Advance Acoustic MCX 300 difetto grave
  • fasulettofasuletto
    Posts: 40Member
    Salve amici, vorrei condividere con voi questa mia cocente delusione sull'apparecchio in oggetto, e mettere in guardia chi volesse rivolgersi a tale marchio.
    Ho acquistato questo apparecchio da hi-fi prestige sotto esperto consiglio del proprietario, che indicava questo lettore come top per quella gamma di prezzo (400€). E non prima di aver letto un'autorevole recensione del sig Andio Morotti scaricabile a questo indirizzo:

    http://www.hifidiprinzio.it/files/2012/05/201205291723150.pdf

    Innanzitutto mi viene da pensare che certi personaggi neanche ascoltino ciò che recensiscono: possibile che questi illustri esperti che si mostrano come gli Stephen Hawking dell'alta fedeltà, nel recensire questo lettore, omettano il fatto che riproducendo un cd live, o comunque un cd che non preveda stacchi tra due tracce, l'mcx 300 inserisca una pausa tra le tracce di circa mezzo secondo? Io non voglio entrare neanche nella diatriba se la meccanica sia di ottimo livello o meno. Reputo inaccettabile il fatto di spendere 400€ e dover sopportare l'ascolto di un cd live interrotto da pause intollerabili. Neanche fosse il lettore da 19,90 che acquisti al supermercato!

    Seconda nota dolente: nè il venditore, nè il centro assistenza, nè l'advance acoustic stessa (che neanche rispondono alle mail scritte peraltro in italiano, inglese e francese), sono stati in grado di dirmi se questo fosse un problema del mio apparecchio o una "caratteristica" dello stesso. Solo dopo varie telefonate a vari negozi, che hanno in assortimento l'mcx300, sono riuscito a capire che era una peculiarità del lettore, dovuta, si dice, ad una fornitura di chip obsoleti da parte di philips.

    Terza nota dolentissima: nel corredo di questo "fantastico" lettore non poteva mancare un guasto prematuro alla meccanica. Bene, intorno ai primi di ottobre il succitato smette improvvisamente di funzionare. Neanche riusciva ad inizializare il disco. Telefono al centro assistenza StudioLab di Roma (gentilissimi) e spiego il quadro "clinico" dell'oggetto. Mi invitano a spedirgli il tutto con tanto di scontrino per la garanzia. Il giorno stesso invio con corriere espresso e il giorno dopo l'apparecchio entra in officina. La diagnosi è velocissima (2-3 giorni): meccanica da sostituire in toto. Aspettiamo il pezzo di ricambio! Passano 3 settimane e ancora non mi giungono notizie. Telefono a studiolab, i quali mi dicono che, nonostante i vari solleciti ad MPI electronic (importatore di AA) il pezzo non arriva (forse sono troppo impegnati a riempirsi la bocca dicendo immancabilmente di essere importatori di mcintosh). Mi assicurano che la situazione è comunque sotto controllo. Riaaggancio fiducioso. Passano altre 4 settimane. Richiamo studiolab. Nulla è cambiato, mi assicurano però che stanno sollecitando settimanalmente. A questo punto non resisto e, anche solo per sfogarmi, telefono personalmente ad mpi electronic. Dopo un'educata ma decisa sfuriata con il mio interlocutore (minacciando di far presente tutto ciò su forum specializzati), vengo rassicurato che faranno tutto il possibile affinchè il ricambio giunga quanto prima. Miracolo, dopo tre giorni mi chiamano dallo studiolab dicendo che il pezzo era arrivato e che avrebbero provveduto alla sostituzione. Dopo tre giorni, e più di due mesi, il lettore era di nuovo al suo posto. Ovviamente avevo fatto presente al centro assistenza il fatto dello stacco tra le tracce, confidando in un upgrade, ma niente, lo stacco è rimasto e nessuna comunicazione mi è stata data in merito.

    Che dire, spero che nessuno compri questo oggetto! Lo dico contro il mio interesse perchè quando acquisterò un nuovo lettore digitale proverò a rivenderlo, ma non sopporto il fatto che chi, magari come me, fa dei sacrifici per comprare certi apparecchi, rimanga deluso come lo sono io.

    Saluti!
    Post edited by Bebo at 2013-01-28 21:55:50
  • totemtotem
    Posts: 914Member
    Ben vengano segnalazioni del genere.
    In questi ultimi mesi sono stato più volte in procinto di acquistare prodotti di questa ditta, e devo dire che se prima avevo qualche dubbio, adesso ho le idee molto più chiare in proposito.
    Hai tutta la mia solidarietà.

