Tannoy serie profile e affini: confronto con serie pro DMT e system. Vostre opinioni.
  • LeopardinoLeopardino
    Posts: 2,198Member
    Buongiorno,

    possiedo una coppia di Tannoy pro DMT 10 con concentrico da 25cm e mi piacciono anche se le dimensioni non sono "pratiche" per il mio ambiente: si tratta di un grosso bookshelf.

    Ho trovato delle Tannoy profile 636 che prevedono in una pratica "torretta" un concentrico da 16cm in aggiunta ad un woofer di pari diametro. Tutto in cassa chiusa.

    Aggiungo che il mio ambiente è di 13-14mq non dedicato e con i diffusori in prossimità degli angoli per esigenze logistiche. L'ambiente però non è spoglio e neanche troppo riflettente.

    Amplificazione e lettore cd  top di gamma Harman Kardon anni '90.

    Il suono in generale è discretamente controllato in basso e sopratutto dinamico e potente. Più dettagliato che morbido. 
    Pecca però un pò di definizione su tutte le gamme a causa dell'ambiente sicuramente e della posizione obbligata delle casse.

    L'unica soluzione con le DMT sarebbe appenderle al soffitto o fissarle comunque più in alto a parete per poi inclinarle così come ho visto in certi studi di registrazione.

    Con i diffusori attuali gli spostamenti sono limitati mentre con delle torri potrei far meglio. Ma e questo è un grosso "MA" ..,non vorrei perdermi un medio/basso di questo livello generosamente elargito da un woofer da 25 in doppio reflex inserito in un cabinet bruttino ma costruito con i controca**i!;)

    La cassa chiusa delle profile mi mette altri dubbi.

    Inoltre anche l'impostazione generale delle profile 636 dovrebbe riprendere quella un pò monitor che piace a me.  Lo fanno?


    Vorrei sapere se qualcuno ha potuto ascoltare le profile ma anche affini (le Revolution?) e come le considera in confronto ai monitor di derivazione professionale, classici Tannoy come le DMT ma anche system con concentrici grandini.

    Grazie,

    Saluti,
    Francesco


  • MKT
    Posts: 2,313Member
    Non son buone le Tannoy DMT 10 e suonano in modo orripilante. Se vuoi mi sacrifico io giusto x ritirartele senza farti pagare alcuna spesa di rottamazione e magari poi le regalo al rigattiere sottocasa... ;) ;) ;)

    (battute a parte tieniti strettissime quel capolavoro di Tannoy!)
  • LeopardinoLeopardino
    Posts: 2,198Member
    Ciao,

    infatti mi piacciono molto (ormai le ho da anni) e cerco sempre di autoconvincermi :-? che dovrei cambiarle perchè nel mio ambiente ci stanno "a pelo" ma, memore di esperienze precedenti con diffusori più piccoli anche Tannoy,  ho timore di ritrovarmi un suono piccolo piccolo , comunque solo timido ricordo di questo marchio.

    Ho ascoltato anche delle Tannoy Arden, di ben altra  fattura con il 15" a casa di un amico e debbo dirti che tornando alle mie più moderne DMT 10II (seconda serie, evoluzione della prima, più difficile da pescare nell'usato), pur calcolando le ovvie differenze di impostazione sonora e ambiente, mi sono ritrovato quel carattere sonoro fatto di immanenza e dettaglio monitor. Un suono con le "palle"B-)

    Provai qualche anno fa delle Tannoy Revolution non dc e delle system 6A oltre che le DMT 8. Buoni diffusori, specie gli ultimi ma dal DC 10" posso dire che mi è cambiato TUTTO!:O:>

    Non conosco la serie "profile" e mi intrigavano per la loro comodità di posizionamento...per questo chiedo pareri qui.

    Se non fosse per l'ambiente, dubbi non ne avrei proprio.

    Francesco


  • bluerayblueray
    Posts: 11,996Member
    Ho avuto le sorelle più grandi le  12 , sono diffusori da  studio ed  hano bisogno di "birra"  per suoanare  bene  poco adatte forse  ad un ascolto "condominiale". Secondo me  l' ideale sarebbe  incassarle  al muro, come ho visto in una foto di uno studio di mastering  in Argentina, in questo caso  la gamma  bassa    "ringrazia".

    image
    Post edited by blueray at 2016-12-04 12:36:22
  • LeopardinoLeopardino
    Posts: 2,198Member
    Confermo che anche le mie "piccole" vogliono corrente...ed infatti uso un HK da 120W su 8 ohm rms per canale e tanti di più in regime dinamico!.
    Visto l'ambiente ridotto e l'ascolto appena ravvicinato avevo provato amplificazioni (anche di questo marchio note per la loro generosità in corrente), meno potenti..ma solo dai 100W in sù hanno cambiato la voce..in meglio su tutti i parametri. Controllo sul medio/basso e limiti dinamici virtualmente assenti.

