Gentili Membri, le discussioni sono momentaneamente chiuse per esigenze legate alla migrazione al nuovo sito. Fanno eccezione le discussioni inerenti la migrazione stessa. VI RACCOMANDIAMO DI NON ACCEDERE AL NUOVO SITO DURANTE QUESTE ORE.
B&W CM1 S2 abbinati a un DENON AVR-2310
  • abaruzzo
    Posts: 24Member
    Ciao a tutti,
    sto valutando l'acquisto delle B&W CM1 S2, ad un costo su strada di 750-800€ (usato intorno a 600€). Come ampli ho un sintoamplificatore DENON AVR-2310, acquistato inizialmente in previsione di un impianto votato all'home-theater, ma che di fatto non ho mai costruito. Parlando di una coppia di diffurosi da abbinarci, il mio primo orientamento era PSB Imagine B. Sto valutando un abbinamento un po' meno costoso, giusto per iniziare. Poi si fa a tempo a migliorare. 

    Ho trovato pareri molto discordanti sulla coppia di diffusori in questione. Vi chiedo:
    1. è un abbinamento sensato con quell'ampli, più votato all'home-theater che alla musica stereofonica?
    2. sono davvero così "viziate" le CM1 S2 (ossia necessitano di un pairing con un amplificatore che sia in sintonia con loro, sono iper-sensibili all'acustica ambientale, ecc.), così almeno ho letto in giro. 

    Grazie per le vostre oppinioni.
    andrea


    spostato dal mercatino
    Post edited by BEST-GROOVE at 2015-06-28 14:57:58
  • antonew
    Posts: 6,778Member
    no, perché la morte loro è proprio con un buon ampli HT come il tuo .
  • abaruzzo
    Posts: 24Member
    @antonew Grazie per il commento. Quindi deduco che a tuo avviso il denon 2310 è in grado di pilotarle dignitosamente. Temevo che non erogasse abbastanza potenza per pilotare come si deve una coppia di diffusori con una sensibilità piuttosto bassina (84 dB).
  • maui_76maui_76
    Posts: 7,979Member
    Quoto @antonew e, da ex possessore di CM1 prima serie, aggiungo che secondo me sono uno dei modelli di bookshelf meglio riusciti di sempre, in relazione al prezzo.

    Suono equilibrato e ben amalgamato; il 13 spinge bene e il basso che ne esce è davvero impensabile per diffusori di tali dimensioni.

    Molto buone le voci; ogni tanto sui passaggi più alti, come ad esempio le note di punta del pianoforte, il tweeter inasprisce leggermente e questa credo sia una caratteristica propria del diffusore, dovuta forse alla combinazione di un filtro minimale e di un tweeter in cupola metallica.

    Specifico comunque che questa è un po' la "punta alla matita", o se vogliamo una piccola critica di chi difficilmente si accontenta...

    In sostanza un diffusore che merita plauso.

    Il CM1 non è un diffusore schizzinoso.... ovviamente più corrente c'è e meglio và, soprattutto se l'energia è di buona qualità.... ma si adatta molto bene anche ad elettroniche di livello medio e basso.
    Post edited by maui_76 at 2015-06-28 17:39:49
  • giannifocusgiannifocus
    Posts: 6,833Member
    Mi sa che non le avete mai ascoltate con elettroniche di gran livello. A suonare suonano anche col T AMP ma per farle cantare.
    Hanno bisogno di spazio, tanto e di buoni supporti.
    Quando questa combinazione astrale si crea le loro lodi sono pari alle critiche che le accompagnano da chi non le ha ascoltate come si deve.
    Se cercate un diffusore più semplice guardate oltre.
  • antonew
    Posts: 6,778Member
    Ah però !
  • abaruzzo
    Posts: 24Member
    @maui_76 i tuoi pareri si sposano con quella parte di critica che le considera un ottimo diffusore, se non addirittura le osanna. tuttavia il fatto di sentire comunnque molte critiche mi faceva propendere per l'idea che fosse un diffusore un po' difficile da pilotare o da installare per apprezzare una corretta immagine sonora. Quindi volevo capire se la mia impostazione poteva essere valida (vedi dopo).

    @giannifocus, dici che per farle cantare hanno biosgno di spazio e di buoni supporti. Non ho capito se a tuo avviso il mio ampli è comunque adeguato. Per quanto riguarda il setting:
    - stand originali (riempiti adeguatamente)
    - posizionamento a circa 3 m orizzontalmente l'una dall'altra
    - profondità 0,30 dalla parete
    - standa 6m x 4m posizionate lungo la parete da 6m

    Cioa,
    andrea

    ps. scusate inversioni di lettere, doppie e triple fuori posto. qualche problemino con la tastiera del computer. :(
  • maui_76maui_76
    Posts: 7,979Member
    Gianni dice più o meno quanto sostengo io: il fatto che da normali diffusori da stand possano letteralmente trasformarsi in fuoriserie è vero, dipende a cosa le accoppi....

