Dersu Uzala, il piccolo uomo delle grandi pianure [film] di Akira Kurosawa, domani sera a Padova!!!
  • iciogoodtimemusiciciogoodtimemusic
    Posts: 4,342Member

    Presentato da “Arte e Cultura dal Giappone” a Padova, presso il Centro Culturale San Gaetano, in Via Altinate (ex-cine Altino) il 27 febbraio 2014 alle ore 20.45


    Proiezione del film Dersu Uzala... di Akira Kurosawa. Dersu Uzala è un film russo-nipponico del 1975, diretto dal regista Akira Kurosawa e tratto dai libri biografici, il primo col titolo omonimo del 1923 e l'altro intitolato Nel profondo Ussuri, scritti dall'esploratore russo Vladimir Klavdievič Arsen'ev in cui sono riportate notizie circa le sue numerose esplorazioni nel Sichotė-Alin', una regione della Siberia, risalenti ai primi anni del XX secolo. Un altro straordinario film di Akira Kurosawa, con un prodigioso uso del colore. Una immensa storia di umanità e di amicizia tra l’uomo e la natura in un incontaminato paesaggio nell’inesplorata terra solcata dal fiume Ussuri, tra l’estrema Russia orientale, la Cina ed il Giappone. Dersu Uzala è un anziano cacciatore e la sua conoscenza della terra, della natura e degli animali che la popolano trasformano il racconto in un’epica, magnifica vicenda… Il film sarà preceduto dal “Reality Toon” del clown francese Jean Mening “Dr. Kill & Mr. Chance” le divertenti gag tra le vie di una città. Informazioni info@promovies.it - www.promovies.it http://padovacultura.padovanet.it/it

    ciao, Icio / Ci vuole la grana per vivere bene. E tanta! (Ben rivolto ad Elita)
  • bibo01bibo01
    Posts: 5,662Member
    Nella versine originale o in quella italiana tagliata, se ricordo bene, di 20 minuti?! Uno scandalo! Comunque, un grande film. Da notare la scena della bufera di vento per l'editing e numero di camera setup.
  • iciogoodtimemusiciciogoodtimemusic
    Posts: 4,342Member
    Non lo so che versione sia, lo vidi al cine una decina di volte quando uscì, poi anni fa presi anche un DVD (pessimo) della Ciak "cult movie", però stasera non me lo perdo asolutamente... è uno dei quei film la cui visione al cine su grande schermo ti cattura dentro le immagini... meraviglioso...
    ciao, Icio / Ci vuole la grana per vivere bene. E tanta! (Ben rivolto ad Elita)
  • melos62melos62
    Posts: 3,736Member
    Lo vidi da ragazzino quando uscì al cinema.fu per me commovente ed è rimasto il film a cui sono più legato affettivamente. R
  • dufaydufay
    Posts: 62,591Member
    Io ero in seconda media. Mi piacque molto...
    Daje de punta daje de tacco.
  • iciogoodtimemusiciciogoodtimemusic
    Posts: 4,342Member

    Ci saranno state una ventina di persone... forse i cinefili padovani sanno che tipo di sala sia, io non c'ero mai stato, e non ci ritornerò, tutto vi si può vedere MENO che un film... pazienza, però bellissimo in ogni caso, hanno proiettato la versione in DVD che ho anch'io... ma il film rimane un'opera d'arte universale! per mia fortuna lo vidi più volte all'epoca...

    ciao, Icio / Ci vuole la grana per vivere bene. E tanta! (Ben rivolto ad Elita)
  • SuperciukSuperciuk
    Posts: 16,756Member
    melos62 said:

    Lo vidi da ragazzino quando uscì al cinema.fu per me commovente ed è rimasto il film a cui sono più legato affettivamente. R



