Pomeriggio con Sandro Silcable
  • PietroPDPPietroPDP
    Posts: 10,625Member
    Ieri pomeriggio mi è venuto a trovare Sandro, persona squisita e preparata, mi ha portato in prova i suoi cavi.
    Dopo i convenevoli di rito, un buon caffè, una buona torta al limone, tanta acqua e thè freddo abbiamo iniziato le danze, c'è stato anche il bis.
    Abbiamo iniziato gli ascolti con un paio di cavi di segnale, poi mano mano abbiamo provato le alimentazioni e infine i cavi di potenza.
    Devo dire che Sandro dopo qualche anno di prove posso dire che ha raggiunto piena maturità e penso che chi crede nei cavi dovrebbe provarli, penso che difficilmente rimarrà deluso, i cavi hanno tutti un loro pedigree, buona gamma media raffinata, ottimo controllo in basso e dipende dal modello una buonissima estensione in gamma alta, questo salendo di livello nei cavi pre.
    La cosa che mi ha fatto piacere è che non ho trovato cavi caratterizzati o poco lineari.
    Io per mia scelta cerco la massima linearità dei componenti che uso nell' impianto, non amo prodotti caratterizzati.
    Ogni cavo che abbiamo sostituito non ha stravolto mai e poi mai l' equilibrio timbrico.
    E' cambiata la timbrica, quello si, anche se è un componente passivo di suo ci mette sempre e non esiste un cavo che sia trasparente, io dico per mia esperienza che esistono solo cavi che fanno meno danni e posso dire che l' ascolto è stato molto piacevole, mai affaticante e come detto se messi in impianti lineari possono regalare belle ore di ascolti piacevoli.
    Se volete equalizzare il segnale lasciate perdere, ma sarebbe uno smacco al grande lavoro di Sandro, conviene correggere la catena.
    Dopo le classiche prove con i pre e le alimentazioni abbiamo provato il cavo di potenza nelle tre versioni, ho preferito "stranamente" la versione lineare, ma anche nelle altre 2 l' ascolto non era affatto male, solo meno esteso in frequenza, proprio per scelta di progetto.
    Per le spiegazioni tecnciche lascio la parola al costruttore, non entro in campi che non conosco, non è nel mio interesse.
    Direi che i cavi si sono scontrati con prodotti di un certo livello al momento nella catena ho il Cardas Clear Light come pre, l' Audioquest Mont Blanc come cavo di potenza sui diffusori Jamo D450, come alimentazione Furutech Power Reference III sull' ampli McIntosh MA5200 e Furutech Evolution Power II sul lettore cd Denon CDC-1510-AE, quindi non robetta economica.
    Comunque ho a disposizione una buona varietà di cavi con cui mi diverto ogni tanto a stravolgere e cercare nuovi limiti.
    Non penso di essere l' unico ad ever provato i suoi cavi, mi auguro ci sia qualcunaltro per poter esprimere giudizi e confronti seri.
    Chi non crede nei cavi se non gli è di troppo disturbo sarebbe meglio che rimanesse in silenzio perchè penso che si andrebbe solo a rovinare una discussione e comunque non avendoli ascoltati direi che non sarebbe di molto aiuto per il confronto di esperienze ...
    Post edited by cactus_atomo at 2014-06-30 01:19:28
    Pietro De Palma - San Cesareo (Roma) Gli anni passano, le orecchie migliorano.
    Molti sono convinti di essere più furbi degli altri, ma non si rendono conto che gli altri non sono fessi ...
  • captainsensible
    Posts: 999Member
    Scrivi che i cavi sono lineari, ma cambiandoli cambia la timbrica.
    Non sono in contraddizione le due affermazioni?

    Saluti
  • leonida
    Posts: 4,571Industry

    Scrivi che i cavi sono lineari, ma cambiandoli cambia la timbrica.
    Non sono in contraddizione le due affermazioni?

    Saluti



    Un classico. 
    Tutti estremamente accurati nel trasferire il segnale elettrico , ma tutti differenti nel trasferire le informazioni musicali.

