Batteria auto
  • spersanti276spersanti276
    Posts: 11,357Member

    C'è qualche precauzione particolare per far ripartire un'auto con i cavi collegati ad un'altra vettura?

    Grazie.

    Stefano (marxista-lennonista)
    Stefano (marxista - lennonista). "Un giorno il fascismo sarà curato con la psicoanalisi" E.Flaiano.
    Sony dvp9000es (mod.Vacuumstate), Revox A76, pre Nordlys, 2 Aleph3 in biamp passiva verticale, Borea Estroarmonico...TANTA musica.
  • MarkingegnoMarkingegno
    Posts: 6,355Member
    Evitare i cortocircuiti(usare cavi lunghi possibilmente) e attaccare cosi:i due positivi alle rispettive batterie e il negativo dalla batteria carica ad un punto di massa della macchina con la batteria scarica(evita negativo/negativo).Evita poi di avviare con la macchina "donatrice" in moto.
  • Posts: 0Member
    quote:
    Evita poi di avviare con la macchina "donatrice" in moto.


    Se la "donatrice" non è in moto, e leggermente accelerata per dare la massima carica con l'alternatore, a me non è mai riuscito di avviare l'altra...

    Gioann

    "Il mio mitra è un contrabbasso che ti spara sulla faccia, che ti spara sulla faccia ciò che penso della vita, con il suono delle dita si combatte una battaglia, che ci porta sulle strade della gente che sa amare" (Area, Gioia e Rivoluzione)
  • MarkingegnoMarkingegno
    Posts: 6,355Member
    quote:
    quote:
    Evita poi di avviare con la macchina "donatrice" in moto.


    Se la "donatrice" non è in moto, e leggermente accelerata per dare la massima carica con l'alternatore, a me non è mai riuscito di avviare l'altra...

    Gioann



    Evidentemente la "donatrice" non era in forma o la batteria donatrice di amperaggio molto inferiore a quella da ricaricare(ad es.succede se si vuole riavviare la berlina di famiglia con l'utilitaria della moglie).Diversamente nessun problema ad avviare (anzi fortemente consigliato) con macchina "donatrice" spenta.
  • Posts: 0Member
    quote:
    quote:
    quote:
    Evita poi di avviare con la macchina "donatrice" in moto.


    Se la "donatrice" non è in moto, e leggermente accelerata per dare la massima carica con l'alternatore, a me non è mai riuscito di avviare l'altra...

    Gioann



    Evidentemente la "donatrice" non era in forma o la batteria donatrice di amperaggio molto inferiore a quella da ricaricare(ad es.succede se si vuole riavviare la berlina di famiglia con l'utilitaria della moglie).Diversamente nessun problema ad avviare (anzi fortemente consigliato) con macchina "donatrice" spenta.



    Scusami la curiosità: perché sostieni che è fortemente consigliato di tenere spenta la "donatrice"? Ho avuto consigli in senso contrario da diversi meccanici, ed anche buona parte delle guide in rete spiegano proprio di metterla in moto prima di avviare l'altra... Giusto per curiosità, non certo per spirito di polemica :-)

    Gioann

    "Il mio mitra è un contrabbasso che ti spara sulla faccia, che ti spara sulla faccia ciò che penso della vita, con il suono delle dita si combatte una battaglia, che ci porta sulle strade della gente che sa amare" (Area, Gioia e Rivoluzione)
  • maverickmaverick
    Posts: 7,486Member
    quote:
    Evitare i cortocircuiti(usare cavi lunghi possibilmente) e attaccare cosi:i due positivi alle rispettive batterie e il negativo dalla batteria carica ad un punto di massa della macchina con la batteria scarica(evita negativo/negativo).Evita poi di avviare con la macchina "donatrice" in moto.


    Perchè non collegare anche i negativi ?
    Sinceramente questa cosa non l'ho mai sentita, ma non sono un esperto.
    Attaccando + / + e - / - , come viene naturale a qualsiasi profano, quali problemi possono sorgere ? Io l'ho fatto, senza alcun problema, molti anni fa, quando le macchine erano sicuramente meno delicate dal punto di vista elettronico, non so se magari adesso ci siano precauzioni particolari da prendere ....
  • MarkingegnoMarkingegno
    Posts: 6,355Member
    quote:
    Scusami la curiosità: perché sostieni che è fortemente consigliato di tenere spenta la "donatrice"? Ho avuto consigli in senso contrario da diversi meccanici, ed anche buona parte delle guide in rete spiegano proprio di metterla in moto prima di avviare l'altra... Giusto per curiosità, non certo per spirito di polemica :-)




    Perchè l'alternatore della donatrice già in moto per quanto regolato può creare sovraccarichi sulla centralina della "bisognosa" in fase di avvio di quest'ultima. La macchina donatrice è meglio che sia sempre spenta.
    Poi bisogna evitare il contatto diretto negativo negativo perchè se la batteria "bisognosa" avesse dei problemi interni,potrebbe surriscaldarsi e creare fughe di gas.Prendetevi il vostro manuale di uso di una vettura che avete in casa e leggete.

  • Posts: 0Member
    quote:
    Prendetevi il vostro manuale di uso di una vettura che avete in casa e leggete.




    Mah, prova a dare un'occhiata a pagina 105, punto 9: http://esd.volvocars.com/site/owners-information/MY10/PDF/V70_XC70/V70_owners_manual_MY10_IT_tp10976.pdf

    e così tante altre... Boh.