    Uno dei pochi ricordi che ho ancora ben vivi nella mente: andare al cinema a Milano con tutta la famiglia.... allora un evento.... Il film mi piacque tantissimo.
    Aloha
    Mattia
    Sator arepo tenet opera rotas
  • ieronimusieronimus
    Posts: 552Member
    Uno di quei film che una volta visti non si scordano piu'... Anche io possiedo un dvd in cui sono 20 minuti non tradotti ma sottotitolati, probabile che la versione italiana cinematografica fosse stata tagliata. Ritengo questo un film anomalo di kurosawa, in cui esso si allontana dalla classica ambientazione giapponese; il ritmo, l'atmosfera di questo film sono quasi occidentali, venendo a modificarsi tradizioni e usi dei personaggi ( ambientato in siberia ) penso sia cambiato il tutto. Anomalo ma bellissimo nella stessa misura di tutta la sua filmografia.., :-). Saluti massimo
  • bibo01bibo01
    Posts: 5,662Member
    Io ho sia la versione italiana che la versione russa della Kino in DVD - l'unica vedibile. http://www.dvdbeaver.com/film/dvdcompare/dersuuzala.htm
  • iciogoodtimemusiciciogoodtimemusic
    Posts: 4,342Member

    Io lo vidi in prima visione a PD nel '76 o '77 (se ricordo bene) al cinema Biri che ora non esiste più. E poi tante volte in seconda visione. La versione del DVD che ho è quella della Ciak del 2006, durata 128 minuti, in italiano e una piccola parte in russo con i sottotitoli, formato 2,35:1 vedo che in blu-ray pian pianino ripubblicano un pò di tutto, forse tra poco potremmo disporre anche di questo capolavoro, almeno spero...


    image

    Post edited by iciogoodtimemusic at 2014-03-03 06:02:39
    ciao, Icio / Ci vuole la grana per vivere bene. E tanta! (Ben rivolto ad Elita)
  • kurt10kurt10
    Posts: 1,938Member
    Su amazon è finalmente disponibile il bluray in italiano della versione integrale
  • ClasseAClasseA
    Posts: 2,557Member
    Bellissimo
  • iciogoodtimemusiciciogoodtimemusic
    Posts: 4,342Member
    kurt10 said:

    Su amazon è finalmente disponibile il bluray in italiano della versione integrale

    Grazie infinite, non ci speravo più! l'ho appena ordinato, e neanche a farlo apposta non è uscito in blu-ray anche "La croce di ferro" dell'amatissimo Sam Peckinpah? ovviamente ho aggiunto anche questo... però è da uscire pazzi, ti dicono che sopra i 19 eurofonici la spedizione è gratuita (amazon.it) ma non è così, per uno la dovevo pagare, altrimenti dovevo fare "prime". Allora li ho presi da altri e ho anche risparmiato. Gli venisse mai lo scagotto... ora mi avanzano due DVD che regalerò ai nipoti ;)
    ciao, Icio / Ci vuole la grana per vivere bene. E tanta! (Ben rivolto ad Elita)
  • ordelleordelle
    Posts: 346Member
    M E R A V I G L I A !!!!!
  • Fabio CottatellucciFabio Cottatellucci
    Posts: 21,940Member
    melos62 said:

    Lo vidi da ragazzino quando uscì al cinema.fu per me commovente ed è rimasto il film a cui sono più legato affettivamente. R

    Bravo, commovente è la parola giusta, un film meraviglioso.
    Quando il saggio indica la luna, l’audiofilo gli morde il dito.
  • PanurgePanurge
    Posts: 26,105Member
    Bellissimo.
    "Noi i bogioma nen".
  • kereskeres
    Posts: 9,918Member
    Una perla anche per me.
  • kereskeres
    Posts: 9,918Member
    Se ne era già parlato in questo stesso forum
  • iciogoodtimemusiciciogoodtimemusic
    Posts: 4,342Member
    Arrivo previsto giovedì, intanto mi preparo spiritualmente alla visione 8->
    ciao, Icio / Ci vuole la grana per vivere bene. E tanta! (Ben rivolto ad Elita)
  • analogico_09analogico_09
    Posts: 21,914Member

    Io lo vidi in prima visione a PD nel '76 o '77 (se ricordo bene) al cinema Biri che ora non esiste più. E poi tante volte in seconda visione. La versione del DVD che ho è quella della Ciak del 2006, durata 128 minuti, in italiano e una piccola parte in russo con i sottotitoli, formato 2,35:1 vedo che in blu-ray pian pianino ripubblicano un pò di tutto, forse tra poco potremmo disporre anche di questo capolavoro, almeno spero...