    Giuseppe Scardamaglia
    Audi Lucem
  • marcolinomarcolino
    Posts: 479Member
    Spero sia un errore nell'esprimersi, perché, in effetti una contraddizione c'è, prima non sono caratterizzati e non modificano l'equilibrio timbrico, poi cambiano la timbrica, forse è meglio fare un check ai termini usati.

    Un saluto
  • PietroPDPPietroPDP
    Posts: 10,625Member
    Ragazzi forse esiste una differenza tra equilibrio timbrico e timbrica che vi sfugge.
    L' equilibrio timbrico è la linearità di risposta che non cambia, il che significa che al contrario di altri cavi questi non sono equalizzanti, come quelli che uso io, tra l' altro di marchi diversi, scelti con cura proprio per evitare picchi o buchi nella risposta.
    La timbrica generale cambia per ovvie ragioni, altrimenti si tornerebbe alla storia che tutti i cavi sono identici e non cambia nulla con la sostituzione, mi auguro di aver chiarito.
    Pietro De Palma - San Cesareo (Roma) Gli anni passano, le orecchie migliorano.
    Molti sono convinti di essere più furbi degli altri, ma non si rendono conto che gli altri non sono fessi ...
  • carlottinacarlottina
    Posts: 29,870Member
    è la solita storia del cavo neutro che nulla ggiunge e nulla toglie, fino al modello successivo che nulla toglie e nulla aggiunge... ma lo fa meglio... :D
    Antonino. "I desideri non invecchiano quasi mai con l'età" - "ancora un altro entusiasmo ti farà pulsare il cuore" (F.Battiato)
    VHF Runner
  • PietroPDPPietroPDP
    Posts: 10,625Member
    No Antonino nessun cavo è neutro, è impossibile, il cavo che non c' è non esiste, il cavo io ho sempre detto che ci mette di suo e modifica, in questo caso ho detto che a livello di risposta non ci sono picchi o buchi, ma mi sembrano molto lineari, parlo come risposta, almeno nei TOP.
    Io penso che sia sempre tutto migliorabile, al meglio non c' è mai fine, si fa ricerca per questo, altrimenti le auto sarebbero andate a 100 all' ora come cantava Morandi ancora nei giorni nostri.
    Abbiamo tolto e messo un cavo per volta, prima il pre, poi le alimentazioni e per ultimo il cavo casse.
    La timbrica è per ovvie ragioni cambiata, perchè altrimenti torneremmo al discorso che i cavi sono tutti uguali, ma non ho avvertito più bassi o troppa gamma media o degli alti sparati.
    L' equilibrio dell' impianto è rimasto invariato, la cosa penso sia positiva, almeno io l' ho presa in questo senso.
    Per esempio abbiamo provato 2 cavi pre, quello più economico era meno esteso in frequenza agli estremi e si sentiva, proprio per scelta di progetto per differenziare le linee.
    Anche il suo cavo casse ha 3 possibilità di variare penso la risposta in frequenza, nei vari step la risposta si è estesa, il primo era corretto, ma più chiuso, il secondo si era aperto troppo e l' ultimo che era la versione lineare ha riequilibrato il tutto, poi su questo deve intervenire Sandro, io mi limito a riportare le sensazioni percepite ...
    Pietro De Palma - San Cesareo (Roma) Gli anni passano, le orecchie migliorano.
    Molti sono convinti di essere più furbi degli altri, ma non si rendono conto che gli altri non sono fessi ...
  • carlottinacarlottina
    Posts: 29,870Member
    PietroPDP said:

    No Antonino nessun cavo è neutro, è impossibile


    è il tuo parere... l'ho letto decine di volte...
    Antonino. "I desideri non invecchiano quasi mai con l'età" - "ancora un altro entusiasmo ti farà pulsare il cuore" (F.Battiato)
    VHF Runner
  • PietroPDPPietroPDP
    Posts: 10,625Member
    Si si è il mio parere, mica dico che quello che dico io è legge, ho solo ribadito come la penso ...
    Pietro De Palma - San Cesareo (Roma) Gli anni passano, le orecchie migliorano.
    Molti sono convinti di essere più furbi degli altri, ma non si rendono conto che gli altri non sono fessi ...
  • dufaydufay
    Posts: 62,466Member
    PietroPDP said:

    Ragazzi forse esiste una differenza tra equilibrio timbrico e timbrica che vi sfugge.
    L' equilibrio timbrico è la linearità di risposta che non cambia, il che significa che al contrario di altri cavi questi non sono equalizzanti, come quelli che uso io, tra l' altro di marchi diversi, scelti con cura proprio per evitare picchi o buchi nella risposta.
    La timbrica generale cambia per ovvie ragioni, altrimenti si tornerebbe alla storia che tutti i cavi sono identici e non cambia nulla con la sostituzione, mi auguro di aver chiarito.



    Chiamiamolo "colore".
    Daje de punta daje de tacco.
  • PietroPDPPietroPDP
    Posts: 10,625Member
    Non lo so, chiamiamolo come meglio si preferisce, sicuramente piccole differenze nella risposta ci sono sempre, mi sembra che anche Giussani aveva misurato qualche cavo con piccole variazioni, ma le differenze in ascolto per me sono imputabili alla geometria, questo è quello che immagino, io mi limito ad ascoltare, poi del perchè e del percome purtroppo mi sembra che spiegazioni sicure al 100% non ci sono.
    Pietro De Palma - San Cesareo (Roma) Gli anni passano, le orecchie migliorano.
    Molti sono convinti di essere più furbi degli altri, ma non si rendono conto che gli altri non sono fessi ...
  • gefrustigefrusti
    Posts: 55,255Member
    PietroPDP said:

    Non lo so, chiamiamolo come meglio si preferisce, sicuramente piccole differenze nella risposta ci sono sempre, mi sembra che anche Giussani aveva misurato qualche cavo con piccole variazioni, ma le differenze in ascolto per me sono imputabili alla geometria, questo è quello che immagino, io mi limito ad ascoltare, poi del perchè e del percome purtroppo mi sembra che spiegazioni sicure al 100% non ci sono.



    ..una volta Sandro (forse l'unico finadesso ad averlo proposto...) propose un ascolto in cieco....forse si capirebbe qualcosa di piu ?


    Tom.
    saluti, Tom.
  • dufaydufay
    Posts: 62,466Member
    Nei cavi di segnale dubito ci possano essere differenze nella risposta in frequenza tali da poterle ricondurre alle impressioni d'ascolto.

    Sulle geometrie vorrei fare prove d'ascolto approfondite (non che m'interessi particolarlmente si fa per imparare).
    Daje de punta daje de tacco.
  • carlottinacarlottina
    Posts: 29,870Member
    dufay said:

    Nei cavi di segnale dubito ci possano essere differenze nella risposta in frequenza tali da poterle ricondurre alle impressioni d'ascolto.

    sarebbe possibile, con determinati cavi (altissima capacità ad esempio) e determinate coppie di elettroniche...
    Post edited by carlottina at 2014-06-09 11:08:34
    Antonino. "I desideri non invecchiano quasi mai con l'età" - "ancora un altro entusiasmo ti farà pulsare il cuore" (F.Battiato)
    VHF Runner
  • PietroPDPPietroPDP
    Posts: 10,625Member
    gefrusti said:

    PietroPDP said:

    Non lo so, chiamiamolo come meglio si preferisce, sicuramente piccole differenze nella risposta ci sono sempre, mi sembra che anche Giussani aveva misurato qualche cavo con piccole variazioni, ma le differenze in ascolto per me sono imputabili alla geometria, questo è quello che immagino, io mi limito ad ascoltare, poi del perchè e del percome purtroppo mi sembra che spiegazioni sicure al 100% non ci sono.



    ..una volta Sandro (forse l'unico finadesso ad averlo proposto...) propose un ascolto in cieco....forse si capirebbe qualcosa di piu ?


