Sondaggio: DAC McIntosh (interni e/o esterni) e musica liquida.
  • vignotravignotra
    Posts: 11,224Moderator, Redazione
    Buongiorno.
    La domanda del giorno è: cosa utilizzate nel vostro setup per l'ascolto della liquida?
    Ovviamente inizio io così vi do una linea guida:

    Dac interno dell'MCD1100
    Pc Asus Notebook I7 con 8GB di Ram
    Player Jriver21
    controllo via tablet Asus Android con Jremote
    HD esterno autoalimentato da 4TB (pieno per due terzi)

    Grazie.
    Vincenzo. La musica è il ruggito dell'anima
    Audiofili Pugliesi: https://www.facebook.com/groups/112768042156352/
  • mauri71mauri71
    Posts: 489Member
    buongiorno.

    per la musica liquida in streaming utilizzo:

    player di rete mcintosh media bridge mb  100
    piattaforma tidal
    controllo remoto ipad mini 3 funzione air play

    per la musica liquida in generale utilizzo

    pc mac book air con 8 GB DDR3 a 1600 Mh
    player jriver 21
    controllo remoto ipad mini 3 funzione iteleport
    dac interno ma 8000

    invece per la musica dsd utilizzo 

    dac dsd resonessence labs mirus
    supporto schede di memoria sd 


    buona giornata
     









  • ceccusceccus
    Posts: 2,003Member
    Salve,

    Setup principale :

    Dac D100
    Barebone PC assemblato da me con scheda madre Gigabyte con sopra I5 , 8GB Ram , SSD 256GB , Win 7 Pro + HDD esterno 500GB per il backup (di prossima sostituzione con NAS)
    Player Jriver 21
    Banalissimo cavo USB da 1.5 mt
    Tastiera Wireless 
    Monitor 23'' (di prossima sostituzione con TV 32'')

    Setup Secondario

    PC portatile Lenovo con I5 , 4GB Ram , 500GB Hdd , Windows 10
    Dac Teac UD 501
    Banalissimo cavo USB 2mt
    Player Jriver 21 alternato a Foobar 1.3.9
    Ampli cuffia Little Dot MKII
    Cuffia Audio Technica ATW-1000


    Ciao !!
  • gp57gp57
    Posts: 541Member
    direi che è tutto in firma, salvo lo stock in HDD da 1Tb da 2,5 autoalimentato.
    Unico commento: l'X-Sabre (con quattro 9018s on board) è sublime...  
    ;)
    Giampiero
    setup: Michell Gyro SE + SME 3009 S2i + Benz Micro Glider SL + step up Glanz - Macbook pro 15' retina + Audirvana plus - Matrix X-Sabre - McIntosh MA7000 - Triangle Magellan Cello SW2 - Sennheiser HD650 - Shiit Magni - cavi alimentazione e segnale De Antoni alluminio, phono VDH MCD502 hybrid, digitali Lindy, potenza Supra Quadrax bw.
  • ceccusceccus
    Posts: 2,003Member
    Salve,
    Una domanda : quanti di noi hanno installato plugin per verificare il "dynamic range" di ciò che ascoltiamo ?
    E quanti utilizzano curve differenti rispetto alla "flat" ?

    Ciao !!
    Post edited by ceccus at 2015-12-20 11:40:28
  • mediomedio
    Posts: 3,050Member
    Per adesso sono organizzato così:

    hardware: Mac mini (late 2009)
    files player: JRiver19
    controllo: JRemote su iPad2
    storage: HDD WD MyBook Studio 2TB (collegato via FireWire)
    streaming: Amarra for Tidal (HiFi subscription)
    dac: Oppo BDP-105D (collegato via USB)

    ma sto pensando ad un DAC stand alone, in pole c'è sicuramente il D100 che ho già avuto e apprezzato, ma sarei tentato anche da altri nomi...... 

