Sezione "Acustica architettonica": si discute dell'ambiente di ascolto tra empirismo e scienza.
Integrato Sugden A21SE. Le vostre opinioni
  • oinooino
    Posts: 776Member
    Mi interessano pareri su questo ampli, di chi lo conosce veramente non per sentito dire. Soprattutto la sua capacità di pilotaggio con diffusori ostici, tipo grosse Thiel o grosse B&W e come si porrebbe rispetto ad ampli Accuphase sia in classe A che non in classe A.
    Ovviamente ho letto la rece su Videohifi.
    Grazie
    Post edited by VHF Tech Team at 2016-02-05 19:24:33
    Non sono un audiofilo, sono un musicofilo!
  • mozarteummozarteum
    Posts: 48,206Member
    l'ho preso oggi dopo averlo ascoltato. direi che un diffusore facile e di medioalta efficienza e' necessario. quindi niente bew niente thiel a mio avviso.
    O chiammano giuvann' c'a chitarra meglio di marinella
  • mozarteummozarteum
    Posts: 48,206Member
    dai 92 db in poi per un ambiente di 20 mq. e diffusori non ostici insomma.
    altrimenti non gliela fa. in queste condizioni penso sia difficile trovare al suo prezzo molto meglio in termini di raffinatezza vivacita' e corpo. non e' un fulmine tuttavia
    Post edited by mozarteum at 2014-03-08 15:53:27
    O chiammano giuvann' c'a chitarra meglio di marinella
  • r100romar100roma
    Posts: 2,489Member

    Ciao. Sulla  capacità di pilotaggio con diffusori "ostici" non saprei dirti.

    Per mia esperienza ti posso dire che con le Klipsch va da Dio.

    Aveva un ottimo controllo sul basso e scendeva molto. Di corrente ne dovrebbe avere quindi a sufficienza.... 

    Sia sulle Heritage sia sulle moderne rf.

    Ciao

    Fabrizio. Giostraio forever! Lowtherista in stand by. Si può essere imparziali solo su cose che non ci interessano.
  • jakob1965jakob1965
    Posts: 2,408Member
    E' una stufetta  -- se ho capito giusto un classe A single ended con 2 elementi attivi per bancata in parallelo -- quindi (a differenza ad esempio dei Luxman  e mi pare anche di Accuphase) non passa in AB oltre una certa potenza ma clippa dalla A direttamente. Avendo quindi rispetto ai giapponesi meno riserva in potenza (mi pare il luxman su 8 ohm clippa a 70 - 80 watt) ovviamente ha dei limiti -- però :

    1) grande suono (ascrivibile alla classe A probabilmente) molto rotondo morbido ma non moscio

    2) se ambienti < 20 m2 e non desideri volumi da discoteca può essere una scelta definitiva    

    Secondo me (se vale quanto detto al punto 2) ci si può abbinare un pò di tutte forse non le elettrostatiche.

    Io lo uso con le casse in firma  (le pegasus non sono proprio facilissime) e mi trovo bene -- non ho mai avuto problemi di pilotaggio e potenza --- ha un bel basso che scende molto malgrado i 30 watt di targa

    Grande raffinatezza e ricchezza di armoniche a dare un timbro favoloso --- é incredibile come rende la Netrebko

    Jakob 
    Sorgente: Mecc Cambridge CXC + Dac 851 -D - Rega Saturn ; ampli: Sugden A21 SE - BC Acoustique EX 362D ; Diffusori: Chario Pegasus - S.F. Minima Vintage; Cavi: Vovox - Kimber cable 4TC - VdH - Nordost - Gold Note Arno
  • spersanti276spersanti276
    Posts: 17,323Member
    mozarteum said:

    dai 92 db in poi per un ambiente di 20 mq. e diffusori non ostici insomma.
    altrimenti non gliela fa. in queste condizioni penso sia difficile trovare al suo prezzo molto meglio in termini di raffinatezza vivacita' e corpo. non e' un fulmine tuttavia