    Tom.


    Guarda ti faccio l' esempio delle tre versione dello stesso cavo casse.
    Io non sapevo come erano messi i ponticelli, neanche stavo facendo un esame, gli ho detto adesso è più chiuso, poi troppo esteso e poi lineare.
    Chiedi a lui ...
    Pietro De Palma - San Cesareo (Roma) Gli anni passano, le orecchie migliorano.
    Molti sono convinti di essere più furbi degli altri, ma non si rendono conto che gli altri non sono fessi ...
  • PietroPDPPietroPDP
    Posts: 10,625Member
    dufay said:

    Nei cavi di segnale dubito ci possano essere differenze nella risposta in frequenza tali da poterle ricondurre alle impressioni d'ascolto.

    Sulle geometrie vorrei fare prove d'ascolto approfondite (non che m'interessi particolarlmente si fa per imparare).



    Se senti differenze nei componenti dei passivi, le stesse cose ci sono nei cavi, dipende solo sapere quali cavi usare, avresti belle sorprese ...
    Pietro De Palma - San Cesareo (Roma) Gli anni passano, le orecchie migliorano.
    Molti sono convinti di essere più furbi degli altri, ma non si rendono conto che gli altri non sono fessi ...
  • leonida
    Posts: 4,571Industry

    dufay said:

    Nei cavi di segnale dubito ci possano essere differenze nella risposta in frequenza tali da poterle ricondurre alle impressioni d'ascolto.

    sarebbe possibile, con determinati cavi (altissima capacità ad esempio) e determinate coppie di elettroniche...
    Dovrebbero come dice Dufay, essere ricondotte alle corrispondenti sensazioni d'ascolto. 
    E' proprio questa la questione, magari sulla carta, l'uso di quel cavo produce un'attenuazione sulle alte mentre all'ascolto magari produrrà inspiegabilmente una sensazione opposta o comunque differente.
    Per chia abbia esperienza in differenze fra cavi, questa è l'assoluta normalità.
    Ad oggi, riguardo i cavi, e non solo,  nessuno ha mai scientificamente correlato una x differenza misurata con la teoricamente corrispondente sensazione d'ascolto, e se qualcuno pretendesse di averlo fatto o affermare che sia possibile, si creerebbero le condizioni per determinare il tipo di risultato dalla semplice osservazione  della misura.
    Utopia allo stato attuale, e che tale rimarrà.
    Post edited by leonida at 2014-06-09 11:21:34
    Giuseppe Scardamaglia
    Audi Lucem
  • gefrustigefrusti
    Posts: 55,255Member
    PietroPDP said:

    gefrusti said:

    PietroPDP said:

    Non lo so, chiamiamolo come meglio si preferisce, sicuramente piccole differenze nella risposta ci sono sempre, mi sembra che anche Giussani aveva misurato qualche cavo con piccole variazioni, ma le differenze in ascolto per me sono imputabili alla geometria, questo è quello che immagino, io mi limito ad ascoltare, poi del perchè e del percome purtroppo mi sembra che spiegazioni sicure al 100% non ci sono.



    ..una volta Sandro (forse l'unico finadesso ad averlo proposto...) propose un ascolto in cieco....forse si capirebbe qualcosa di piu ?


    Tom.


    Guarda ti faccio l' esempio delle tre versione dello stesso cavo casse.
    Io non sapevo come erano messi i ponticelli, neanche stavo facendo un esame, gli ho detto adesso è più chiuso, poi troppo esteso e poi lineare.
    Chiedi a lui ...


    Sandro ha cercato di correlare il suo operato con delle rilevazioni strumentali...evidentemente qualcosa potrebbe raccontarci...
    Tranne un risultato contestuale...che può anche starci...e in quel caso si dovrebbe misurare da te.