    Gioann

    "Il mio mitra è un contrabbasso che ti spara sulla faccia, che ti spara sulla faccia ciò che penso della vita, con il suono delle dita si combatte una battaglia, che ci porta sulle strade della gente che sa amare" (Area, Gioia e Rivoluzione)
  • MarkingegnoMarkingegno
    Posts: 6,355Member
    Quello che si dice è collegare il negativo da una parte alla batteria ausiliaria e dall'altra parte ad un punto di massa (come dicevo io),non negativo con negativo(questo,specifico io perchè potrebbero crearsi delle scintille in prossimita della batteria da soccorrere che potrebberò creare sfiammate pericolose oppure perchè in caso di corto della batteria da soccorrere potrebbero crearsi problemi anche sulla ausiliaria).Poi dice di avviare la macchina di soccorso e lasciarla girare per qualche minuto(ok,questo per preparare al massimo la batteria ausiliaria) poi il manuale lascia intendere che non va spenta(come dite voi).Io personalmente la spegnerei prima di procedere al riavvio della macchina con la batteria a terra(trattasi di una precauzione in più viata la delicatezza delle centraline.
  • tomminnotomminno
    Posts: 5,655Member
    Se la macchina "donatrice" è spenta fondamentalmente è come prendere la sua batteria e montarla al posto di quella scarica. Se la macchina è accesa sulla batteria "donatrice" gravano 2 carichi. Così a naso lascerei spenta la macchina "carica".

    Ciao
    Tommaso

    09 f9 11 02 9d 74 e3 5b d8 41 56 c5 63 56 88 c0
  • hitchhitch
    Posts: 15,460Member
    Con il collegamento in parallelo non si hanno aumenti sul voltaggio, quindi non si hanno problemi sui circuiti. Si ha, invece, un aumento della 'potenza' (Ah) che non influisce sui sistemi elettrici ausiliari. Ho sempre avviato le auto in 'panne' collegando la donatrice in moto (portando il motore ad almeno 1500 rpm) così da garantire una veloce 'ripresa' a causa dello sforzo a far partire la 'richiedente'. Teniamo in considerazione che la ricevente 'assorbe' di suo nel collegamento (poichè scarica) e collegandoci una batteria da altra auto, questa viene ulteriormente stressata: far girare il motore e ricarica della esausta.
    Quindi ricapitolando: collegare i morsetti normalmente (auto scarica con quadro spento!) e auto donatrice in moto, accelerare con la donatrice e contemporaneamente accendere la ricevente. Mai avuto un solo problema.

    ps: sarebbe meglio staccare il positivo della ricevente e a questo collegare il morsetto del cavo di prolunga.

    Ciao!
    Stefano P.


    Ciao! Stefano P.
  • Posts: 0Member
    quote:
    Se la macchina è accesa sulla batteria "donatrice" gravano 2 carichi. Così a naso lascerei spenta la macchina "carica".

    Ciao
    Tommaso

    09 f9 11 02 9d 74 e3 5b d8 41 56 c5 63 56 88 c0


    No, Tommaso: se la "donatrice" è accesa, sulla sua batteria i carichi gravano molto meno, dal momento che è messa in ricarica dall'alternatore, e la sua tensione nominale è intorno ai 14 volt, quindi può fornire molto più spunto per la partenza della "ricevente". Anch'io ho sempre fatto così (un'operazione che ho compiuto "n" volte, in quanto ho costantemente i cavi in macchina ed ho aiutato svariati automobilisti che ho incontrato per strada con problemi di batteria) e non ho mai avuto alcuna controindicazione.

    Gioann

    "Il mio mitra è un contrabbasso che ti spara sulla faccia, che ti spara sulla faccia ciò che penso della vita, con il suono delle dita si combatte una battaglia, che ci porta sulle strade della gente che sa amare" (Area, Gioia e Rivoluzione)
  • negus73negus73
    Posts: 6,997Member
    quote:
    Se la macchina "donatrice" è spenta fondamentalmente è come prendere la sua batteria e montarla al posto di quella scarica. Se la macchina è accesa sulla batteria "donatrice" gravano 2 carichi. Così a naso lascerei spenta la macchina "carica".

    Ciao
    Tommaso

    09 f9 11 02 9d 74 e3 5b d8 41 56 c5 63 56 88 c0

    Attenzione però che così si corre il rischio di trovarsi con due batterie a terra.

    Davide

    ... e per carità gente... imparate a Quotare!!
    Un saluto. Davide
  • Posts: 0Member
    quote:
    quote:
    Se la macchina "donatrice" è spenta fondamentalmente è come prendere la sua batteria e montarla al posto di quella scarica. Se la macchina è accesa sulla batteria "donatrice" gravano 2 carichi. Così a naso lascerei spenta la macchina "carica".

    Ciao
    Tommaso

    09 f9 11 02 9d 74 e3 5b d8 41 56 c5 63 56 88 c0

    Attenzione però che così si corre il rischio di trovarsi con due batterie a terra.

    Davide

    ... e per carità gente... imparate a Quotare!!



    Rischio già corso. Ecco perché, da allora, non mi pongo il problema: motore della "donatrice" sempre acceso e lievemente accelerato...


    "Il mio mitra è un contrabbasso che ti spara sulla faccia, che ti spara sulla faccia ciò che penso della vita, con il suono delle dita si combatte una battaglia, che ci porta sulle strade della gente che sa amare" (Area, Gioia e Rivoluzione)
This discussion has been closed.
Tutte le discussioni