Sezione "Acustica architettonica": si discute dell'ambiente di ascolto tra empirismo e scienza.
Dirac: riuscite ad usarlo "sempre"?
  • RiseFall123RiseFall123
    Posts: 17Member
    Buonasera,

    curiosità per chi usa Dirac (o simili):

    Riuscite ad usarlo sempre, per ogni genere di musica e di utilizzo del vostro impianto?

    Io no. Mi risulta impossibile. Ormai mi sono attrezzato che ho la tastiera wireless vicina e, a seconda del disco, attivo e disattivo il filtro o lo cambio.

    Ho dovuto fare due filtri (uno più e l'altro meno brillante).

    Il mio problema è la fatica di ascolto, il suono troppo asciutto. Per molti dischi, Dirac, è un miglioramento assoluto ma per altri lo devo del tutto disattivare.

    E voi?
    Amp: Roksan K3 / SP: B&W 685 S2 / DAC: Asus Xonar Essence One / HP: Sennheiser HD650 / AC: G&BL 5555 Serie HPN / SC: Supra Classic 2.5 / DRC: Dirac Live Room Correction Suite
  • gianventugianventu
    Posts: 1,894Member
    Posso cambiare filtro, raramente, ma disattivarlo mai. Io non potrei più ascoltare senza. Attenzione a non confondere tra suono asciutto e suono corretto...potrebbe essere che prima di utilizzare Dirac il tuo impianto/ambiente offrissero un suono eccessivamente "gonfio".
  • Andrea ParentiAndrea Parenti
    Posts: 496Member
    Sempre attivo.


    Per le registrazioni-ciofeca (il 95% di tutto quello che non è classica o jazz), il problema non è Dirac, o non- Dirac: l'impianto deve compensare - fin dove può - le nefandezze della registrazione, e per farlo deve uscire dalla linearità ed entrare in un terreno ignoto, fatto di sperimentazioni più o meno aleatorie; alcune cose, come la dinamica, una volta perse sono però irrecuperabili.


    Martin Logan Electromotion ESL - Jeff Rowland Model 2 - Matrix Mini-i Pro 2015 - PC+Dirac Live - Cavi Wireworld, Audioquest e Cardas - Sennheiser HD 650
  • delucdeluc
    Posts: 937Member
    Anche io a volte non lo uso, ma dipende anche da quanto e da come hai chiesto di correggere, in praica dalle curve che hai costruito.
  • imaginatorimaginator
    Posts: 1,289Member
    Onestamente, con il mio impianto nel mio ambiente, senza mini dsp Dirac trovo che la musica scorra meglio, più naturale, con più dinamica e un con suono ben più ricco armonicamente parlando per cui dopo un mese dall'acquisto e di utilizzo l'ho staccato. :(
  • FlavioFlavio
    Posts: 893Industry, SUPPORTER
    Ciao imaginator,

    hai provato a ridurre l'attenuazione che di default è settata conservativamente a -10 dB?
    Il volume in uscita ridotto di 10 dB, se non compensato col controllo di volume, rende la riproduzione meno piacevole.. il controllo è nell'utility del DDRC-22.
    Inoltre se lo preferisci puoi provare a mantenere il bilanciamento tonale che hai prima della correzione pur linearizzando la risposta e correggendo la risposta all'impulso... puoi mandarmi un link dropbox al tuo progetto qui:
    http://helpdesk.dirac.se/index.php?pg=request
    e vedo di dargli una occhiata.

    Flavio
    Post edited by Flavio at 2017-03-01 07:53:56
    Warning: I miei posts possono essere di parte anche se in buona fede, io lavoro per Dirac Research :-)
  • imaginatorimaginator
    Posts: 1,289Member
    Flavio said:

    Ciao imaginator,

    hai provato a ridurre l'attenuazione che di default è settata conservativamente a -10 dB?
    Il volume in uscita ridotto di 10 dB, se non compensato col controllo di volume, rende la riproduzione meno piacevole.. il controllo è nell'utility del DDRC-22.

    Flavio



    Ciao Flavio, diciamo che di default tenevo -5 db, altrimenti andavo male con la quantità di volume. Poi ho provato a fare delle curve personalizzate con livellamento sulle creste inferiori ( buchi) di fatto attenuando il segnale, questo per non creare amplificazioni o compressioni.
    Diciamo che non è che non funzioni ma a mio avviso ad un certo livello di catena gli  svantaggi sono maggiori dei vantaggi questo solo riferito a quanto postato sopra in termini di sensazioni. Attenzione questo non è solo un mio parere, in questo caso non mi sono fidato delle sole mie orecchie. Rimane ancora la possibilità, che nonostante diverse procedure di misurazione non abbia trovato quella giusta, ma mi sembra strano e poi la naturalezza di emissione di cui parlo sopra, la ricchezza armonica non so quanto centrino con un possibile piccolo errore di misurazione o di imprecisione del microfono (umik-1). Se hai altri consigli ben vengano, il mini dsp l'ho messo in vendita, ma ovviamente avendolo appena acquistato la cosa mi rompe un po'.
    Un saluto
    Alessandro
  • FlavioFlavio
    Posts: 893Industry, SUPPORTER
    Ciao imaginator,
    mandami il tuo progetto da qui: http://helpdesk.dirac.se/index.php?pg=request

    :) Flavio
    Warning: I miei posts possono essere di parte anche se in buona fede, io lavoro per Dirac Research :-)
  • imaginatorimaginator
    Posts: 1,289Member
    Flavio said:

    Ciao imaginator,
    mandami il tuo progetto da qui: http://helpdesk.dirac.se/index.php?pg=request

    :) Flavio



    Ti ho girato l'ultimo progetto.  :)
  • FlavioFlavio
    Posts: 893Industry, SUPPORTER

    Flavio said:

    Ciao imaginator,
    mandami il tuo progetto da qui: http://helpdesk.dirac.se/index.php?pg=request

    :) Flavio



    Ti ho girato l'ultimo progetto.  :)


    Non l'ho visto...
    Warning: I miei posts possono essere di parte anche se in buona fede, io lavoro per Dirac Research :-)
  • imaginatorimaginator
    Posts: 1,289Member
    L'ho caricato ieri sul link che mi hai mandato
  • imaginatorimaginator
    Posts: 1,289Member
    @flavio ti ho scritto nella tua mbox.
    Ciao