Gentili Membri, le discussioni sono momentaneamente chiuse per esigenze legate alla migrazione al nuovo sito. Fanno eccezione le discussioni inerenti la migrazione stessa. VI RACCOMANDIAMO DI NON ACCEDERE AL NUOVO SITO DURANTE QUESTE ORE.
Ma il lettore CD é davvero così determinante?
  • peruzzini
    Posts: 1,302Member
    Lancio una provocazione, che si fonda su alcune mie constatazioni.
    Mi é capitato più volte di confrontare diversi lettori CD di fascia alta, con i medesimi impianti, senza che abbia mai percepito alcuna differenza.
    L'unica volta in cui ho sentito davvero una differenza nel confronto dei lettori CD, é stato quando ho confrontato un lettore CD di fascia economica (circa 300 euro) con un lettore CD di fascia media (circa 1.000 euro), a favore di quest'ultimo. Ma quando ho confrontato un lettore da 1.000 euro con un lettore da 4.000 o 5.000 euro non ho mai percepito differenze!!!!
    Sono fermamente convinto che per quanto riguarda il lettore CD  sia inutile, oltre che dispendioso, puntare su modelli di fascia alta, perché, a differenza degli altri componenti (ampli, pre, diffusori), l'incidenza del lettore CD dai 1.000 euro in su é davvero relativa, e comunque non giustifica il maggior costo.
    Al contrario, un pre da 1.000 euro può suonare in modo totalmente diverso anche rispetto ad un altro pre da 1.000 euro; la stessa cosa dicasi anche per i diffusori e per gli amplificatori.

    Post edited by peruzzini at 2012-10-17 18:12:38
  • flydannyflydanny
    Posts: 10,106Member
    ...Forse oggi non conviene più per via dell'imminente pensionamento del CD come supporto, ma le differenze si sentono.....eccome se si sentono.
    Ovviamente dipende dal setup e da quanto quest'ultimo è selettivo e dettagliato....



    Bye
  • muzarmuzar
    Posts: 1,016Member

    :-&

    moh si scatena l' inferno...

     

    :D
  • antonew
    Posts: 6,778Member
    peruzzini said:

    Lancio una provocazione, che si fonda su alcune mie constatazioni.

    Mi é capitato più volte di confrontare diversi lettori CD di fascia alta, con i medesimi impianti, senza che abbia mai percepito alcuna differenza.
    L'unica volta in cui ho sentito davvero una differenza nel confronto dei lettori CD, é stato quando ho confrontato un lettore CD di fascia economica (circa 300 euro) con un lettore CD di fascia media (circa 1.000 euro), a favore di quest'ultimo. Ma quando ho confrontato un lettore da 1.000 euro con un lettore da 4.000 o 5.000 euro non ho mai percepito differenze!!!!
    Sono fermamente convinto che per quanto riguarda il lettore CD  sia inutile, oltre che dispendioso, puntare su modelli di fascia alta, perché, a differenza degli altri componenti (ampli, pre, diffusori), l'incidenza del lettore CD dai 1.000 euro in su é davvero relativa, e comunque non giustifica il maggior costo.
    Al contrario, un pre da 1.000 euro può suonare in modo totalmente diverso anche rispetto ad un altro pre da 1.000 euro; la stessa cosa dicasi anche per i diffusori e per gli amplificatori.



    probabilmente bastava quel 'buon' lettore cd , probabilmente quegli altri costosi lettori non erano dei buoni cd .
  • ernesto62
    Posts: 4,601Member

    le differenze ci sono seppure piu' sottili se paragonati con ampli o diffusori

  • bob69bob69
    Posts: 3,022Member

    Ovviamente per sentire le "differenze" tra un lettore CD di fascia media ed uno di fascia alta serve anche l'impianto...altrimenti bene il lettore da 1000 euro.Cioè vale a dire che un lettore da 5000 euro và inserito in una catena assai molto più impegnativa per poter saggiare le differenze di un'apparecchio (sorgente) e poi gli ascolti non possono essere effettuati con un paio di ore...ci vuole tempo...


    Saluti Bob

  • sm63sm63
    Posts: 5,854Member
    peruzzini said:

    Lancio una provocazione, che si fonda su alcune mie constatazioni.