    Hai regalato un bell'impiantino alla servitù?
    Bravo, così si fa, kompagnomoz.
    Post edited by spersanti276 at 2014-03-08 19:18:46
    Stefano (marxista - lennonista). "Un giorno il fascismo sarà curato con la psicoanalisi" E.Flaiano.
    Sony dvp9000es (mod.Vacuumstate),Revox A76 Bic beam box,pre Nordlys,2 Aleph3 in biamp pass/vert.,E.T. lft 8b...TANTA musica.
  • carlottinacarlottina
    Posts: 29,011Member
    non ricordo se è quello provato su AR... nel caso, direi di evitare diffusori ostici...

    Post edited by carlottina at 2014-03-08 19:21:43
    Antonino. "You can't kill jazz. Jazz is not a body, it's a spirit" (Sonny Rollins)
    VHF Runner
  • AldoSaAldoSa
    Posts: 130Member
    L'ho ascoltato con le La Scala II, in casa di un appassionato. Riproduzione (era la terza di Beethoven edizione DG - Bernstein) eccezionalmete setosa nel timbro, dettagliata e spazialmente perfetta, ricordo fu veramente un grande ascolto.
  • jakob1965jakob1965
    Posts: 2,408Member
    Su AR provarono il masterclass -- sempre circa 30 watt  ma totalmente bilanciato

    Quello (purtroppo) non lo ho mai ascoltato

    Jakob

    Sorgente: Mecc Cambridge CXC + Dac 851 -D - Rega Saturn ; ampli: Sugden A21 SE - BC Acoustique EX 362D ; Diffusori: Chario Pegasus - S.F. Minima Vintage; Cavi: Vovox - Kimber cable 4TC - VdH - Nordost - Gold Note Arno
  • baru_baru_
    Posts: 838Member
    Questo Sudgen mi piacerebbe mi piacerebbe provarlo a casa... Mi sa che andrebbe d'accordo con le mie Stonefly
    "Rare sono le persone che usano la mente, poche coloro che usano il cuore, uniche coloro che le usano entrambe"
  • mozarteummozarteum
    Posts: 48,206Member
    sugden mi raccomando anche se in napoletano suona male
    O chiammano giuvann' c'a chitarra meglio di marinella
  • lampo65lampo65
    Posts: 7,429Member

    mozarteum said:




    Hai regalato un bell'impiantino alla servitù?
    Bravo, così si fa, kompagnomoz.



    =))
    i  92db  sono per tenerli svegli...
    Lamberto
  • shiningsun70shiningsun70
    Posts: 920Member
    mozarteum said:

    dai 92 db in poi per un ambiente di 20 mq. e diffusori non ostici insomma.
    altrimenti non gliela fa. in queste condizioni penso sia difficile trovare al suo prezzo molto meglio in termini di raffinatezza vivacita' e corpo. non e' un fulmine tuttavia



    92 db e 20mq? E che è? una marmitta bucata??? Io ho le Ouverture SL che sono 91,5 e con il mio OTL da 25wpc in 30mq sembrano volare... Scusate la mia sorpresa ma 33 wpc in classe A dovrebbero e potrebbero fare un pochino meglio. Forse sbaglio io...
    Alessandro. Una penna nelle mani di un ignorante è più pericolosa di una bomba nelle mani di un terrorista... (AP)
    Pathos Inpol², Denon DVD A1, Technics SP15, Denon DP7700, Denon DL-S1 Audio Technica AT OC 9 MLII, Aurion PH100, SF Cremona M
  • mozarteummozarteum
    Posts: 48,206Member
    la riserva di potenza e' importante...
    O chiammano giuvann' c'a chitarra meglio di marinella
  • Member_0037Member_0037
    Posts: 5,691Member
    Io ho l' A 21  liscio e l'ho collegato alle Vienna Haydn Grand SE e funziona meravigliosamente.....Sono rimasto incantato dal suono della classe A.( Le Vienna hanno una buona efficienza ma senza arrivare ai 92 db). Ciao.Mauro
  • giannisegalagiannisegala
    Posts: 5,018Member
    Raffinato e musicale , così si potrebbe definire il piccoletto inglese.  Da me pilota le piccole Harbeth P3es2....... una goduria .Non chiedetegli  però  sforzi sovraumani  . Volume ore 11 ,non oltre , diffusori giusti , ambienti medio piccoli .A queste condizioni difficile trovare di meglio a questi costi. 
  • VmorrisonVmorrison
    Posts: 8,558Member

