Technics SP 10 mk2 inizia il restauro (refurbished) ........e finalmente FINISCE
  • BEST-GROOVEBEST-GROOVE
    Posts: 28,285Moderator

    Ebbene dopo averlo recuperato tempo fa in condizioni estetiche pietose inizia il lungo ed incessante lavoro di restauro.
    Purtroppo la verniciatura trasparente a protezione dell’alluminio in parecchi punti era andata a farsi benedire come la spazzolatura di base aveva subito vistose e orribili ossidazioni impossibili da togliere.

    Ritornare a rifare la spazzolatura nonostante conosca dove appoggiarmi, avrebbe richiesto tempo, denaro  e pure qualche rischio; infatti per eseguire delle spazzolature perfette il manufatto sottoposto alla cura non deve muoversi, purtroppo essendo il fondo non in piano riveste una serie di problemi per fissare il tutto come si deve affinchè la parte superiore che necessita del trattamento risulti perfettamente in piano

    Se teniamo conto che vanno spazzolati pure i 4 lati nemmeno ad angolo retto ma bensì spioventi ci sono seri rischi che la spazzolatura di tutto l’insieme invece che parallela finisca ondulata con risultato estetico orribile senza contare il risultato se non rispetta il mio standard di perfezione sarebbe rientrato nuovamente in laboratorio con il rischio di non arrivare mai a una definitiva conclusione.

    Inoltre avendone già un altro uguale configurato nella massima espressione che casa Matsushita volle per l’uso casalingo è stato l’input per farmi desistere nel procedere a rifarlo come in origine  ma piuttosto a farne una personalizzazione custom.

    Per cui dopo aver provveduto a smontare tutto quanto, non volendo simulare le condizione estetiche di origine ho iniziato con il faticoso lavoro di carteggiatura ed eliminazione della spazzolatura di base in modo di riportare l’alluminio al vivo eliminando di conseguenza le varie scalfitture che ha subito nel corso della sua vita.

    Ci saranno varie fasi della carteggiatura (quella in foto è una sgrezzatura di massima con carta abrasiva ad acqua di grana 400) 


    image


    fino ad arrivare ad una grana 1000-1200 prima di procedere al passaggio del primer e successivo sottofondo con conseguenti carteggiature, affinché la tinta di base destinata a dare la tonalità dello chassis possa ancorare al substrato.

    Nel frattempo ho già provveduto a fare una lista di tutti i condensatori elettrolitici per un’ ordinativo in modo che successivamente possa effettuarne la sostituzione.....stay tuned  :)

    Post edited by BEST-GROOVE at 2016-10-25 19:49:25
  • joe1949joe1949
    Posts: 36,229Member
    Chi ben comincia...con quel che segue!

    Complimenti per l' "impresa"!!
    Saluti a tutti - Fabio, Valdobbiadene (TV) - Je suis Paris
  • edigioedigio
    Posts: 3,071Member
    Un sogno l'SP 10, buon lavoro!
    edigio, NON Egidio...
  • BEST-GROOVEBEST-GROOVE
    Posts: 28,285Moderator
    Grazie, ne avrò per un bel po' anche dopo finito di rimettere a nuovo il gira, ci sarà da fare con la ricerca del tipo di materiale per il plinto, la colorazione, dovessi decidere optando per una verniciatura hi-tech o per una calda essenza lignea e tutto il contorno di conseguenza.

    A proposito di condensatori da sostituire per questo giradischi  .....

    chiedo ai più tecnici......valori, capacità e passo a parte..... ha senso se li acquisto con tenuta a 105°?

    Cos'altro dovrei cercare di guardare come specifiche  ... che abbiano un basso esr,  ripple ,ecc ecc oppure non me ne curo e li acquisto tutti di un brand tenuto conto che nel progetto originale  dell'sp 10 sono tutti di un marchio e una unica serie?
    Post edited by BEST-GROOVE at 2015-03-13 01:08:55
  • antoniozetaantoniozeta
    Posts: 9,856Member
    Che schifo di giradischi...dai buttalo non vale la pena perderci tempo... :D =))

  • parehouseparehouse
    Posts: 2,393Member
    Complimentoni per il lavoro e per il salvataggio di un mito
    ciau
  • sebalelesebalele
    Posts: 991Member

    Grazie, ne avrò per un bel po' anche dopo finito di rimettere a nuovo il gira, ci sarà da fare con la ricerca del tipo di materiale per il plinto, la colorazione, dovessi decidere optando per una verniciatura hi-tech o per una calda essenza lignea e tutto il contorno di conseguenza.