    Mi é capitato più volte di confrontare diversi lettori CD di fascia alta, con i medesimi impianti, senza che abbia mai percepito alcuna differenza.
    L'unica volta in cui ho sentito davvero una differenza nel confronto dei lettori CD, é stato quando ho confrontato un lettore CD di fascia economica (circa 300 euro) con un lettore CD di fascia media (circa 1.000 euro), a favore di quest'ultimo. Ma quando ho confrontato un lettore da 1.000 euro con un lettore da 4.000 o 5.000 euro non ho mai percepito differenze!!!!
    Sono fermamente convinto che per quanto riguarda il lettore CD  sia inutile, oltre che dispendioso, puntare su modelli di fascia alta, perché, a differenza degli altri componenti (ampli, pre, diffusori), l'incidenza del lettore CD dai 1.000 euro in su é davvero relativa, e comunque non giustifica il maggior costo.
    Al contrario, un pre da 1.000 euro può suonare in modo totalmente diverso anche rispetto ad un altro pre da 1.000 euro; la stessa cosa dicasi anche per i diffusori e per gli amplificatori.



    Capisco per indicare dove si colloca un componete per le doti si fa riferimento al suo costo nulla di piu' sbagliato se misuriamo le prestazioni con il costo . non so a quale apparecchi fai riferimento volevo solo precisare per esaltare le prestazione serve anche il resto.
  • bungalow bill
    Posts: 20,070Member
    antonew said:

    peruzzini said:

    Lancio una provocazione, che si fonda su alcune mie constatazioni.

    Mi é capitato più volte di confrontare diversi lettori CD di fascia alta, con i medesimi impianti, senza che abbia mai percepito alcuna differenza.
    L'unica volta in cui ho sentito davvero una differenza nel confronto dei lettori CD, é stato quando ho confrontato un lettore CD di fascia economica (circa 300 euro) con un lettore CD di fascia media (circa 1.000 euro), a favore di quest'ultimo. Ma quando ho confrontato un lettore da 1.000 euro con un lettore da 4.000 o 5.000 euro non ho mai percepito differenze!!!!
    Sono fermamente convinto che per quanto riguarda il lettore CD  sia inutile, oltre che dispendioso, puntare su modelli di fascia alta, perché, a differenza degli altri componenti (ampli, pre, diffusori), l'incidenza del lettore CD dai 1.000 euro in su é davvero relativa, e comunque non giustifica il maggior costo.
     





    Condivido al 100%
  • antoniozetaantoniozeta
    Posts: 10,099Member
    peruzzini said:

    Lancio una provocazione, che si fonda su alcune mie constatazioni.

    Mi é capitato più volte di confrontare diversi lettori CD di fascia alta, con i medesimi impianti, senza che abbia mai percepito alcuna differenza.

    L'unica volta in cui ho sentito davvero una differenza nel confronto dei lettori CD, é stato quando ho confrontato un lettore CD di fascia economica (circa 300 euro) con un lettore CD di fascia media (circa 1.000 euro), a favore di quest'ultimo. Ma quando ho confrontato un lettore da 1.000 euro con un lettore da 4.000 o 5.000 euro non ho mai percepito differenze!!!!

    Sono fermamente convinto che per quanto riguarda il lettore CD  sia inutile, oltre che dispendioso, puntare su modelli di fascia alta, perché, a differenza degli altri componenti (ampli, pre, diffusori), l'incidenza del lettore CD dai 1.000 euro in su é davvero relativa, e comunque non giustifica il maggior costo.

    Al contrario, un pre da 1.000 euro può suonare in modo totalmente diverso anche rispetto ad un altro pre da 1.000 euro; la stessa cosa dicasi anche per i diffusori e per gli amplificatori.




    è un pensiero che mi tormenta da tempo...avevo un Marantz CD 6004(circa 450 eur) e il mio negoziante di fiducia mi ha lasciato in prova per una settimana un Nad M5(poco meno di 3000 eur) ebbene non mi vergogno a confessare che non ho percepito differenze sostanziali nemmeno con entrambi i lettori collegati e riproducenti gli stessi cd in versione originale.Mi consolo perchè un mio amico audiofilo ha passata un intera serata a casa mia e non ci ha capito un tubazzo nemmeno lui


    mah! sarò sordo?...può darsi

  • peruzzini
    Posts: 1,302Member

    peruzzini said:

    Lancio una provocazione, che si fonda su alcune mie constatazioni.

    Mi é capitato più volte di confrontare diversi lettori CD di fascia alta, con i medesimi impianti, senza che abbia mai percepito alcuna differenza.

    L'unica volta in cui ho sentito davvero una differenza nel confronto dei lettori CD, é stato quando ho confrontato un lettore CD di fascia economica (circa 300 euro) con un lettore CD di fascia media (circa 1.000 euro), a favore di quest'ultimo. Ma quando ho confrontato un lettore da 1.000 euro con un lettore da 4.000 o 5.000 euro non ho mai percepito differenze!!!!