    Post edited by medio at 2015-12-20 22:10:42
    Wilson The Circle>ACT0.5>Benz Glider>PP1 - Marantz DV7007 - AURALiC AriesMini - Wadia Intuition - Totem Hawk
  • Member_0040Member_0040
    Posts: 1,229Member
    McIntosh D100
    MacBook Pro 15" con display Retina
    Lacie HD esterno da 2gb
    Audirvana Plus integrato in iTunes
    Apple Remote da iPad o iPhone

    Non scarico files da internet, rippo semplicemente i miei cd in formato aiff su mac classificandoli, ordinandoli e rinaminadoli meticolosamente. Le copertine dei dischi sono scannerizzate alla massima risoluzione, editate con Photoshop ed infine importate su iTunes.
  • blitosblitos
    Posts: 1,448Member
    Mcintosh Ma 8000
    Nuc Intel con hd ssd interno e hd esterno da 5 tera 
    Jriver 2.1 
    Imac + jriver 
    Dac magic plus moddato Aurion 
    Work in progress 


    Paolo
  • VinceNeilVinceNeil
    Posts: 286Member
    Dac d100 con htpc origen ae 16v e10v
    I tunes con app mac
    Cd rippati
    Spotify premium
    Monitor tv sony 65pollici
    Xboxone con varie app per musica un streaming
    Hd esterno con per backup 4tb
    Smartphone asus zenfone 6 come controller e
    per mp3 320kbps in Bluetooth aptx verso l'htpc
    Andrea.
    Mcintosh mcd550,Mcintosh c48,Mcintosh mc302,monitor audio gx300, Furutech evolution power and speakers , Furutech line flux signal
  • PietroPDPPietroPDP
    Posts: 10,816Member
    A scelta Dac dell' integrato MC 5200 o Dac del lettore MC550, pure troppo per quanto liquida ascolto ;) ...
    Pietro De Palma - San Cesareo (Roma) Gli anni passano, le orecchie migliorano.
    Molti sono convinti di essere più furbi degli altri, ma non si rendono conto che gli altri non sono fessi ...
  • cfrancescocfrancesco
    Posts: 6Member
    Mcintosh 6700 con dac integrato in taverna , macmini in studio , tutto collegato con extender usb (via lan) , nas Qnap e casse b&W pm1 collegati con cavi di potenza Nordost Flat 2.
    Utilizzo Audirvana per i file flac e sacd iso , Tidal per la musica via steaming.
    Tutto controllato con remote di Audirvana e uvnc dal tablet.

    Francesco



  • MonisiMonisi
    Posts: 923Member
    Avendo "salutato" il C50 con il suo DAC, mi stavo chiedendo se nel frattempo avrei potuto utilizzare il dac dell'Oppo 105.
    Appena possibile mi metto a studiare... ;)
    Roberto
  • paguropaguro
    Posts: 482Member
    Dac interno al C2500+275vi, precedentemente D100+275vi
    MacBook Pro 15" con HD SSD da 1T
    (In futuro Mac mini dedicato)
    Amarra e Audirvana plus integrati in iTunes
    Apple Remote app
    Anonimo cavo USB

    Aggiungo : tutta la libreria in formato ALAC
    Post edited by paguro at 2015-12-24 10:24:07
  • Member_0041Member_0041
    Posts: 305Member
    Dac del C50, Apple Air, cavo usb wireworld, Jriver e Jremote.
    Buon Natale a tutti
    Post edited by Member_0041 at 2015-12-24 12:34:35
  • mediomedio
    Posts: 3,050Member
    Monisi said:

    Avendo "salutato" il C50 con il suo DAC, mi stavo chiedendo se nel frattempo avrei potuto utilizzare il dac dell'Oppo 105.
    Appena possibile mi metto a studiare... ;)



    certo, come no!
    Wilson The Circle>ACT0.5>Benz Glider>PP1 - Marantz DV7007 - AURALiC AriesMini - Wadia Intuition - Totem Hawk
  • christmaschristmas
    Posts: 171Member
    DAC: MCD1100
    Cavo: AudioQuest USB Diamond
    Hardware: Mac Mini (late 2012)
    Player: Audirvana+
    Controllo: Audirvana Remote
    Storage: QNAP TS-470 PRO