    A proposito di condensatori da sostituire per questo giradischi  .....

    chiedo ai più tecnici......valori, capacità e passo a parte..... ha senso se li acquisto con tenuta a 105°?

    Cos'altro dovrei cercare di guardare come specifiche  ... che abbiano un basso esr,  ripple ,ecc ecc oppure non me ne curo e li acquisto tutti di un brand tenuto conto che nel progetto originale  dell'sp 10 sono tutti di un marchio e una unica serie?


    Be non credo ci sia bisogno di capacità audiophile ma , marchi tipo roe /sprague/epcos hanno un'ottima durata ed affidabiltà .L'unico brand è solo una questione estetica se le trovi capacità e dimensioni compatibili prendi pure di unica marca .
    Ciao
  • analogueanalogue
    Posts: 192Member
    Mi chiedo: non sarebb emeglio una sabbiature con sabbia fine?

    Solo un suggerimento. Cosi' ho restaurato il mio micro seiki rx5000

    saluti
    salvo

  • BEST-GROOVEBEST-GROOVE
    Posts: 28,285Moderator
    analogue said:

    Mi chiedo: non sarebb emeglio una sabbiature con sabbia fine?

    Solo un suggerimento. Cosi' ho restaurato il mio micro seiki rx5000

    saluti
    salvo



    Mmmmmhhhh interessante un'opzione che non avevo valutato.......e poi che gli hai applicato sopra?


    E com'è stato il risultato finale?

    Post edited by BEST-GROOVE at 2015-03-15 01:56:36
  • carloc1carloc1
    Posts: 1,117Member
    Un buon carrozziere te lo rimette a nuovo.
    Io mi preoccuperei più dell'alimentatore....elemento piuttosto bastardo.
    Comunque buon lavoro, il mio è quasi pronto. Solo L'alimentatore mi sta facendo un po' incazzare.... ;)
    Rem tene verba sequentur
  • spersanti276spersanti276
    Posts: 17,925Member
    Siete dei veri fenomeni, non scherzo. ^:)^
    Stefano (marxista - lennonista). "Era già tutto previsto" (di Marx-La Malfa-Cocciante).
    Lindemann 822 sacd, Revox A76 + Bic beam box, pre Pass Aleph, 2 Aleph 3 in biamp pass./vert., E.Technology lft 8b...TANTA musica.
  • carloc1carloc1
    Posts: 1,117Member
    Se riesco a far funzionare l'alimentatore mi faccio un monumento da solo...... :-))
    L'ho appena rimontato e le tensioni sono perfette....sperem!
    Rem tene verba sequentur
  • ghino_di_taccoghino_di_tacco
    Posts: 770Member
    carloc1 said:

    Se riesco a far funzionare l'alimentatore mi faccio un monumento da solo...... :-))

    L'ho appena rimontato e le tensioni sono perfette....sperem!



    qualche foto???

    non dell'alimentatore. ;)

  • carloc1carloc1
    Posts: 1,117Member
    Abbi pazienza, è appena arrivato l'ebano per rifinire il plinto... ;)
    Rem tene verba sequentur
  • BEST-GROOVEBEST-GROOVE
    Posts: 28,285Moderator
    carloc1 said:

    Abbi pazienza, è appena arrivato l'ebano per rifinire il plinto... ;)


    Altri dubbi amletici che in futuro arriveranno riguardo il plinto.


    Materiale colorazione forma ....boh?!!  ho un mare di idee ma è da capire la cosa più importante ossia la rigidità o massa che dir si voglia da coniugarsi con l'isolamento.


    Quanto c'hai pensato?

  • carloc1carloc1
    Posts: 1,117Member
    C'ho pensato relativamente poco.
    Il plinto è in multistrato (più strati incollati) e sarà rivestito in ebano nero.
    La parte superiore sarà verniciata con dello smalto alchidico opaco.
    Sulla parte superiore ci saranno due basette per due bracci che ospiteranno, al momento, un Ortofon 12" su base AS212 e un Funk Firm FX-R da 9".