    Per il resto direi che sei messo già bene.
  • transaminasitransaminasi
    Posts: 4,136Member
    Dato che il 5.1 l'hai lasciato perdere non potresti prendere un ampli 2ch???
    Le Cm1 le ho sentite con un Denon 4810 e con un Marantz Pm15s1 lo stesso giorno a parità di ambiente, altre elettroniche, ecc. La sezione pre del Denon è molto scarsa e i finali pure...  Il Marantz, che arriva giusto giusto alle Cm1, in confronto sembrava un mostro.
  • abaruzzo
    Posts: 24Member
    Grazie Gianni.

    @transaminasi certo, hai sicuramente ragione, ma la mia prima priorità è la coppia di diffusori e il budget per il momento non mi consente il doppio acquisto. Poi io sono uno che ama anche capire, studiare... sono uno curioso e devo imparare un sacco di cose ancora prima di spendere veramente :) diciamo che per ora faccio rodaggio, iniziando comunque da un livello decente.

    quando passerò a un ampli stereo, cmq, penso che lascerò stare gli integrati e prenderò pre + finale separati. Curiosavo giorni fa su nad, quad, rotel... giusto per iniziare a farmi una cultura. Grazie per il suggerimento ad ogni modo.
  • giannifocusgiannifocus
    Posts: 6,833Member
    Andrea gli stand se hai pazienza dovresti riempirli gradualmente fino a trovare il giusto step, una palla mostruosa lo so anch'io ho desistito li ho riempiti a metà con sabbia e pallini di piombo.
    Larghezza puoi anche avvicinarle tra loro e allontanarle dalle pareti post, distanza minima sindacale 60 cm.
    Questione ampli....come suggerito abbandona il sintoav e comincia a mettergli un ampli dedicato, Marantz ok io le pilotavo con mc ma6500 e 6600 poi....ascoltate anche con Accu da 15.000€...uno spettacolo
  • giannifocusgiannifocus
    Posts: 6,833Member
    Inizia a scartare nad e rotel.
    Se vuoi un sound soft e piacevole Marantz se vuoi punch una bella elettronica british, Creek, Naim, Roksan, Rega, Onix
  • abaruzzo
    Posts: 24Member
    Gianni, nad e rotel come suonano?
    A me in particolare nad sembravano ottimi prodotti, in particolare la serie master series. me l'avevano consigliata a suo tempo per pilotare quelle che erano le casse che volevo comprare: le psb imagine. vado a vedermi anche i marantz.

    Certo forse è bene dirti cosa mi piace. Escludiamo subito bassi pompati a-là pioneer stile techno. Amo una musica più intimista, tipo einaudi, wim mertens, una spruzzata qua e là di mark isham, oppure il rock progressive di genesis, pfm, e ovviamente peter gabriel, anche negli ultimi lavori "orchestrati". un po' di dire straits, un po' di pink floyd. hai un discreto reference dei miei gusti, un po' variegati.
  • transaminasitransaminasi
    Posts: 4,136Member
    La prima volta che ho sentito le Cm1 sono rimasto a bocca aperta. Tutto sembrano tranne che delle bookshelf che porti a casa d'occasione a circa 400/450€. Ho più volte avuto la tentazione di prenderne una coppia per un secondo impiantino, però mi ha sempre scoraggiato l'idea di dover poi spendere non poco per un'amplificazione adeguata.
    Forse una delle poche ciambelle riuscite col buco di B&W insieme a Cm7, Pm1, 802/800diamond. Tutte le altre, dalla serie 600, passando per Cm8/9 fino ad arrivare a 804diamond, non mi hanno mai convinto, anzi non mi sono piaciute proprio (nonostante il rapporto q/p non da buttare, ad eccezione delle 804diamond con cui forse hanno davvero esagerato col listino).


    Vista la sitauzione, potresti sì iniziare a far suonare le Cm1 con un sinto Denon, però, dato che sei un tipo che "... ama anche capire, studiare..."  dovresti farmi il piacere di farti prestare un integrato stereo decente e fare una prova a domicilio.
  • maui_76maui_76
    Posts: 7,979Member
    abaruzzo said:

    Gianni, nad e rotel come suonano?