  • mordomordo
    Posts: 907Member
    Dac : NoDac DSD
    Player HqPlayer in configurazione NAD 
    Due pc ottimizzati via software ed hardware 
    Nas + HHD esterni

  • mediomedio
    Posts: 3,050Member
    medio said:

    Per adesso sono organizzato così:


    hardware: Mac mini (late 2009)
    files player: JRiver19
    controllo: JRemote su iPad2
    storage: HDD WD MyBook Studio 2TB (collegato via FireWire)
    streaming: Amarra for Tidal (HiFi subscription)
    dac: Oppo BDP-105D (collegato via USB)

    ma sto pensando ad un DAC stand alone, in pole c'è sicuramente il D100 che ho già avuto e apprezzato, ma sarei tentato anche da altri nomi...... 






    Alla fine ho riacquistato anche un bel D100....... Poi mi sono convertito a Roon (l'integrazione tra libreria e Tidal è spettacolare) e aspetto con ansia l'implementazione dell'alta risoluzione MQA su Tidal per chiudere il cerchio...
    Ciao!!
    Wilson The Circle>ACT0.5>Benz Glider>PP1 - Marantz DV7007 - AURALiC AriesMini - Wadia Intuition - Totem Hawk
  • madmaxmadmax
    Posts: 3,794Member
    Nel mio impianto ho un Pioneer U-05 preso su richiesta di mio figlio ma ora comincia a piacermi l'ascolto e la potenzialità di piattaforme tipo tidal ...comincio a pensare ad un bel D100  B-) ;)
  • andrea13andrea13
    Posts: 61Member
    Buona pomeriggio a tutti.

    Ecco la mia configurazione:

    mac-mini (fine2014)
    Audirvana+ con relativa app per sistemi iOS
    Dac Asus Xonar essence one "abarthizzato"
  • Fortunato59Fortunato59
    Posts: 20Member
    Ciao a tutti ecco mia config:

    1. Mac mini late 2012 con player JRiver21 collegato con cavo Audioquest usb al Dac Pre Mcintosh C50
    2. Logitech Squeezebox Touch da usb a spdif con M2tech Hiface2 con cavo Van Den Hul 75ohm al Dac Mcintosh Mcd500


    Fortunato.
    Equipment: Finali Mcintosh Mc452 e Mc2155, Sacd Mcd500, Giradischi Mt5, Pre C50, Speakers B&W 804 D3 in arrivo, Musica Liquida con player Logitech Squeezebox Touch con M2tech Hiface2 e mac mini
  • maxmax61maxmax61
    Posts: 317Member
    io per la liquida che trovo anche registrazioni stupende in tutti i formati dalla valanga di siti che la propongono, di base uso il cocktail audio x30  per quello che offre  e per il prezzo non esorbitante collegato in digitale al dac del mac c50 che mi sono informato è un burr brown come quello che monta il bheringher da 180 euro e anche l'x 30 usa quello ,tanto vale.,,ora si trovano quei tipi di server audio magnifici,..poi ho un mac pro 15 retina con 16 giga di ram e ssd co installato AUDIRVANA che mi trovo benissimo collegato sempre ,tramite usb al dac del mc c50,comunque,scusate vado un pò fuori ot ,sono rimasto deluso dai Mcintosh che erano il mio sogno il finale 402 l'ho dovuto sostituire con un BAT ,con il Mac le mie Elac 509 non avevano bassi, col bat ho dovuto spegnere il sub i pre,avevo preso nuovo un 220 valvolare dopo un mese rotto me lo aggiustano e dopo un altro mese ancora rotto allora mi hanno fatto un buon prezzo per il c50 pre da 11000' euro che adopera un semplice dac del Bherigher....mha!!!! anche sfido chiunque acapirwe la differenza tra un dac e un altro nella fascia prezzo media, chiare che se andiamo su un dac da 10000 euro un piccola differenza c'è,lo stesso vale per i cavi o prendi un cavo da almeno 1500 euro oppure un semplice cavo da 100 euro fà lo stesso
  • ceccusceccus
    Posts: 2,003Member
    Salve,
    Lo ridico, poi non lo dico più ... :D
    Cosa si intende per DAC ? Tutto l' insieme o solo il chip ?
    Perchè , chi fa il suono, non è solo il chip, anzi ... in primiss sono le alimentazioni (analogiche/digitali)  e poi lo stadio di uscita analogico, poi, infine, il chip. Questo secondo me e secondo le mie esperienze.
    Poi per quell' altro discorso, senza misure, secondo me , inutile parlarne. 