    La cosa bella e che tutto si riflette anche a basso volume dove molti insistono a dire che bastano pochi watt. Non con le Tannoy più moderne e sicuramente non con le DMT imho!.

    Poi: io non abito in condominio e quindi posso tenere anche volumi altini. Ma anche in condominio, se ben amplificate, possono almeno le DMT10, regalare una ascolto soddisfacente a basso volume. 
    Il "rischio" è di farsi prendere la mano ed alzare il volume vista la bassa distorsioneB-) ;)

    Però credo che le 12" siano altra cosa pur mantenendo lo stesso family sound. Le mie almeno sono specifiche per il nearfield monitoring. A mio avviso il 10" sono "IL" compromesso migliore per entrare in Tannoy e per questo le comprai. 

    Rimane il problema del posizionamento a causa di pareti laterali  vicine. Le ho rialzate portando il centro DC a 1mt buono (quota orecchio) e le ho orientate praticamente come nella foto tua postata.

     Inoltre è risultato importante, prima di ogni altro considerazione, allontanarle abbastanza una dall'altra: anche se finivano vicino gli angoli, inspiegabilmente suonavano meglio. Sono molto direttive e questo aiuta tantissimo anche se mi servirebbe una distanza maggiore dal punto d'ascolto. 

    Una coppia di torri come le "profile" per le loro dimensioni aiuterebbe il posizionamento ma non vorrei trovarmi il suono troppo "sparpagliato" nella stanza e poi io soffro la mancanza di medio/basse di sostanza:-?

    Incassarle a muro non mi è possibile però mi è balzata l'idea di incassarle in una grande libreria a tutta parete. L'idea, che ho visto qui descritta sul forum, è di sfruttare tutta la struttura per assorbire le vibrazioni inserendo materiale assorbente.



  • Ste73
    Posts: 1,821Member

    Confermo che anche le mie "piccole" vogliono corrente...ed infatti uso un HK da 120W su 8 ohm rms per canale e tanti di più in regime dinamico!.

    Visto l'ambiente ridotto e l'ascolto appena ravvicinato avevo provato amplificazioni (anche di questo marchio note per la loro generosità in corrente), meno potenti..ma solo dai 100W in sù hanno cambiato la voce..in meglio su tutti i parametri. Controllo sul medio/basso e limiti dinamici virtualmente assenti.

    La cosa bella e che tutto si riflette anche a basso volume dove molti insistono a dire che bastano pochi watt. Non con le Tannoy più moderne e sicuramente non con le DMT imho!.

    Poi: io non abito in condominio e quindi posso tenere anche volumi altini. Ma anche in condominio, se ben amplificate, possono almeno le DMT10, regalare una ascolto soddisfacente a basso volume. 
    Il "rischio" è di farsi prendere la mano ed alzare il volume vista la bassa distorsioneB-) ;)

    Però credo che le 12" siano altra cosa pur mantenendo lo stesso family sound. Le mie almeno sono specifiche per il nearfield monitoring. A mio avviso il 10" sono "IL" compromesso migliore per entrare in Tannoy e per questo le comprai. 

    Rimane il problema del posizionamento a causa di pareti laterali  vicine. Le ho rialzate portando il centro DC a 1mt buono (quota orecchio) e le ho orientate praticamente come nella foto tua postata.

     Inoltre è risultato importante, prima di ogni altro considerazione, allontanarle abbastanza una dall'altra: anche se finivano vicino gli angoli, inspiegabilmente suonavano meglio. Sono molto direttive e questo aiuta tantissimo anche se mi servirebbe una distanza maggiore dal punto d'ascolto. 

    Una coppia di torri come le "profile" per le loro dimensioni aiuterebbe il posizionamento ma non vorrei trovarmi il suono troppo "sparpagliato" nella stanza e poi io soffro la mancanza di medio/basse di sostanza:-?

    Incassarle a muro non mi è possibile però mi è balzata l'idea di incassarle in una grande libreria a tutta parete. L'idea, che ho visto qui descritta sul forum, è di sfruttare tutta la struttura per assorbire le vibrazioni inserendo materiale assorbente.





    Belle casse per cui sbavavo oltre 20 anni fa...
    Tienile le DMT, se le vendi ti penti prima che risorga il sole al primo ascolto delle "torrette" di qualunque marca...

    Tannoy che suonino di mio gradimento ho trovato solo quelle da pavimento DC10, che non le regalano; non erano leggermente nasali come altri modelli che mi capitò di ascoltare, suono veloce omogeneo e pulito con un bel basso.