    Tom.
    Post edited by gefrusti at 2014-06-09 11:22:36
    saluti, Tom.
  • dufaydufay
    Posts: 62,466Member

    dufay said:

    Nei cavi di segnale dubito ci possano essere differenze nella risposta in frequenza tali da poterle ricondurre alle impressioni d'ascolto.

    sarebbe possibile, con determinati cavi (altissima capacità ad esempio) e determinate coppie di elettroniche...


    Casi estremi. Certo che se uno fa un cavo con un polo in una stanza e quell'altro in un'altra...
    Daje de punta daje de tacco.
  • carlottinacarlottina
    Posts: 29,870Member
    leonida said:



    dufay said:

    Nei cavi di segnale dubito ci possano essere differenze nella risposta in frequenza tali da poterle ricondurre alle impressioni d'ascolto.

    sarebbe possibile, con determinati cavi (altissima capacità ad esempio) e determinate coppie di elettroniche...
    Dovrebbero come dice Dufay, essere ricondotte alle corrispondenti sensazioni d'ascolto. 
    E' proprio questa la questione, magari sulla carta, l'uso di quel cavo produce un'attenuazione sulle alte mentre all'ascolto magari produrrà inspiegabilmente una sensazione opposta o comunque differente.
    Per chia abbia esperienza in differenze fra cavi, questa è l'assoluta normalità.

    lo immagini o hai dei dati certi?


    Beh, non proprio...

    Antonino. "I desideri non invecchiano quasi mai con l'età" - "ancora un altro entusiasmo ti farà pulsare il cuore" (F.Battiato)
    VHF Runner
  • dufaydufay
    Posts: 62,466Member
    gefrusti said:

    PietroPDP said:

    gefrusti said:

    PietroPDP said:

    Non lo so, chiamiamolo come meglio si preferisce, sicuramente piccole differenze nella risposta ci sono sempre, mi sembra che anche Giussani aveva misurato qualche cavo con piccole variazioni, ma le differenze in ascolto per me sono imputabili alla geometria, questo è quello che immagino, io mi limito ad ascoltare, poi del perchè e del percome purtroppo mi sembra che spiegazioni sicure al 100% non ci sono.



    ..una volta Sandro (forse l'unico finadesso ad averlo proposto...) propose un ascolto in cieco....forse si capirebbe qualcosa di piu ?


    Tom.


    Guarda ti faccio l' esempio delle tre versione dello stesso cavo casse.
    Io non sapevo come erano messi i ponticelli, neanche stavo facendo un esame, gli ho detto adesso è più chiuso, poi troppo esteso e poi lineare.
    Chiedi a lui ...


    Sandro ha cercato di correlare il suo operato con delle rilevazioni strumentali...evidentemente qualcosa potrebbe raccontarci...
    Tranne un risultato contestuale...che può anche starci...e in quel caso si dovrebbe misurare da te.


    Tom.


    Io sono sempre in attesa di una dimostrazione pubblica. Ho lanciato diverse volte il "contest" Cavo Semplice vs Cavo Complesso ma senza successo...
    Daje de punta daje de tacco.
  • carlottinacarlottina
    Posts: 29,870Member
    dufay said:



    dufay said:

    Nei cavi di segnale dubito ci possano essere differenze nella risposta in frequenza tali da poterle ricondurre alle impressioni d'ascolto.

    sarebbe possibile, con determinati cavi (altissima capacità ad esempio) e determinate coppie di elettroniche...
    Casi estremi. Certo che se uno fa un cavo con un polo in una stanza e quell'altro in un'altra...
    direi poco comuni più che estremi... esistono cavi ad altissima capacità, basta collegarli ad apparecchi con alta impedenza d'uscita ed avere attenuazioni udibili, soprattutto a persone dall'udito molto sensibile... Certo, come dice Giuseppe Scardamaglia, eventuali ascoltatori potrebbero riferire invece di una maggiore estensione... ma questa è un'altra storia...
    Antonino. "I desideri non invecchiano quasi mai con l'età" - "ancora un altro entusiasmo ti farà pulsare il cuore" (F.Battiato)
    VHF Runner
  • gefrustigefrusti
    Posts: 55,255Member
    dufay said:

    gefrusti said:

    PietroPDP said:

    gefrusti said:

    PietroPDP said:

    Non lo so, chiamiamolo come meglio si preferisce, sicuramente piccole differenze nella risposta ci sono sempre, mi sembra che anche Giussani aveva misurato qualche cavo con piccole variazioni, ma le differenze in ascolto per me sono imputabili alla geometria, questo è quello che immagino, io mi limito ad ascoltare, poi del perchè e del percome purtroppo mi sembra che spiegazioni sicure al 100% non ci sono.