    Il gruppo giradischi è "appoggiato" sul plinto per il tramite di una "guarnizione" in gomma para (gomma naturale) che dovrebbe consentire di isolare il plinto dalle (inesistenti) vibrazioni del motore.
    Alla base 4 piedini regolabili sempre dotati di gomma para.
    Secondo me la massa, tra motore e plinto, è più che sufficiente x garantire una perfetta stabilità e controllo delle vibrazioni. Non ritengo, al momento, di doverla aumentare.
    Saluti,
    Carlo 

    Rem tene verba sequentur
  • tapesrctapesrc
    Posts: 1,399Member
    certo che leggendo le vs note, trovo una singolare affinità con i personaggi della serie "affari a 4 ruote", due simpatici inglesi che acquistano auto vintage e spendendo quasi "nulla" ( in rapporto a quanto acquistato) in ricambi e praticamente "poco più di nulla" per i costi di manodopera ( rispetto alle ore dichiarate dal meccanico stesso per il restauro ) si dichiarano gli felici se, nella maggior parte delle occasioni, riescono a raggranellare tra acquisto / restauro / vendita, poche centinaia di sterline ......  :O

    ora ... al di là della mera soddisfazione di aver fatto un capolavoro tutto con le proprie mani ( e visto che per esperienza una ciliegia tira l'altra ... ehehehehhh ) siete proprio sicuri che almeno i denari spesi nelle varie lavorazioni affidate ai professionisti esterni, per i ricambi, per i "necessory" da abbinare a tutti i costi a questo o quel modello, vi siano un domani riconosciuti in una ipotetica vendita ???  :-B





    Post edited by tapesrc at 2015-03-17 14:37:36
    Fabio _ fonovaligia Europhone Ultimate Mk II + Reader Diges turntable Signature Mk III
  • BEST-GROOVEBEST-GROOVE
    Posts: 28,285Moderator
    carloc1 said:

    Se riesco a far funzionare l'alimentatore mi faccio un monumento da solo...... :-))

    L'ho appena rimontato e le tensioni sono perfette....sperem!

    Di solito questi alimentatori non danno problemi a parte gli elettrolitici a meno che non siano stai immersi nell'acqua :D 
    Quello dell' SP che sto restaurando è gia pronto da un pezzo; non aveva problemi elettrici ma era messo male esteticamente, abrasioni, qualche ammaccatura e altri inestetismi, insomma era molto molto trascurato.
    Per cui mi son messo di impegno l'ho smontato tutto; adesivi, feltrini protettivi e piedini compresi in modo da avere il telaio nudo pronto per gli interventi di rimessa a nuovo.


    Le schede sono state smontate, sgrassate e pulite bene, sostituiti un paio di elettrolici fuori valore, accorciati i cablaggi enormemente abbondanti e rifatte le saldature sulle colonne non prima di aver tolto i grovigli di cavi che facevano in casa Technics.....probabilmente ne vendevano parecchi e non era il caso di andare troppo per il sottile :D  regolate le tensioni e inguainato con guaina termo eventuali punti di saldatura dove ci possono essere rischi seppur remoti di contatto....ho raddrizzato anche dissaldando tutta la componentistica inserita storta in quanto mi da enormemente fastidio vedere sulla pcb i componenti piegati e saldati non perfettamente perpendicolari (purtroppo è una mia vecchia tara).


    image


     


    Sul lato estetico dopo aver tolto tutta la verniciatura sono state sollevate alcune piccole bozze, stuccate, mano di fondo  e verniciatura finale, rinfrescato pure il frontale in modo da eliminare o attenuare alcune abrasioni, rimessi gli adesivi dopo aver tolto le colle di origine con solventi appropriati e apliccato un biadesivo trasparente, una purtroppo è stata rifatta ( il seriale) in quanto essendo di carta togliendola ad aria calda si strappava....meno male che precauzionalmente avevo fatto le foto prima di smontare tutto,così ho potuto rifarla colore e fonts esattamente come l'originale.
    Ricostruito senza rifarne uno nuovo pure una parte del pomellino dell'interuttore che essendo di plastica era mancante nella parte dove la forchettina di ritenuta va a contatto con la leva; una velata di colore nero per finire ed esteticamente è tornato come nuovo.
    Infine riapplicati ex nuovi tutti i velluti e garzette adesive a protezione di alcune parti a contatto e riassemblato il tutto. 


    image


    imageimage


    image 


    Unico vezzo se così lo possiamo chiamare è stata la sostituzione del cavo originale assai rigido con uno commerciale più morbido e flessibile aggiungendoci una calza e la sostituzione dei piedini originali con altri in alluminio anodizzato lucido aventi un'altezza più elevata e più grip rispetto agli originali .


    image


    A completamento per verificarne la funzionalità è stato testato con l'altro sp 1000 che possiedo, confermando la perfetta efficenza.