    image


    Mi era sfuggito questo topic, Icio.., ben fatto, non poteva mancare in Cineclub un tale capolavoro! ;)
    Lo vidi anch'io più o meno in quegli anni, al cinema "Hollywood" di Roma (da anni trasformato in centro fitness :( oramai il corpo conta e viene curato più dello spirito), esattamente ar Pigneto, quartiere popolare verace, Pasolini ci girò alcune scene di Accattone, nel Bar Necci... in pratica un'osteria fino a pochi anni fa gestita dai due simpatici fratelli Necci, frequentato da gente schietta, di tutti i giorni.., meta di pellegrinaggi per i cinefili più devoti provenienti da ogni parte del mondo, attualmente territorio di fighetti e radical chic senza memorie...
    Ma cosa c'entrano queste premesse polemiche? C'entano, c'entrano.., dove si parla di un film incentrato sui valori autentici e profondi dell'esistenza e dell'uomo in simbiotica relazione con la natura, il cui spirito panico dovrebbe alitare anche nelle città cementificate e dalle "spalle terribili" (cit. F.G.Lorca - cito, come faccio sempre, per il rispetto che si deve all'autore...)

    Erano tempi in cui il  cinema mondiale sfornava un capolavoro dietro l'altro, giornalmente, era la felice norma. Avevamo davvero l'imbarazzo della scelta, la sera, quando si stava lì mezz'ora a considerare e speculare prima di deciderci su quale film andare a vedere...  Una quantità enorme di film che nel parlarne oggi immancabilmente definiamo, nel magnificarne i molteplici aspetti, "unici e irripetibili".
    Dersu Uzala è uno di questi, tra i film che colpirono in maniera particolare la nostra immaginazione, i nostri giovani entusiasmi, rafforzando in noi il desiderio e la speranza di un mondo e di una vita migliori in cui la sacralità delle forze naturali e della "materia" vengono ricondotte a Spirito...
    Ci sarebbe molto da dire sull'etica lirica, sulla visione magica e religiosa del "piccolo cacciatore", sull'estetica e sulla "storia" di un film che ottenne un grande successo planetario, premiato al Festival di Mosa, Oscar per il miglior film straniero, ecc, e che riportò in auge il grande Kurosawa che aveva attraversato alcuni anni di inattività e di abbattimento morale. Ma la giornata è un pizzico, la paga un mozzico.., ora ho un film, forse due, da vedere ci riaggiorniamo... ;)

    Post edited by analogico_09 at 2017-07-26 00:03:15
    Peppe. - "Tradizione significa custodire il fuoco, non adorare le ceneri". Mahler
    - "Fare un film - cioè raccontare la storia di un uomo, di una donna, di due o più persone, in meno di due ore, o in almeno due ore - è un'impresa terrificante, che merita molto più dell'abilità tecnica di una prostituta." - John Cassavetes
  • analogico_09analogico_09
    Posts: 21,914Member
    ieronimus said:

    Uno di quei film che una volta visti non si scordano piu'... Anche io possiedo un dvd in cui sono 20 minuti non tradotti ma sottotitolati, probabile che la versione italiana cinematografica fosse stata tagliata. Ritengo questo un film anomalo di kurosawa, in cui esso si allontana dalla classica ambientazione giapponese; il ritmo, l'atmosfera di questo film sono quasi occidentali, venendo a modificarsi tradizioni e usi dei personaggi ( ambientato in siberia ) penso sia cambiato il tutto. Anomalo ma bellissimo nella stessa misura di tutta la sua filmografia.., :-). Saluti massimo



    Vero che il film è stato girato ed è ambientato in Siberia, però nello spirito resta un film profondamente "giapponese", come lo sono tutti i film di Kurosawa che fu "accusato" immotivatamente di occidentalismo a fronte di fattori "esteriori"
    In DU mi pare vi sia una sorta di sintesi dei valori umanistici e "cavallerschi", una continuità ideale con altri grandi, leggendari personaggi del cinema del regista nipponico consegnati al mito: Barbarossa; I sette samurai; La sfida del Samurai; L'Idiota.., ecc. Lo stesso Trono di sangue, una assoluta delizia per gli occhi, nonostante sia un  adattamento cinematografico del Macbeth di Scespir, resta ancorato al "modo" e al "gesto" nipponico che è anche lo spirito del sol levante..; Kuro non occidentalizza la sua opera, semmai "unifica", universalizza lo spirito... universale del Bardo...
    DU anomalo.., forse, nell'approccio; a me verrebbe da definirlo "straordinario"... ;)
    Post edited by analogico_09 at 2017-07-26 00:20:46
    Peppe. - "Tradizione significa custodire il fuoco, non adorare le ceneri". Mahler
    - "Fare un film - cioè raccontare la storia di un uomo, di una donna, di due o più persone, in meno di due ore, o in almeno due ore - è un'impresa terrificante, che merita molto più dell'abilità tecnica di una prostituta." - John Cassavetes
  • iciogoodtimemusiciciogoodtimemusic
    Posts: 4,342Member