    ..una volta Sandro (forse l'unico finadesso ad averlo proposto...) propose un ascolto in cieco....forse si capirebbe qualcosa di piu ?


    Tom.


    Guarda ti faccio l' esempio delle tre versione dello stesso cavo casse.
    Io non sapevo come erano messi i ponticelli, neanche stavo facendo un esame, gli ho detto adesso è più chiuso, poi troppo esteso e poi lineare.
    Chiedi a lui ...


    Sandro ha cercato di correlare il suo operato con delle rilevazioni strumentali...evidentemente qualcosa potrebbe raccontarci...
    Tranne un risultato contestuale...che può anche starci...e in quel caso si dovrebbe misurare da te.


    Tom.


    Io sono sempre in attesa di una dimostrazione pubblica. Ho lanciato diverse volte il "contest" Cavo Semplice vs Cavo Complesso ma senza successo...




    ....intanto io apprezzo molto il coraggio di Sandro....quantomeno ha proposto qualcosa che molti non proporrebbero....chissà cosa ne verrebbe fuori...:-?

    p.s per la cronaca non ho mai effettuato test sui cavi di Sandro....quindi non posso conoscere cosa provocano nel segnale.

    Tom.
    saluti, Tom.
  • PietroPDPPietroPDP
    Posts: 10,625Member
    gefrusti said:

    PietroPDP said:

    gefrusti said:

    PietroPDP said:

    Non lo so, chiamiamolo come meglio si preferisce, sicuramente piccole differenze nella risposta ci sono sempre, mi sembra che anche Giussani aveva misurato qualche cavo con piccole variazioni, ma le differenze in ascolto per me sono imputabili alla geometria, questo è quello che immagino, io mi limito ad ascoltare, poi del perchè e del percome purtroppo mi sembra che spiegazioni sicure al 100% non ci sono.



    ..una volta Sandro (forse l'unico finadesso ad averlo proposto...) propose un ascolto in cieco....forse si capirebbe qualcosa di piu ?


    Tom.


    Guarda ti faccio l' esempio delle tre versione dello stesso cavo casse.
    Io non sapevo come erano messi i ponticelli, neanche stavo facendo un esame, gli ho detto adesso è più chiuso, poi troppo esteso e poi lineare.
    Chiedi a lui ...


    Sandro ha cercato di correlare il suo operato con delle rilevazioni strumentali...evidentemente qualcosa potrebbe raccontarci...
    Tranne un risultato contestuale...che può anche starci...e in quel caso si dovrebbe misurare da te.


    Tom.


    Guarda volendo avrei potuto anche misurare, non ho apparecchiature della Nasa, ma una risposta l' avrei potuta fare, ma veramente non era necessaria, perchè le differenze erano percettibili.
    Da quello che ho visto Sandro oltre ad essere preparato è persona cordiale e disponibile, non penso che tarderanno le spiegazioni.
    Pietro De Palma - San Cesareo (Roma) Gli anni passano, le orecchie migliorano.
    Molti sono convinti di essere più furbi degli altri, ma non si rendono conto che gli altri non sono fessi ...
  • gefrustigefrusti
    Posts: 55,255Member
    PietroPDP said:

    gefrusti said:

    PietroPDP said:

    gefrusti said:

    PietroPDP said:

    Non lo so, chiamiamolo come meglio si preferisce, sicuramente piccole differenze nella risposta ci sono sempre, mi sembra che anche Giussani aveva misurato qualche cavo con piccole variazioni, ma le differenze in ascolto per me sono imputabili alla geometria, questo è quello che immagino, io mi limito ad ascoltare, poi del perchè e del percome purtroppo mi sembra che spiegazioni sicure al 100% non ci sono.