    Se posso risponderti io, riguardo a Rotel cercherei un RA-1520 se ancora si trova o in alternativa un RA-12 nuovo. Io ho avuto le CM1 con il 1520 ed andavano molto bene.... non credere a chi ti dirà che B&W con Rotel sono trapani.... non è affatto vero, almeno non con le CM1.

    I Nad invece non li conosco....
  • giannifocusgiannifocus
    Posts: 6,833Member
    Sono un estimatore di B&W, ho avuto 2 coppie di CM1, poi 685,CM5, CM7, 805s, PM1, 685 S2, CM6 S2, ascoltate tutta la serie 800, quelle che ho avuto hanno suonato con gli ampli più svariati dal T-Amp al Denon PMA 2000, dal Cayin A-55 T al Copland CTA 405 per parlare delle valvole, da vari Marantz (7003 - 8003, PM14 KIS MKII, 8005 a NAD (326-355), da Pioneer A-70 a vari McIntosh (6500 e 6600), da Luxman 505-u a AA Verdi 100 SE...e vari altri che non ricordo.
    Questa premessa per dire due cose:
    1) un pò le conosco
    2) i gusti sono sempre personali
    un amico pilota le CM1 con pre e finale Rotel e ne è soddisfattissimo, portati a casa mia dopo 15 sec. ho detto di smontare tutto.
  • giannifocusgiannifocus
    Posts: 6,833Member
    NAD, grandi erogatori di corrente ma hanno un sound un pò gonfio e poco esteso sulle alte, il 326 resta comunque il miglior ampli in circolazione per rapporto q/p, il vero successore del 3020 che ha reso l'hifi alla portata di tutti.
    Con la serie 3XX salendo aumenta solo la potenza ma la grana rimane la stessa e a quei prezzi le alternative sono molto più valide, per questo il 326 nuovo o un 355 usato sono dei must, la serie Master non la conosco ma vale il discorso fatto prima.
    Riguardo i tuoi gusti musicali sono molto vicino i miei e ti rinnovo i nomi indicati su, dopo vari Mc e Marantz mi sono assuefatto al loro sound e cerco qualcosa di diverso per questo ho messo in vendita il Mara PM8005, B&W + Marantz è un'accoppiata collaudata che usavo anche in HT coi vari sintoAV 5600, 7001 e 7002 e diffusori B&W M1 e 685 che ho avuto.
  • maui_76maui_76
    Posts: 7,979Member

    un amico pilota le CM1 con pre e finale Rotel e ne è soddisfattissimo, portati a casa mia dopo 15 sec. ho detto di smontare tutto.



    Immagino si tratti di pre e finale della serie 15.... in effetti, Rotel non brilla sulle serie più grosse, meglio i "piccoli" della serie 12 e per la serie 15 il 1520... probabilmente non hai apprezzato il sistema proprio a causa delle elettroniche: io ho avuto anche l'integrato 1570 con le CM1, che praticamente è la versione a telaio unico di pre 1550 e finale 1552 ed è durato veramente poco a casa mia.... non riuscivo proprio farmelo piacere. Ho trovato largamente migliori 1520 e 05SE, in relazione al rapporto prezzo prestazioni... poi ovviamente gusti sono gusti.

  • giannifocusgiannifocus
    Posts: 6,833Member
    Se non sbaglio dovrebbe essere la serie 05 o 06, comunque ripeto sono gusti personali, c'è chi abbina Klipsh a Rotel con cablaggi in argento...
  • abaruzzo
    Posts: 24Member
    @transaminasi il definitiva quindi puntare sille CM1 (S2) può essere unaa valida soluzione per partire. La successiva parte da migliorare, anche per sfruttare adeguatamente il potenziale delle suddette, sarà la sezione amplificazione. Assodiamo questo. Sul discorso del "capire e studiare" non leggere in questo una presunta supponenza. Concordo che parlando di musica, e cioè di emozioni, il fattore soggettivo riveste un ruolo decisamente marcato. La mia formazione, di taglio scientifico, semplicemente mi fa apprezzare anche l'aspetto più oggettivo, legato alla fisica del suono, all'elettronica, ai materiali, all'abbinare al concetto di "suona bene" anche una certa comprensione del "perché". Cercare di fondere le due cose non deriva da supponenza accademica bensì da curiosità, passione intellettuale. forse era una premessa inutile ma tant'è...

    @giannifocus
    Ok sulla distanza sindacale di 60cm minimo - hai ragione, mi sono scaricato il manuale delle cm1 che riporta un >50cm dalla parete. Riorganizzo la disposizione lungo il lato corto così ho più profondità. Farò comunque delle prove per vedere come reagiscono nell'ambiente della mia stanza dove tempo che i vari ostacoli predomineranno sull'acustica rispetto alla mera distanza.
    Per gli stand proverò a riempirli progressivamente, diciamo 1/3, 1/2 e 3/4.