    Sono fermamente convinto che per quanto riguarda il lettore CD  sia inutile, oltre che dispendioso, puntare su modelli di fascia alta, perché, a differenza degli altri componenti (ampli, pre, diffusori), l'incidenza del lettore CD dai 1.000 euro in su é davvero relativa, e comunque non giustifica il maggior costo.

    Al contrario, un pre da 1.000 euro può suonare in modo totalmente diverso anche rispetto ad un altro pre da 1.000 euro; la stessa cosa dicasi anche per i diffusori e per gli amplificatori.




    è un pensiero che mi tormenta da tempo...avevo un Marantz CD 6004(circa 450 eur) e il mio negoziante di fiducia mi ha lasciato in prova per una settimana un Nad M5(poco meno di 3000 eur) ebbene non mi vergogno a confessare che non ho percepito differenze sostanziali nemmeno con entrambi i lettori collegati e riproducenti gli stessi cd in versione originale.Mi consolo perchè un mio amico audiofilo ha passata un intera serata a casa mia e non ci ha capito un tubazzo nemmeno lui


    mah! sarò sordo?...può darsi



    "meditate Gente...meditate"
  • cristiano_hi-ficristiano_hi-fi
    Posts: 144Member

    Posso dirvi che ho ascoltato il mio arcam cd 73 inserito in un super impianto mcintosh pre + finali monofonici e Wilson Sophia, beh col il mio cd suonava cosi cosi, con un Esoteric x5 suonava meravigliosamente, tutto era al suo posto.

    Il mio cd costava 1050€ di listino e l'Esoteric 6500€ ma il mio cd riusciva a rovinare i quasi 60000€ del resto dell'impianto....provare per credere.

     

    Cristiano

  • flydannyflydanny
    Posts: 10,106Member

    Posso dirvi che ho ascoltato il mio arcam cd 73 inserito in un super impianto mcintosh pre + finali monofonici e Wilson Sophia, beh col il mio cd suonava cosi cosi, con un Esoteric x5 suonava meravigliosamente, tutto era al suo posto.

    Il mio cd costava 1050€ di listino e l'Esoteric 6500€ ma il mio cd riusciva a rovinare i quasi 60000€ del resto dell'impianto....provare per credere.

     

    Cristiano



    "Meditate...gente, meditate!"



    Bye
  • edogheriedogheri
    Posts: 4,681Member
    Ho sperato tanto che nn lo fosse.... :-(
  • antonew
    Posts: 6,778Member
    peruzzini said:

    peruzzini said:

    Lancio una provocazione, che si fonda su alcune mie constatazioni.

    Mi é capitato più volte di confrontare diversi lettori CD di fascia alta, con i medesimi impianti, senza che abbia mai percepito alcuna differenza.

    L'unica volta in cui ho sentito davvero una differenza nel confronto dei lettori CD, é stato quando ho confrontato un lettore CD di fascia economica (circa 300 euro) con un lettore CD di fascia media (circa 1.000 euro), a favore di quest'ultimo. Ma quando ho confrontato un lettore da 1.000 euro con un lettore da 4.000 o 5.000 euro non ho mai percepito differenze!!!!

    Sono fermamente convinto che per quanto riguarda il lettore CD  sia inutile, oltre che dispendioso, puntare su modelli di fascia alta, perché, a differenza degli altri componenti (ampli, pre, diffusori), l'incidenza del lettore CD dai 1.000 euro in su é davvero relativa, e comunque non giustifica il maggior costo.

    Al contrario, un pre da 1.000 euro può suonare in modo totalmente diverso anche rispetto ad un altro pre da 1.000 euro; la stessa cosa dicasi anche per i diffusori e per gli amplificatori.




    è un pensiero che mi tormenta da tempo...avevo un Marantz CD 6004(circa 450 eur) e il mio negoziante di fiducia mi ha lasciato in prova per una settimana un Nad M5(poco meno di 3000 eur) ebbene non mi vergogno a confessare che non ho percepito differenze sostanziali nemmeno con entrambi i lettori collegati e riproducenti gli stessi cd in versione originale.Mi consolo perchè un mio amico audiofilo ha passata un intera serata a casa mia e non ci ha capito un tubazzo nemmeno lui


    mah! sarò sordo?...può darsi



    "meditate Gente...meditate"


    su cosa dovremmo meditare ?
    sul fatto che per colpa di un set-up inadeguato si è limitati ad ascoltare con un lettore onesto , ma anni luce dalla riproduzione reale ?