    Raffinato e musicale , così si potrebbe definire il piccoletto inglese.  Da me pilota le piccole Harbeth P3es2....... una goduria .Non chiedetegli  però  sforzi sovraumani  . Volume ore 11 ,non oltre , diffusori giusti , ambienti medio piccoli .A queste condizioni difficile trovare di meglio a questi costi. 



    Quoto ecco una giusta descrizione.
    Salute
    Silvano, 35% suono diretto 65% suono riflesso
  • mozarteummozarteum
    Posts: 48,206Member
    anche io condivido. peraltro nessun amplificatore deve superare ore 11 ammesso che vi sia una proporzione fra posizione della manopola e potenza erogata (sappiamo che non e'detto). la posizione ideale e' ore 10. il resto e' per le martellate dell'ultimo mov.della sesta di mahler
    Post edited by mozarteum at 2014-03-08 22:24:02
    O chiammano giuvann' c'a chitarra meglio di marinella
  • jimbojimbo
    Posts: 12,144Member
    Io sto sempre alle 12,i 50 watt me li ciuccio tutti :D

    luigi
  • spersanti276spersanti276
    Posts: 17,323Member
    ...l'importante è non essere sempre alle 6,25.... =))
    Stefano (marxista - lennonista). "Un giorno il fascismo sarà curato con la psicoanalisi" E.Flaiano.
    Sony dvp9000es (mod.Vacuumstate),Revox A76 Bic beam box,pre Nordlys,2 Aleph3 in biamp pass/vert.,E.T. lft 8b...TANTA musica.
  • Member_0037Member_0037
    Posts: 5,691Member
    Per gli ampli valvolari il discorso e' diverso e si puo' salire con la manopola del volume....Per quanto riguarda la Classe A ed in particolare il Sugden e' quanto mi e' stato suggerito dall'amico Dario ,distributore di Sugden in Italia : "non andare oltre ore 11 ". Mi sono riletto in questi giorni la prova apparsa su una rivista hifi italiana in merito ad un ampli in classe A della Luxman che eroga tanta potenza con il diminuire dell'impedenza delle casse....Caspita che commenti entusiastici del recensore !!!!!! Con quell'ampli si poteva andare molto oltre. Mauro
  • CanoCano
    Posts: 20,227Member
    Corposo?
    A me pare cupo...
    Qualcuno ha mai sentito un lavardin in confronto?
  • marcellomarcellomarcellomarcello
    Posts: 3,661Member
    SUGDEN dichiara 20 W sia su 8 che 4 ohm per "A21a Serie 2"
    Nella prova effettuata da Fabrizio Montanucci su Audio Review  : su 8 ohm 24,7 W e su 4 ohm 13,4 W.

    SUGDEN dichiara invece 33 W per "Masterclass IA-4"
    Nella prova ancora di Montanucci su Audio Review : su 8 ohm 29,8 W e su 4 ohm e 25,4 W.