    @giannifocus, @maui_76
    sulla sezione di amplificazione mi assilla un dubbio. Da un lato dite che rotel è preferibile sulla serie dei piccoli come la 12 (Mauro) e NAD punta soprattutto sulla potenza (Gianni), con l'eccezione del 326 che gode il plauso di Gianni. Se penso all'abbinamento con la CM1, mi paiono entrambi gli ampli piuttosto sottodimensionati, visto che il primo eroga 60W/ch e il secondo ne eroga addirittura 50W/ch. Capisco che l'equazione non si limita assolutamente ai Watt RMS erogati, però mi pare sia un indicatore da tenere in considerazione per un diffusore che necessita di una discreta quantità di corrente per rendere (a parità di resistenza). Dove sbaglio? Oppure i discorsi che facevate su quei due amplificatori erano in senso generale, senza nessun riferimento a un possibile abbinamento con i miei future diffusori?
  • abaruzzo
    Posts: 24Member
    Sempre sulla sezione amplificatore da abbinare alle CM1, capito che Mauro non disdegna alcuni Rotel mentre Gianni suggerisce di guardare altrove sia rispetto a Rotel, sia rispetto a NAD (però non conosce la serie Master che non è così scontato che debba suonare allo stesso modo delle altre, vero?), di Quad cosa mi potete dire?

    @gianni, ho dato una sbirciatina a Onix. L'RA 125 appare una buona alternativa sulla carta... Anche se come design mi sono subito innamorato della coppia di pre+finale OP101 + OA102. Investimento troppo elevato però, almeno con rif. al costo dei diffusori.

    Ciao,
    andrea
  • giannifocusgiannifocus
    Posts: 6,833Member
    Giudicare la qualità e la capacità di un ampli dai W dichiarati è fuorviante, vedi Naim.
  • giannifocusgiannifocus
    Posts: 6,833Member
    Dimenticavo, tra i vari ampli con le CM1 ho avuto anche Exposure 3010S, abbinamento bocciato mentre con le CM7 e delle Harbeth andava molto bene.
  • morottiimorottii
    Posts: 364Member
    Ho ascoltato a lungo le CM1 vecchia serie ex demo peccato che erano nere altrimenti le avrei prese sicuramente...
    Invece ho preso le 685 s2 e paragonate alle cm1 le differenze sono molto lievi più raffinate le prime mentre le 685s2 mi hanno colpito di più in gamma bassa collegate a Nad c326bee.
    Ascoltati e posseduti vari integrati tra cui il Rotel RA 1520 non era trapanante ma nella mia configurazione risultava asettico.
    Invece ho trovato un ottimo abbinamento con Nad c352 e Denon pma 1500ae
    Ora non sò che differenza che tra Le CM1 e CM1s2
    Qualcuno ha avuto modo di confrontarle?
     
  • giannifocusgiannifocus
    Posts: 6,833Member
    Purtroppo no, ricordo però che un utente ha confrontato le vecchie CM5 con le nuove e ha preferito le vecchie...logicamente da prendere tutto con le molle.
    Ho solo visto gli imballi a confronto, quello delle vecchie è il doppio delle nuove.
  • abaruzzo
    Posts: 24Member
    La distinzione tra CM1 e CM1 S2 è sicuramente di mio interesse poiché sul mercato trovo ancora entrambi i modelli. La CM1 credo fosse del 2006, mentre la CM1 S2 è più recente (credo 5 o 6 anni dopo). Secondo il sito ufficiale B&W:

    Oggi il nuovo CM1 S2 vanta una progettazione interamente rinnovata e componenti come il tweeter disaccoppiato a doppia cupola capaci di fornire un suono sorprendentemente preciso e potente in relazione alle sue dimensioni. Nel tweeter disaccoppiato a doppia cupola viene aggiunto un anello di alluminio alla base della cupola per conferire rigidità pur mantenendo la leggerezza richiesta. Uno strato di speciale gel lo isola poi dal mobile principale per evitare la trasmissione delle vibrazioni, migliorando l’immagine stereo e la dispersione così da ottenere un suono più arioso e naturale.
    Ogni altro componente del CM1 S2 è stato migliorato. Come in tutti gli altri modelli della Serie CM, questo diffusore utilizza un nuovo crossover, nuovi cablaggi interni e nuovi terminali d’ingresso.
  • maui_76maui_76
    Posts: 7,979Member

    Riguardo la potenza in uscita dichiarata di un amplificatore, non posso che condividere quanto dice Gianni, il fatto cioè che non deve essere per forza un dato decisivo nella scelta dell'accoppiamento con i diffusori, bensì un valore pressochè indicativo: dipende molto dalla dimensione dell'ambiente d'ascolto, dalla conformazione dello stesso nella geometria e nell'arredamento, se esso sia più o meno assorbente eccetera.

