Isildurs Bane: che fine hanno fatto?
  • squonksquonk
    Posts: 886Member
    Non so chi di voi conosca questo gruppo di progressivo svedese.
    Hanno iniziato nei primi anni 80 con dei dischi che francamente conosco davvero poco, ma li ho scoperti verso la fine degli anni 90 grazie a 2 lavori che ritengo fra le cose più belle del prog recente: trattasi di "MIND vol. 1" (disco strumentale davvero meraviglioso, per me) e "MIND vol. 2" (doppio dal vivo che propone in modo davvero sorprendente le cose più belle della loro carriera).
    Anche "MIND vol. 4" (disco cantato a differenza degli altri) era davvero godibile.
    Visti anche dal vivo nell'unica discesa in Italia.
    Insomma, per me bravissimi.

    Bene, dal 2005 più nulla. Ogni anno si esibiscono dal vivo in un concertone a cui invitano anche artisti di fama internazionale, ma discograficamente sono fermi.
    Un vero peccato che non abbiano più nulla da dire...
  • groovectorgroovector
    Posts: 57Member
    eh...da una vita aspetto anch'io qualcosa di nuovo dagli IB...
    Giorgio
  • squonksquonk
    Posts: 886Member
    Credevo fossi l'unico a conoscerli...
    Grazie groovector!
    Comunque ti confesso che sto perdendo le speranze.
    E forse è meglio così: hanno fatto dischi di alto livello fino ad un certo punto, e forse sono abbastanza intelligenti da capire che non sarebbero più in grado di mantenere gli stessi livelli.
    Peccato che la Svezia sia così lontana: sarebbe interessante andare a sentire il loro concerto annuale...
  • groovectorgroovector
    Posts: 57Member
    Siamo in pochissimi a conoscerli :-) Non so, forse han esaurito le idee, certo con i vari Mind etc hanno dato fondo e esplorato varie situazioni...hanno un bel malloppo di dischi fatti e  io ti consiglio pure i primi datati fine 80 e anni 90, consigliatissimi!
    Giorgio
  • pinktrianglepinktriangle
    Posts: 4,627Member
    Oltre ai vari Mind consiglio Cheval-volonte' de rocher e  Lost Eggs...buoni ascolti prog
  • squonksquonk
    Posts: 886Member
    Grazie a entrambi!
    Cheval e The Voyage li conosco, ma apprezzo di più le relative versioni in MIND vol. 2.
    Comunque un gran gruppo che merita un ascolto.
    A proposito: cosa ne pensate di MIND vol. 3? Io lo trovo molto ostico...
  • pinktrianglepinktriangle
    Posts: 4,627Member
    Non conosco il Mind 3- ho il 4 e l' 1
  • groovectorgroovector
    Posts: 57Member
    Il piu' ostico che abbiano fatto...in effetti lo ascolto molto meno degli altri
    Giorgio
  • CristodekCristodek
    Posts: 2,886Member
    Carissimi,
    gli ISILDURS BANE sono ritornati, ispirati e con un collaboratore d'eccezione.
    Un lavoro di straordinaria bellezza.




  • squonksquonk
    Posts: 886Member
    Preso al day-one.
    Giudizio secco? Una delusione.
    Premesso che amo sia gli IB (visto il thread che ho aperto) sia Hogarth (con i Marillion ma anche altrove), qui la miscela mi sembra non funzioni moltissimo.
    Ogni volta che ascolto questo disco, mi sembra che il cantato di H sia troppo ingombrante e la musica fatica a "liberarsi".
    Appena arrivato, l'ho ascoltato diverse volte, ma sempre la stessa impressione.
    Il pezzo dell'album che al momento preferisco è il primo "Ice pop".
    L'ho abbandonato molto presto.
    L'ho poi riascoltato proprio di recente e, complice probabilmente le aspettative azzerate, l'ho leggermente rivalutato, ma permane la sensazione di pesantezza, non so come altro esprimerla.

    Ho amato gli IB per i loro lavori esclusivamente strumentali (vedi Mind 1 & 2), ma anche il loro recente Mind 4, che utilizzava varie voci e si accostava al formato canzone, lo trovavo davvero ben riuscito.
    Quest'ultimo lavoro, pur vantando la presenza di Hogarth che per me ha sempre una bellissima voce, molto emozionale, a me sembra ben poco equilibrato e ispirato.

    Il mio umile parere.
    Saluti
  • SorgmantelSorgmantel
    Posts: 664Member
    Bellissimo!
    Lo avevo segnalato nelle novità prog un pò di tempo fa.
    Ispiratissimo,e proprio grazie alla collaborazione prende quel qualcosa che lo rende diverso dai soliti IB e dal solito Hogarth..
    E uno dei dischi che ascolto di più ultimamente.
    Il rock progressivo è il mio manifesto.
  • cyborgcyborg
    Posts: 423Member
    Piacciono anche a me , soprattutto Sagan om den Irlandska e Sagan om Ringen .

    Claudio.