    Ciao !!
  • zagor333zagor333
    Posts: 4,427Member
    @maxmax61: la sola differenza di prezzo non porta automaticamente a migliorare la qualità di ascolto. soprattutto con i cavi poi, quando un appassionato ha acquistato un cavo da 1500 euro, è difficile che non senta differenze.
    Ciao
    Roberto
    "Più veloci di aquile i miei sogni attraversano il mare."
    McIntosch MCD500, MBL Corona C51, Fisher&Fisher SN370
  • zagor333zagor333
    Posts: 4,427Member
    Rileggendo il tuo post mi son reso conto che forse la pensiamo allo stesso modo...
    Roberto
    "Più veloci di aquile i miei sogni attraversano il mare."
    McIntosch MCD500, MBL Corona C51, Fisher&Fisher SN370
  • mediomedio
    Posts: 3,050Member
    ceccus said:

    Salve,

    Lo ridico, poi non lo dico più ... :D
    Cosa si intende per DAC ? Tutto l' insieme o solo il chip ?
    Perchè , chi fa il suono, non è solo il chip, anzi ... in primiss sono le alimentazioni (analogiche/digitali)  e poi lo stadio di uscita analogico, poi, infine, il chip. Questo secondo me e secondo le mie esperienze.
    Poi per quell' altro discorso, senza misure, secondo me , inutile parlarne. 

    Ciao !!





    Assolutamente d'accordo..... La differenza la fa "solo" lo stadio analogico di uscita e le alimentazioni... Tutto il resto è "trascurabile"....
    Anche gli osannati Sabre ormai sono inseriti in DAC di costo ridicolo,,,,, a volte a riascoltare dei DAC top di gamma di 10 o più anni fa ancora venire la pela d'oca (prendete un Beard e provate a collegarlo al pc "castrando" la risoluzione a soli 16/44.1 poi ditemi cosa sentite.......)
    Ciao
    Wilson The Circle>ACT0.5>Benz Glider>PP1 - Marantz DV7007 - AURALiC AriesMini - Wadia Intuition - Totem Hawk
  • ceccusceccus
    Posts: 2,003Member
    Salve,
    Perfettamente d'accordo ... prendete, per esempio, un Wadia X32 o X64 , ascoltateli in formato red book e poi ditemi ...

    Ciao !!
  • gp57gp57
    Posts: 541Member
    avete assolutamente ragione...
    Prendete una Ferrari e lanciatela in autostrada in prima e vedrete che non c'è poi tanta differenza con una Ritmo...