     

  • tapesrctapesrc
    Posts: 1,399Member
    Le schede sono state smontate, sgrassate e pulite bene, sostituiti un paio di elettrolici fuori valore, accorciati i cablaggi enormemente abbondanti e rifatte le saldature sulle colonne non prima di aver tolto i grovigli di cavi che facevano in casa Technics.....probabilmente ne vendevano parecchi e non era il caso di andare troppo per il sottile   regolate le tensioni e inguainato con guaina termo eventuali punti di saldatura dove ci possono essere rischi seppur remoti di contatto....ho raddrizzato anche dissaldando tutta la componentistica inserita storta in quanto mi da enormemente fastidio vedere sulla pcb i componenti piegati e saldati non perfettamente perpendicolari (purtroppo è una mia vecchia tara).

    Post edited by tapesrc at 2015-03-17 14:45:13
    Fabio _ fonovaligia Europhone Ultimate Mk II + Reader Diges turntable Signature Mk III
  • BEST-GROOVEBEST-GROOVE
    Posts: 28,285Moderator
    tapesrc said:

    certo che leggendo le vs note, trovo una singolare affinità con i personaggi della serie "affari a 4 ruote", due simpatici inglesi che acquistano auto vintage e spendendo quasi "nulla" ( in rapporto a quanto acquistato) in ricambi e praticamente "poco più di nulla" per i costi di manodopera ( rispetto alle ore dichiarate dal meccanico stesso per il restauro ) si dichiarano gli felici se, nella maggior parte delle occasioni, riescono a raggranellare tra acquisto / restauro / vendita, poche centinaia di sterline ......  :O



    ora ... al di là della mera soddisfazione di aver fatto un capolavoro tutto con le proprie mani ( e visto che per esperienza una ciliegia tira l'altra ... ehehehehhh ) siete proprio sicuri che almeno i denari spesi nelle varie lavorazioni affidate ai professionisti esterni, per i ricambi, per i "necessory" da abbinare a tutti i costi a questo o quel modello, vi siano un domani riconosciuti in una ipotetica vendita ???  :-B











     


    ......e chi vuole MAI vendere?   =))


     

  • carloc1carloc1
    Posts: 1,117Member
    Gran bel lavoro Best.....

    Il mio alimentatore era stato un po' pasticciato.
    Ho cambiato tutti gli elettrolitici e risistemato due piste dello stampato che erano andate a donne di facili costumi.
    Per il resto ora dovrebbe funzionare.
    Le tensioni sono perfette, ad eccezione ovviamente dei 140V che non sono stabilizzati e variano leggermente con l'andamento della tensione di rete.

    Carlo
    Rem tene verba sequentur
  • carloc1carloc1
    Posts: 1,117Member

    tapesrc said:

    certo che leggendo le vs note, trovo una singolare affinità con i personaggi della serie "affari a 4 ruote", due simpatici inglesi che acquistano auto vintage e spendendo quasi "nulla" ( in rapporto a quanto acquistato) in ricambi e praticamente "poco più di nulla" per i costi di manodopera ( rispetto alle ore dichiarate dal meccanico stesso per il restauro ) si dichiarano gli felici se, nella maggior parte delle occasioni, riescono a raggranellare tra acquisto / restauro / vendita, poche centinaia di sterline ......  :O



    ora ... al di là della mera soddisfazione di aver fatto un capolavoro tutto con le proprie mani ( e visto che per esperienza una ciliegia tira l'altra ... ehehehehhh ) siete proprio sicuri che almeno i denari spesi nelle varie lavorazioni affidate ai professionisti esterni, per i ricambi, per i "necessory" da abbinare a tutti i costi a questo o quel modello, vi siano un domani riconosciuti in una ipotetica vendita ???  :-B











     


    ......e chi vuole MAI vendere?   =))


     



    Beh dai, con le quotazioni che hanno raggiunto gli SP10 in perfette condizioni c'è anche il rischio di guadagnarci....... :-))
    Rem tene verba sequentur
  • BEST-GROOVEBEST-GROOVE
    Posts: 28,285Moderator

    Mah....... per come la penso quello che faccio lo faccio per me e per il mio piacere nel rimettere a nuovo cose trascurate e lasciate all' oblio, non lo faccio per una questione di vile danaro facendoci del business.


