alta sensibilità deve essere leggero (mms bassa) il che implica una bobina mobile corta quindi è più facile che produca più distorsione rispetto ad un woofer meno sensibile ma con la bobina più lunga.

    Certo, i woofer ad alta efficienza sono noti per gli alti livelli di distorsione, è per questo che in campo professionale i cancelli da 85 db la fanno da padrone.

    La pubblicità unisce sempre l'inutile al dilettevole. (Ennio Flaiano, umorista e sceneggiatore MORTO nel 1972)
    La pubblicità unisce sempre l'inutile al dilettevole. (Ennio Flaiano, umorista e sceneggiatore MORTO nel 1972)
  • MarioBonMarioBon
    Posts: 6,007Industry
    quote:
    quote:
    dati due woofer di pari superficie di radiazione SD, a parità di SPL prodotto, lo spostamento è esattamente lo stesso indipendentemente dalla sensibilità o dall'efficienza. Al massimo cambia la corrente richiesta. Un woofer ad alta sensibilità deve essere leggero (mms bassa) il che implica una bobina mobile corta quindi è più facile che produca più distorsione rispetto ad un woofer meno sensibile ma con la bobina più lunga.

    Certo, i woofer ad alta efficienza sono noti per gli alti livelli di distorsione, è per questo che in campo professionale i cancelli da 85 db la fanno da padrone.

    La pubblicità unisce sempre l'inutile al dilettevole. (Ennio Flaiano, umorista e sceneggiatore MORTO nel 1972)

    traduco: un woofer con "bobina corta" distorce più facilmente di uno a "bobina lunga" (Jacques de La Palice). Se hai un woofer ad alta sensibilità con una bobina abbastanza lunga il problema non si pone, se puoi usare un gran numero di woofer da 18" contemporaneamente allora il problema della "bobina corta" non si pone.


    mario bon
    operatore - www.operaloudspeakers.com , www.unisonresearch.com , www.mariobon.com
    www.mariobon.com
  • Gibson345Gibson345
    Posts: 33,790Member
    quote:se puoi usare un gran numero di woofer da 18" contemporaneamente allora il problema della "bobina corta" non si pone.

    Il problema della bobina corta non si pone proprio, non è questione di 18".
    L'alta efficienza non si consegue certo accorciando le bobine, esistono anche altre cose negli altoparlanti oltre alle bobine, per esempio i magneti.

    La pubblicità unisce sempre l'inutile al dilettevole. (Ennio Flaiano, umorista e sceneggiatore MORTO nel 1972)
    La pubblicità unisce sempre l'inutile al dilettevole. (Ennio Flaiano, umorista e sceneggiatore MORTO nel 1972)
  • MarioBonMarioBon
    Posts: 6,007Industry
    quote:
    quote:se puoi usare un gran numero di woofer da 18" contemporaneamente allora il problema della "bobina corta" non si pone.

    Il problema della bobina corta non si pone proprio, non è questione di 18".
    L'alta efficienza non si consegue certo accorciando le bobine, esistono anche altre cose negli altoparlanti oltre alle bobine, per esempio i magneti.

    La pubblicità unisce sempre l'inutile al dilettevole. (Ennio Flaiano, umorista e sceneggiatore MORTO nel 1972)

    se è per quello si può anche ridurre RE.

    mario bon
    operatore - www.operaloudspeakers.com , www.unisonresearch.com , www.mariobon.com
    www.mariobon.com