    Saluti
    Stefano
  • piropiro
    Posts: 704Member
    potevi prendere un LG al supermercato....in effetti.


  • dadoxdadox
    Posts: 6,104Member
    piro said:

    potevi prendere un LG al supermercato....in effetti.





    Ovviamente questo é un pensiero che ci sfiora solo DOPO aver vissuto una esperienza negativa di un marchio che si presume coerente ed all'avanguardia nel produrre e commercializzare oggetti di un (per modo di dire) certo livello.
    Vien da chiedersi se, ed in che modo collaudano quello che assemblano...o ad assemblaggio avvenuto finisce tutto subito nell'imballo ed inviato ai distributori? 'Sti franco/cinesi ne hanno ancora da mangiare di pagnotte...
    Corrado - Ogni riferimento ad assolutismi é puramente casuale.
  • piropiro
    Posts: 704Member
    Questo è il pensiero che sfiora avendo visto gli interni in foto ed il prezzo di listino....sinceramente.
  • antoniozetaantoniozeta
    Posts: 2,304Member
    piro said:

    Questo è il pensiero che sfiora avendo visto gli interni in foto ed il prezzo di listino....sinceramente.




    assolutamente.............
  • antoniozetaantoniozeta
    Posts: 2,304Member
    date un occhiata all'interno del Marantz CD6004 che costa più o meno uguale(eur 430) inoltre Marantz è un nome mentre Advance Acoustic non è nessuno....lo so che le qualità soniche non si possono giudicare solo dal numero di componenti impiegati ma.....
  • colonna_durruticolonna_durruti
    Posts: 1,930Member
    Questo è il pensiero che sfiora avendo visto gli interni in foto ed il prezzo di listino....sinceramente.



    piro said:


    assolutamente.............



    Perchè non ci possono essere macchine bensuonanti anche in quella fascia di prezzo ???
    solo l'HiEnd suona??? 
    inoltre bisogna tener BEN presente che mica tutti hanno le stesse disponibilità economiche.
    e infine ricordate, nessuno nasce "imparato" ;)

    Roby
    Post edited by colonna_durruti at 2013-01-28 14:57:49
    gruppo Facebook piemon-Torinese https://www.facebook.com/groups/121367454672452/
  • AnluAnlu
    Posts: 4,235Member

    date un occhiata all'interno del Marantz CD6004 che costa più o meno uguale(eur 430) inoltre Marantz è un nome mentre Advance Acoustic non è nessuno....lo so che le qualità soniche non si possono giudicare solo dal numero di componenti impiegati ma.....



    C'è anche roba che ha anche meno dentro la scatola e che costa tre volte l'Advance....

    Son discorsi senza senso
  • cactus_atomocactus_atomo
    Posts: 32,097Moderator, Redazione

    mi permetto solo di dire che , 400, 4000 o 40.000 euro, meglio non comprare che comprare a scatola chiusa. sarebbe bastato un ascolto veloce per renderso conto dle problema dela pausa tra una traccia e l'altra.. I forum le recensioni, i pareri degli amici, ecc ecc servono per selezionar ele cose da ascoltare, ma non possono in alcun modo sostituroe l'ascolto. Se si comnpra a scatola chiusa ci si accolla il rischio delusione (però vorrei anche ricordare che negli acquuisti per corrispondenza vale il diritto di recesso, senza obblifo di motivazione, entri mi pare 7 gg dal ricevimento merce)

    enrico

    Enrico - Roma.
  • nano70nano70
    Posts: 744Member
    fasuletto said:

    Ho acquistato questo apparecchio da hi-fi prestige sotto esperto consiglio del proprietario...Innanzitutto mi viene da pensare che certi personaggi neanche ascoltino ciò che recensiscono...


    A me viene da pensare che nemmeno tu abbia prima ascoltato ciò che volevi comprare. Mai comprare a scatola chiusa. ;) :)
  • fasulettofasuletto
    Posts: 40Member
    Apprezzo che numerosi e in così poco tempo abbiate partecipato a questa discussione. Ognuno è libero di portare la discussione dove più gli pare, ma io ribatto sul fatto che, al di là della quantità di componenti utilizzati, resta il fatto che gente come questo Andio Morotti che scrive su riviste specializzate è davvero in buona fede? L'articolo di cui ho postato il link omette un passaggio cruciale per la valutazione del prodotto, che non può non saltare all'occhio di un esperto! Noi ci fidiamo di riviste e di recensioni che non dicono le cose come stanno! È vero, non scopriamo mica l'acqua calda! Speravo però che in un mondo ormai così di nicchia fosse epurato da certi ciarlatani. Oltretutto di negozi che vendono alta fedeltà ce ne sono ben pochi, quindi ci troviamo spesso a comprare online e a fidarci di pareri di gente "esperta"! Meno male che esistono i forum!
  • antoniozetaantoniozeta
    Posts: 2,304Member
    Anlu said:

    date un occhiata all'interno del Marantz CD6004 che costa più o meno uguale(eur 430) inoltre Marantz è un nome mentre Advance Acoustic non è nessuno....lo so che le qualità soniche non si possono giudicare solo dal numero di componenti impiegati ma.....



    C'è anche roba che ha anche meno dentro la scatola e che costa tre volte l'Advance....

    Son discorsi senza senso


    infatti ho premesso che è solo uno dei parametri di giudizio....un esempio di qualcosa di ancora più vuoto che costi 3 volte tanto e suoni bene?
  • fasulettofasuletto
    Posts: 40Member
    Per nano70: hai ragione, ma non posso percorrere qualche centinaia di km per ascoltare due o tre lettori cd del valore 400€. Di negozi alta fedeltà ce ne sono ben pochi!
  • cactus_atomocactus_atomo
    Posts: 32,097Moderator, Redazione

    @fasuletto, capisco la delusione, ma qui su vhf non sono gradire discissioni inerenti le altrte riviste audio, una citazione en passanti va bene, ma una discussione nel merito no.

    enrico

    Enrico - Roma.
  • keenkeen
    Posts: 383Member
    sarebbe da mandare una mail a fedeltà del suono per chiedere alcune cose... chissà se e cosa rispondono......
    nicola
  • fasulettofasuletto
    Posts: 40Member
    Mi scuso con Enrico, il mio intento non è certo quello di voler diffamare nessuno, ma solo quello di mettere in guardia il prossimo dall'acquistare un certo prodotto. Spero non chiudiate questa discussione per aver semplicemente menzionato lo scrittore di un articolo che a mio modo di vedere è quantomeno incompleto. Se serve posso eliminare il nome del suddetto, ma mi sembrerebbe di allinearmi alla disinformazione che vorrei criticare!
  • aris0aris0
    Posts: 787Member
    Ciao, condivido la tua esperienza con AA in quanto anche io in passato ho avuto un lettore di famiglia, che é durato giusto il tempo di comprare 2valvole nuove x provare se la schifezza di suono che produceva derivava da quelle di serie: una volta appurato che faceva cagare di suo, l'ho subito rivenduto perdendoci anche un bel pó.
    L'avevo preso per sostituire un vecchio luxman, ma questo gliele suonava da santa ragione sotto tutti i parametri nonostante avesse 15 anni in più.
    Alfonso Damiano
    www.damianoalfonso.it
  • fracarmenfracarmen
    Posts: 1,350Member
    Ho avuto anche io una esperienza simile con il cd player della stessa casa mcd 203 mkii... meccanica fuori uso dopo pochi giorni e fra l'altro ho scoperto che monta una meccanicha da dvd da 20 euro... poi solita trafila con il centro assistenza. Dopo pochi mesi di nuovo stessi problemi... adesso si trova in garage in attesa che si arrugginisca per gettarlo!!!

    PESSIMO AFFARE!!!! DIFFIDATE!!!
    Lasciate perdere la perfezione... tanto non è ottenibile. Godetevi la musica


    Francesco
  • dadoxdadox
    Posts: 6,104Member
    Ma secondo voi oggigiorno uno dovrebbe ancora sospettare che un lettore cd non sia in grado di riprodurre correttamente un disco senza le pause? Dai, siate sinceri, nessuno avrebbe mai più pensato ad un difetto (se così si può chiamare) simile. Altre cose, costruzione, estetica, materiali, suono, ma non una cavolata di tal fatta. E poi non é detto che anche ascoltandolo uno se ne possa accorgere. Basta che al momento di ascoltare il cd, quest'ultimo ABBIA le pause fra le tracce e il difetto passa inosservato. Francamente in tutta la mia vita mai sentito di una pecca del genere, mai!
    A me poi suona male la storia del chip "datato". I chip si programmano, trattasi evidentemente di una manchevolezza da parte di chi ha preparato quelle eeprom. Probabilmente una corretta riprogrammazione metterebbe tutto a posto, é solo che manco chi ha dato spiegazioni sa cosa esce dalla bocca...il chip non c'entra nulla, é cosa gli hanno infilato dentro che é farlocco.
    Corrado - Ogni riferimento ad assolutismi é puramente casuale.
  • giangi68giangi68
    Posts: 3,980Member
    dadox said:


    A me poi suona male la storia del chip "datato". I chip si programmano, trattasi evidentemente di una manchevolezza da parte di chi ha preparato quelle eeprom. Probabilmente una corretta riprogrammazione metterebbe tutto a posto, é solo che manco chi ha dato spiegazioni sa cosa esce dalla bocca...il chip non c'entra nulla, é cosa gli hanno infilato dentro che é farlocco.

    non credo che chi parla di chip si riferisca alle e2prom della logica ma piuttosto ai DA converter che ahime non sono programmabili.


    I prodotti di questa fascia montano meccaniche e chip di controllo standard che sono "chiuse" alla programmazione o se lo sono sono predefinite in fabbrica, imo.

    Post edited by giangi68 at 2013-01-28 16:34:17
    gianmarco alias giangi: focal 726v <-monsterXP :naim nait 5i <-ramm30 :arcam fmj17cd;
  • dadoxdadox
    Posts: 6,104Member
    giangi68 said:

    dadox said:


    I prodotti di questa fascia montano meccaniche e chip di controllo standard che sono "chiuse" alla programmazione o se lo sono sono predefinite in fabbrica, imo.


    Facendo fede a quel che hai scritto, allora in fabbrica hanno avuto una bella svista!
    Corrado - Ogni riferimento ad assolutismi é puramente casuale.
  • fasulettofasuletto
    Posts: 40Member
    dadox said:

    Ma secondo voi oggigiorno uno dovrebbe ancora sospettare che un lettore cd non sia in grado di riprodurre correttamente un disco senza le pause? Dai, siate sinceri, nessuno avrebbe mai più pensato ad un difetto (se così si può chiamare) simile. Altre cose, costruzione, estetica, materiali, suono, ma non una cavolata di tal fatta. E poi non é detto che anche ascoltandolo uno se ne possa accorgere. Basta che al momento di ascoltare il cd, quest'ultimo ABBIA le pause fra le tracce e il difetto passa inosservato. Francamente in tutta la mia vita mai sentito di una pecca del genere, mai!

    A me poi suona male la storia del chip "datato". I chip si programmano, trattasi evidentemente di una manchevolezza da parte di chi ha preparato quelle eeprom. Probabilmente una corretta riprogrammazione metterebbe tutto a posto, é solo che manco chi ha dato spiegazioni sa cosa esce dalla bocca...il chip non c'entra nulla, é cosa gli hanno infilato dentro che é farlocco.





    Ma ti riferisci a me o a quello che ha scritto la recensione? Perchè in questo caso credo che chi scrive x una rivista importante non si limiti ad ascoltarci il primo cd che capita, ma almeno un live potrebbe ascoltarcelo!
  • aris0aris0
    Posts: 787Member
    Penso anche piú di una: se ricordo bene, quel lettore aveva una logica di funzionamento scritta dai pazienti di un manicomio.
    Se a metà di una canzone premevi il tasto per tornare all'inizio del brano, ti mandava al brano precedente. Complimenti!
    Alfonso Damiano
    www.damianoalfonso.it
  • EVILDEADEVILDEAD
    Posts: 2,746Member
    io ho un advance mcd404( solo meccanica)  abbinato a un onix dac25a e va che è una meraviglia(per il momento,ce l'ho da più di un anno) anch'io ho sentito dire che i lettori cd facevano questo scherzo della pausa,la mia meccanica non l'ho fa questo scherzo per fortuna.mah...
  • roberto 70roberto 70
    Posts: 197Member
    di advance acoustic come elettroniche si può comprare solo i finali,( non i preamplificatori) ottimi come rapporto qualità prezzo. mi incuriosiscono i diffusori serie EL 300-210
  • BeboBebo
    Posts: 25,372Administrator, Moderator, Redazione
    Io non credo che nessun costruttore sia così masochista da mettere in commercio un CDP che mette mezzo secondo di pausa tra un brano e l'altro, anche perchè con la scelta di meccaniche e logiche attuali, non avrebbe senso.
    Credo che sia un problema del suo esemplare e credo anche che sia il negoziante che l'assistenza della casa madre le risponderanno quanto prima. Per il negoziante basta fare una telefonata.
    In ultimo non mi piace che su queste pagine venga messa in dubbio la serietà e la correttezza di altri recensori, specie poi quelli storici e assodati.

