Arriva la nuova piattaforma: inventiamo insieme un gioco tutto nuovo.
Consiglio cavo per dac
  • WebbyWebby
    Posts: 195Member
    Ciao a tutti :)

    vorrei chiedervi un consiglio per un cavo usb -> mini usb, per il mio Zodiac Antelope... 
    se non ci sono grandi differenze vorrei stare attorno ai 50 euro... se ci sono differenze fatemi sapere ;)

    grazie e buon fine settimana!
    Post edited by cactus_atomo at 2017-02-26 13:59:58
  • FabioSabbatiniFabioSabbatini
    Posts: 972Member
    ...forse non è la sezione giusta,

    cmq vai tranquillo, differenze non ce ne sono,
    Buona domenica anche a te!
    Sabbath
  • BazzaBazza
    Posts: 2,455Member
    Va benissimo un normale cavo per caricare lo smartphone.
    Sa' dì dan'da ?
    Tu ma' a di' indò ...
  • Rossano.MarcheRossano.Marche
    Posts: 5,334Member
    Sposta in sezione fine tuning.
    Avrai tanti consigli
    Sottoscritto e consorte.(ex gosten84)
  • WebbyWebby
    Posts: 195Member
    Ok, pardon per la sezione... chiedo ai moderatori di spostare il thread, grazie :)
  • MAXXIMAXXI
    Posts: 19,484Member

    ...forse non è la sezione giusta,

    cmq vai tranquillo, differenze non ce ne sono,
    Buona domenica anche a te!






    Assolutamente d'accordo ;)
  • ciccovecchiociccovecchio
    Posts: 86Member
    invece le differenze ci sono, eccome.

    Tuttavia ciò non vuol dire che non 50 euro non si possano trovare ottimi prodotti.

    Nel mio dac Ps Audio, un mio amico si è presentato l'altro ieri con quattro cavi usb, dai prezzi che andavano dalle 30 euro fino alle 350.

    Il risultato migliore lo ha dato quello più costoso, però anche gli altri avevano tanto da dire.

    Io l'equilibrio l'ho trovato con questo qua, il primo a sinistra, il top di gamma di questa azienda che a quanto pare fa cose egregie nel trasporto digitale. Non va come il cavo bello da 350 euro, ma per ora...

    image
  • newtonnewton
    Posts: 747Member
    Ci sono differenze che il tuo dac dovrebbe essere in grado di farti apprezzare. Se hai occasione, visto che la porta micro usb è un po' fuori standard audio, fai delle prove con le tue orecchie e valuta. 
  • MAXXIMAXXI
    Posts: 19,484Member
    Belli i colori.....
  • newtonnewton
    Posts: 747Member
    Se almeno quelli li distingui è già un inizio.
  • goodmaxgoodmax
    Posts: 34,412Member
    MAXXI said:

    Belli i colori.....



    Quello verde suona un po' freddo
  • MAXXIMAXXI
    Posts: 19,484Member
    newton said:

    Se almeno quelli li distingui è già un inizio.






    Nessuna paura , gli 0 e gli 1 non hanno colore.....e l'abito non fa il monaco. Semplice noh ?
  • WebbyWebby
    Posts: 195Member
    Grazie delle risposte!

    Non so, sono indeciso... il Neo Oyaide top costa 120 euro... il Class A 60...

    Altrimenti ci sarebbero il Lindy e il Wireworld Chroma... 

    vanno tutti bene per usb -> mini usb, giusto?
    Su quale clicco? 
    :)
  • FabioSabbatiniFabioSabbatini
    Posts: 972Member
    Lindy e wireworld vanno benissimo...io uso un wireworld. È rosso, quindi il suono ha un po' di calore in più.... :-$
    Sabbath
  • FabioSabbatiniFabioSabbatini
    Posts: 972Member
    Aspetta....il wireworld lo usavo fino a qualche settimana fa...adesso ne uso uno più corto...è blu, un kimber economico (comunque costa uno sproposito...80€)....il suono ha virato un po' sul freddino, ovviamente
    Sabbath
  • BazzaBazza
    Posts: 2,455Member
    Sinceramente e senza polemica qualcuno potrebbe spiegarmi le differebze su un cavo che trasmette solo dati digitali ??
    Perche allora in informatica non si usano cavi hi end ??
    Sa' dì dan'da ?
    Tu ma' a di' indò ...
  • MAXXIMAXXI
    Posts: 19,484Member
    Sono le stesse argomentazioni che si fanno anche sui cavi di alimentazione.....solo un po' di ampere ( mica tanti eh....) trasmessi a 50 hz .
  • newtonnewton
    Posts: 747Member
    Se hai bisogno di un cavo USB A - micro USB  stai attento a cosa compri perché lo standard audio non è il micro ma il B. 
  • FabioSabbatiniFabioSabbatini
    Posts: 972Member
    Bazza said:

    Sinceramente e senza polemica qualcuno potrebbe spiegarmi le differebze su un cavo che trasmette solo dati digitali ??
    Perche allora in informatica non si usano cavi hi end ??





    senza polemica, ma con un pizzico di ironia:

    Se funzionano correttamente nessuna differenza, almeno non nel cerchio dell'apparire

    In informatica (non sorprendentemente) guardano alle specifiche e alle certificazioni, in hiend a volte si guarda al di là del cerchio dell'apparire
    Sabbath
  • emaspacemaspac
    Posts: 4,802Member
    eh certo, perchè nel cavo digitale passano gli 0 e gli 1, mica i voltaggi...

    non parlate di cose che non sapete.
    gli 0 e gli 1 in un cavo "digitale" sono delle soglie di voltaggio, soggette a errori come qualsiasi altra soglia.

    ora, ci sono 4 tipi di trasferimento IN e OUT nel protocollo USB: BulkIsochronousInterrupt, e Control.

    tutti i 4 tipi di trasferimenti via USB riportano un CRC (checksum) che indica se si è verificato un errore. 
    in un trasferimento Bulk, il ricevitore dei dati deve verificare il CRC: se il CRC è corretto allora il trasferimento viene riconosciuto valido, e il dato si presume che sia stato inviato privo di errori; se il CRC non è corretto, il trasferimento non è riconosciuto valido e verrà ritentato. il Bulk non è time-critical.

    i trasferimenti Isochronous invece sono usati per trasferire i dati in tempo reale tra un host (un computer) e i vari dispositivi (i DAC): quando un end-point di tipo Isochronous è istituito dall'host, allora l'host assegna una specifica quantità di larghezza di banda per quell'end-point Isochronous , e così si instaura un trasferimento periodico e regolare su tale canale di comunicazione. ad esempio, l'host può inviare in uscita 1kbyte di dati ogni 75us al dispositivo. dal momento che un quantità fissa e limitata di larghezza di banda è stata assegnata a priori, non c'è né tempo né modo per inviare nuovamente i dati se qualcosa va storto. anche in questo caso i dati hanno un CRC, come al solito, ma se il ricevente rileva un errore, non esiste alcun meccanismo di ritrasmissione.

    tralascio gli altri due tipi, che ci interessano relativamente.

    adesso, indovinate di che tipo è il flusso audio via USB?

    image





    Post edited by emaspac at 2017-02-28 09:28:07
  • emaspacemaspac
    Posts: 4,802Member
    gli hard-disk, le stampanti, i telefonini, i mouse che collegate via USB utilizzano il Bulk.
    ed ecco perchè funzionano sempre o non funzionano mai.
  • emaspacemaspac
    Posts: 4,802Member
    quando parlate di liquida, ricordatevi sempre di non pensare al computer come infallibile.
    il PC è infallibile perchè se sbaglia... recupera. ci sono i vari protocolli che glielo permettono.
    ma se inserite la parola magica "real time", non può recuperare.
    l'audio è ovviamente real time, perchè tra l'invio e la riproduzione di un pacchetto audio e del successivo devono idealmente trascorrere 0us di tempo.
  • BazzaBazza
    Posts: 2,455Member
    emaspac said:

    quando parlate di liquida, ricordatevi sempre di non pensare al computer come infallibile.

    il PC è infallibile perchè se sbaglia... recupera. ci sono i vari protocolli che glielo permettono.
    ma se inserite la parola magica "real time", non può recuperare.
    l'audio è ovviamente real time, perchè tra l'invio e la riproduzione di un pacchetto audio e del successivo devono idealmente trascorrere 0us di tempo.


    Chiaro.
    Il punto è se sono errori udibili.
    Sa' dì dan'da ?
    Tu ma' a di' indò ...
  • newtonnewton
    Posts: 747Member
    Ovvio che ci sono. Basta provare per rendersene conto personalmente.
    Ovviamente il campo è complesso, ci sono molti fattori in gioco e non su tutte le configurazioni potremmo avere le stesse differenze. Su impianti modesti è inutile strafare coi cavi, ci vuole buon senso.
  • goldeyegoldeye
    Posts: 5,532Member
    newton said:

    Ovvio che ci sono. Basta provare per rendersene conto personalmente.

    Ovviamente il campo è complesso, ci sono molti fattori in gioco e non su tutte le configurazioni potremmo avere le stesse differenze. Su impianti modesti è inutile strafare coi cavi, ci vuole buon senso.
    Quoto...inutile spendere in un cavo la medesima cifra o quasi del componente da collegare.

  • Fabio CottatellucciFabio Cottatellucci
    Posts: 21,740Member
    emaspac said:

    quando parlate di liquida, ricordatevi sempre di non pensare al computer come infallibile.

    il PC è infallibile perchè se sbaglia... recupera. ci sono i vari protocolli che glielo permettono.
    ma se inserite la parola magica "real time", non può recuperare.
    l'audio è ovviamente real time, perchè tra l'invio e la riproduzione di un pacchetto audio e del successivo devono idealmente trascorrere 0us di tempo.