    Piuttosto prova a cambiare amplificazione con qualcosa di qualitativamente migliore del pur buono HK, per farle volare...

    ho detto la mia 2c
    Ciao
    Post edited by Ste73 at 2016-12-04 13:02:12
    Stefano
  • LeopardinoLeopardino
    Posts: 2,198Member
    Infatti ho più di un dubbio sulle torrette...,comunque ho guardato adesso le Tannoy DC10 e ho visto che esistono due versioni: A e T.

    La prima ha un solo concentrico e la seconda ha il dc+woofer aggiuntivo di pari diametro.

    La prima, quella più indicata nel mi caso, ha praticamente le stesse dimensioni in larghezza frontale delle mie DMT però è considerevolmente più profonda: circa 44cm..le mie sono 29cm. Ergo le dimensioni non mi aiuterebbero nella disposizione. In aggiunta ha il doppio reflex posteriore!:(

    Comunque non dubito affatto che suonino benissimo e che ovviamente siano più belle delle mie ma non necessariamente costruite meglio: le DMT vantavano cabinet innovativi, molto meglio realizzati delle serie classiche passate.

    Sul rapporto qualità/prezzo: è meglio che mi tengo strette le mie;)

    E' interessante notare che queste DC10 sono altine e portano il concentrico alla stessa altezza che ho previsto per le DMT.  Le serie precedenti risultavano tutte più basse e per me questa attenzione cambia in maniera rilevante il suono.

    L'impostazione sonora che mi hai riferito ricalca perfettamente il mio tipo di ascolto con le DMT. Pari pari.

    Per quanto riguarda il pilotaggio: con il mio HK volano talmente tanto che devi correre a trattenere i coni per non trovarteli in mano:-)) B-)

    L'HK che utilizzo era il top di gamma 6950R che AR descriveva come uno dei pochi integrati (di quel prezzo) in grado di pilotare elettrostatici con disinvoltura. Non costava due lire.

    Per me un eccellente campione nel tenere a freno woofer esigenti di controllo come i miei. Infatti non c'è niente che sbrodoli esageratamente (anche ad alto volume) e tutto tende al chiaro e definito, per quanto possibile,nel mio ambiente. E' vero però che l'ambiente si "mangia" definizione a causa anche del posizionamento.

    Se devo prendere delle Tannoy a torre i frontali si debbono stringere;)

    Ciao


    Post edited by Leopardino at 2016-12-04 15:51:36
  • Coltr@ne
    Posts: 8,414Member
    In angolo vuol dire che sono in terra?
    Quell' ampli è uno spettacolo.
    Certo che in 13 metri quadri.
  • LeopardinoLeopardino
    Posts: 2,198Member
    Ciao,

    NO, non sono assolutamente a terra ma anzi sono ben rialzate: il centro del dc sta ad 1mt buono da terra ed in asse con le mie orecchie da seduto. Piuttosto stanno in prossimità degli angoli viste le dimensioni della stanza...come puoi anche immaginare. 

    Le mie DMT sono progettate per la posizione incassata in studio e quindi una parete la prevedono, diciamo così;) Le pareti laterali credo che siano il maggior problema e forse anche un pò il mobilio (trattasi di camera da letto).

    E' vero che i mq sono quelli che sono ma ti posso assicurare che non suonano male come si potrebbe pensare: la risposta in frequenza è comunque limitata dal cabinet e il pannello largo controlla tutte le frequenze fino a circa 300HZ,  i reflex sono anteriori. Sopratutto come già detto, vogliono una parete dietro vicina.  Sono anche discretamente direttive.

    All'ascolto, a volumi sostenuti e grazie anche all'amplificatore (veramente un campione), non si verificano sbrodolamenti in bassa frequenza disastrosi ed il suono cerca di mantenere la sua definizione nei limiti ambientali. 
    Non sono pazzo: l'ascolto è molto diverso da una classica minicassa anche di casa Tannoy come ho avuto modo di verificare. Quella immagine così dislocata dai diffusori   più piccoli e gestibili nel mio ambiente sostituiva quasi tutto il corpo in gamma bassa. Per me, decisamente No. 

    Le torri invece mi intrigano di più ma avrei bisogno di altri pareri..

    Nelle mio ambiente lamento a volte la mancanza di una immagine stabile che sento diversa da disco a disco e anche la definizione in parte è persa in ambiente. 

    Ho pensato anche di aumentare la distanza dalle DMT posizionandole appese in alto ma chissà..


    Per completezza di informazioni indico il resta della catena:

    lettore cd Harman Kardon HD7625 collegato con vecchio cavo Monster cable interlink 500

    cavi di potenza autocostruiti in biwiring: TnT ffrc  per la gamma medio/alta e TnT Star per quella medio/bassa. 

    cavi di alimentazione delle singole elettroniche collegati direttamente alla presa principale.

    Francesco


    Post edited by Leopardino at 2016-12-04 23:55:30