    Due ore buone di lacrime...
    Lo sapevo che sarebbe andata così, ma la finirò mai di crescere?


    Visto ieri sera il blu-ray...
    Sul film che altro si può dire ancora di quanto non sia stato detto finora?
    Due parole sul blu-ray, versione originale cinematografica di 141 minuti.
    Partiamo dall'audio, si alza e abbassa a fasi alterne, soprattutto quando c'è la voce narrante. Brevissimi i tratti in russo con sottotitoli. Nel complesso niente buono.
    Video, grana spesso grossa, praticamente alla pari di un discreto DVD, migliora nelle immagini ravvicinate. Colori buoni, enfatizzati nelle scene notturne, nei volti e soprattutto il rosso. Molto belli invece nelle scene mancanti dal DVD.
    Gli extra sono tre, si inizia molto bene con immagini d'epoca (ovviamente in b/n) su Arseniev e la sua spedizione. Bellissimo, peccato che duri poco più di un paio di minuti...
    Poi altri 4/5 minuti di immagini b/n di repertorio sul IX Festival del Cinema a Mosca.
    E per finire Akira Kurosawa dietro le quinte. Splendido, 4:3 in b/n, il Maestro ripreso in mezzo ai boschi mentre dirige, qualche citazione, un film nel film! Purtroppo finisce sul più bello, dopo appena una decina di minuti...
    Insomma, alla fine sono sostanzialmente deluso di questa edizione anche se in ogni caso mi sento di consigliarla perchè oggi in giro non c'è di meglio, e poi il film si guarda d'un fiato e nel mentre non ci si fa caso, solo che dopo sale un pò il magone per l'occasione mancata...
    Ma possibile che in giro non ci sia qualche rullo ancora in buono stato?
    Alla fine mi chiedo perchè non l'abbia preso in mano la Criterion il restauro di questo film, spero in futuro.

    ciao, Icio / Ci vuole la grana per vivere bene. E tanta! (Ben rivolto ad Elita)
  • °Guru°°Guru°
    Posts: 17,721Member
    .
    Post edited by °Guru° at 2017-08-20 12:10:29
    Francesco. VHF Running Team.
  • iciogoodtimemusiciciogoodtimemusic
    Posts: 4,342Member

    Ma anche la Cineteca di Bologna

    ;)
    ciao, Icio / Ci vuole la grana per vivere bene. E tanta! (Ben rivolto ad Elita)
  • °Guru°°Guru°
    Posts: 17,721Member
    No, purtroppo ho fatto confusione... la Cineteca possiede una copia sprovvista di visto censura (V.M. 18 anni!), ma purtroppo è stata messa in sala nel 2010: http://www.cinetecadibologna.it/vedere/programmazione/app_2085/from_2010-09-20/h_1730 Sapendo che hanno diverse importanti copie dei film di Kurasawa ho postato credendo fosse prevista la proiezione per il 20 settembre p.v.

    Francesco. VHF Running Team.
  • analogico_09analogico_09
    Posts: 21,914Member
    Dersu Uzala V.M 18 anni?!?!?!?!
    :-/
    Peppe. - "Tradizione significa custodire il fuoco, non adorare le ceneri". Mahler
    - "Fare un film - cioè raccontare la storia di un uomo, di una donna, di due o più persone, in meno di due ore, o in almeno due ore - è un'impresa terrificante, che merita molto più dell'abilità tecnica di una prostituta." - John Cassavetes
  • °Guru°°Guru°
    Posts: 17,721Member
    Infatti anche a me sembra una cosa strana... 
    Francesco. VHF Running Team.