    Ottime cose
    Bebo Moroni
    Hic Sunt Leones
  • paolippepaolippe
    Posts: 8,563Member
    fasuletto said:

    Apprezzo che numerosi e in così poco tempo abbiate partecipato a questa discussione. Ognuno è libero di portare la discussione dove più gli pare, ma io ribatto sul fatto che, al di là della quantità di componenti utilizzati, resta il fatto che gente come questo Andio Morotti che scrive su riviste specializzate è davvero in buona fede? L'articolo di cui ho postato il link omette un passaggio cruciale per la valutazione del prodotto, che non può non saltare all'occhio di un esperto! Noi ci fidiamo di riviste e di recensioni che non dicono le cose come stanno! È vero, non scopriamo mica l'acqua calda! Speravo però che in un mondo ormai così di nicchia fosse epurato da certi ciarlatani. Oltretutto di negozi che vendono alta fedeltà ce ne sono ben pochi, quindi ci troviamo spesso a comprare online e a fidarci di pareri di gente "esperta"! Meno male che esistono i forum!



    Mi dispiace molto per quanto descritto.

    Le (non molte) volte che ho ascoltato prodotti Advance Acoustic, ne ho sempre derivato un'ottima impressione, CDP compresi. L'ho anche acquistato per un amico di Fano che ce l'ha da almeno 3 anni (da Free Shop a S. Marino); stasera l'ho contattato e non riferisce alcun salto col live di Vasco "Va Bene va bene Così....."

    Tuttavia, avvenimenti come questo confermano che conviene SEMPRE spendere anche il 30% in più (e non è sempre così poi), ma
    COMPRARE HIFI DA NEGOZI REALI DOVE ASCOLTARE PRIMA CIO' CHE SI VUOLE ACQUISTARE

    E' l'unico modo per essere sicuri.

    ne approfitto per segnalare invece quegli sciacalli che vanno ad ascoltare i migliori prodotti HIFI dai negozianti più disponibili e dopo la prova, se ne vanno ringraziando (nella migliore delle ipotesi) comprando poi lo stesso apparecchio online.

    Se potessi, introdurrei questo comportamento fra i REATI NON PASSIBILI DI CONDIZIONALE.


    :)) :)) :))
    Post edited by paolippe at 2013-01-28 22:39:27
    "Meglio un ottimista che si sbaglia di un pessimista che ha ragione!"
    "La mente è come il paracadute, NON SERVE se non si apre"
    Ciao. Paolo
  • dadoxdadox
    Posts: 6,104Member
    Eh, allora, vedi che é come immagino io? In fabbrica han fatto qualche stupidata, solo che essendo probabilmente cosa scontata che possa verificarsi tale problema, evidentemente nessun addetto ai collaudi avrà minimamente pensato di appurare se si creano pause tracce "automatiche", anzi, magari così impossibile da pensare di includere tale "banale" parametro in un check-up di fabbrica (che francamente, mai e poi mai mi é capitato in tanti anni di incocciare in una magagna simile). Talmente banale che nessuno ci avrà fatto caso.
    Quasi certamente avranno in Sede parecchie lamentele e/o laboratori intasati di questi modelli di lettori.
    Corrado - Ogni riferimento ad assolutismi é puramente casuale.
  • BeboBebo
    Posts: 25,372Administrator, Moderator, Redazione
    Magari è solo uno. Che elementi abbiamo per pensare che sia un difetto esteso a tutte le macchine della produzione? Advance è un colosso francese dell'elettronica di consumo di qualità a prezzi ragionevoli. La progettazione è fatta in Francia e l'esecuzione in Cina. Non si tratta di un cantinaro, e nessun grosso costruttore al mondo metterebbe in giro una partita di macchine difettate, credete a me.
    Adesso sono curioso di vedere come va a finire. Io poi eviterei certi titoli "scandalistici", si può protestare senza infangare e qui siamo a disposizione per capire insieme e se del caso dolerci con importatori e costruttori, come molte volte, e con buon successo, abbiamo fatto.
    Bebo Moroni
    Hic Sunt Leones
  • BeboBebo
    Posts: 25,372Administrator, Moderator, Redazione
    Cambio il titolo, perché nuoce, per un difetto riscontrato da un utente su una singola macchina, a tutta una vasta produzione di qualità. Si può, lo ripeto, protestare senza facili scandalismi.
    Bebo Moroni
    Hic Sunt Leones