    ..una volta Sandro (forse l'unico finadesso ad averlo proposto...) propose un ascolto in cieco....forse si capirebbe qualcosa di piu ?


    Tom.


    Guarda ti faccio l' esempio delle tre versione dello stesso cavo casse.
    Io non sapevo come erano messi i ponticelli, neanche stavo facendo un esame, gli ho detto adesso è più chiuso, poi troppo esteso e poi lineare.
    Chiedi a lui ...


    Sandro ha cercato di correlare il suo operato con delle rilevazioni strumentali...evidentemente qualcosa potrebbe raccontarci...
    Tranne un risultato contestuale...che può anche starci...e in quel caso si dovrebbe misurare da te.


    Tom.


    Guarda volendo avrei potuto anche misurare, non ho apparecchiature della Nasa, ma una risposta l' avrei potuta fare, ma veramente non era necessaria, perchè le differenze erano percettibili.
    Da quello che ho visto Sandro oltre ad essere preparato è persona cordiale e disponibile, non penso che tarderanno le spiegazioni.


    ....non credo  :)....o meglio sarebbe molto interessante sapere come e cosa....


    saluti, Tom.
    saluti, Tom.
  • dufaydufay
    Posts: 62,466Member
    PietroPDP said:

     Sandro oltre ad essere preparato è persona cordiale e disponibile, non penso che tarderanno le spiegazioni.



    Vero. Per farlo smettere di parlare di cavi bisogna sparargli... eh eh eh eh
    Daje de punta daje de tacco.
  • PietroPDPPietroPDP
    Posts: 10,625Member
    gefrusti said:

    PietroPDP said:

    gefrusti said:

    PietroPDP said:

    gefrusti said:

    PietroPDP said:

    Non lo so, chiamiamolo come meglio si preferisce, sicuramente piccole differenze nella risposta ci sono sempre, mi sembra che anche Giussani aveva misurato qualche cavo con piccole variazioni, ma le differenze in ascolto per me sono imputabili alla geometria, questo è quello che immagino, io mi limito ad ascoltare, poi del perchè e del percome purtroppo mi sembra che spiegazioni sicure al 100% non ci sono.



    ..una volta Sandro (forse l'unico finadesso ad averlo proposto...) propose un ascolto in cieco....forse si capirebbe qualcosa di piu ?


    Tom.


    Guarda ti faccio l' esempio delle tre versione dello stesso cavo casse.
    Io non sapevo come erano messi i ponticelli, neanche stavo facendo un esame, gli ho detto adesso è più chiuso, poi troppo esteso e poi lineare.
    Chiedi a lui ...


    Sandro ha cercato di correlare il suo operato con delle rilevazioni strumentali...evidentemente qualcosa potrebbe raccontarci...
    Tranne un risultato contestuale...che può anche starci...e in quel caso si dovrebbe misurare da te.


    Tom.


    Guarda volendo avrei potuto anche misurare, non ho apparecchiature della Nasa, ma una risposta l' avrei potuta fare, ma veramente non era necessaria, perchè le differenze erano percettibili.
    Da quello che ho visto Sandro oltre ad essere preparato è persona cordiale e disponibile, non penso che tarderanno le spiegazioni.


    ....non credo  :)....o meglio sarebbe molto interessante sapere come e cosa....


    saluti, Tom.


    Se senti attenuazioni o aperture, misuri la risposta in ambiente, già mi sembra una conferma.
    Pietro De Palma - San Cesareo (Roma) Gli anni passano, le orecchie migliorano.
    Molti sono convinti di essere più furbi degli altri, ma non si rendono conto che gli altri non sono fessi ...
  • carlottinacarlottina
    Posts: 29,870Member
    dufay said:


    PietroPDP said:

     Sandro oltre ad essere preparato è persona cordiale e disponibile, non penso che tarderanno le spiegazioni.