    Montanucci: "Questi ampli non sono progettati per carichi difficili, ma per ascolti di qualità con diffusori efficienti a volume moderato".
    Post edited by marcellomarcello at 2014-03-09 03:53:49
  • giovannieccgiovanniecc
    Posts: 107Member
    L'A 21 SE è un ampli di riferimento.Mi ha sconvolto sentendolo pilotare le Magneplanar Mg12QR che ho avuto e che sono un pò ostiche(vecchia versione).Impressionante palcoscenico.Ha reso giustizia alle MG12QR.
    Comunque ogni ampli ha le sue predilezioni per un particolari diffusori.Non mi è piaciuto con le Podium Point five che posseggo.Invece la versione normale, liscia dell'A21 che io posseggo, le pilota ad arte, come se fatto apposta per questi diffusori.
    Quindi, consiglio sempre di ascoltare con le proprie orecchie se possibile, il sentito dire può forviare con tutta la buona fede ed ogni ampli è una storia a se e va abbinato con molta cura e meticolosità per avere la migliore combinazione.Saluti.
    Per essere precisi: A 21 a new serie eroga 25 watts RMS per canale.
    lo SE eroga 35 watts RMS per canale.
  • giovannieccgiovanniecc
    Posts: 107Member
    Mi sono dimenticato di dire una cosa importante e cioè che entrambi i modelli vengono indicati all'unanimità per abbinarli con Ls3/5a delle varie versioni, compresi i vari cloni.Inoltre pare vi sia un felcissimo connubio con Spendor ed in particolare con le serie 'Classic', specialmente con le s3/5  ed sp 3/1R con la versione liscia (il 25 Watt).
    Scusate il dilungarmi, ma sono un tifoso inguaribile della magia Sugden.
  • giovannieccgiovanniecc
    Posts: 107Member
    mace said:

    Per gli ampli valvolari il discorso e' diverso e si puo' salire con la manopola del volume....Per quanto riguarda la Classe A ed in particolare il Sugden e' quanto mi e' stato suggerito dall'amico Dario ,distributore di Sugden in Italia : "non andare oltre ore 11 ". Mi sono riletto in questi giorni la prova apparsa su una rivista hifi italiana in merito ad un ampli in classe A della Luxman che eroga tanta potenza con il diminuire dell'impedenza delle casse....Caspita che commenti entusiastici del recensore !!!!!! Con quell'ampli si poteva andare molto oltre. Mauro




  • giovannieccgiovanniecc
    Posts: 107Member
    L'A21 new predilige impedenze alte, per cui più è alta l'impedenza più occorre aumentare la potenza dell'ampli tramite potenziometro , arrivando anche a ore 12 per livelli forti , senza distorsione.
  • audioendocrineaudioendocrine
    Posts: 6,436Member
    Salve, l'ho posseduto per circa un anno. Andava con un paio di 3/5a e un paio di Avalon Mixing Monitor.

    Non sono completamente d'accordo con alcuni giudizi espressi qui sulla timbrica di questa macchina.

    Il mio parere lo espressi qui:


    Alla fine l'ho cambiato per una certa carenza di ricchezza armonica in gamma media. A mio parere è un ampli perfetto ma un po' asettico, manca un po' di magia.

    Comunque suono molto moderno e lineare molto esteso in gamma alta e davvero poco rotondo e inglese.

    Sulla capacità di pilotaggio non mi esprimo perchè a casa mia, in un ambiente di 18 mtq,  con i suddetti diffusori non ho mai avuto problemi ma non sono stato in grado di sperimentarne i limiti.
    Post edited by audioendocrine at 2014-03-12 08:17:38
    Roberto
  • giovannieccgiovanniecc
    Posts: 107Member
    Non sono d'accordo, è proprio la sua magica gamma media che è inconfondibile  che tende a svelare pregi e difetti delle sorgenti a monte e la qualità delle registrazioni.
    Mi sto riferendo al A21 a liscio.
  • audioendocrineaudioendocrine
    Posts: 6,436Member
    Io parlavo dell'se.

    Non ho mai ascoltato il 21 liscio
    Roberto
  • giovannieccgiovanniecc
    Posts: 107Member
    scusa, infatti non avevo visto bene, ma comunque anche per  lo SE penso la stessa cosa, anzi è ancora più neutro.saluti.
This discussion has been closed.
Tutte le discussioni