    Sai emaspac, francamente non sono d'accordo con te su questa spiegazione, per il semplice motivo che chiunque abbia un lettore integrato o un DAC con rilevazione degli errori tramite spia, non ha visto la spia accendersi quasi mai (e questo ce lo hanno raccontato sul forum), diciamo tre-quattro volte su un intero CD.

    Lo stesso fu fatto con software che analizzavano il trasferimento, credo tre anni fa.

    In questi casi, il mio dubbio piuttosto è se le differenze siano causate dai protocolli più recenti che "si sganciano" se il cavo non è moto buono (ma parliamo di lunghezze modeste), o se la gestione delle masse possa ingenerare delle differenze nel dominio analogico della macchina che converte.

    Quando il saggio indica la luna, l’audiofilo gli morde il dito.
  • emaspacemaspac
    Posts: 4,802Member
    non capisco cosa la spia segnalerebbe. 
    un bit che da 0 è diventato 1 e che, quindi, il pacchetto non ha superato il CRC e andrebbe rinviato?

    non conosco DAC in grado di farlo, ma non li conosco nemmeno tutti.

    per farlo dovrebbero avere quantomeno un firmware che controlli il CRC, quindi una piccola CPU per fare il calcolo e verificare se è corretto.

    diverso il caso se in un ciclo di clock salta un pacchetto. quello è evidenziabile.
    Post edited by emaspac at 2017-02-28 12:06:21
  • WebbyWebby
    Posts: 195Member
    emaspac said:

    quando parlate di liquida, ricordatevi sempre di non pensare al computer come infallibile.

    il PC è infallibile perchè se sbaglia... recupera. ci sono i vari protocolli che glielo permettono.
    ma se inserite la parola magica "real time", non può recuperare.
    l'audio è ovviamente real time, perchè tra l'invio e la riproduzione di un pacchetto audio e del successivo devono idealmente trascorrere 0us di tempo.


    Grazie emaspac se riuscito a chiarirmi le cose ;)

    Il mio impianto, penso di poterlo mettere nella fascia medio alta, nella fascia "umana" :)

    Se potessi migliorare qualche aspetto, sceglierei la separazione degli strumenti e togliere un po' di velo dal suono... che sono comunque, secondo me già buoni... con quale procedo? 
  • newtonnewton
    Posts: 747Member
    guarda io ne ho avuti diversi...il Wireworld rosso è un buon cavo sui 100 euro,  Audioquest carbon va bene, il cardas è ancora meglio su prezzi decenti, Oyaide5s molto buono...salendo c'è di tutto.
    Compra qualcosa di usato se trovi e/o di rivendibile
    Attento alle terminazioni, ripeto, se hai la micro usb e non la usb B il campo della tua scelta si restringe di molto.
  • FabioSabbatiniFabioSabbatini
    Posts: 972Member
    Webby said:

    emaspac said:

    quando parlate di liquida, ricordatevi sempre di non pensare al computer come infallibile.

    il PC è infallibile perchè se sbaglia... recupera. ci sono i vari protocolli che glielo permettono.
    ma se inserite la parola magica "real time", non può recuperare.
    l'audio è ovviamente real time, perchè tra l'invio e la riproduzione di un pacchetto audio e del successivo devono idealmente trascorrere 0us di tempo.


    Grazie emaspac se riuscito a chiarirmi le cose ;)


    Il modo migliore per ottenere quei miglioramenti non è quello di usare soldi in cose che non faranno alcuna differenza significativa. Come i cavi sub.

    Post edited by FabioSabbatini at 2017-02-28 13:48:20
    Sabbath
  • emaspacemaspac
    Posts: 4,802Member
    Webby said:

    emaspac said:

    quando parlate di liquida, ricordatevi sempre di non pensare al computer come infallibile.

    il PC è infallibile perchè se sbaglia... recupera. ci sono i vari protocolli che glielo permettono.
    ma se inserite la parola magica "real time", non può recuperare.
    l'audio è ovviamente real time, perchè tra l'invio e la riproduzione di un pacchetto audio e del successivo devono idealmente trascorrere 0us di tempo.


    Grazie emaspac se riuscito a chiarirmi le cose ;)

    Il mio impianto, penso di poterlo mettere nella fascia medio alta, nella fascia "umana" :)

    Se potessi migliorare qualche aspetto, sceglierei la separazione degli strumenti e togliere un po' di velo dal suono... che sono comunque, secondo me già buoni... con quale procedo? 


    il cavo USB più costoso è valido ma è l'ultima cosa, a parer mio.
    per mia esperienza non tutti quelli costosi valgono la spesa.
    i vari cavi bisogna comunque provarli, a priori non riesco a dire nulla.