  • exterminationextermination
    Posts: 8,476Member


    Dal mio punto di vista può "determinare" o se vuoi essere causa di differenze piu o meno apprezzabili...o se volete piu o meno degne di nota ... caso per caso ...ma In ogni caso ...di modesto rilievo se rapportate  a quanto possono "determinare" .. i diffusori :::::::


  • antonew
    Posts: 6,778Member
    i diffusori sono quelli più determinanti , d'accordo , anche perché interagiscono con amplificatore ed ambiente .
    Ma non produrranno mai nulla di buono se il cd player non è all'altezza .
    Come già detto, si rischia ,altrimenti, di non sapere nemmeno cosa il suono 'naturale' .
    Post edited by antonew at 2012-10-17 19:22:34
  • probiprobi
    Posts: 420Member
    Io noto una cosa: mentre con ampli e diffusori percepisci subito una differenza in bene o in male... quando si tratta di sorgenti ho bisogno di ascoltare per un tempo più lungo e con musica che già conosco ma a volta la differenza è molto significativa, secondo me maggiore di quella che si può percepire tra un finale ed un altro.

    In ogni caso bisogna fare attenzione anche al fatto che sempre più elettroniche sono condivise nelle parti essenziali, magari non te ne rendi conto ma ascolti due prodotti molto più simili di quel che pensi.

    Comunque la provocazione di Peruzzini va approfondita perchè mette in luce un "problema" dell'alta fedeltà oggi: la digitalizzazione sta sempre più ammazzando l'eterogenìa che tanto ha animato la passione audiofila, per dirla in altre parole il digitale è digitale e 0 ed 1 sono sempre 0 ed 1 sia su un lettore da 100 euro e su uno da 10.000... poi che la conversione D/A cambi il mondo va bene ma comunque abbiamo sempre macchine, i lettori CD, che per metà, se ben costruiti sono uguali, a prescindere dai prezzi...

    Grazie Peruzzini perchè la tua onesta e spensierata affermazione ha aperto un fronte di discussione poco battuto

    Rob
  • antoniozetaantoniozeta
    Posts: 10,099Member



    Dal mio punto di vista può "determinare" o se vuoi essere causa di differenze piu o meno apprezzabili...o se volete piu o meno degne di nota ... caso per caso ...ma In ogni caso ...di modesto rilievo se rapportate  a quanto possono "determinare" .. i diffusori :::::::



    non solo nei confronti delle differenze determinate dai diffusori ma anche rispetto alle differenze riscontrabili fra sorgenti analogiche..giradischi testine e pre-phono


    sempre rigorosamente IMHO

  • exterminationextermination
    Posts: 8,476Member
    antonew said:

    -omissis.

    Ma non produrranno mai nulla di buono se il cd player non è all'altezza .
    ...

    Convinto te!!

    ps) Io non so nemmeno "cos'è il suono naturale "  puoi spiegarmelo con parole povere

    ops dimenticavo cosa intendi per CD ...non all'altezza?!  e cosa intendi per nulla di buono?!


    Post edited by extermination at 2012-10-17 19:33:02
  • argonauta1973argonauta1973
    Posts: 794Member
    Credo si tratti sempre di proporzioni. È vero che i diffusori sono l'anello che più caratterizza la catena, ma è anche vero che non ha senso pilotare una 800D con un Tamp, come non ha senso inserire un MSB o un DCS in una catena entry level.
    Nel mio caso un Planet 2000 silver ( circa 1000 euro) faceva da collo di bottiglia , con l'inserimento di un nuovo lettore ( 3500 euro tanto per far cifre) la catena si è bilanciata ottimamente.
  • antonew
    Posts: 6,778Member

    antonew said:

    -omissis.

    Ma non produrranno mai nulla di buono se il cd player non è all'altezza .
    ...

    Convinto te!!

    ps) Io non so nemmeno "cos'è il suono naturale "  puoi spiegarmelo con parole povere

    ops dimenticavo cosa intendi per CD ...non all'altezza?!  e cosa intendi per nulla di buono?!




    Mannaggia ,avrò scritto frettolosamente  .
    Ad ogni modo , lascia perdere , non lo capiresti comunque tu .
  • exterminationextermination
    Posts: 8,476Member
    antonew said:

    antonew said:

    -omissis.

    Ma non produrranno mai nulla di buono se il cd player non è all'altezza .
    ...

    Convinto te!!

    ps) Io non so nemmeno "cos'è il suono naturale "  puoi spiegarmelo con parole povere

    ops dimenticavo cosa intendi per CD ...non all'altezza?!  e cosa intendi per nulla di buono?!