    Sono consapevole del fatto che non ho posto ne per questo quando sarà finito e nemmeno per l'altro Technics SL 1000 praticamente nos che è fermo in soffitta a riposo già da qualche anno, il Girodec è in pianta stabile nella catena e lo spazio è risicato anche per aggiungerci solo uno spillo  ..........ma intanto a meno che non avvengano situazioni favorevoli per un cambio di abitazione che mi permetta uno spazio per tenere ed usare tutte queste cose, mi crogiolo intanto all'idea di accarezzare la mania del restauro e del possesso.  :D


     


    carloc1 said:

    C'ho pensato relativamente poco.

    Il plinto è in multistrato (più strati incollati) e sarà rivestito in ebano nero.

    La parte superiore sarà verniciata con dello smalto alchidico opaco.

    Sulla parte superiore ci saranno due basette per due bracci che ospiteranno, al momento, un Ortofon 12" su base AS212 e un Funk Firm FX-R da 9".



    Il gruppo giradischi è "appoggiato" sul plinto per il tramite di una "guarnizione" in gomma para (gomma naturale) che dovrebbe consentire di isolare il plinto dalle (inesistenti) vibrazioni del motore.

    Alla base 4 piedini regolabili sempre dotati di gomma para.

    Secondo me la massa, tra motore e plinto, è più che sufficiente x garantire una perfetta stabilità e controllo delle vibrazioni. Non ritengo, al momento, di doverla aumentare.

    Saluti,

    Carlo 




    Interessante.


    Hai valutato l'idea di utilizzare al posto della gomma del sorbothane o dell'alphagel?


    I piedini sono autocostruiti o acquistati già pronti tipo per fare un esempio i vecchi modelli della Audiotechnica?


     

    Post edited by BEST-GROOVE at 2015-03-17 15:37:25
  • carloc1carloc1
    Posts: 1,117Member
    Per i piedini ne trovati alcuni del diametro di 3 cm su cui aggiungerò un disco di gomma para.
    Ovviamente sono provvisori e ne sto cercando di più grandi.

    in merito agli altri "isolanti ammortizzanti" avevo della gomma para in casa e sto usando quella.
    Secondo me le prestazioni potrebbero essere pari o migliori di tutte le audiofighetterie che si trovano in giro.
    Sono comunque pronto a cambiare idea se dovessi vedere che funzionano meglio della gomma naturale.

    Però un po' mi dispiace che tu non possa godere di quel bel gira che è il sp 10.... ;)

    Rem tene verba sequentur
  • BEST-GROOVEBEST-GROOVE
    Posts: 28,285Moderator
    carloc1 said:

    Per i piedini ne trovati alcuni del diametro di 3 cm su cui aggiungerò un disco di gomma para.

    Ovviamente sono provvisori e ne sto cercando di più grandi.

    in merito agli altri "isolanti ammortizzanti" avevo della gomma para in casa e sto usando quella.
    Secondo me le prestazioni potrebbero essere pari o migliori di tutte le audiofighetterie che si trovano in giro.
    Sono comunque pronto a cambiare idea se dovessi vedere che funzionano meglio della gomma naturale.







    Valuta anche il sorbothane come piedini, ma non le figherie costose che vuoi evitare ....ci sto davvero facendo un pensiero anche dalle recensioni estremamente positive su questo prodotto che si legge in rete di DIY sui plinti dei giradischi!