    =))
    Giampiero
    setup: Michell Gyro SE + SME 3009 S2i + Benz Micro Glider SL + step up Glanz - Macbook pro 15' retina + Audirvana plus - Matrix X-Sabre - McIntosh MA7000 - Triangle Magellan Cello SW2 - Sennheiser HD650 - Shiit Magni - cavi alimentazione e segnale De Antoni alluminio, phono VDH MCD502 hybrid, digitali Lindy, potenza Supra Quadrax bw.
  • gp57gp57
    Posts: 541Member
    scusate la battuta, non ho resistito :)
    ma seriamente:
    d'accordo sul fatto che qualità di stadi di alimentazione e uscita sono fondamentali, ma non venitemi a raccontare che i dac sono tutti uguali e non contino niente... perché non è vero. Come non è vero che vent'anni di tecnologia non abbiano portato significative migliorie... molto più nelle componentistiche di origine informatica che non su tutti gli altri componenti della catena hiend.
    Non si può giudicare un dac attuale parlando solo di "red-book" considerando che sono progettati per dare il meglio proprio su alta risoluzione e DSD.
    (mi scuso per l'OT)
    Post edited by gp57 at 2016-03-07 14:59:18
    Giampiero
    setup: Michell Gyro SE + SME 3009 S2i + Benz Micro Glider SL + step up Glanz - Macbook pro 15' retina + Audirvana plus - Matrix X-Sabre - McIntosh MA7000 - Triangle Magellan Cello SW2 - Sennheiser HD650 - Shiit Magni - cavi alimentazione e segnale De Antoni alluminio, phono VDH MCD502 hybrid, digitali Lindy, potenza Supra Quadrax bw.
  • ceccusceccus
    Posts: 2,003Member
    Salve,
    Mettiamoci d'accordo sul termine DAC ... se si intende il Chip , ebbene, questi sono assolutamente uguali sia nelle realizzazioni da poche centinaia di euro, sia un quelle da qualche decina di migliaia di euro. Ovviamente a parità di marca/sigla di chip utilizzato.
    Se si parla di macchina intera, allora il discorso cambia, visto che entrano in gioco gli altri parametri su cui tutti , mi sembra, siamo sostanzialmente d'accordo.
    Dal punto di vista prettamente informatico , i "bit" sempre quelli sono e pure il "trattamento" che essi subiscono.
    Poi, varieranno in funzione del formato , DSD piuttosto che "red book" ...
    Sono cambiate le potenze elaborative in gioco e le capacità di inserire all' interno dello stesso wafer di silicio una quantità sempre maggiore di transistor. Questo ha portato a dimensioni sempre più piccole con capacità elaborative sempre più grandi e quindi alla produzione di chip sempre più prestanti dal punto di vista elettrico. (una su tutte la capacità di dissipazione del calore unita alla miniaturizzazione del chip stesso)
    Di contro, sul versante analogico (perchè una conversione, poi deve avvenire afficnhè nelle nostre catene audio si senta qualcosa) , a mio avviso, non si sono fatti dei veri passi in avanti e, secondo me, apparecchi che montano lo stesso Chip di conversione, suonano poi in maniera differente, è perchè il "contorno" è diverso.
    Daltronde, nel dominio digitale, l' elaborazione che ne deriva , sempre quella è. Se io invio sempre la stessa  sequenza di bit e la elaboro secondo un determinato algoritmo, otterrò sempre lo stesso risultato.
    Nel dominio analogico , non è così e questo lo appuriamo più o meno tutti , tutti i giorni che ascoltiamo i nostri impianti che sono assemblati, in linea teorica, con "n mila" combinazioni diverse. Anche lo stesso impianto, inserito nella stessa stanza , ma con temperature dell' ambiente diverse , suonerà in maniera differente (a volte anche molto)
    Uno stesso software di tipo generico o commerciale, fatto "girare" su computer con caratteristiche differenti, produrrà sempre lo stesso output. (magari con tempistiche differenti, in funzione della potenza elaborativa dell' Hardware utilizzato)
    Questi sono solo esempi che mi portano a dire che occorre sempre differenziare opportunamente il dominio digitale da quello analogico, se si vuole mantenere uno "spirito critico". Il tutto rigorosamente IMHO (specialmente questo ultimo passaggio)