    Riguardo il genere musicale, direi che un'accoppiata amplificatore/diffusori và scelta in modo tale che sia in grado di garantire buone performances (per lo meno dignitose) con ogni genere musicale a cui vengono sottoposte, poi ognuno di noi ascolterà il suo genere preferito... ovviamente non si può pretendere dalle CM1 una performance con la techno pari a quella di due Cerwin Vega da pavimento, ma devono comunque essere in grado di far pensare: "cavolo, suonano bene anche con la techno"... questo tanto per fare un esempio.

    Per esperienza personale posso affermare con buona sicurezza che le CM1, per lo meno nel mio ambiente e col resto del sistema, davano migliori prestazioni se abbinate ai piccoli Rotel rispetto a quello grande... ma prendilo come l'esempio di un caso isolato, non deve per forza essere la regola.

    Se può esserti d'aiuto, posso dirti che il mio ambiente è grande circa come il tuo (5 x 5 scarsi), mediamente assorbente (divano, tappeto in moquette sottile, mobili e suppellettili vari) e che l'ascolto si svolge tutt'ora con le Chario, ma anche prima con le CM1 con posizionamento su stand da 63 cm (non originale), distanza tra diffusori di circa 190 cm, distanza dalla parete di fondo di circa 90 cm e distanza dal punto d'ascolto molto ridotta, circa 1 metro (dal baffle dei diffusori al viso); l'inclinazione dei diffusori prevede un toe-in in modo tale da avere l'incrocio dei tweeter a livello del viso.

    E' una sistemazione molto particolare, dovuta più che altro dall'assimmetria della stanza e alla decentratura della posizione d'ascolto rispetto alle pareti laterali: questa postazione mi permette di risentire il meno possibile delle riflessioni laterali, che diventerebbero incontrollabili, e di godere in maggior parte del suono diretto.

    Ciò si traduce in un buon controllo di tutta la gamma di frequenze riproducibili e di mantenere al contempo una buona focalizzazione, un buon dettaglio e una apprezzabile spazialità, con fatica d'ascolto praticamente assente.

    Ripeto, lo facevo prima con le CM1 e lo faccio ora con le Chario: i risultati sono naturalmente diversi, i diffusori stessi hanno caratteri profondamente differenti... ma in entrambi i casi sono sempre rimasto contento (accettando gli ovvi limiti di un sistema messo a lavorare in determinate condizioni).

    Post edited by maui_76 at 2015-06-29 19:44:20
  • giannifocusgiannifocus
    Posts: 6,833Member
    Purtroppo tutti noi che non abbiamo un ambiente dedicato e trattato dobbiamo fare di necessità virtù ma anche questo fa parte del gioco.
  • maui_76maui_76
    Posts: 7,979Member
    Sono totalmente d'accordo.
  • abaruzzo
    Posts: 24Member
    Innanzitutto grazie per avermi fornito utili suggerimenti. Ormai la decisione sui diffusori direi che è presa. Chiudo idealmente il thread (eventualmente la sezione amplificatore merita un suo post separato, dove potremmo continuare) tornando sulla valutazione dell'amplificatore da abbinarci e su come lo si sceglie.

    D'accordo che il parametro della potenza erogata è molto (poco) indicativo. Da come Mauro e Gianni si esprimono mi sembra di capire che l'unica valutazione possibile sia quella dell'ascolto diretto, salvo farsi guidare da considerazioni aggiuntive tipo "il sound tipico del <marca-di-turno> è... quindi vado più verso il prodotto X anziché Y". Sbaglio?

    Speravo che gli aspetti costruttivi legati a materiali e tecnologie potessero indirizzare un po' di più. Capisco l'elemento soggettivo dell'ascolto, però le variabili in gioco sono talmente tante (avere accesso a tanti amplificatori diversi per produttore e per modello, la tipologia specifica dell'ambiente di ascolto, la tipologia di diffusori, ...) che il test avrebbe senso solo nella mia stanza, con le mie casse e con tutta la variabilità di amplificatori a mia disposizione. Mi pare improbabile, specialmente in poche settimane. Ho scritto scemenze?
  • transaminasitransaminasi
    Posts: 4,136Member
    @giannifocus

    Hai provato il 'Verdi100 SE' con le Cm1?