    Questo venditore americano ne vende di diversi diametri e fogge con resistenza ai pesi più disparati ad un prezzo veramente concorrenziale.....ti consiglio di visitare il suo store, sicuramente troverai qualcosa che fa al caso tuo, da parte mia li ho già individuati.







    carloc1 said:



    Però un po' mi dispiace che tu non possa godere di quel bel gira che è il sp 10.... ;)





     Arriverà arriverà prima o poi per entrambi il loro momento di gloria  :x  :)>-
    Post edited by BEST-GROOVE at 2015-03-17 17:06:56
  • carloc1carloc1
    Posts: 1,117Member
    Grazie Best,

    preso nota dei piedini in sorbothane. IN ogni casi dovrei fissarli sotto dei piedi metallici regolabili per poter mettere in bolla il gira.

    Carlo
    Rem tene verba sequentur
  • BEST-GROOVEBEST-GROOVE
    Posts: 28,285Moderator
    Lo puoi fare tranquillamente, quel rivenditore ha a disposizione anche degli anelli di sorbothane che reggono 30 e più kg. il set di 4....mi pare abbiano un diametro di 50-60 mm. se conosci qualcuno in economia potresti farti tornire da una barra di alluminio delle sedi a forma di piedoni per contenere gli anelli di sorbothane, e filettati per regolarne l'altezza.  ;)

    Leggevo qualche trhead più su..... la verniciatura che intendi applicare all'ebano trattasi di una vernice trasparente protettiva?

    Poi perché indichi come "provvisori" i bracci che hai intenzione di installare?

    A proposito quando tutto sarà finito ci vogliono... le foto!!     :)
  • carloc1carloc1
    Posts: 1,117Member
    Ciao Best,

    l'Ebano andrà solo sui laterali del gira. La parte superiore sarà verniciata in smalto alchidico ma non sarà rivestita di ebano....sarebbe uno spreco!!!!!!

    Non ti preoccupare per le foto. Sia qui sia sul Gazebo le posterò....;)

    Per i bracci, solo l'Ortofon è provvisorio in quanto prestatomi per vedere se mi piace come suona. Altrimenti, nella peggiore delle ipotesi metto su uno Jelco da 12".

    Saluti,
    Carlo
    Rem tene verba sequentur
  • Marc1Marc1
    Posts: 836Industry, SUPPORTER
    Che bel lavoro di restauro!
    Complimenti!
    Io sotto al plinto del mio SP10 ho messo tre piedini G-Flex (chi li ricorda?) che fanno egregiamente il loro lavoro.
    Il plinto è fatto con un sandwich di due mattonelle in gomma antinfortunio per parchi gioco (quei piastrelloni rossi sotto le altalene) intercalate con un pannello in MDF, e due pannelli, uno superiore ed uno inferiore, in multistrato. Ora farò un ulteriore pannello di spessore mezzo centimetro per rialzare il gira rispetto al braccio che è al limite col VTA. Il tutto racchiuso da una bella cornice in noce massello fatta realizzare da un falegname "vero", unica concessione rispetto al fai da te...
    Marco - Le opinioni espresse sono le mie personali e per nulla riconducibili alle aziende con le quali collaboro.
  • BEST-GROOVEBEST-GROOVE
    Posts: 28,285Moderator
    Marc1 said:

    Che bel lavoro di restauro!
    Complimenti!
    Io sotto al plinto del mio SP10 ho messo tre piedini G-Flex (chi li ricorda?) che fanno egregiamente il loro lavoro.
    Il plinto è fatto con un sandwich di due mattonelle in gomma antinfortunio per parchi gioco (quei piastrelloni rossi sotto le altalene) intercalate con un pannello in MDF, e due pannelli, uno superiore ed uno inferiore, in multistrato. Ora farò un ulteriore pannello di spessore mezzo centimetro per rialzare il gira rispetto al braccio che è al limite col VTA. Il tutto racchiuso da una bella cornice in noce massello fatta realizzare da un falegname "vero", unica concessione rispetto al fai da te...



    Grassie  :\">

    I Gflex eccome non ricordarseli  ..........con la possibilità di utilizzare anelli diversi per renderli più o meno morbidia seconda del peso  :)

    E l'idea del plinto come ti è venuta?

    Quando è ok come dici te posta qualche fotina.  ;)
  • carloc1carloc1
    Posts: 1,117Member
    Guardate un po' cosa c'era nell'uovo di Pasqua....... :sunny: 

    image

    image


    Un grazie ad Ermes Pecchinini per tutto il lavoro di falegnameria, che io definirei di liuteria!

    Buona Pasqua a tutti.
    Carlo
    Rem tene verba sequentur