    Ciao !!
    Post edited by ceccus at 2016-03-07 15:18:48
  • gp57gp57
    Posts: 541Member
    ceccus said:

    Salve,
    Mettiamoci d'accordo sul termine DAC ... se si intende il Chip , ebbene, questi sono assolutamente uguali sia nelle realizzazioni da poche centinaia di euro, sia un quelle da qualche decina di migliaia di euro. Ovviamente a parità di marca/sigla di chip utilizzato.
    Se si parla di macchina intera, allora il discorso cambia, visto che entrano in gioco gli altri parametri su cui tutti , mi sembra, siamo sostanzialmente d'accordo.
    Dal punto di vista prettamente informatico , i "bit" sempre quelli sono e pure il "trattamento" che essi subiscono.
    Poi, varieranno in funzione del formato , DSD piuttosto che "red book" ...
    Sono cambiate le potenze elaborative in gioco e le capacità di inserire all' interno dello stesso wafer di silicio una quantità sempre maggiore di transistor. Questo ha portato a dimensioni sempre più piccole con capacità elaborative sempre più grandi e quindi alla produzione di chip sempre più prestanti dal punto di vista elettrico. (una su tutte la capacità di dissipazione del calore unita alla miniaturizzazione del chip stesso)
    Di contro, sul versante analogico (perchè una conversione, poi deve avvenire afficnhè nelle nostre catene audio si senta qualcosa) , a mio avviso, non si sono fatti dei veri passi in avanti e, secondo me, apparecchi che montano lo stesso Chip di conversione, suonano poi in maniera differente, è perchè il "contorno" è diverso.
    Daltronde, nel dominio digitale, l' elaborazione che ne deriva , sempre quella è. Se io invio sempre la stessa  sequenza di bit e la elaboro secondo un determinato algoritmo, otterrò sempre lo stesso risultato.
    Nel dominio analogico , non è così e questo lo appuriamo più o meno tutti , tutti i giorni che ascoltiamo i nostri impianti che sono assemblati, in linea teorica, con "n mila" combinazioni diverse. Anche lo stesso impianto, inserito nella stessa stanza , ma con temperature dell' ambiente diverse , suonerà in maniera differente (a volte anche molto)
    Uno stesso software di tipo generico o commerciale, fatto "girare" su computer con caratteristiche differenti, produrrà sempre lo stesso output. (magari con tempistiche differenti, in funzione della potenza elaborativa dell' Hardware utilizzato)
    Questi sono solo esempi che mi portano a dire che occorre sempre differenziare opportunamente il dominio digitale da quello analogico, se si vuole mantenere uno "spirito critico". Il tutto rigorosamente IMHO (specialmente questo ultimo passaggio)

    Ciao !!



    direi che quello che hai scritto è tanto condivisibile quanto esatto. Sottoscrivo tutto e chiarisco meglio:
    volevo semplicemente dire che ogni "modello di chip" è diverso da un altro. Ad esempio un BB 1704 suonerà in modo diverso da un Sabre 9018s (che addirittura suona diversamente da un 9016) ecc...
    Meglio? Peggio? E' solo questione di gusti, accoppiamenti, setup e, come giustamente dici, ciò che ci sta a monte e a valle, cioè alimentazione e stadi di uscita.
    Contestavo solo alcuni commenti che sembravano lasciare intendere che i chip sono tutti uguali e non contano niente...
    Post edited by gp57 at 2016-03-07 22:40:01
    Giampiero
    setup: Michell Gyro SE + SME 3009 S2i + Benz Micro Glider SL + step up Glanz - Macbook pro 15' retina + Audirvana plus - Matrix X-Sabre - McIntosh MA7000 - Triangle Magellan Cello SW2 - Sennheiser HD650 - Shiit Magni - cavi alimentazione e segnale De Antoni alluminio, phono VDH MCD502 hybrid, digitali Lindy, potenza Supra Quadrax bw.