    Mannaggia ,avrò scritto frettolosamente  .
    Ad ogni modo , lascia perdere , non lo capiresti comunque tu .




    Eddai ..ce la posso fare ! hihihi
  • lufranzlufranz
    Posts: 31,358Member
    antonew said:

    , ma anni luce dalla riproduzione reale ?

     


    La "RIPRODUZIONE REALE" ? Con un impianto hi-fi e con una registrazione di commercio ?


    image


    Troppo forte... !!!!!


     

  • pepe57pepe57
    Posts: 10,610Industry
    A mio avviso due differenti CDP possono essere ben distinti anche a parità di valori in gioco però se uno dei due offre un risultato che rispetto al precedente "è tutt' altra cosa (in meglio/peggio)", allora tendo a credere che l' impianto non sia a posto.
    Dall' altra parte, sempre a mio parere, due CDP impostati con una filosofia sonica simili e dal costo completamente diverso, non mi faranno ascoltare cose molto diverse fra loro.
    Non escludo piccole differenze, ma se al mio orecchio e nel mio sistema non le percepisco che problema mi dovrei porre?
    Per me la fonte digitale è l' elemento che "sento" meno.
    In prima posizione metto quasi a pari merito (che intervengono sul risultato finale su parametri diversi e complementari) le casse ed il sistema analogico (chiamiamolo giradischi per fare prima).
    Poi le elettroniche ed infine lettore CD.
    Cavi ed accessori non li prendo quasi in considerazione se non come eventuale estrema rifinitura da farsi a risultato già ottenuto.

    :)

    Pietro
  • luckyjopcluckyjopc
    Posts: 12,671Member

    Quando passai da un rotel 991(circa due milioni e mezzo di vecchie lire) ad un accu dp 55 v(poco più di 5000 euro la differenza si sentì eccome.Altra classe ,sistema cambiato da così a così. 

    Quando passai dal 55v al 78  sentii ancora  differenza sebbene in maniera meno pronunciata.

    Ho l'impressione che più si sale di livello più le differenze si facciano meno marcate e non proporzionali all'esborso.

  • antonew
    Posts: 6,778Member
    lufranz, come da 'nick ' datti ai trenini che è meglio .
    Ovviamente reale è per far capire che mentre ci sono lettori che ci si approssimano , la maggior parte è anni luce anche da questa .
    Post edited by antonew at 2012-10-17 19:54:00
  • -ERRE--ERRE-
    Posts: 358Member
    Cito alcuni episodi che mi sovvengono:

    -Con amici ci siamo divertiti a confrontare lettori da 5mila€ e le differenze si sentono.
    -Abbiamo sentito lettori di fascia media modificati dare paga a lettori dal costo triplo.
    -Abbiamo assistito all' "esibizione" di un lettore da 14mila € che ha dato paga insindacabile a lettori di metà valore economico.
    -Mi sono ritrovato in negozio ad assistere alla seduta di ascolto di un cliente che sulle prime rimaneva piuttosto deluso dal suono strillante che usciva dai diffusori, cambiato lettore con un modello di altro brand ma della stessa fascia di prezzo il tutto si è riequilibrato ed il cliente si è portato a casa i diffusori.
    -ho provato nel mio impianto tanto per curiosità a leggere i CD con il lettorino BluRay  dal costo di 150€ ed era tutto estremamente impastato e compresso.

    Mi sento quindi di affermare che le differenze fra i vari lettori ci sono; Probabilmente la resa non sarà nella totalità dei casi pari al valore economico del lettore, ma questa è un altra storia, i CD player non suonano tutti uguali ;)
  • exterminationextermination
    Posts: 8,476Member
    antonew said:


    Ovviamente reale è per far capire che mentre ci sono lettori che ci si approssimano , la maggior parte è anni luce anche da questa .




    Puoi fare.. di meglio ...dai dai (:>)
  • hfascihfasci
    Posts: 1,463Member

    Per me le differenze, se ci sono, sono prevalentemente "software" cioè legate alla lettura, alla riproduduzione e alla conversione del file digitale in analogico. Piccole differenze potrebbero anche derivare dai dispositivi elettrici ed elettronici a valle del convertitore. 


    Silvano

  • exterminationextermination
    Posts: 8,476Member
    -ERRE- said:

    Mi sento quindi di affermare che le differenze fra i vari lettori ci sono;

    E ci mancherebbe altro!
  • luckyjopcluckyjopc
    Posts: 12,671Member
    In questo thread si sta scoprendo davvero l'acqua calda. Chi non sente mai differenze:a)è sordo ;b)ha ascoltato solo il compattone dei genitori anni 80 e l'mp3 adesso