    Vero. Per farlo smettere di parlare di cavi bisogna sparargli... eh eh eh eh

    ;) :D >:D<
    Antonino. "I desideri non invecchiano quasi mai con l'età" - "ancora un altro entusiasmo ti farà pulsare il cuore" (F.Battiato)
    VHF Runner
  • carlottinacarlottina
    Posts: 29,870Member
    PietroPDP said:


    gefrusti said:


    PietroPDP said:


    gefrusti said:


    PietroPDP said:


    gefrusti said:


    PietroPDP said:

    Non lo so, chiamiamolo come meglio si preferisce, sicuramente piccole differenze nella risposta ci sono sempre, mi sembra che anche Giussani aveva misurato qualche cavo con piccole variazioni, ma le differenze in ascolto per me sono imputabili alla geometria, questo è quello che immagino, io mi limito ad ascoltare, poi del perchè e del percome purtroppo mi sembra che spiegazioni sicure al 100% non ci sono.

    ..una volta Sandro (forse l'unico finadesso ad averlo proposto...) propose un ascolto in cieco....forse si capirebbe qualcosa di piu ?




    Tom.
    Guarda ti faccio l' esempio delle tre versione dello stesso cavo casse.
    Io non sapevo come erano messi i ponticelli, neanche stavo facendo un esame, gli ho detto adesso è più chiuso, poi troppo esteso e poi lineare.
    Chiedi a lui ...
    Sandro ha cercato di correlare il suo operato con delle rilevazioni strumentali...evidentemente qualcosa potrebbe raccontarci...
    Tranne un risultato contestuale...che può anche starci...e in quel caso si dovrebbe misurare da te.





    Tom.
    Guarda volendo avrei potuto anche misurare, non ho apparecchiature della Nasa, ma una risposta l' avrei potuta fare, ma veramente non era necessaria, perchè le differenze erano percettibili.
    Da quello che ho visto Sandro oltre ad essere preparato è persona cordiale e disponibile, non penso che tarderanno le spiegazioni.
    ....non credo  :)....o meglio sarebbe molto interessante sapere come e cosa....




    saluti, Tom.
    Se senti attenuazioni o aperture, misuri la risposta in ambiente, già mi sembra una conferma.
    ipotizzando due misure identiche, cosa dovremmo/potremmo dedurne?
    Post edited by carlottina at 2014-06-09 12:06:52
    Antonino. "I desideri non invecchiano quasi mai con l'età" - "ancora un altro entusiasmo ti farà pulsare il cuore" (F.Battiato)
    VHF Runner
  • PietroPDPPietroPDP
    Posts: 10,625Member
    dufay said:

    PietroPDP said:

     Sandro oltre ad essere preparato è persona cordiale e disponibile, non penso che tarderanno le spiegazioni.



    Vero. Per farlo smettere di parlare di cavi bisogna sparargli... eh eh eh eh


    Certo l' incontro verteva sulla prova dei cavi, ma vi assicuro che oltre a parlare di quello, abbiamo parlato di musica e di altre passioni comuni, tipo i nostri amati animali di compagnia e tante altre cose.
    Pietro De Palma - San Cesareo (Roma) Gli anni passano, le orecchie migliorano.
    Molti sono convinti di essere più furbi degli altri, ma non si rendono conto che gli altri non sono fessi ...
  • PietroPDPPietroPDP
    Posts: 10,625Member

    PietroPDP said:


    Se senti attenuazioni o aperture, misuri la risposta in ambiente, già mi sembra una conferma.

    ipotizzando due misure identiche, cosa dovremmo/potremmo dedurne?


    In quel caso penso che sarebbe stato impossibile trovare misure nella risposta identiche.
    Pietro De Palma - San Cesareo (Roma) Gli anni passano, le orecchie migliorano.
    Molti sono convinti di essere più furbi degli altri, ma non si rendono conto che gli altri non sono fessi ...